Feed RSS

Archivi categoria: Medio Oriente

Originaltour in Oman, venti itinerari di gruppo in programma

Inserito il

Oman

Tour di gruppo con partenze garantite e itinerari individuali su base privata. Queste le proposte che Originaltour dedica all’Oman, investendo nella destinazione con una ventina di itinerari che partono tutte le domeniche e prevedono l’assistenza in italiano.
Il tour più completo è “Oman classico”, di otto giorni, che prevede anche itinerari in fuoristrada per arrivare ai villaggi più remoti; durante i tour vengono usate diverse jeep da 4 persone, mentre in pullman si effettua solo la visita della città di Muscat. Dopo un giorno dedicato alla capitale, l’itinerario si sposta tra le oasi più belle del Sultanato con itinerari in 4×4 attraverso le montagne dell’Hajar. Tra le tappe anche il castello fortificato di Jabreen, la città storica di Bahia e Nizwa, l’antica capitale.
Altri tour in programmazione sono “Profumi d’incenso” che, oltre all’Oman centrale, prevede la visita del Sud del Paese e tappe nel Dhofar, la regione famosa per la produzione dell’incenso. Il tour operator propone, inoltre, “Panorami Omaniti” che, dopo l’Oman Centrale, arriva in Musandam, la regione dei fiordi dove si effettuerà una minicrociera. Infine il “Grand Tour dell’Oman”, che va dal Musandan alla zona centrale fino a Salalah.
Per quanto riguarda, invece, i tour individuali su base privata, le partenze sono giornaliere ed è prevista l’assistenza di personale italiano residente a Muscat.

Mondiali di calcio in Qatar, 200 miliardi di dollari per sviluppare il turismo

Inserito il

Japan - Cameroon: 2010 FIFA World Cup - Mondiali Calcio

Il Qatar mette sul piatto 200 miliardi di dollari per incrementare gli arrivi turistici in occasione dei Mondiali di calcio. Sono grandiosi i progetti previsti per l’evento sportivo che si svolgerà nell’emirato nel 2022 ed un budget da capogiro per far fronte all’arrivo di 400mila turisti in occasione della torneo calcistico.
Secondo uno studio, venti miliardi di dollari sarebbe la cifra stanziata per le strutture turistiche necessarie per sostenere l’impatto dell’evento in termini di arrivi internazionali. Entro il 2022, infatti, sono attesi a Doha e nel resto dell’emirato 3,7 milioni di turisti l’anno. Una somma considerevole, invece, 140 miliardi, dovrebbero essere utilizzati per la realizzazione di un nuovo aeroporto, una rete stradale potenziata e una rete di metropolitana.
Per quanto riguarda invece l’evento calcistico in sé, sono undici gli stadi previsti per i match dei Mondiali.

Egitto verso la stabilizzazione, il turismo può riprendere a pieno ritmo

Inserito il

Cleopatra Luxury Resort - Sharm el Sheikh

Si allenta la tensione in Egitto dopo che il presidente ad interim, Adly Mansour, ha nominato l’ex ministro delle Finanze, Hazem el-Beblawi, come nuovo premier di transizione. Un primo, sostanziale passo verso la stabilizzazione del Paese, che crea tutte le premesse per una ripresa a pieno ritmo dell’inbound internazionale, come ribadiscono i portavoce dell’ente del turismo: la tutela e la sicurezza dei turisti sono prioritarie e chi ha prenotato vacanze balneari sul Mar Rosso può partire in tutta tranquillità.
Da parte sua la Farnesina ribadisce l’assenza di elementi di criticità nelle località del Mar Rosso (Sharm, Marsa Alam, Berenice e Hurghada) e in quelle della costa Nord, come Marsa Mathrou ed El Alamein.
Sul fronte politico, inoltre, Mansour ha designato il premio Nobel per la pace, Mohamed Elbaradei, a vicepresidente con delega alle relazioni internazionali. L’Egitto ha dunque fretta di ritornare alla stabilità, come dimostra il fatto che siano già iniziate le consultazioni per la scelta della squadra che dovrà accompagnare il Paese verso le elezioni previste entro fine anno.

La top ten delle mete dell’estate 2013 secondo American Express

Inserito il

Vince il mare nell’estate 2013, almeno secondo American Express. L’agenzia di viaggi dell’azienda ha stilato una classifica delle mete più prenotate dai titolari di carte di credito. La classifica vede al primo posto la Grecia, che si conferma una delle mete protagoniste per questa stagione calda. Al secondo posto si piazza l’Italia (con Sardegna, Puglia e Sicilia il testa). E anche il gradino più basso del podio, conquistato dagli Stati Uniti, conferma in realtà la vittoria della vacanza mare: tra le mete più prenotate, infatti, spiccano Miami e i Caraibi.
Completano la top five il Mar Rosso e il Mediterraneo, sempre sull’onda del turismo balneare. La classifica prosegue, nell’ordine, con Disneyland Paris, Spagna, Polinesia, Maldive, Sudafrica.

Viaggi in Egitto Le indicazioni della Farnesina

Inserito il

La Farnesina mantiene il livello di prudenza per il turismo in Egitto. La situazione nel Paese, protagonista anche oggi delle scene internazionali, viene monitorato dal Ministero degli Affari esteri, che attraverso il sito viaggiaresicuri.it aggiorna i turisti, sia quelli già in loco, sia gli italiani in procinto di partire per vacanze in destinazioni egiziane.
Nei principali centri di attrazione turistica, e in particolare nei resort, sia sul Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Hurghada), sia in Alto Egitto (Luxor, Assuan), la  situazione non presenta al momento elementi di criticità tali da sconsigliare soggiorni in tali località. Si suggerisce comunque di evitare escursioni fuori dalle istallazioni turistiche e in particolare nelle città.
Nella Costa Nord, in particolare a Marsa Mathrou, come aggiunge la nota viaggiaresicuri.it, episodici scontri non hanno riguardato le zone dove sono presenti i resort turistici. Resta, invece, in vigore lo sconsiglio sui viaggi al Cairo, a Alessandria, Suez, Ismailia, Port Said e in città delta del Nilo; massima attenzione nel Nord Sinai.
E giunge dal sito ministeriale la raccomandazione di affidarsi a tour operator in grado di assicurare ottimali cornici di sicurezza, evitando viaggi singoli, o organizzati da agenzie e operatori non certificati.

