Feed RSS

Archivi del giorno: 7 gennaio 2013

La top ten delle mete 2013 secondo Kuoni Group

Inserito il

logo Kuoni

Il Gruppo Kuoni traccia una mappa delle top destination del 2013. Secondo l’operatore, Estremo Oriente e Africa, Oceano Indiano, Usa, Caraibi e Messico saranno gli highlights per quest’anno.
Su tutte, però, Kuoni identifica le Maldive come prima destinazione per quest’anno. Attualmente, infatti, le isole dell’Oceano Indiano sono la meta più venduta dall’operatore per il 2013.
Nella top ten delle destinazioni più vendute da Kuoni, dopo le Maldive, emergono la Thailandia, lo Sri Lanka, gli Stati Uniti, gli Emirati Arabi. E ancora, Mauritius, la Malesia, Barbados, Singapore e i Caraibi di St. Lucia.
Secondo l’operatore, inoltre, una delle mete emergenti di quest’anno sarà il Vietnam, destinazione in forte crescita  grazie a numerosi nuovi voli e ad una sempre più interessante offerta balneare.

Primarie della Cultura, parte l’iniziativa del Fai

Inserito il

logo FAI

Prendono il via oggi le Primarie della Cultura lanciate dal Fai. Fino al 28 gennaio prossimo sarà possibile votare online sul sito delle Primarie della cultura le priorità da indicare al prossimo Governo sui temi relativi alla cultura, al paesaggio e all’ambiente.
L’iniziativa promossa dal Fondo Ambiente Italiano intende dare voce agli elettori affinché individuino idee e proposte che i candidati delle prossime elezioni politiche possano fare proprie. Il voto di preferenza va espresso tra i quindici temi proposti. Al termine della consultazione i cinque temi più votati saranno annunciati ufficialmente e presentati a partiti e candidati.
“Le Primarie della cultura – spiega Ilaria Borletti Buitoni, presidente Fai – vogliono dare risposte a una domanda trascurata e fondamentale per il Paese: come salvare la cultura italiana dopo decenni di indifferenza, come  rendere il patrimonio storico-artistico e paesaggistico una ricchezza che può generare anche sviluppo, come ritrovare l’identità di un Paese la cui bellezza e arte tutto il mondo conosce”.
Sarà possibile votare solo online sul sito delle Primarie della cultura e sulla pagina Facebook del Fai grazie all’apposita applicazione oltre al profilo Twitter e Google Plus della Fondazione.

Birmingham chiama Ozzy Osbourne. E se Dalla a Bologna…?

Inserito il

L’aeroporto di Birmingham si prepara a imitare quello di Liverpool? In terra britannica l’inizio dell’anno è stato accompagnato da un piccolo giallo legato al nome prossimo futuro dello scalo cittadino.
Secondo il Birmingham Mail, infatti, le autorità locali starebbero per lanciare la proposta di intitolare l’aeroporto a Ozzy Osbourne, storico e istrionico leader dei Black Sabbath. Un’idea che ricalcherebbe quanto fatto da Liverpool in passato, quando venne dedicato lo scalo a John Lennon, con l’unica differenza che Ozzy Osbourne non è ancora passato a miglior vita. Come detto però la notizia è stata seguita da un piccolo giallo, con le autorità cittadine che confermano l’apertura di una trattativa in merito da una parte e la società di gestione dell’aeroporto che nega l’intenzione di volere cambiare nome dall’altra.
Mentre aspettiamo di sapere come andrà a finire, perché non pensare di importare anche noi l’idea? Intanto gli aeroporti non ci mancano, anzi proliferano tanto più dopo la caduta del Governo Monti che si è portata con sé il piano per la riduzione degli scali pensato dal ministro Passera. Perché non allora un Lucio Dalla di Bologna o un Mino Reitano dello Stretto? E che direbbe il neoassessore oltre che cantante Franco Battiato se proponessero di intitolargli il Fontanarossa di Catania? Lo scongiuro pare d’obbligo…

Fonte: ttgitalia.com