Feed RSS

Archivi del giorno: 7 settembre 2011

101 cose da fare in Italia divertendosi a costo zero: un libro tutto da leggere

Viaggiare, andare in vacanza divertendosi, e senza spendere un euro?
La risposta  è tra   i 101 i consigli che offre il divertente libro di Isa Grassano, giornalista professionista che si occupa prevalentemente di turismo e di enogastronomia, e collabora con numerose testate. Il volumetto, uscito in libreria a fine luglio, edizioni Newton e Compton si chiama “101 cose divertenti, insolite e curiose da fare gratis in Italia, almeno una volta nella vita”.
La crisi è stata ispiratrice e i suggerimenti, tantissimi, offerti dall’autrice sono tutti da tenere a mente.
Amate la natura, il verde e le passeggiate? Non c’è che l’imbarazzo della scelta.
Si possono calcare le orme del Santo Patrono di Italia sul “Cammino di Francesco” a Rieti, lungo un percorso immerso nei boschi di 800 chilometri, ed arrivare a vedere anche la casa dove suonava Lucio Battisti (originario della zona), in un misto di sacro e di profano. Oppure si può fare birdwatching nell’Oasi di Punte Alberete, Ravenna, nel parco del Delta del Po, che ricorda una “piccola Camargue”. In Sardegna, invece, da non perdere la possibilità di fotografare da vicino gli ultimi cavalli selvaggi d’Europa in Sardegna, nella Giara di Gesturi (Oristano): calpestano il terreno quasi danzassero un flamenco e l’eco dei loro zoccoli risuona a lungo, nelle orecchie.
Il mare è la vostra passione?
A Vieste si può esplorare il fondale incontaminato e ascoltare la “voce delle conchiglie”. A Cervia, si può addirittura giocare sul litorale con un aquilone, dopo aver imparato a costruire un modello originale.
Preferite la montagna?
Nello scenario spettacolare delle Dolomiti, “certificato” Unesco, al piacere della vacanza si unisce quello del viaggio con la fantasia, senza costi aggiuntivi. Un piacevole rifugio. E si chiama proprio “Un libro, un rifugio” l’appuntamento culturale che riempie le giornate da luglio a settembre, nei comuni di Corvara, Badia e La Villa.
Volete godervi tutta l’Italia?
Scegliete quella in miniatura di Rimini. Se siete nati nel periodo estivo il biglietto non si paga ed è un’ottima occasione per festeggiare il compleanno in maniera insolita, passando nel giro di qualche ora dalle gondole di Venezia, ai trulli di Alberobello

Olimpiadi 2020: Roma candidata insieme ad altre 5 città

Oltre a Roma, sono cinque le città che hanno presentato la candidatura ad ospitare le Olimpiadi del 2020.
Lo ha reso noto il Cio sul suo sito internet, ufficializzando i nomi delle candidate: la nostra Capitale dovrà confrontarsi con Madrid, Tokyo, Istanbul, Doha e Baku, capitale dell’Azerbaijan. Le sei città in questione hanno presentato la lettera di candidatura da parte dei rispettivi Comitati olimpici entro il termine stabilito del primo settembre.
La prossima tappa della corsa per l’assegnazione delle Olimpiadi 2020 è fissata per il 15 febbraio 2012, data limite per la presentazione delle lettere di garanzia da parte dei comitati olimpici nazionali al Cio. A maggio 2012 sarà operata una prima selezione e saranno eliminate le candidate con un dossier non solido. A gennaio 2013 i dossier saranno sottoposti alla valutazione finale del Cio che deciderà la finaliste tra febbraio e aprile.
La scelta della città che ospiterà i Giochi del 2020 avverrà, infine, il 7 settembre del 2013 a Buenos Aires.