Feed RSS

Archivi del giorno: 12 aprile 2011

Princess Cruise: Royal Princess in anteprima

Inserito il

Princess Cruises, rappresentata in esclusiva in Italia da Gioco Viaggi, Tour & Cruise Operator, sceglie il nome della sua prossima unità, attualmente in costruzione nei Cantieri Navali Fincantieri a Monfalcone dove è da poco avvenuto il taglio della prima lastra d’acciaio.
Si chiamerà Royal Princess e sarà la terza nave della compagnia con questo nome: 141.000 tonnellate di stazza e una capacità di 3.600 passeggeri.
L’inaugurazione è fissata per la primavera del 2013, rappresenta un’evoluzione delle precedenti unità con caratteristiche e strutture di bordo innovative e 24.000 mq di aree pubbliche. Royal Princess sarà, inoltre, la prima di due navi gemelle, il debutto della seconda è previsto per il 2014.
Una delle novità più esclusive rese note in anteprima dalla compagnia è il SeaWalk, un ponte sospeso sul mare otto metri oltre l’estremità della nave, con pavimento in vetro, per uno spettacolo mozzafiato a 30 metri d’altezza.
Completa l’area il SeaView Bar, anch’esso sospeso sul mare.

Sui ponti più alti, Royal Princess propone una nuova piscina riservata agli adulti circondata da sette cabanas per un totale relax.
Due grandi piscine fiancheggiano un isolotto caraibico che alla sera si trasforma in un dance club con musica e giochi di luce che si proiettano sull’acqua.

L’area Sanctuary (zona relax per soli adulti) verrà notevolmente ampliata e arricchita di nuovi servizi. L’apprezzato Movies Under The Stars verrà ingrandito e offrirà una maggiore definizione. La Piazza Atrium sarà sviluppata in maniera significativa e diverrà il luogo nel quale consumare pasti leggeri e drink, conoscere nuove persone, fare shopping e divertirsi.
Tutte le cabine esterne a bordo di Royal Princess saranno dotate di balcone, l’80% delle cabine complessive.

Safari in mare? Le Filippine lanciano il Seafari

Inserito il

Il Dipartimento del Turismo delle Filippine ha indetto il primo Philippines Dive Seafari che si svolgerà dal 25 aprile al 5 maggio 2011.
Diverse le località selezionate per il grande evento: Anilao nelle Batangas, le isole Coron a nord di Palawan, Balicasag e Cabilao a Bohol e l’isola di Samal a Davao.
Il concorso, di fama internazionale, coinvolgerà partecipanti di tutto il mondo e inviterà dive operator, dive club e fotografi a scoprire la ricchezza dei fondali filippini ricchi di pesci, conchiglie, invertebrati, oltre 800 specie di coralli, creature insolite e quasi fantastiche rendono questi fondali tra i più conosciuti a livello internazionale. Guidati da fotografi subacquei di fama internazionale, quali Bob Whorton, Robert Yin, Dave Allen, Alex Wu e dei migliori professionisti locali, i partecipanti si potranno confrontare in tre diverse categorie (Principianti, Intermedi, Esperti), a seconda del proprio livello.
Le immagini verranno scattate nel periodo dal 26 aprile al 1 maggio, durante il soggiorno in una delle 4 destinazioni prescelte, e saranno poi immediatamente sviluppate ed esposte a partire dal 4 maggio in una mostra dedicata organizzata presso l’Ayala Museum di Manila. Dodici i vincitori previsti: uno per ogni categoria, moltiplicati per le 4 destinazioni prescelte. Tra questi sarà poi incoronato il primo e assoluto “Seafari Photo Competition/National MAD Special Edition 2011 Grand Champion!”.
Le sedi regionali del Dipartimento del Turismo stanno invitando partecipanti da tutto il mondo e anche l’Italia sarà rappresentata da una piccola delegazione, che volerà nelle Filippine per rendere questi fondali e il “seafari” sempre più popolari anche nel nostro Paese.

India, il paradiso dello shopping

Inserito il

La scelta e le tentazioni dello shopping in India sono vaste quanto le sue dimensioni. Qui sono prodotti tessuti molto particolari, con colori e qualità impossibili da trovare in altri luoghi. Le sete, spesso intessute di fili d’oro, e i cotoni sono un classico degli acquisti, come i sari e gli scialli, tesori dell’arte e dell’artigianato indiano offrono una varietà infinita di proposte.

Per i patiti dello shopping non può certamente mancare una visita nei bazaar. Ogni città in India ha più di un bazaar, con esposizioni di frutta, spezie, tessuti, oggettistica e sari di ogni misura e colore. Qui si possono trovare piatti, vasi e coppe di marmo intarsiato di pietre dure, monili di tormaline multicolori, oggetti in ebano o in legno di sandalo, di ottone o di cuoio o di terracotta. I prezzi sono molto economici, con una scelta infinita e si può trascorrere un intero pomeriggio a provare di tutto, sempre accolti da un sorriso e molta disponibilità.
Come alternativa ci sono gli empori statali dislocati in quasi tutte le grandi città e dove si possono acquistare tappeti in lana e in seta dagli stupendi disegni, pietre dure, zaffiri, rubini, smeraldi, pietre di luna, perle e gioielli d’oro a 22 carati. La qualità dei prodotti è buona. I gioielli e metalli preziosi vanno a peso con prezzi fissi.
Ma la Regione che è certamente il paradiso dello shopping è Il Rajasthan. Nelle città dei maharajah, tra visite agli antichi palazzi reali, città fortificate, escursioni nel deserto, è impossibile resistere alla tentazione di una stoffa, un gioiello o un dipinto. Ogni città è famosa per un suo prodotto specifico: Jaipur è rinomata per i gioielli, Jodhpur è famosa per l’antiquariato e i tessuti, Udaipur per la pittura e le rilegature e Jaisalmer per i tessuti.

Un consiglio prima di partire per l’India: al chek-in imbarcate una valigia “light”!

Amsterdam, riapre il Museo marittimo

Inserito il

Dopo una ristrutturazione durata quattro anni, lo storico edificio che ospita il Nederlands Scheepvaart Museum, Museo Navale Olandese di Amsterdam è stato riportato al suo antico splendore e riaprirà nell’estate 2011 con tre mostre a tema per famiglie e scuole ed anche sette mostre che daranno un’idea delle camere del tesoro decorate del museo.
Il museo si trova all’interno dell’ex arsenale della Marina olandese, un enorme edificio del 1656 sostenuto da 18.000 pali su un isolotto del fiume Oosterdok. All’interno è conservata la più grande collezione al mondo di barche: modellini di navi, carte e mappe nautiche, dipinti d’epoca, cimeli, strumenti nautici  e documenti illustrano la storia marittima dei Paesi Bassi. La parte più affascinante è sicuramente la collezione  dei modellini di navi: oltre 500, tra navi da guerra, mercantili, passeggeri. Sono oltre una trentina le sale con documenti, modelli, e antichità, con una particolare attenzione al periodo del XVII secolo, chiamato Gouden Eeuw, secolo d’oro, epoca in cui l’Olanda dominava i sette mari con i suoi commerci.
Il museo è molto interessante sia per adulti che per giovani e bambini: i primi possono ripercorre la storia della marina olandese dal tempo dei romani fino alle imprese della Compagnia delle Indie, mentre i secondi possono giocare su una vera nave della Compagnia ormeggiata nel canale antistante il museo. Uno dei punti forti dell’esposizione sarà un viaggio virtuale pieno di effetti speciali.

http://www.scheepvaartmuseum.nl