Feed RSS

Archivi tag: Asia

Lonely Planet a rischio, i viaggiatori twittano i ricordi di viaggio

Inserito il

guide Lonely Planet

Lonely Planet rischia la chiusura. La casa editrice delle famose guide turistiche, dopo soli 4 mesi dalla cessione a NC2 Media, avrebbe deciso di licenziare numerosi dipendenti. Complice la crisi della carta e la diffusione delle applicazioni di viaggio, le vendite sono infatti crollate del 14% tra il 2010 e il 2011 e poi di un altro 21% tra il 2011 e il 2012.
Non appena la notizia ha iniziato a circolare, i fan della guida hanno iniziato a twittare con l’hashtag #lpmemories per ricordare i loro momenti di viaggio più belli.
Lonely Planet d’altro canto smentisce la chiusura e spiega di star avviando una ristrutturazione aziendale e dice di volersi impegnare a fondo per continuare a pubblicare le guide. Il primo numero della Lonely Planet risale al 1972, quando Tony e Maureen Wheeler scrissero la loro guida di viaggio “Across Asia on the cheap”. Il volume più venduto fu quello sull’India, nel 1981. La Lonely Planet tradizionalmente ha coperto il 60% del mercato delle guide turistiche in Australia, ma con il passare degli anni ha conquistato il resto del mondo. Nel 2007 i Wheeler’s vendettero il 75% della compagnia alla BBC Worldwide e il resto quattro anni dopo.

Trekking ad alta quota con I Viaggi di Maurizio Levi

Inserito il

Trekking

A piedi sulle montagne più alte del mondo. I Viaggi di Maurizio Levi debutta nel segmento trekking con una serie di proposte in diversi continenti, fedeli alla filosofia che ha sempre contraddistinto i programmi del tour operator.
Dall’Alto Altante in Marocco fino al Kilimanjaro in Tanzania, passando dal Nepal e dalla Groenlandia, senza dimenticare il Madagascar, il ghiacciaio Inylcheck e la catena del Tien Shan in Kyrghizistan, in Asia. Sono queste alcune delle destinazioni proposte dal tour operator, con itinerari d scoperta che comprendono alcuni giorni di trekking ma sono adatti ad ogni discreto camminatore.
In base alle loro difficoltà, le proposte sono ripartite in tre diverse categorie: facili, alla portata di tutti, con 4-5 ore di cammino per pochi giorni (Brasile e Madagascar); medi, con 5-6 ore di cammino per diversi giorni, su dislivelli contenuti (Marocco, Mustang, Lanskar, Perù e Groenlandia); e infine impegnativi, con tappe anche di 8 ore per parecchi giorni, su percorsi con difficoltà tecniche, tipo ghiacciai (Kyrghizistan e Kilimanjaro).
La durata dei pacchetti va dai 10 ai 20 giorni; le formule comprendono la presenza di una guida locale e, per Brasile, Tanzania e Madagascar, di una guida parlante italiano.

Asia. Cosa fare in aeroporto durante un lungo scalo?

Inserito il

Incheon International Airport

Avete in programma un viaggio che prevede uno scalo in Asia e non avete voglia di rimanere in aeroporto? Forse non lo sapete, ma ci sono molte cose da fare durante quelle interminabili ore per evitare di passeggiare annoiati tra negozi ormai uguali in tutto il mondo o di mangiare in ristoranti dai prezzi ingiustificatamente elevati.

Corea del Sud. Incheon International Airport
Si tratta dell’aeroporto più grande dello Stato a circa 50 chilometri da Seoul. Al piano seminterrato ospita un accogliente centro termale a cui si può accedere con un biglietto di soli 13 euro. Vasche di acqua calda e fredda, saune e bagni di vapore per alleviare la tensione muscolare accumulata durante il volo.

Giappone. Narita International Airport
Se lo scalo previsto in questo aeroporto è di più di tre ore, potete prendere in Narita Express, che in soli 10 minuti vi porterà a scoprire Narita. La città è ricca di negozi, ristoranti e templi buddisti da visitare, come il Naritasan, il meno turistico. Potrete immergervi per qualche ora nell’atmosfera giapponese e godere del suo straordinario cibo spendendo pochi yen.

Bangkok. Suvarnabhumi Airport
Al primo piano c’è una caffetteria frequentata dal personale aeroportuale molto più conveniente rispetto agli altri bar. È organizzata come i punti di ristoro tipici delle stazioni dei bus thailandesi, con bancarelle che vendono ogni tipo di cibo asiatico. Per usufruirne è necessario acquistare prima i coupon alla cassa.

Singapore. Changi Airport
Anche qui, come a Bangkok, ci si può dedicare alla buona cucina. Numerose bancarelle ambulanti propongono specialità indiane, cinesi e malesi, così da poter fare un gustoso viaggio anche senza lasciare l’aeroporto. Vengono organizzati anche feste culturali, che coinvolgono i viaggiatori in transito. Il 10 febbraio 2013, ad esempio, si è svolta la festa del nuovo anno lunare, tra musica, arte e, naturalmente, cibo.

