Feed RSS

Archivi tag: animali

India, consigli di viaggio a Calcutta e dintorni

Inserito il

tigre Sunderbans Tiger Reserve - India - Bengala

Il Bengala è un’immensa regione abitata da oltre 200 milioni di persone nella parte nord-orientale del Subcontinente indiano.
La capitale del Bengala occidentale è Kolkata, o Calcutta come si chiamava in passato, che conserva una gran quantità di edifici coloniali. Nelle sue vicinanze Diamond Harbour, già porto principale della Compagnia delle Indie Orientali, è un luogo molto apprezzato per le gite fuori porta, così come Sagar Island, la città costiera di Bakkali e quella di Digha.
Risalendo il fiume Hooghly, e dirigendosi quindi a nord di Kolkata, si arriva a Serampore, ex colonia danese fino al 1845, quando tutti i possedimenti della Danimarca in India furono ceduti alla Compagnia delle Indie Orientali. Bishnupur, a poca distanza, è famosa per i suoi templi in terracotta, audaci combinazioni di stile bengalese, islamico e dell’Orissa. Altre città da visitare nei paraggi sono Shantiniketan, Murshidabad, Malda e Nabadwip.
A sud di Kolkata si trova la Sunderbans Tiger Reserve, un’area protetta attraversata da canali che fanno parte del più esteso delta fluviale del mondo. Per quanto riguarda i trasporti, il Netaji Subhash Bose International Airport di Kolkata è il maggiore aeroporto della regione, ottimamente collegato a diverse città europee. La rete ferroviaria è molto estesa e rappresenta un’ottima soluzione per muoversi.

Al via in Siberia il progetto per lo Yeti Park

Inserito il

Un resort in Siberia per andare sulle tracce dello Yeti. È l’ultima trovata dell’hôtellerie russa per attrarre nuove tipologie di turisti, in particolare i naturalisti desiderosi di vedere la misteriosa e sfuggente creatura.
Il progetto per lo Yeti Park, che sarà realizzato nell’area siberiana di Sheregesh, includerà un albergo e un museo dove saranno esposti oggetti, piante e utensili legati alla vita dello yeti. Una location che potrà essere sede di convegni e seminari.
E per rendere più veritiera e appetibile l’operazione il governatore della regione, Aman Tuleyev ha offerto una ricompensa di 20.500 sterline a chiunque possa dare prove tangibili e dimostrare l’esistenza dello Yeti. L’anno scorso un accademico russo, Valentin Sapunov, ha sostenuto la tesi che esista una popolazione di circa 200 yeti dislocati in alcune regioni della Siberia (Kemerovo, Khakassia e Altai). Anzi, ha insistito sul fatto che egli stesso ha visto la creatura.

Il Diamante in Sudafrica con proposte ‘light’

Inserito il

SudAfrica - elefanti

Sono due gli itinerari sudafricani con cui Il Diamante aderisce alla campagna promozionale ideata dall’ente del turismo del Paese.
Si tratta del tour “Johannesburg, Sun City e Pilanesberg”, di 8 giorni e 6 notti, un fly and drive che si svolge all’interno della Plumari Game Reserve nel Magaliesberg e, oltre al safari, prevede attività con alcuni elefanti salvati dall’abbattimento che vivono indisturbati nella riserva. Si prosegue per Sun City e, quindi, per il Pilanesberg National Park, un’area malaria free apprezzata dalle famiglie con bambini, dove si trova la riserva del Rinoceronte Nero. Qui si svolgono safari il mattino e il pomeriggio.
In alternativa si può scegliere il viaggio “Cape Town, Route 62 & Eastern Cape” sempre di 8 giorni, un fly and drive che si concentra sulla scoperta della città e sulle attrattive nei dintorni, prima tra tutte il Capo di Buona Speranza. Grandi protagonisti di questo itinerario sono i vigneti sudafricani lungo la Route 62 e i paesaggi e i parchi che si trovano lungo la Garden Route, con osservazione soprattutto di elefanti.
Per soddisfare la richiesta di un mercato più attento ai costi, Il Diamante ha anticipato questo tipo di domanda con l’uscita, l’anno scorso, del minicatalogo Dlight, che offre viaggi in Sudafrica e in Namibia a prezzi particolarmente leggeri. Nel Dlight, infatti, il tour operator propone il nuovo itinerario “Ritmo Sudafricano”, un tour guidato di 10 giorni con partenza ogni sabato. Inoltre, per Pasqua Il Diamante programma un tour ad hoc con partenza il 25 marzo e sistemazione nella esclusiva Riserva Thornybush.

