Feed RSS

Archivi del giorno: 23 maggio 2011

Per non dimenticare: 23 maggio 1992, strage di Capaci

Inserito il

La mafia non è affatto invincibile. È un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni

Giovanni Falcone
(Palermo, 20 maggio 1939 – Capaci, 23 maggio 1992), magistrato ed eroe italiano

Il 23 maggio 1992 una bomba venne fatta esplodere sull’autostrada A29, all’altezza dello svincolo di Capaci. Con il giudice Falcone, persero la vita anche la moglie, Francesca Morvillo e gli uomini di scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.
Giovanni Falcone era impegnato nella lotta alla mafia, tra le sue parole non possiamo non ricordare “Gli uomini passano, le idee restano e continuano a camminare sulle gambe di altri uomini”. La figura di Giovanni Falcone rappresenta un pilastro fondamentale nella lotta alla mafia e più in generale nella storia della Repubblica Italiana; uno straordinario esempio di fiducia e dedizione alle istituzioni: la fedeltà incondizionata di Falcone per lo Stato è stata a lungo espressa come un’anomalia, rispetto alla Sicilia e al suo capoluogo Palermo che dopo la sua morte sembrano aver finalmente ritrovato il coraggio di combattere la piaga della malavita.
Numerose sono state oggi le manifestazioni per ricordare la figura di uno dei giudici, insieme a Paolo Borsellino e tanti altri, che per combattere la mafia e “Cosa Nostra” persero tragicamente la vita solo per essere stati uomini fedeli allo Stato.
Maria Falcone, sorella del giudice, presidente della fondazione dedicata al magistrato, nel giorno del 19° anniversario della sua morte, afferma: “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino sono due eroi moderni con un percorso umano e professionale segnato da un altissimo senso dello Stato, la cui missione ha tracciato un crocevia fondamentale nella storia del nostro Paese. Nell’anno delle celebrazioni per i centocinquanta anni dell’Unità d’Italia, la loro memoria, più vivida che mai, accende un riflettore sui valori fondanti delle democrazie moderne. Democrazie che spesso, per raggiungere il loro compimento, si sono avvalse di uomini come loro. Uomini che hanno donato la propria vita per garantire libertà e giustizia. Che hanno saputo interpretare, con grande sensibilità, un preciso momento storico, offrendo a tutti gli italiani un contributo di amore per la propria patria. L’esempio del sacrificio di Falcone e Borsellino significa oggi fare comprendere a tutti, ma soprattutto ai giovani, quanto sia importante credere e difendere i valori della nostra Costituzione”.

Torna il Dine About Town di San Francisco

Inserito il

Dine About Town di San Francisco torna nella sua edizione estiva per il decimo anno dal 1 al 15 giugno 2011, offrendo a residenti e visitatori un incentivo per un’esperienza gastronomica di San Francisco nei migliori ristoranti a prezzi promozionali.
I clienti possono scegliere tra più di 100 ristoranti partecipanti alla promozione che offriranno un pranzo a due portate per $17.95 e/o una cena di tre portate per $34.95. Questi prezzi rappresentano fino al 25% di risparmio sul prezzo regolare di un menu à la carte. L’elenco completo di ristorante Dine About Town San Francisco è pubblicato su http://www.dineabouttown.com a partire dal 1 maggio 2011.