MasterCard: Bangkok è la città più visitata al mondo, Londra seconda

Inserito il

Bangkok

Bangkok è la città più visitata al mondo. A sancirlo è il ‘Global Destination Cities Index’, il rapporto annuale di MasterCard sulle mete preferite dai turisti internazionali. Con 15,98 milioni di arrivi la capitale della Thailandia ha sbaragliato, per la prima volta dal 2010, Londra, seconda a quota 15,96 milioni, e Parigi, sul terzo gradino del podio con 13,92 milioni di visitatori. Chiudono la top five Singapore e New York. Due le città italiane che si collocano tra le prime venti al mondo: Milano, dodicesima, e Roma al tredicesimo posto. Se, invece, restringiamo il campo al continente europeo, Milano sale in quinta postazione e Roma in sesta, precedute solo da Londra, Parigi, Barcellona e Istanbul. La capitale britannica continua, comunque, a mantenere il suo primato europeo, mentre il ritmo di crescita di Istanbul la porterà prevedibilmente a superare Parigi nel 2016. La città dell’Europa Occidentale con il tasso più alto di collegamenti aerei è Berlino, che si piazza al 17esimo posto.
Ancora una volta l’Asia conferma il suo ruolo di macroarea più visitata: delle 132 città presenti in classifica, infatti, ben 42 si trovano in Asia; oltre a Bangkok e Singapore, tra le prime dieci sono presenti anche Kuala Lumpur, Hong Kong, Seul, Shanghai e Tokyo.

Malesia, Formula Uno gratis per i turisti italiani

Inserito il

Gran Premio F1 2008 -  Shanghai 18/10/2008

Torna il Gran Premio di Formula 1 della Malesia, che si terrà dal 22 al 24 marzo, insieme alle offerte proposte dall’Ente del turismo della Malesia in collaborazione con compagnie aeree e tour operator, che consentono di assistere gratuitamente alla gara di Formula 1 sul circuito di Sepang, a pochi chilometri dalla capitale Kuala Lumpur.
La Malesia offre bellezze naturali, cultura e fascino, ma anche appuntamenti sportivi fra i più importanti del mondo, un motivo in più per visitare il paese, che attrae sempre più turisti italiani in viaggio verso il sud-est asiatico.
I tour operator partner sono Alidays, Karisma Travelnet, Loft Studioviaggi, Master Explorer, Naar, Viaggi nel Firmamento; le compagnie aeree partner sono invece Cathay Pacific Airways, Qatar Airways e Singapore Airlines.

Lufthansa, promozione per San Valentino

Inserito il

San Valentino

In  vista di San Valentino, Lufthansa lancia una nuova campagna tariffaria  dedicata in particolare, ma non solo, a chi vuole festeggiare la festa degli innamorati con un viaggio. Le offerte riguardano voli  intercontinentali verso alcune destinazioni del Nord America, AsiaAfrica e Medio Oriente e sono acquistabili fino al prossimo 21 febbraio. Tutte  le offerte sono acquistabili anche presso i punti vendita Pegaso Viaggi di Osimo, Rivoli e Torino.
Le tariffe, andata e ritorno tutto incluso, sono soggette a specifiche restrizioni e alla disponibilità posti e sono valide per biglietti in classe Economica, per partenze dai principali aeroporti italiani serviti  dalla compagnia con scalo a Francoforte e/o Monaco. Le  destinazioni offerte a tariffe speciali sono più di 80, ecco alcuni  esempi.
Per il Nord America Lufthansa offre, per partenze fino al 15  giugno 2013: New York da 479 euro, Washington da 485 euro, Chicago da  535 euro, Los Angeles da 585 euro e Città del Messico da 679 euro. I  passeggeri che sceglieranno come meta Washington o Los Angeles  viaggeranno a bordo del nuovo B747/8, soprannominato “Queen of the  Skies” per la sua eleganza e sinuosità.
Per Asia e Africa la  compagnia tedesca propone voli sull’A380 con destinazione Pechino a  partire da 499 euro, a Tokyo a partire da 699 euro e a Johannesburg a  partire da 599 euro.
Chi preferisce, invece, vivere il fascino dell’India può  acquistare biglietti a partire da 499 euro per Mumbay. Queste tariffe  sono valide per partenze dal 4 febbraio al 15 giugno 2013.

Klm sponsor della mostra su Mondrian al Vittoriano di Roma

Inserito il

La compagnia aerea olandese KLM è sponsor della mostra internazionale “Mondrian. L’armonia perfetta” che verrà ospitata a Roma, presso il Complesso del Vittoriano, dall’8 ottobre 2011 al 29 gennaio 2012.
“La scelta di collaborare, per il secondo anno consecutivo, a sostegno di una delle mostre più importanti della stagione culturale di Roma è per noi motivo di orgoglio e simbolo del saldo rapporto tra il nostro paese e l’Olanda. L’accurata scelta delle opere più significative dell’evoluzione artistica di Mondrian ed il confronto con quelle di altri pittori a lui coevi sono i veri punti di forza di questa magnifica mostra che, per alcuni versi, segue una filosofia a noi cara: contribuire allo scambio culturale e far dialogare persone e culture provenienti da tutto il mondo” dichiara Lucia Impiccini, direttore marketing Air France-Klm per l’Italia.
KLM, assieme ad Air France, raggiunge oltre 250 destinazioni in più di 100 Paesi: 124 destinazioni in Europa, 35 nelle Americhe, 25 in Asia, 54 in Africa e Medio Oriente e 16 nei Caraibi e Oceano Indiano.