Feed RSS

Archivi tag: aerei & aeroporti

Compagnie aeree, ecco la nuova black list europea

Inserito il

aereoporto - tabellone arrivi e partenze

Arriva la nuova black list delle compagnie aeree nella Ue. La Commissione europea ha adottato, infatti, il 21° aggiornamento dell’elenco delle compagnie aeree soggette a un divieto operativo o ad altre restrizioni all’interno dell’Unione europea.
I cieli del Vecchio Continente si sono riaperti per Philippine Airlines e per la venezuelana Conviasa esclusa dallo spazio aereo europeo nel 2012.
Il nuovo elenco, scaricabile a questo link, sostituisce e aggiorna il precedente e comprende 278 vettori che hanno il divieto di operare sui cieli europei.

Aeroporto di Francoforte: debutta ‘Create your stay’ per i passeggeri in transito nell’hub

Inserito il

aereoporto - tabellone arrivi e partenze

L’aeroporto di Francoforte diventa una destinazione di viaggio. Con il nuovo tool ‘Create your stay’ la società Frankfurt Airport consente ai passeggeri che abbiano un minimo di due ore di transito nello scalo di organizzare la propria permanenza.
Lo strumento online, disponibile dal sito web dello scalo tedesco e in diverse lingue, permette ai passeggeri di pianificare il proprio tempo da trascorrere nell’hub e di stampare in formato pdf la propria lista di ‘preferiti’.
Oltre a segnalare le principali facilities per i pax in transito, che in questo modo possono conoscere con anticipo la dislocazione di servizi e attività commerciali, ‘Create your stay’ permette di recuperare i recapiti telefonici o i riferimenti web delle varie aziende presenti nello scalo. Il portale tra l’altro, suddivide già automaticamente le proposte di intrattenimento sulla base del tempo a disposizione dei passeggeri.

Nuovo volo tra Malpensa e l’Isola d’Elba

Inserito il

Isola d'Elba

Sono ripartiti la scorsa settimana i collegamenti diretti tra Milano Malpensa e l’Isola d’Elba. I voli sono operati da AirPontina in collaborazione con Spreeflug utilizzando i Beechcraft da 6 posti e avranno 4 frequenze settimanali. Domani partirà invece il volo settimanale sull’aeroporto di Pisa.
Il servizio è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Alatoscana, la società che gestisce l’aeroporto dell’Isola d’Elba, la Camera di commercio di Livorno e l’associazione albergatori dell’isola, mentre il servizio prenotazioni è curato dall’agenzia Madrugada Travel di Marina di Campo.

L’occhio di Google Maps dentro aeroporti, musei e hotel

Inserito il

Google Maps

Anche gli spazi coperti non sfuggono all’occhio di Google Maps. Il celebre tool realizzato dalla casa di Mountain View apre le porte di musei e aeroporti, permettendo visite virtuali anche degli ambienti interni. La funzione comprende anche centri commerciali e hotel. Il progetto è stato portato avanti con la collaborazione di alcune strutture che hanno messo a disposizione le planimetrie.
In particolare, in Italia hanno collaborato l’aeroporto di Orio al Serio e di Venezia Marco Polo. L’elenco delle strutture della Penisola ‘visitabili’ dal proprio pc o smartphone comprende anche la stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova, il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano e alcune strutture alberghiere Best Western, oltre a diversi centri commerciali di tutta la Penisola.

Tra le braccia di Morfeo, in attesa del volo

Inserito il

Esiste un sito dedicato agli aeroporti dove si dorme meglio e a quelli dove si dorme male ed è un sito molto attivo, frequentato e commentato dagli utenti. Ogni anno viene stilata la classifica (con tanto di commenti) e all’edizione 2012 hanno partecipato 18.190 utenti!
Si tratta appunto di http://www.sleepingairports.net, il sito che vi consiglia dove fare una pennichella o passare la notte se la coincidenza non è stata quella che vi aspettavate o se l’aereo ha avuto qualche magagna per ripartire la mattina successiva. E’ possibile trovare le indicazioni di chi c’è già passato, che vi dirà cosa fare e non fare, notizie varie, suggerimenti; insomma non c’è sicuramente tempo per sbadigliare!
E poi la classifica: Juan Armando dice di avere dormito 12 ore consecutive al Chiangi Airport di Singapore, numero uno nel mondo; Etoile elogia le aree relax di Seoul Incheon; Chriz è entusiasta della scelta di Schiphol (quarto e primo europeo) di puntare più sulle esigenze dei viaggiatori che non solo sullo shopping. E poi c’è G.L. che gira il coltello nella piaga e si chiede chi mai sia in grado di dormire su quelle panche di metallo dello scalo in testa nella sezione Europa. Siete a Roma, avete sonno e l’aereo non arriva? A Fiumicino rassegnatevi…

