Feed RSS

Archivi del giorno: 12 dicembre 2012

Piazza Fontana, la strage che ha cambiato l’Italia

strage Piazza Fontana, Milano - 12 dicembre 1969

Sono passati 43 anni dall’evento che sconvolse l’Italia inaugurando il periodo della “strategia della tensione”. Il 12 dicembre 1969 una valigia contenente un potentissimo orgigno esplose all’interno della Banca Nazionale dell’Agricoltura in piazza Fontana, a Milano. Il bilancio della strage fu di 17 morti e 88 feriti. Dopo 43 anni e 7 processi, ancora non è stata emessa una condanna definitiva per gli attentatori.

Annunci

Venezia: via ai lavori di ripulitura del ponte di Rialto

Venezia

Iniziano oggi i lavori di ripulitura di uno dei monumenti simbolo d’Italia, il ponte di Rialto a Venezia. L’intervento ha lo scopo di rimuovere tutte le scritte, i segni, le grafie che imbrattano la superficie del monumento simbolo della città lagunare; le operazioni si protrarranno per circa due settimane.
Per prevenire future azioni di imbrattamento, il ponte di Rialto è già stato dotato di un sistema di video sorveglianza controllato, 24 ore su 24, dalla centrale operativa della Polizia municipale. “Siamo arrivati – dichiara l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Alessandro Maggioni – all’avvio di questa fase di ripulitura, richiesta anche dalla comunità internazionale, per ripristinare il decoro di uno dei luoghi più rappresentativi del mondo”.

Orient Express lancia i nuovi itinerari per il 2013

Novità in formato worldwide per Orient Express, il 2013 presenterà infatti diverse new entry in termini di prodotti e itinerari.
Si parte dalla prima tratta in Scandinavia con il “Venice Simplon” che partirà da Venezia per poi fare ritorno in Italia da Stoccolma via Copenhahen. Confermato anche il classico tour Venezia-Istanbul, con un un’unica partenza prevista per la prossima estate. Altra importante novità è rappresentata invece dalla crociere fluviale in Myanmar, con la nave Orcaella in navigazione lungo le acque del fiume Ayeyarwady tra Yangon e Bhamo.

Sciopero trasporti 14 dicembre: circolazione regolare, rinvio all’8 febbraio

Non ci sarà anche lo sciopero del trasporto locale a complicare la vita degli italiani, questa settimana. L’agitazione, originariamente in programma per il 14 dicembre, appena un giorno dopo la 48 ore senza carburanti per la protesta dei benzinai, è stata rinviata all’8 febbraio 2013.
La decisione è stata presa dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, UglTrasporti, FaisaCisal per permettere il proseguimento del tavolo di confronto iniziato lo scorso 8 novembre tra governo e associazioni di categoria. Solo dieci giorni fa l’ultima protesta a livello nazionale e un mese fa quella a livello europeo.
Autobus, treni, tram e metro circoleranno, quindi, regolarmente nella giornata di venerdì per permettere la trattativa sulla vertenza in atto tra ministero del Lavoro, Infrastrutture e dei Trasporti, Economia e Finanze, Conferenza delle Regioni e, ovviamente, associazioni e organizzazioni sindacali. A convincere i rappresentanti dei lavoratori, l’istituzione di un fondo nazionale per il Tpl, la destinazione “blindata” delle risorse per il trasporto e la definizione di una progressività dell’incremento tra ricavi da traffico e costi operativi. Numerosi, però, ancora i punti su cui manca ancora l’accordo come la rimodulazione dei servizi a domanda debole.
Si eviteranno dunque gravi disagi alla circolazione. Al nord, infatti, sono previste nuove nevicate e la concomitanza dello sciopero con i problemi atmosferici poteva paralizzare quasi completamente il traffico, soprattutto nelle grandi città.

Iberia: i sindacati annullano lo sciopero di Natale

Marcia indietro delle forze sindacali di Iberia in merito alle giornate di sciopero natalizie. Inizialmente i lavoratori della compagnia avevano deciso di tenere le macchine a terra per sei giorni, il 14 e dal 17 al 21 dicembre, come forma di protesta per il piano di ristrutturazione che prevede il licenziamento di 4.500 dipendenti.
La minaccia di sciopero però non si estingue qui. Nei prossimi giorni è previsto infatti  un incontro tra le forze sindacali e, tra i temi in discussione, vi sarà anche la possibilità di indire uno sciopero in prossimità del 6 gennaio, in occasione del ponte dell’Epifania.