Feed RSS

Archivi tag: Agrigento

Il “viaggio totale”: due anni per visitare tutti i siti Unesco

Inserito il

Venezia

Due anni e un milione di sterline per vedere tutti i 962 siti patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. È questa la proposta del tour operator inglese Veryfirstto, che unisce al giro del mondo alla scoperta dei tesori culturali e naturalistici tutelati dall’Unesco un trattamento di alto e altissimo livello sia nei trasporti che nei soggiorni.
In 730 giorni è previsto un viaggio che attraversa 157 Paesi e che va sotto il nome di “The Ultimate Journey” ossia il “Il Viaggio totale”: trattamento superlusso e tariffa di 990 mila sterline (al cambio attuale, poco più di un milione e 150mila euro)… vip, magnati, principi arabi, nuovi ricchi dei paesi emergenti, ricchi ereditieri che hanno a disposizione un buco in agenda di due anni e una dolce metà con cui partire, ora possono fare il viaggio della vita!
Fra le mete toccate la baia di Halong in Vietnam, il Grand Canyon in America, il Taj Mahal in India, Petra in Giordania, i templi di Angkor in Cambogia, le cascate Iguazu tra Argentina e Brasile, le Piramidi egiziane, la Città Proibita di Pechino e Machu Picchu in Perù, oltre tantissime destinazioni del Belpaese (da Roma alla Valle dei Templi di Agrigento, da Venezia alla Val d’Orcia).

Annunci

Turismo responsabile nella Valle dei Templi

Inserito il

Parte dalla Valle dei Templi di  Agrigento un progetto per un turismo responsabile tra i più ambiziosi  mai realizzati in Sicilia. L’idea è della Fondazione Agireinsieme,  presieduta dal ceo di Moncada Energy Group, Salvatore Moncada, che ha  coinvolto gli esperti del Crest-Center For Responsible Travel, centro di  ricerca con sede a Washington DC, e alla Stanford University, per  un’analisi delle prospettive turistiche ed economiche del territorio.
Il Parco archeologico più esteso del mondo (1.300 ettari), proclamato  dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, uno dei paesaggi di macchia mediterranea più ricchi e vari e il museo vivente del mandorlo,  contenente circa 300 specie diverse, sono soltanto alcuni dei punti di  forza di un turismo responsabile e sostenibile.
Sono circa quattro milioni  gli arrivi stimati in un anno in tutta la Sicilia. Solo una percentuale  vicina al 5% interessa le strutture ricettive turistiche della città dei  Templi e, in media, non più di un giorno e mezzo. Eppure ogni anno  circa 650 mila visitano la Valle dei Templi. Per questo Moncada ha  chiesto ai consulenti del Crest di analizzare le criticità del sistema,  in modo da poter progettare una strategia di sviluppo, in grado di  mantenere in vita una comunità che già soffre la fuga di tanti giovani,  per assenza di prospettive. Gli studiosi del Crest, dopo  un’analisi statistica effettuata a distanza, hanno valutato direttamente i punti di debolezza del sistema e hanno incontrato il sindaco Marco Zambuto, gli stakeholders locali, i  dirigenti scolastici degli istituti a indirizzo commerciale-turistico e  alberghiero e altri operatori del settore.
Martha Honey,  co-fondatore e co-direttore del Crest, e Juan Luna-Kelser, esperto in  turismo sostenibile, si stanno occupando di come gestire la complessità  del fenomeno turistico e prevedere come si può agire perché produca  ricadute positive su un territorio ancora ben conservato e dalla natura  straordinaria. Una volta che i risultati di questo progetto  saranno elaborati e valutati, la Fondazione intende metterli a  disposizione delle istituzioni preposte al governo e allo sviluppo del  territorio, in primo luogo alla Regione.