Feed RSS

Archivi del giorno: 20 agosto 2011

Provincia di Ferrara: una guida al cineturismo del territorio ferrarese

Inserito il

La storia che lega la città di Ferrara alla storia del Grande Cinema è lunga cento anni, durante i quali grandi attori e famosi registi italiani hanno vissuto, condiviso e interpretato il territorio estense e la sua tradizione, rendendoli immortali nelle loro pellicole.
Da qui è nato lo spunto che ha portato alla realizzazione di “Provincia di Ferrara: terra e cinema”, la prima guida al cineturismo del territorio ferrarese ideata e realizzata da Provincia e Camera di Commercio di Ferrara e stampata bilingue (italiano e inglese) in 10.000 copie. È rivolta a tutti gli appassionati di cinema che potranno, così, ripercorrere idealmente i luoghi del territorio ferrarese che hanno ospitato nel corso dei decenni film e fiction. Ottanta i film passati in rassegna, a ciascuno dei quali è dedicata una scheda contenente trama, luoghi di ambientazione, informazioni tecniche e suggestive foto, alcune delle quali scattate direttamente sui set.
Il tutto, poi, corredato da dettagliate mappe (una sulla città di Ferrara ed una sul territorio provinciale) ed approfondimenti sui grandi protagonisti ferraresi dello schermo e sugli itinerari attraverso i quali poter scoprire location e scene di ambientazione dei film stessi: uno strumento pratico e maneggevole, quindi, che darà al lettore la possibilità di ritrovarsi idealmente all’interno dei set cinematografici condividendo, per un attimo, le emozioni e le sensazioni vissute dai protagonisti.

Annunci

A Farnese, Tuscia, la sagra della pastorizia: enogastronomia e visite guidate

Inserito il

Si svolgerà a Farnese, centro agricolo situato nell’Alto Viterbese a ridosso della Selva del Lamone e a due passi dalla distrutta città di Castro, dal 25 al 28 agosto, la Sagra della Pastorizia, una rassegna enogastronomica che intende affrontare anche alcune problematiche del settore con un convegno “L’allevamento ovino nel Lazio. Intervenire prima che sia troppo tardi”.
La rassegna, giunta alla sua quarta edizione, è promossa dall’Associazione Agropastorizia Farnesiana-Sarda, in collaborazione con la Regione Lazio, la Provincia di Viterbo, la Camera di Commercio di Viterbo e l’Amministrazione comunale di Farnese, con il patrocinio della Riserva Naturale “Selva del Lamone”, dell’Arsial e della Confesercenti di Viterbo, e con il sostegno della BCC Pitigliano e della BCC Tuscia.
Lo scorso anno la manifestazione ha richiamato nella piccola località della Tuscia oltre 8.000 visitatori che nei quattro giorni di festa hanno potuto assistere a spettacoli musicali e folcloristici e degustare cene tipiche della tradizione farnesiana e sarda.
Com’è noto, infatti, è ormai da oltre mezzo secolo che le popolazioni pastorizie della Sardegna hanno trovato nella Tuscia un loro habitat naturale dando vita allo sviluppo di una attività che in breve tempo si è imposta come volano dell’economia locale. Oggi il forte connubio tra pastorizia e tradizione agroalimentare che si è venuto a creare, rende omaggio ad entrambe le culture. Oltre all’apertura di stand per la degustazione, in programma ci sono visite guidate dell’area protetta della “Selva del Lamone”, mostre di macchine e attrezzi per l’agricoltura, esibizioni dei pastori che si cimenteranno nella preparazione dei tipici prodotti caseari (ricotta, formaggi e latticini) e molte altre iniziative a carattere culturale.