Feed RSS

Archivi del giorno: 3 dicembre 2012

Rome’s Ancient Treasures: app gratis per un giorno

Inserito il

Un giorno di tempo per scaricare  gratuitamente la travel app Rome’s Ancient Treasures. Il “freedownload  day”, in programma lunedì 3 dicembre, è un’idea di Josephine McKenna,  ideatrice dell’applicazione sui tesori di Roma e corrispondente di  Australian Gourmet Traveller Magazine.
L’app raccoglie 160 siti, più o  meno noti, è interattiva e contiene informazioni aggiornate, garantite  dall’esperienza diretta dell’autore. Normalmente è possibile scaricarla  su iPhone e iPad al costo di 2,99 dollari.
«Quando sono arrivata a  Roma dall’Australia, cinque anni fa, ero affascinata dalla Città  Eterna, dalle sue famose rovine e dalle sue gemme nascoste. Ho creato  questa guida di viaggio mobile per condividere i miei luoghi preferiti»,  afferma la McKenna.

In Turchia un nuovo sito Unesco

Inserito il

Çatalhöyük - Catalhoyuk, Turchia

Con il sito neolitico di Çatalhöyük, circa 60 km a sud della città di Konya, salgono  a 11 i siti turchi iscritti nel Patrimonio dell’Umanità Unesco.
Due  colline formano il sito che si estende per un’area di 34 acri, nell’altopiano dell’Anatolia meridionale. Il tumulo più alto,  posizionato a est, contiene 18 livelli di insediamenti neolitici che  risalgono al periodo tra il 7400 e il 6200 a.C. e che comprendono  dipinti murali, rilievi, sculture e altre figure simboliche ed  artistiche. Sono presenti anche raffigurazioni di divinità,  soprattutto femminili, legate al culto domestico della fertilità e della  generazione. Presi nel loro insieme, questi livelli testimoniano  l’evoluzione dell’organizzazione sociale e delle pratiche culturali nel  momento in cui gli uomini si stavano adattando a una vita sedentaria. Il  tumulo posizionato a ovest mostra l’evoluzione delle pratiche culturali  nel periodo del Calcolitico, quindi dal 6200 al 5200 a.C.
Çatalhöyük  fornisce un’importante prova della transizione dai villaggi, ormai  consolidatisi, all’agglomerato urbano che si è mantenuto nella stessa  posizione per più di 2.000 anni. È composto da un unico  insediamento di case senza strade, addossate l’una all’altra con  l’accesso al tetto negli edifici. Essendo poi di altezze diverse, ci si  spostava passando da un tetto a un altro e per molte case l’ingresso su  quest’ultimo era l’unica apertura. La circolazione e gran parte delle  attività domestiche avveniva dunque al livello delle terrazze.
L’assenza  di aperture verso l’esterno, nonché di porte a livello del terreno,  difendeva la comunità dagli animali selvatici e da eventuali incursioni  di popolazioni confinanti, anche se resta oscuro il livello di  conflittualità tra le diverse comunità dell’epoca. L’unica via d’accesso all’intero complesso erano scale che potevano facilmente essere  ritirate in caso di pericolo.

La Spezia, nel 2013 la terza edizione della Festa della Marineria

Inserito il

Festa della Marineria - La Spezia

Si svolgerà nel 2013 la terza edizione della Festa della MarineriaLa Spezia, che ha visto la prima edizione nel 2009 e la seconda nel 2011, raggiungendo circa 250 mila presenze, si conferma anche per il 2013 quale punto di riferimento per la cultura marinara italiana e quella internazionale.
La rassegna comprende, oltre 200 eventi, fra regate, mostre, spettacoli, conferenze e laboratori, che animano la città ligure dalle prime ore del mattino fino a tarda notte i giorni di festa dedicata alla marineria.