Oggetti dimenticati in albergo, la classifica Hrs

Inserito il

Spazzolini da denti, batterie del cellulare, biancheria intima: sono questi gli oggetti più dimenticati negli hotel dai clienti che hanno dovuto lasciare frettolosamente le camere per non perdere aerei o treni. Lo dice una ricerca condotta da Hrs, secondo cui il 50 per cento dei manager italiani sarebbe sbadato al momento del check out.
In occasione del lancio del nuovo sito hrsbusiness.it, il portale alberghiero specializzato in viaggi d’affari, ha stilato la classifica degli oggetti che più spesso vengono dimenticati dagli ospiti in albergo. Tra gli oggetti smarriti o dimenticati più di frequente ci sarebbero appunto quelli da toeletta e il vestiario, ma l’oggetto che più spesso viene abbandonato distrattamente è il caricabatteria, con il 25 per cento dei manager intervistati che ha dichiarato di averlo dimenticato almeno una volta in hotel. Al secondo posto della classifica Hrs c’è l’intimo, dimenticato dal 23 per cento dei clienti d’albergo, seguito, in terza posizione dallo spazzolino da denti (20 per cento). Seguono i libri (10 per cento), i tablet (9 per cento; quindi cravatte, chiavi di casa, scarpe e anche gioielli.
Ma le dimenticanze non finiscono qui, tra gli oggetti spiccano anche libretti di assegni, carte di credito e denaro in contanti, orologi preziosi, protesi dentarie, macchine fotografiche, ombrelli, costumi da bagno e occhiali da sole!

Sicurezza aerea: la classifica delle compagnie secondo Jacdac

Inserito il

Trent’anni di voli in una sola classifica. L’agenzia di statistiche Jacdac ha stilato il ranking delle compagnie aeree per quanto riguarda la sicurezza dei voli, prendendo in esame i dati relativi ai collegamenti operati negli ultimi 3 decenni.
Al di là della top ten (dominata da Finnair, Air New Zealand e Cathay Pacific), dallo studio emerge un dato importante: il 2012 è stato l’anno migliore dal punto di vista della sicurezza.
Tra le prime posizioni in classifica (pubblicata da Il Sole 24 Ore), emergono anche i vettori degli Emirati Arabi: Emirates e Etihad Airways, infatti, conquistano rispettivamente il quarto e il quinto posto nel ranking.