Polinesia in festa per l’Heiva Nui

Inserito il

L’estate è davvero unica in Polinesia con eventi di grande respiro e una natura mozzafiato, tradizioni e sport polinesiani, spiagge vulcaniche e siti archeologici. Da non perdere, l’Heiva Nui, la grande festa che anima Tahiti e le sue isole da fine giugno a fine luglio.
Ogni anno, Tahiti celebra infatti l’Heiva Nui (Heiva in Tahitiano vuol dire festa e Nui vuol dire grande): ballerini, cantanti, atleti e artigiani provenienti dai cinque arcipelaghi della Polinesia Francese si radunano sull’isola per essere parte dell’emozionante rassegna in onore della cultura polinesiana. Per un intero mese, Tahiti diventa teatro di manifestazioni sportive, fra cui Heiva va’a i Tahiti, le classiche gare di va’a (la tradizionale piroga polinesiana) e l’Heiva Tu’aro ma’ohi, caratteristiche competizioni Maohi come l’arrampicata sulle palme da cocco, il sollevamento di pietre o le corse dei portatori di frutta. Parallelamente, le scuole di canto e danza polinesiana, la tradizionale Ori Tahiti, si esibiscono durante le giornate che preparano al momento clou della grande festa: la serata delle premiazioni, che quest’anno cade il 22 luglio, durante la quale si decretano i vincitori.
Agli spettacoli dell’Heiva possono essere alternate alle tante attività ed escursioni che offre Tahiti. Il modo migliore per scoprire il cuore verde dell’isola, ad esempio, è fare trekking alla scoperta della valle di Papenoo, ricca di siti archeologici e spettacolari cascate. La scalata del monte Aorai (2.066 m) è molto piacevole e si può fare anche senza una guida. Per i fanatici del fitness, va tenuto presente però che ci sono diversi percorsi professionali di hiking e mountain climbing che durano anche diversi giorni. Gli amanti del mare, invece, possono scoprire la costa a ridosso della baia di Punaauia noleggiando un catamarano o, se neofiti, prendere delle lezioni di vela. I più intrepidi possono cimentarsi con le lezioni di canoa tradizionale polinesiana o di surf, mentre chi vuole godersi una vacanza all’insegna del relax può semplicemente assistere alle gare di surf che si tengono a Tehaupoo, sulla costa ovest di Tahiti, che ogni anno ospita i trial e le gare del Billabong Tahiti Pro.

“Se mi vuoi bene il 23 maggio regalami un libro”

Inserito il

“Se mi vuoi bene il 23 maggio regalami un libro” è il titolo della campagna di sensibilizzazione organizzata e promossa anche quest’anno, in occasione della Giornata Nazionale per la Promozione della Lettura del 23 maggio, dall’AIE – Associazione Italiana Editori e dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni Culturali in collaborazione con Anci, Upi e l’Associazione Librai Italiani. Regalare un libro è infatti un gesto di profondo affetto oltre che un modo per infondere negli altri la voglia di leggere e un modo per far circolare la cultura e le idee.
Il 23 maggio è in realtà soltanto il culmine di questa iniziativa che ha già visto il suo inizio nella giornata del 16 maggio. Durante l’arco di questa settimana circa 1.300 librerie italiane sono rimaste aperte oltre il loro orario per permettere ai clienti di avere più tempo per fare acquisti: imperdibili gli sconti a disposizione di tutti i clienti e 750mila segnalibri, appositamente realizzati per questa occasione, in omaggio per ogni acquisto.
Un ricchissimo calendario di eventi collaterali, organizzati in tutta Italia, l’elenco è disponibile nell’apposita sezione del sito internet Ibookyou. In questi giorni gli appassionati del libro e della cultura, hanno potuto scegliere tra presentazioni con autori in luoghi insoliti (in lavanderia, sul prato, al mare ecc.), spettacoli teatrali, colazioni e aperitivi letterari, reading e maratone di lettura, letture con proiezioni e accompagnamenti musicali live, eventi in librerie e biblioteche di Comuni e luoghi pubblici scuole comprese, convegni, Festival e manifestazioni. Tutto quanto possa spingere alla lettura, a far conoscere autori meno noti e scoprire o riscoprire libri e letture. Un lettura per tutti, anche con iniziative dedicate agli ipovedenti. Eventi che portano all’acquisto di un libro per regalarlo a qualcuno che si ama, ma anche scambi di libri portati da casa, e libri regalati ai visitatori dai musei.
La campagna di valorizzazione della lettura ha pacificamente “invaso” anche i mezzi di trasporto pubblico delle maggiori città italiane, con 44 maxi retro degli autobus di Milano, 60 a Roma, 25 a Napoli, oltre a passare in più di 430 spot radio su tutte le principali emittenti e in oltre 100 spot tv su Rai e Mediaset. Gianrico Carofiglio, Benedetta Parodi e Roberto Saviano sono stati i tre grandi testimonial di questa importante iniziativa. Tre scrittori molto diversi tra di loro accomunati però dall’amore per i libri e per la scrittura, protagonisti di pubblicità e spot sia radiofonici che televisivi, tre voci diverse ma tutte identiche nell’affermare “se mi vuoi bene, il 23 maggio regalami un libro”!