Feed RSS

Archivi categoria: Americhe e Caraibi

Norwegian: fino al 6 agosto la settimana dei saldi

Inserito il

NCL - Norwegian Cruise Line logo

Fino al 6 agosto è in programma la ‘settimana dei saldi’ firmata Norwegian Cruise Line: tariffe superscontate per chi vuole prenotare in anticipo una crociera dal catalogo 2013/2014.
La promozione è valida per tutti gli itinerari e le navi, compresa la nuovissima Norwegian Breakaway, inaugurata ufficialmente ad aprile, che effettua crociere in partenza da New York con destinazioni quali Bahamas e Florida, Bermuda e Caraibi meridionali.
Alla volta delle Bermuda naviga anche la Norwegian Dawn, con partenze da Boston, Québec City, Tampa o New Orleans per visitare Canada e New England, Bermuda o Caraibi.
È invece il Sud Europa il protagonista delle crociere di Norwegian Jade, con itinerari da 7 a 14 notti nel Mediterraneo, Adriatico, in Croazia, Grecia, Italia e Turchia. A questi si aggiungono i nuovi itinerari invernali in partenza da Civitavecchia, della durata di 10 o 11 notti.
Vi è, inoltre, la possibilità di prenotare viaggi in Nord Europa a bordo della Norwegian Star, oppure crociere tra i ghiacciai con la Norwegian Sun, che propone itinerari di 7 o 14 notti in partenza da Whittier o Vancouver e con destinazione Glacier Bay e Ghiacciaio Sawyer.

La classifica delle destinazioni di vacanza più care al mondo secondo Trivago

Inserito il

Va a Bora Bora la palma della meta più cara del mondo secondo Trivago. Il metamotore di ricerca ha stilato una classifica delle dieci destinazioni maggiormente onerose nel periodo luglio-agosto 2013. Con una sorpresa per quanto riguarda la Penisola: delle prime 10 posizioni, ben 5 sono occupate da mete italiane.
Dopo Bora Bora (che registra un prezzo medio di 577 euro a notte), il podio si chiude con una doppietta tricolore: Porto Cervo (484 euro) e Pula, in Sardegna (438 euro). Si piazza solo al quarto posto una delle destinazioni vip per eccellenza, ovvero Monaco in Costa Azzura, con 366 euro a notte. Con la quinta posizione si torna immediatamente in Italia, per la precisione a Forte dei Marmi, con 343 euro. La classifica si chiude con Monte Argentario, ancora in Toscana (339 euro), Capri (255 euro), Laguna Beach in California (254 euro), Boniifacio in Corsica (242 euro) e Es Pujols a Formentera (207 euro).
Oltre alla classifica delle mete più dispendiose, tuttavia, Trivago ha stilato anche quella delle destinazioni meno care. Qui, questa volta, l’Italia non compare. Anche se non mancano le mete a poca distanza dai confini della Penisola.
Al primo posto Patong, in Thailanda, con una media di 38 euro a notte. Al secondo posto si piazza un grande classico dell’estate, Kos, con Kefalos (39 euro). Chiude il podio Varna, in Bulgaria, con 48 euro a notte. La top five prosegue con Wladyslawowo (52 euro a notte) e Las Palmas, Gran Canaria (55 euro). Nella parte bassa della classifica fanno la loro comparsa, nell’ordine, Dulcigno in Montenegro (55 euro), Saranda in Albania (56 euro), Almerìa in Spagna (56 euro), Puerto de la Cruz a Tenerife (58 euro) e Clearwater in Florida (81 euro).

Brasil World alla scoperta di Cuba, due itinerari ad agosto

Inserito il

Cuba - Havana

Sono entrambi di dodici giorni i due nuovi itinerari che Brasil World propone per andare alla scoperta di Cuba nel mese di agosto, abbinando il tour culturale al soggiorno balneare a Cayo Santa Maria.
Il primo, ‘Meraviglie cubane’, prevede una partenza il 4 agosto e include la visita della capitale e dei dintorni, con una puntata anche alla Finca Vigia, a San Francisco de Paula, casa museo dove lo scrittore Ernest Hemingway visse per circa vent’anni. Si prosegue per la Valle de Viñales, Cienfuegos e Trinidad, ma il tour prevede anche un’escursione a bordo di camion partendo da Topes de Collante, per i sentieri del Parco di Guanayara. E ancora Santa Clara, con visita del treno blindato e del Mausoleo dedicato a Che Guevara, per poi  terminare con un soggiorno a Cayo Santa Maria, in un resort all inclusive.
‘Tesori Cubani’, sempre di 12 giorni e 10 notti, con partenza il 5 agosto, prevede oltre alla visita di Habana e della Valle de Viñales, Cayo Jutía, un’oasi naturalistica popolata da colonie di uccelli migratori. Dopo la visita a Las Terrazas, uno spazio naturale di circa 5mila ettari, il tour include anche una sosta a Playa Girón, famosa per essere stata luogo d’approdo dell’invasione della Baia dei Porci nel 1961. Il viaggio prosegue con la visita di Cienfuegos, Trinidad e Santa Clara, per terminare con un soggiorno mare a Cayo Santa Maria.
La quota include il volo intercontinentale con partenza dagli aeroporti di Milano, la sistemazione in camera doppia con trattamento di mezza pensione (all inclusive nel resort di Cayo Santa Maria) il tour con guida parlante italiano.