Aeroporti, entro il 2015 self-service per imbarchi e bagagli

Inserito il

Detto, predetto e  fatto: pochi anni fa gli analisti di Sita, la Société Internationale de  Télécommunications Aéronautiques, avevano pronosticato l’irruzione del mobile nel trasporto aereo e oggi alcune società, tra cui l’taliana Custom Engineering SpA, hanno presentato a Nizza, all’Europe Aviation ICT Forum, promosso sempre da Sita, le ultime proposte  supertecnologiche per abbreviare i tempi di attesa e di transito negli  aeroporti, passando da una media di 40 minuti al timing ottimale di 15  minuti dall’arrivo allo scalo al momento in cui ci si accomoda sulla  poltrona dell’aeromobile.
Le principali innovazioni, naturalmente,  viaggiano attraverso le funzionalità del mobile: un sms, una E-mail e  il gioco è fatto. Il passeggero non deve far altro che posizionare il  suo cellulare davanti al lettore che in una frazione di secondo leggerà i  dati del documento di viaggio, riconoscerà il passeggero e lo agevolerà  nell’imbarco.
La prima “macchina delle meraviglie” è la self  bagdrop, ovvero la consegna ed etichettatura del bagaglio in un  meccanismo “fai da te” che evita lunghe code ai banchi: realizzata dalla  BCS, questa pedana con visore permette al passeggero di procedere in  meno di due minuti alla consegna del bagaglio. C’è poi il gate  automatizzato della società Kaba, già in uso in diversi aeroporti tra  cui quello di Francoforte, che consente al passeggero di accedere al  gate ponendo su un visore elettronico il codice che appare sullo schermo  del proprio cellulare. La macchina emette un piccolo tagliando con  numero del volo, nome del passeggero e numero del posto a bordo.
A Tolosa il futuro è già iniziato. Ma il futuro dell’aeroporto “intelligente” è già realtà allo scalo di  Tolosa, dove è attiva la sperimentazione di Near Field Communication  basato su sim, che permette al passeggero in transito di attraversare  tutti i varchi di controllo, check-in, gate di imbarco, in modo davvero  veloce, nel rispetto delle norme di sicurezza. Per questa  sperimentazione sono stati utilizzati gli ultimi BlackBerry con tecnologia NFC che consente la comunicazione con altri dispositivi attraverso frequenze radio, semplicemente appoggiando lo smartphone ai  sensori.
Per Renaud Irminger, direttore di Sita Lab, la NFC  migliorerà sensibilmente l’esperienza del viaggio perché abbatte i tempi  morti e quelli di estenuanti attese o code negli aeroporti. Di fatto  con NFC il telefonino fungerà da carta d’imbarco con accesso automatico  ai cancelli di sicurezza, alle lounge delle compagnie aeree e ai  cancelli di imbarco.
Sempre a Nizza è stato anche prefigurato uno  scenario futuro a dir poco suggestivo: la sostituzione della sim-card  del cellulare con la sim della propria carta di credito che permetterà  alle persone di utilizzare il proprio cellulare come strumento di  pagamento peer qualsiasi acquisto

Top 10 Skytrax degli aeroporti: Singapore e Amsterdam primi nel 2013

Inserito il

Singapore e Amsterdam ai vertici della classifica aeroportuale più blasonata del mondo. Il Changi Airport è stato votato come migliore scalo del pianeta agli Awards 2013 di Skytrax, mentre lo Schiphol ha vinto nella categoria migliore aeroporto europeo.
Ottenendo questo prestigioso riconoscimento, il Singapore Changi cementa la sua posizione: l’aeroporto continua, infatti, a essere un innovatore nel settore e questa è una delle ragioni principali per cui è rimasto classificato tra i top 3 negli ultimi anni. La struttura di Singapore ha superato la soglia dei 50 milioni di passeggeri nel 2012.
Alle spalle del Changi si piazza il Seoul Incheon, mentre al terzo posto sale l’aeroporto di Amsterdam, che lo scorso anno si era piazzato quarto nel ranking mondiale Skytrax. Ma Schiphol fa di più: nella classifica riservata all’Europa lo scalo è primo assoluto, davanti al Munich e allo Zurich Airport. La top ten del Vecchio Continente prosegue con Londra Heathrow, Francoforte, Helsinki, Copenhagen, Duesseldorf, Istanbul e London City.

Istanbul sdoppia il canale: tra dieci anni la seconda via marittima sul Bosforo

Inserito il

Dopo il megaprogetto per un terzo aeroporto, che verrà terminato entro il 2018, Istanbul è al centro di un altro piano faraonico: un secondo stretto sul Bosforo creato per decongestionare il traffico d’acqua.
Il Canale Istanbul, questo il nome della nuova via marittima, sarà lungo 50 metri, profondo 25 e largo 150 e taglierà in due la città, tra il Mare di Marmara e il Mar Nero, salvandola dall’eccesso di affollamento che la sta soffocando. Il progetto rientra nel megapiano di investimenti per nuove infrastrutture che dovrebbe portare alla creazione, oltre che del terzo aeroporto, anche di un collegamento su rotaie sottomarino, con l’avvio di un piano di Alta velocità ferroviaria, e di altri tre porti su Mar Nero, Egeo e Mediterraneo orientale.
L’obiettivo è di inaugurare Kanal Istanbul nel 2023, in occasione dei festeggiamenti per i 100 anni della Repubblica.