Feed RSS

Archivi del giorno: 20 novembre 2012

Lombard Gate, ultimi posti per l’India del Sud

Fra le partenze di fine anno, l’operatore Lombard Gate ricorda la disponibilità degli ultimissimi posti del viaggio in Sud India (Tamil Nadu e Kerala) realizzato per la formula Giovani Fai&Go (i giovani dai 25 ai 40 anni iscritti al Fondo Ambiente Italiano). Il viaggio, previsto dal 26 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013, sarà accompagnato, come lo scorso anno, dal giovane professor Stefano Caldirola.
Inoltre, tra le partenze garantite del tour operator per il Capodanno figurano il 23 dicembre Turchia, 26 dicembre Oman, 23 dicembre Giordania, 22 dicembre Cina Express.

Annunci

Duomo di Milano, appello per salvare la Guglia Maggiore

Un appello al mondo per salvare la guglia della Madonnina, parte il fund raising per il recupero del simbolo di Milano.
Le 135 guglie iniziano a sentire i segni del tempo e degli agenti atmosferici che stanno indebolendo la parte superiore del Duomo, e scatta così l’urgente richiesta di risorse economiche per poter far fronte a una spesa stimata in 25 milioni di euro per il restauro. ‘Adotta una guglia’ è il titolo dell’appello lanciato globalmente dalla Veneranda Fabbrica del Duomo con il sostegno del Corriere della Sera.
Ogni statua, ogni scultura, ogni pluviale e ogni guglia invecchiano per il vento, la pioggia, l’inquinamento e ogni 70-80 anni sono sostituite con copie uguali. Oggi l’intervento di manutenzione più irrinunciabile riguarda la Guglia Maggiore, già imbrigliata da mesi in un ponteggio. Chi verserà più di 100mila euro potrà avere il proprio nome inciso alla base della guglia stessa.

Sardegna a sette stelle: la classifica degli hotel più costosi del mondo

È in Sardegna, e precisamente al Forte Village, l’albergo più costoso del mondo. Lo rivela la classifica stilata dal sito luxuryhotels.com, che ha analizzato i prezzi medi per una doppia standard nel periodo compreso tra giugno e agosto 2012.
Al primo posto del ranking, il complesso Le Dune, con una tariffa media di 2.539 dollari. Ma l’isola sarda si dimostra un vero asso pigliatutto nel settore delle camere in versione big spender. Nelle prime 320 posizioni, infatti, la Sardegna compare ben 5 volte e sempre nella top ten. Conquista il terzo posto l’Hotel Pitrizza, con 2.041 dollari (tallonando, con poche monete di differenza, i 2.060 dollari del Royal Mansour a Marrakech). Ancora Sardegna al quarto posto, con il Villa del Parco (2.031 dollari), al sesto con l’Hotel Cala di Volpe (1.904 dollari) e al settimo, con l’Hotel Romazzino (1.850 dollari).
L’Italia fa la sua comparsa ancora al 18esimo posto, conquistato dai 1.498 dollari del Grand Hotel a Villa Feltrinelli a Gargnano (Brescia).

Siti archeologici inaccessibili nel Sud Italia

I  siti archeologico del Sud Italia sono chiusi al pubblico. Questo almeno quanto emerge dal censimento dei siti archeologici realizzato da Mibac e presentato alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Secondo l’indagine il 44 per cento delle aree archelogiche del Sud Italia non è aperto al pubblico, mentre un altro 19 per cento lo è, senza che si paghi alcun biglietto.
Le regioni prese in esame dal censimento sono Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e Basilicata. Per quanto riguarda la Campania, fra Salerno, Avellino, Benevento e Caserta si contano nove anfiteatri e teatri, 13 ville all’aperto, 8 aree sacre superiori ai 2 ettari, un patrimonio in gran parte non gestito, che non produce nulla e si deteriora. Numeri molto diversi invece a Pompei: 2 milioni e 300mila visitatori all’anno. La macchina Pompei richiede uno stanziamento di 18 milioni annui e l’incasso dei biglietti è più o meno equivalente, sufficiente per la gestione ordinaria.
Buone notizie invece dall’area archeologica di Velia: grazie al trenini dell’iniziativa ‘In viaggio con Erodoto’, che partirà dalla prossima estate, ed ai fondi del Ministero per i Beni Culturali si potranno incrementare le visite, che nel 2011 sono state solo 30mila, a fronte delle 286mila dei templi di Paestum.