Feed RSS

Archivi del giorno: 28 gennaio 2012

Repubblica Dominicana, al via la regata di Casa de Campo

Inserito il

Prenderà il via il 7 febbraio, e si concluderà il 12 febbraio, la VII edizione della tradizionale Regata di Casa de Campo organizzata dal Casa de Campo Yacht Club.
L’evento riunisce i marinai di Italia, Germania, Porto Rico, Francia e Repubblica Dominicana, che si confronteranno in una competizione nelle acque di La Romana, ormai rinomata a livello internazione.
I 38 velisti nazionali e da tutto il mondo, che hanno confermato la partecipazione alla regata dominicana, gareggeranno per ottenere il miglior punteggio nelle classi A, Racing, B e C o Cruising e nella classe Catamarano.

Brasile: meno di 1.000 giorni Mondiali

Inserito il

Mancano meno di 1.000 giorni alla cerimonia d’apertura della Coppa del Mondo FIFA 2014 ospitata in Brasile, e il Paese è mobilitato a tutti i livelli nei preparativi per il grande evento sportivo.
Si parla di investimenti complessivi per oltre 24 miliardi di Reais, suddivisi in 5,50 miliardi per la ristrutturazione e l’ampliamento di 13 aeroporti e sette porti, 11,9 miliardi per infrastrutture nelle 12 città sede degli incontri di calcio del torneo e 6,9 miliardi per la ristrutturazione e l’adeguamento alle certificazioni ambientali (e in alcuni casi la demolizione e il rifacimento ex novo) di 12 stadi di calcio. Si stima che la Coppa del Mondo FIFA 2014 lascerà in eredità al Brasile non solo le opere portate a termine, ma anche un contributo alla crescita del Pil pari a 183,2 miliardi di Reais “spalmati” fino al 2019, ovvero un +0,4% annuo tra stimoli diretti e indiretti all’economia.
È possibile seguire “in tempo reale” l’avanzamento dei lavori nei cantieri delle strutture per la Coppa del Mondo FIFA 2014 visitando il portale web Portal da Copa (www.copa2014.gov.br), messo online dal governo federale brasiliano. Il nuovo portale è strutturato con notizie, numeri, statistiche e curiosità sulla Coppa del Mondo FIFA e sul Brasile. Ad esempio, c’è una sezione che permette di fare conoscenza con 12 tra le più importati città del Brasile e la loro tradizione calcistica. Ci sono molte altre informazioni utili al turista come cenni storici sulle città, i monumenti e le attrazioni da visitare, le specialità gastronomiche da gustare, le mappe della viabilità urbana e i collegamenti (domestici e internazionali). Disponibile in lingua portoghese, inglese e spagnola, il Portal da Copa è solo una delle iniziative realizzate dal governo federale brasiliano per promuovere la Coppa del Mondo FIFA 2014 e l’immagine del Paese all’estero.
Embratur, Ente federale di promozione turistica, sta lavorando allo sviluppo di contenuti specializzati riguardanti le mete e i prodotti turistici brasiliani. A partire dalle 12 città sede, tali percorsi si snoderanno in tutto il Brasile, incentivando i turisti a visitare anche quegli Stati che non ospitano direttamente gli incontri di calcio, promuovendo così la decentralizzazione dei benefici dell’evento a vantaggio dell’intero territorio nazionale. Il Brasile prevede, infatti,  di ricevere oltre seimila turisti stranieri durante i Mondiali FIFA 2014. Fare uscire questi visitatori dalle città sede delle partite per far conoscere loro altre destinazioni turistiche nei dintorni è proprio uno degli obiettivi principali del ministero del Turismo brasiliano e di Embratur.

Washington: mostre di Picasso, Mirò e… un menù catalano

Inserito il

Ricca stagione di mostre a Washington. Dal 9 gennaio fino al 6 maggio alla National Gallery of Art viene presentata Picasso’s Drawings, 1890-1921, una sessantina di opere che spaziano in un periodo di 30 anni, dai primi studi accademici del fine ‘800 fino alle grandi opere dei primi anni 20, includendo le innovazioni radicali del cubismo e del collage. L’ingresso alla mostra è gratuito.
Dal 6 maggio al 12 agosto entra in scena, sempre alla National Gallery of Art, Joan Mirò. L’amore dell’artista per la sua terra natale, la Catalogna, e la sua reazione alla guerra civile spagnola sono i temi principali di questa rassegna che raccoglie 80 opere, tra cui dipinti, lavori su carta e sculture. La National Gallery of Art Gallery sarà l’unica tappa americana di questa mostra a ingresso gratuito (gratuite anche le visite guidate in italiano). Per l’occasione lo chef spagnolo Josè Andres creerà un menù speciale ispirato alla Catalogna da gustare presso il Garden Cafè all’interno della National Gallery of Art.