Sicurezza aerea: la classifica delle compagnie secondo Jacdac

Inserito il

Trent’anni di voli in una sola classifica. L’agenzia di statistiche Jacdac ha stilato il ranking delle compagnie aeree per quanto riguarda la sicurezza dei voli, prendendo in esame i dati relativi ai collegamenti operati negli ultimi 3 decenni.
Al di là della top ten (dominata da Finnair, Air New Zealand e Cathay Pacific), dallo studio emerge un dato importante: il 2012 è stato l’anno migliore dal punto di vista della sicurezza.
Tra le prime posizioni in classifica (pubblicata da Il Sole 24 Ore), emergono anche i vettori degli Emirati Arabi: Emirates e Etihad Airways, infatti, conquistano rispettivamente il quarto e il quinto posto nel ranking.

Settimane tematiche, ritorna l’iniziativa sport nei Tarta Club Eden Village

Inserito il

tartaclub Eden Viaggi

Tre settimane tematiche dedicate al beach volley negli Eden Village tra Mediterraneo e Mar Rosso, dedicate agli ospiti più piccoli. Eden Viaggi lancia anche quest’anno le settimane sport dei Tarta Club, con Maurizia Cacciatori, campionessa di pallavolo nel ruolo di istruttrice.
Le settimane si terranno dal 29 giugno nell’Eden Village Siesta Playa di Minorca, poi dal 24 agosto presso l’Eden Village Spiagge San Pietro in Sardegna e infine dal 15 settembre all’Eden Village Amphoras di Sharm El Sheikh.
Le nuove settimane tematiche di beach volley permettono di coniugare due valori molto importanti per Eden Viaggi, l’amicizia e lo sport, offrendo la possibilità ai più piccini di avvicinarsi a questo sport in compagnia di una campionessa.

Nasce in Giordania Red Sea Astrarium, il resort di Star Trek

Inserito il

È pronto ad essere inaugurato il Red Sea Astrarium, la destinazione turistica dedicata alla saga fantascientifica di Star Trek che aprirà le sue porte a breve in Giordania.
L’annuncio è stato dato dall’Aqaba special economic zone authority. I lavori per la destinazione sono stati completati in anticipo: la destinazione, infatti, era prevista in apertura nel 2014. Il resort, che occupa 184 ettari per un investimento da 1,5 miliardi di dollari, sarà tematizzato con personaggi e ambientazioni del famoso telefilm e ospiterà il Museo Americano di storia naturale e una mostra sulla Via della Seta.
La destinazione comprende quattro alberghi di lusso, ristoranti, un teatro, un cinema 4D, un parco acquatico e un centro di intrattenimento che comprende 16 attrazioni diverse.

Hotel galleggianti per i Mondiali di calcio in Qatar, al via il progetto Oryx

Inserito il

Hotel galleggiante

Un’isola artificiale con alberghi galleggianti per i tifosi delle nazionali di calcio dei Mondiali 2022. È quanto si sta progettando in Qatar con un investimento da 5 miliardi e mezzo di dollari. In programma c’è la costruzione di Oryx, isolotto al largo della capitale Doha, che ospiterà 5 alberghi sull’acqua, ville, parchi acquatici, accessibili a bordo di traghetti.
Secondo l’Arabian Business, l’isola sarà in gradi di accogliere 25mila persone contemporaneamente. Per quanto attiene, invece, la sede del match calcistico che assegnerà il titolo di campione del mondo, si sta valutando la scelta dei terreni dove realizzare il Lusail Stadium, dove si svolgerà la finalissima dei Mondiali 2022.

Trekking ad alta quota con I Viaggi di Maurizio Levi

Inserito il

Trekking

A piedi sulle montagne più alte del mondo. I Viaggi di Maurizio Levi debutta nel segmento trekking con una serie di proposte in diversi continenti, fedeli alla filosofia che ha sempre contraddistinto i programmi del tour operator.
Dall’Alto Altante in Marocco fino al Kilimanjaro in Tanzania, passando dal Nepal e dalla Groenlandia, senza dimenticare il Madagascar, il ghiacciaio Inylcheck e la catena del Tien Shan in Kyrghizistan, in Asia. Sono queste alcune delle destinazioni proposte dal tour operator, con itinerari d scoperta che comprendono alcuni giorni di trekking ma sono adatti ad ogni discreto camminatore.
In base alle loro difficoltà, le proposte sono ripartite in tre diverse categorie: facili, alla portata di tutti, con 4-5 ore di cammino per pochi giorni (Brasile e Madagascar); medi, con 5-6 ore di cammino per diversi giorni, su dislivelli contenuti (Marocco, Mustang, Lanskar, Perù e Groenlandia); e infine impegnativi, con tappe anche di 8 ore per parecchi giorni, su percorsi con difficoltà tecniche, tipo ghiacciai (Kyrghizistan e Kilimanjaro).
La durata dei pacchetti va dai 10 ai 20 giorni; le formule comprendono la presenza di una guida locale e, per Brasile, Tanzania e Madagascar, di una guida parlante italiano.