Feed RSS

Archivi del giorno: 8 novembre 2012

A Torino il Congresso degli architetti del paesaggio

Inserito il

Nel corso dell’International Federation of Landscape  Architects (IFLA) World Congress 2012 svoltosi a Cape Town, Sudafrica, la  città di Torino è stata scelta come sede della prossima edizione del  congresso, in programma per il 2016.
L’evento (che porterà in  città circa 3.000 delegati, per un totale di oltre 9.000 pernottamenti)  genererà una forte ricaduta economica sul territorio. La  candidatura del capoluogo piemontese, promossa dall’Associazione  Italiana di Architettura del Paesaggio, è stata presentata dal Servizio  centrale attività internazionali e dal Servizio urbanizzazioni del  Comune di Torino con il supporto di Turismo Torino e Provincia  Convention & Visitors Bureau. La location prescelta per  l’evento dovrebbe essere il Centro Congressi Lingotto.

http://www.iflaonline.org

L’identikit del turista verde

Inserito il

Donna, residente nel Centro-Nord Italia, di età compresa tra i 40 e i 60 anni: è l’identikit del viaggiatore responsabile.
Un profilo tracciato sulla base del questionario redatto da L’Agenzia di Viaggi e sottoposto da Trenitalia ai soci Cartafreccia. Al quiz “Sei un viaggiatore responsabile?”, articolato in 10 domande, hanno risposto in una sola settimana di luglio 6.238 persone: nello specifico 3.395 donne e 2.843 uomini, di cui la metà ultraquarantenni. Gli under 25 si sono attestati invece a quota 800.
La regione più sensibile al tema della responsabilità si è dimostrata il Lazio con 1.995 questionari compilati, seguita dalla Puglia (661) e dalla Lombardia (624). Su oltre 6mila feedback, più della metà – in totale 3.491 utenti – ha ottenuto “tre foglioline”, vale a dire il massimo.
Circa il 90% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare i mezzi pubblici nelle città d’arte e percorrere ampi tratti a piedi per visitare monumenti e musei; altrettanti hanno giurato di spegnere l’aria condizionata nella camera dell’hotel o abbassarla almeno di un grado. L’84% ha affermato di preferire aree attrezzate, giardini o parchi per gli spuntini, evitando di bivaccare davanti ai monumenti storici e alle chiese. Solo il 52% ha ammesso di evitare shampoo e sapone monodose, prediligendo gli alberghi che fanno uso di distrbutori ricaricabili; stessa percentuale per chi porta in valigia borse di tela o sporte di corda per trasportare gli acquisti.
Le domande del questionario sono state tratte dal “Vademecum del Viaggiatore Responsabile”, ispirato ai criteri di sostenibilità fissati dall’Unwto, l’Organizzazione mondiale del turismo dell’Onu. La regola numero uno? Pianificare un arrivo verde in treno.