Orient-Express, nuovi safari notturni in Botswana

Inserito il

SudAfrica - elefanti

Khwai River Lodge, uno dei tre campi tendati di Orient-Express in Botswana, quest’anno organizza nuove attività per i suoi ospiti, che potranno osservare da vicino la vivace vita notturna degli animali della zona.
Khwai River Lodge è infatti il primo resort di lusso in Botswana a introdurre i binocoli a infrarossi per safari notturni. I partecipanti possono provare il brivido di guardare il branco di predatori nella notte, scrutando gli ippopotami durante la frenetica caccia di cibo oppure ammirare i rapaci notturni, come il gufo reale.
I binocoli Night Owl Optics, forniti agli ospiti per i safari notturni, hanno un obiettivo di 26 millimetri con un campo visivo di oltre 130 metri. Inoltre sono stati introdotti binocoli Zeiss, in tutti e tre i campi tendati: Savute Elephant Camp, Eagle Island Camp e Khwai River Lodge.
Fino al 31 marzo è possibile pernottare in uno dei tre campi tendati a scelta per un minimo di quattro notti e avere in più una notte gratuita presso il Mount Nelson Hotel, ai piedi del Table Mountain, oppure al The Westcliff a Johannesburg. L’offerta comprende safari e transfer interni. Tariffe a partire da 2.341 euro a persona.

Aprono in Maremma due nuovi sentieri per il trekking

Nel Parco Regionale della Maremma sono stati aperti al pubblico due nuovi sentieri  dedicati agli amanti del trekking. Per entrambi il punto di partenza è  la Tenuta Agricola dell’Uccellina, nel comune di Magliano in Toscana. I  due percorsi offrono all’escursionista la possibilità di scorgere gli  aspetti più suggestivi del Parco naturale: i boschi di leccio, la  macchia mediterranea, le antiche torri di avvistamento, la fauna  autoctona, lo sbocco in un mare incontaminato.

I percorsi C1 e C2  sono di livello escursionistico impegnativo (si richiede una buona  preparazione fisica), aspetto che li distingue dalla maggior parte dei  sentieri presenti nel Parco.

Itinerario: di Collecchio – C1 Libero,  a pagamento presso il Centro Visite di Alberese; su prenotazione e con  guida obbligatoria dal 15 giugno al 15 settembre. Lunghezza: km. 11+650  circa (percorso ad anello). Tempo di percorrenza: 5.35 ore circa (andata  e ritorno escluse soste). Dislivello: 270 m circa con variazioni  continue. Grado di difficoltà: impegnativo. Tipologia dell’itinerario:  storico/naturalistico. Punto di partenza/arrivo: Tenuta Agricola  dell’Uccellina in loc. Podere Giulia (Collecchio). Punti di interesse:  Torre Bassa, Vasche di argilla, punto panoramico di Poggio alle  Sugherine e degli Sgrottati.

Itinerario: di Collecchio – C2 Libero,  a pagamento presso il centro Visite di Alberese; su prenotazione e con  guida obbligatoria dal 15 giugno al 15 settembre. Lunghezza: km. 7+650  (percorso ad anello). Tempo di Percorrenza: 3.25 ore circa (andata e  ritorno escluse soste). Dislivello: 270 m circa con variazioni continue.  Grado di difficoltà: impegnativo. Tipologia dell’itinerario: storico/naturalistico. Punto di partenza/arrivo: Tenuta Agricola  dell’Uccellina in loc. Podere Giulia ( Collecchio). Punti di interesse:  Torre Bassa, Vasche di argilla, punto panoramico di Poggio alle  Sugherine.

www.tenutauccellina.itwww.parco-maremma.it

Galata Museo del Mare, il museo più visitato della Liguria

Inserito il

Galata Museo del Mare - Genova

Il Galata Museo del Mare, a Genova, con oltre 200mila visitatori si conferma come il Museo più visitato di tutta la Liguria.
Il 2013 vedrà il Galata Museo del Mare impegnato nella realizzazione di due importanti novità: la primavera sarà  all’insegna di Colombo e del porto di Genova agli inizi dell’età moderna con il nuovo allestimento della parte di museo dedicata a questo periodo.
La seconda metà del 2013 vedrà protagonista la Sala della Tempesta: da giugno il visitatore del Galata rivivrà virtualmente l’esperienza più temuta dagli uomini di mare, affrontare a bordo di una scialuppa le onde di una forte burrasca.

Kuoni, tour in Nuova Zelanda nelle location del Signore degli Anelli

Tour in Nuova Zelanda sulle orme del Signore degli Anelli: è la novità di Kuoni. Il tour operator ha messo a punto un tour a tema fly&drive nelle location dove è stato girato il film, e proposto anche in concomitanza con l’uscita, nelle sale italiane, il 13 dicembre, della nuova trilogia cinematografica “Lo Hobbit, un viaggio inaspettato”.
Prima tappa dell’itinerario è Queenstown, a Sud, dove sono state girate le scene sulle montagne; a Nord, invece, i 5 kmq di verde, colline e fattorie di Matamata; quindi i vulcani del Tongariro National Park, utilizzati per raffigurare le tenebre di Mordor. Altra tappa è Wellington, dove si trovano gli studi cinematografici e dove si può visitare gratuitamente la Weta Cave Museum. Harcourt Park è, invece, il regno di Saruman e del suo esercito di orchi, mentre il Kaitoke Regional Park è il regno degli Elfi e dove si forma la Compagnia dell’anello.