Feed RSS

Archivi del giorno: 17 giugno 2013

All’asta l’Air Force One in pensione dal 2005

Inserito il

Il prezzo di partenza per l’asta è stato fissato in 50mila dollari, ma considerato l’oggetto non mancheranno rialzi in sequenza. Al centro della vendita all’incanto un Dc 9 su cui campeggia la scritta United States of America che, nel trentennio compreso tra il 1975 e il 2005, ha svolto le funzioni di aereo presidenziale.
Il velivolo attualmente è in “pensione” in Arizona, all’aeroporto di Mesa. Al suo interno sono custoditi segreti di innumerevoli missioni presidenziali, che non verrano, ovviamente, mai svelati.

Annunci

Trekking ad alta quota con I Viaggi di Maurizio Levi

Inserito il

Trekking

A piedi sulle montagne più alte del mondo. I Viaggi di Maurizio Levi debutta nel segmento trekking con una serie di proposte in diversi continenti, fedeli alla filosofia che ha sempre contraddistinto i programmi del tour operator.
Dall’Alto Altante in Marocco fino al Kilimanjaro in Tanzania, passando dal Nepal e dalla Groenlandia, senza dimenticare il Madagascar, il ghiacciaio Inylcheck e la catena del Tien Shan in Kyrghizistan, in Asia. Sono queste alcune delle destinazioni proposte dal tour operator, con itinerari d scoperta che comprendono alcuni giorni di trekking ma sono adatti ad ogni discreto camminatore.
In base alle loro difficoltà, le proposte sono ripartite in tre diverse categorie: facili, alla portata di tutti, con 4-5 ore di cammino per pochi giorni (Brasile e Madagascar); medi, con 5-6 ore di cammino per diversi giorni, su dislivelli contenuti (Marocco, Mustang, Lanskar, Perù e Groenlandia); e infine impegnativi, con tappe anche di 8 ore per parecchi giorni, su percorsi con difficoltà tecniche, tipo ghiacciai (Kyrghizistan e Kilimanjaro).
La durata dei pacchetti va dai 10 ai 20 giorni; le formule comprendono la presenza di una guida locale e, per Brasile, Tanzania e Madagascar, di una guida parlante italiano.

Sonoma valley, Usa: non solo vigneti

Inserito il

vino

Meno famosa di altre valli vinicole, Sonoma, soli 45 minuti a nord di San Francisco, è una versatile destinazione per una vacanza mediata fra esperienza vinicola, oceano, o solamente per godersi natura e panorami.
Famosa per il clima mite e mediterraneo, ospita oltre 370 aziende vinicole e confina per 90 chilometri con il Pacifico. Sonoma County si divide in diverse aree di esplorazione per una vacanza “tipo” di tre notti: valli e vigneti, dal Pacifico alle montagne Mayacamas a est.  A sua volta la regione è divisa in 15 aree viticole, ognuna con un clima particolare e con diversi tipi di vino: dallo Zinfandel allo Chardonnay, dal Pinot Nero fino al Cabernet Sauvignon.

Asia. Cosa fare in aeroporto durante un lungo scalo?

Inserito il

Incheon International Airport

Avete in programma un viaggio che prevede uno scalo in Asia e non avete voglia di rimanere in aeroporto? Forse non lo sapete, ma ci sono molte cose da fare durante quelle interminabili ore per evitare di passeggiare annoiati tra negozi ormai uguali in tutto il mondo o di mangiare in ristoranti dai prezzi ingiustificatamente elevati.

Corea del Sud. Incheon International Airport
Si tratta dell’aeroporto più grande dello Stato a circa 50 chilometri da Seoul. Al piano seminterrato ospita un accogliente centro termale a cui si può accedere con un biglietto di soli 13 euro. Vasche di acqua calda e fredda, saune e bagni di vapore per alleviare la tensione muscolare accumulata durante il volo.

Giappone. Narita International Airport
Se lo scalo previsto in questo aeroporto è di più di tre ore, potete prendere in Narita Express, che in soli 10 minuti vi porterà a scoprire Narita. La città è ricca di negozi, ristoranti e templi buddisti da visitare, come il Naritasan, il meno turistico. Potrete immergervi per qualche ora nell’atmosfera giapponese e godere del suo straordinario cibo spendendo pochi yen.

Bangkok. Suvarnabhumi Airport
Al primo piano c’è una caffetteria frequentata dal personale aeroportuale molto più conveniente rispetto agli altri bar. È organizzata come i punti di ristoro tipici delle stazioni dei bus thailandesi, con bancarelle che vendono ogni tipo di cibo asiatico. Per usufruirne è necessario acquistare prima i coupon alla cassa.

Singapore. Changi Airport
Anche qui, come a Bangkok, ci si può dedicare alla buona cucina. Numerose bancarelle ambulanti propongono specialità indiane, cinesi e malesi, così da poter fare un gustoso viaggio anche senza lasciare l’aeroporto. Vengono organizzati anche feste culturali, che coinvolgono i viaggiatori in transito. Il 10 febbraio 2013, ad esempio, si è svolta la festa del nuovo anno lunare, tra musica, arte e, naturalmente, cibo.