Feed RSS

Archivi tag: Assisi

Marche Endurance Lifestyle 2012 – Riviera del Conero 14-17 giugno

Inserito il

Marche Endurance Lifesyle è un evento “contenitore”  ricco di iniziative ed appuntamenti di eccellenza. Quattro giorni dedicati a sport, economia, formazione ed intrattenimento per dare voce all’endurance, ai suoi protagonisti e alle eccellenze rappresentate dall’Italia. L’endurance, conosciuto come lo “sport degli sceicchi”, riesce a promuovere il Made in Italy favorendo lo sviluppo economico, il marketing territoriale e la nascita di sinergie. Le precedenti edizioni sono state capaci di favorire lo scambio culturale, il networking e la nascita di partnership economiche e progetti commerciali tra il sistema Italia e gli Emirati Arabi Uniti.
In riva al mare, una lounge dove le proposte delle lontane terre d’Oriente si incontrano con la magnificenza del territorio. Morbidi cuscini, tappeti dai colori sgargianti e tavoli bassi offriranno la giusta ambientazione ai profumati tabacchi del Narghilè. L’Arabian lounge, con un’area riservata alle personalità più influenti ed un’altra aperta al pubblico è una delle maggiori attrazioni del Villaggio Internazionale. Durante l’Happy Hour la magia delle danzatrici del ventre e l’alternarsi di Dj set offriranno un intrattenimento di sicuro fascino e  richiamo.
L’endurance nasce negli Stati Uniti come rievocazione dei Pony Express, costretti a cavalcare per ore ed ore, su qualunque terreno e con qualunque condizione metereologica, affidando il loro lavoro all’unico animale capace di offrire un tale servizio: il cavallo. L’endurance si è accreditata, negli anni, come disciplina equestre, il riconoscimento da parte della Federazione Equestre Internazionale risale al 1982. Peculiarità di questo sport sono i controlli meticolosi, a tutela del benessere animale, che i veterinari svolgono con il massimo rigore. Ogni cavallo viene accuratamente visitato al cancello veterinario prima, durante e dopo la gara. L’endurance viene praticata dalle maggiori Famiglie Reali dei Paesi del Golfo e grazie alla passione di S.A. lo Sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, questo sport ha visto negli anni un notevole incremento tanto da divenire la seconda disciplina equestre al mondo per numero di praticanti.
La Conero Endurance CUP a cura di Italia Endurance e del C.I. le Azalee del Conero, vedrarà sfidarsi i binomi su un tracciato già testato in numerose competizioni che, oltre a possedere i requisiti tecnici necessari, partendo dal lungomare di Marcelli non mancherà di promuovere l’immenso patrimonio naturale, paesaggistico ed ambientale del Parco del Conero.
La competizione, nelle diverse categorie, si svolgerà Sabato 16 Giugno con quattro categorie internazionali di velocità: FEI CEI 3* 160 km, FEI CEI 2* 125,4 km, FEI CEI 1* 89 Km e FEI CEIYJ 2* 125,4 Km riservata ai Junior e Young rider.

Format evento nato nel 2007 ad Assisi già dalla prima edizione ha ospitato, grazie anche ai numerosi Patrocini concessi, significative iniziative economiche e sociali con gli EAU, di grande rilievo è stata la presenza di S.A. Sheikha Sheikha Bint Saif Al Nahyan. Nel 2008, l’organizzazione per conto della Federazione Italiana Equestre dei Campionati italiani di Endurance ha dato un profilo di tutto rispetto anche dal punto di vista sportivo. Nel 2009, a conferma ufficiale della bontà del lavoro svolto, ha concorso l’assegnazione da parte Federazione Equestre Internazionale, del Campionato Europeo di Endurance in formula Open con la presenza di 26 nazioni. Forte dei successi ottenuti  ad Assisi Endurance Lifestyle è stato ospitato nelle edizioni 2010 e 2011 in Veneto, nel territorio gardesano. Sotto il profilo economico l’evento è stato occasione, nel 2010 di importanti incontri B2B tra le aziende emitratine e quelle del Triveneto mentre l’edizione 2011 ha visto, oltre alla partecipazione di 120 tra i cavalieri più forti al mondo, la presenza di S.A. Sheikh Mohammed Bin Rashid Al Matktoum  Primo Ministro e Governatore di Dubai e del Ministro per l’Economia degli EAU S.E. Sultan Bin Saeed Al Mansoori.

Programma completo dell’evento disponibile online http://www.marchelifestyle.it

Annunci

La Pasqua di Smartbox

Inserito il

Per festeggiare la Pasqua, Smartbox riserva allettanti proposte suddivise per universi tematici e capaci di incontrare diversi interessi, a prezzi alla portata di tutte le tasche.
Per soggiorni si va da Trieste, alla vivace Genova, Assisi o Lecce: il cofanetto ideale per questa vacanza è Le più belle città d’Italia che offre la possibilità di trascorrere in coppia una notte in alberghi 3, 4 e 5 stelle a 189,90 euro.
Ma l’Italia da scoprire è anche quella della provincia, disseminata di angoli non meno sorprendenti: non deluderà ad esempio un itinerario nei vicoli del borgo medievale di Dolceacqua o in uno degli incantevoli paesi dell’Umbria, come Foligno e Narni, mete dal fascino immutato e ricche di storia e cultura. Il cofanetto in cui trovare queste e molte altre proposte è Soggiorno Culturale, che comprende un pernottamento per due persone in un ventaglio di 140 hotel 3 e 4 stelle, al prezzo di 89, 90 euro.
Se invece si è in cerca di un’autentica oasi di pace in cui concedersi il lusso del silenzio o lasciarsi coccolare dal dondolio di un’amaca, il cofanetto Due notti fuoriporta saprà accontentare qualunque desiderio: tra eleganti masserie immerse nei boschi di ulivi secolari, antichi casali in cui riscoprire la bellezza di luoghi semplici e pieni di magia. Questo Smartbox dà diritto a due notti per due persone in ottime strutture a scelta tra 110 B&B e agriturismi a 159, 90 euro.
I foodie vorranno invece approfittare del weekend pasquale per avventurarsi nei territori di origine delle numerose tipicità regionali italiane, prodotti unici in cui gastronimia, tradizione e cultura si intrecciano. Conquistati dalle dolci colline del Monferrato o nei dintorni della Valpolicella, potranno gustare piatti locali fatti con ingredienti genuini e accompagnati dai vini più prestigiosi; nelle fragranti atmosfere della Maremma o dei Monti Sibillini riscopriranno invece i sapori autentici delle zuppe e i segreti della cucina di una volta o perfino i riti più antichi partecipando, ad esempio, ad un corso dedicato all’arte norcina. