Feed RSS

Archivi del giorno: 20 dicembre 2011

Turismo spaziale, la nuova sfida di Mondial Assistance

AGA International S.A., operativa in Italia con il marchio Mondial Assistance, ha stretto una partnership con l’International Space Transport Association (Ista) in vista dello sviluppo del turismo spaziale: i due partner si impegnano ad accompagnare i viaggiatori prima, durante e dopo il viaggio nello spazio, per garantire un’esperienza sicura, serena e confortevole.
Il primo volo commerciale è programmato per ottobre 2012. È la prima volta nella storia in cui l’industria spaziale sottoscrive un’assicurazione per questo tipo di missione. Non è mai accaduto prima, infatti, che i viaggiatori dello spazio e gli operatori di voli spaziali riuscissero a ottenere una copertura assicurativa. La compagnia sta sviluppando, insieme con l’Ista, un’ampia gamma di assicurazioni per potenziali turisti e scienziati che lavorano nello spazio e per chi opera nel settore, come Virgin Galactic, Xcor e SpaceLinq, oltre a soluzioni di assistenza medica, consulenza e assistenza alla persona. AGA International S.A. si propone di accompagnare i viaggiatori, con le loro famiglie, in tutte le fasi della spedizione nello spazio.

Il Fado entra a far parte dell’UNESCO

Il Fado entra a far parte del Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO. Il comitato intergovernativo per la Salvaguardia del patrimonio Immateriale ha decretato l’ingresso di cinque nuovi elementi nella lista rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità: il rituale della coltivazione del riso Mibu no Hana Taue e la danza sacra Sada Shin Noh (Giappone), le pratiche culturali e le espressioni legate allo strumento del Balafon (Mali e Burkina Faso), la musica Mariachi (Messico) e il Fado, genere musicale popolare nato sulle strade di Lisbona negli anni ’20 dell’Ottocento.
Ci sono due generi diversi, il fado di Lisbona e il fado di Coimbra; anche se il fado di Lisbona è più conosciuto, il fado di Coimbra, nella regione centro Portogallo, è più particolare: è cantato da uomini. Questa nomina premia lo sforzo congiunto di tutte le istituzioni portoghesi, con archivi e musei che hanno permesso la conservazione della storia del Fado negli ultimi due secoli. La candidatura è stata supportata da tutti i centri culturali di tradizione “fadista” e dalle associazioni professionali che rappresentano i musicisti, gli autori e gli editori relativi al Fado, oltre che da decine di singole figure chiave. Notevole anche l’impegno dei ricercatori dentro e fuori le università, che si sono occupati di compilare le registrazioni storiche, preparare le ristampe, organizzare antologie di brani, testi e iconografie.