Feed RSS

Archivi del giorno: 8 giugno 2013

Ntv: domenica mattina il primo treno Italo nella stazione Mediopadana

Inserito il

Italo

Sarà Italo di Ntv a tagliare il traguardo del primo treno a entrare nella nuova stazione Mediopadana di Reggio Emilia. L’appuntamento è per le 7,24 di domenica mattina e sarà il primo dei sei nuovi collegamenti programmati da Ntv, ai quali nei prossimi giorni se ne aggiungerà un settimo.
La nuova stazione Mediopadana di Reggio Emilia, che sarà inaugurata ufficialmente oggi, è la tredicesima struttura del network della compagnia ed è la decima città servita da Italo. Per chi dal centro della pianura Padana, Mantova, Modena, Parma, la stessa Reggio Emilia o Cremona, deve raggiungere il capoluogo del business lombardo o la capitale, una fermata che semplifica la vita.
Reggio Emilia sarà così collegata a Milano in 39 minuti, mentre per raggiungere Roma necessiteranno 2 ore e 28 minuti e 3 ore e 39 minuti fino a Napoli.

Annunci

Il risveglio di Luxor, parte il progetto ecomuseo

Inserito il

Piramidi - Egitto

Luxor è una macchina del tempo: dentro ai grand hotel la dimensione contemporanea, la rassicurante atmosfera di stampo deluxe; fuori, l’abbraccio misterioso di luoghi immortali, dove la storia scivola ancora inesorabile, tra verità e leggende, per non deludere il visitatore.
Nell’Egitto classico si va per sentirsi eredi di un patrimonio umano e culturale di incommensurabile valore, ma che reclama cure, che chiede di essere alimentato dalle attenzioni e dai ‘like’ dei turisti.
Varcare la soglia del Tempio di Luxor è un’emozione che vale un viaggio. È questo il messaggio che si tramanda di turista in turista. Ma Luxor, ora, vuole stupire con nuovi effetti speciali. Sale sulla macchina del tempo e fa marcia indietro: si ritorna alla Tebe originale dei faraoni, si riapre l’infinity view sul Viale dei Leoni, una chicca archeologica rimasta soffocata sotto il cemento. Parte il progetto Ecomuseo. E parte anche la speranza di riportare la città ai gloriosi tempi, neanche tanto remoti, in cui tutti i siti e gli alberghi dell’Egitto classico erano sempre sold out.
Gli interventi, che richiedono sforzi economici non indifferenti, hanno l’ambizione di riportare alla luce il volto egizio antico autentico della città. Si libera l’area tra i templi di Luxor e Karnak da vecchie case, moschee, chiese, quartieri abusivi, per ripristinare in toto il viale che collegava tra loro le due zone sacre. Riapre la Strada Kebbash… l’emozione è garantita. Le risorse sono limitate e il motore della fabbrica del turismo non va a pieni giri, eppure il governo è convinto di farcela, e il governatore di Luxor, Ezzat Saad, non esita a scendere in campo in prima persona per chiedere agli italiani di tornare a frequentare i viali della storia.

Code in aeroporto addio: arriva il ‘tunnel’ per i controlli di sicurezza

Inserito il

Niente più ‘vaschette’ per chiavi e cellulari, niente più scarpe da togliere o monetine da recuperare nelle tasche. Il futuro dei controlli di sicurezza in aeroporto passa da un ‘tunnel’ che dovrebbe semplificare la più temuta di tutte le code per le operazioni di imbarco.
Il nuovo sistema, chiamto ‘Checkpoint of the future’, viene presentato dalla Iata e dal 2014 potrebbe rivoluzionare il mondo della sicurezza in aeroporto. Il sistema si baserebbe su controlli effettuati da diversi macchinari, integrati in un tunnel, che i passeggeri dovranno percorrere. In pratica, non sarà più necessario passare bagagli e attrezzature ai raggi X separatamente: tutte le verifiche saranno effettuate durante il tragitto compiuto dai passeggeri.
Come risultato – oltre a un maggiore livello di sicurezza – si avrà anche la sparizione delle code e delle attese per le verifiche da parte delle autorità, con meno pericoli di perdere l’aereo a causa di una verifica non prevista.

Treni, sospeso lo sciopero previsto per questo weekend

Inserito il

Logo Trenitalia

Sospeso lo sciopero previsto per questo fine settimana dall’Orsa Ferrovie. La decisione è stata presa dalla segreteria generale della sigla sindacale dopo aver valutato lo stato del negoziato con il Gruppo Fsi, con particolare riferimento alle questioni che hanno portato alla proclamazione dell’azione di sciopero da domani, sabato 8 giugno, sino a lunedì 10.
La sospensione dello sciopero nazionale dei Ferrovieri di Trenitalia e Rfi adempie anche all’obbligo di garantire la mobilità dei cittadini per il corretto svolgimento delle elezioni amministrative previste durante il weekend in diverse regioni.