Francis Ford Coppola, nuovi resort lusso nell’obiettivo del regista

Inserito il

Francis Ford CoppolaFrancis Ford Coppola sta pensando a un suo impero alberghiero. Il celebre regista cinematografico si sta dedicando, infatti, ad un’impresa che lo vede protagonista.
In realtà, non si tratta di un debutto, poiché la Coppola Resorts è già una realtà che incorpora cinque strutture presenti in Centro e Sud America e una proprio in Italia, a Bernalda, in Basilicata, città di cui è originario il nonno di Francis Ford Coppola. È Palazzo Margherita, antico palazzo del 19esimo secolo trasformato in resort gran lusso con sole suite in nove diverse tipologie, piscina, parco.
Una piccola collezione, per il momento, che presto potrebbe essere potenziata con l’ingresso di altri hotel, scrive preferente.com, riportando un’intervista pubblicata da Expansion: “Apro hotel per amore ed entusiasmo – spiega Coppola -, più che per ragioni di business. Chissà… forse a breve potrei aggiungere qualcosa di nuovo al mio portfolio”.

Maratona di New York, Alidays lancia i pacchetti per l’edizione 2013

Inserito il

maratona, running

Alidays lancia nuove proposte per i grandi eventi sportivi internazionali. La novità, dopo i Grand Prix, è la 44esima edizione della Maratona di New York, che si correrà in autunno e per la quale l’operatore ha predisposto pacchetti dall’1 al 5 novembre, con 4 pernottamenti nei 3 stelle The Roosvelt o Astor on the Park, comprendenti anche iscrizione alla gara, trasferimenti collettivi da e per l’aeroporto e al punto di partenza della maratona.
Alla gara, che si snoderà attraverso i cinque grandi distretti di New York City (Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island), quest’anno parteciperanno circa 50mila atleti, e sono attesi 2 milioni di spettatori; oltre 3mila i maratoneti che giungeranno dall’Italia nella Grande Mela.

Digital detox, vacanze senza internet

Inserito il

Lasciate ogni smartphone o voi che entrate. Si potrebbe parafrasare così il motto di Digital Detox, una compagnia nata nel 2012 con l’obiettivo di aiutare le persone a disintossicarsi dalle decine di dispositivi digitali dai quali siamo tutti più o meno dipendenti. Come? Organizzando ritiri e campi estivi dove ogni tecnologia è bandita, così da favorire i rapporti umani e il contatto con la natura.
L’idea è venuta a Felix Levi, un giovanissimo americano che a soli 24 anni si era reso conto di essere dipendente da PC, smartphone e tablet, passando quasi 80 ore alla settimana incollato a uno schermo. Così Felix ha lasciato il suo lavoro ben pagato e ha passato due anni in giro per il mondo alla ricerca di uno stile di vita diverso, tra yoga e meditazione. E al suo ritorno negli Stati Uniti ha deciso di condividere quest’esperienza con altre persone, alla modica cifra di circa 2mila dollari per quattro giorni di detox. Come quelli di Camp Grounded, che si è svolto a giugno nella Anderson Valley, la patria californiana del vino. Ma la storia di Levi non è semplicemente quella di un “hippie del duemila”: l’americano medio passa tra le 8 e le 12 ore al giorno davanti a uno schermo, e dedica a Internet il 30% del suo tempo libero. Senza contare le infinite notifiche e messaggi che affollano in continuazione i nostri smartphone. E c’è mancato pochissimo che la dipendenza da Internet (o IAC, Internet Addiction Disorder) entrasse nel recente DSM-5, la bibbia delle patologie psichiatriche. La filosofia dietro il digital detox non punta però alla rimozione del digitale dalla nostra vita: l’obiettivo è quello di educare a un uso moderato e cosciente della tecnologia che ci circonda, senza diventarne schiavi.
E se negli Stati Uniti iniziative di questo tipo spuntano ovunque, persino nel tempio digitale della Silicon Valley, anche in Italia alberghi e resort si stanno attrezzando per offrire vacanze unplugged, come ad esempio il Poecylia Resort in Sardegna o l’hotel Villa di Campo in Trentino. Le tariffe vanno dai 180 ai 240 euro a notte, ma non preoccuparti: se vuoi una disintossicazione fai-da-te ti basta una semplice app come Digital Detox che blocca completamente il tuo smartphone da 30 minuti fino a 30 giorni. Ma fai attenzione: una volta confermata la tua scelta, non si può più tornare indietro. Buon detox!

Fonte: wired.it

Palermo wedding destination, nasce il progetto “I Do”

Inserito il

amore - love

Palermo si presenta come location per le coppie di sposi. L’Authority del turismo della città siciliana, infatti, ha lanciato in questi giorni “Palermo I Do”, un progetto dedicato al segmento wedding tourism e rivolto in particolare al mercato giapponese, americano ed europeo.
Il progetto è rivolto a quelle coppie che decidono di celebrare il rito in una città diversa da quella di residenza. Il Comune dà, infatti, la possibilità di vivere il giorno più importante della vita dei futuri sposi in una delle tante location di prestigio che offre il capoluogo siciliano. Oltre alle due sedi preposte per la celebrazione di matrimoni civili, i locali della Real Fonderia e la Chiesa di San Mattia di prossima apertura, infatti, la coppia potrà sceglierne di inedite. Inoltre, la coppia potrà piantare un albero nel Parco della Favorita, nell’area attrezzata del Piazzale dei Matrimoni: il Comune di Palermo sottoscriverà con i due sposi un ‘contratto di adozione’, con cui si impegna a fornire ogni anno foto e informazioni sullo status dell’albero.
L’iniziativa, oltre ad attrarre un turismo di fascia alta verso il capoluogo siciliano, punta a stimolare un rapporto di fidelizzazione fra la coppia e la città.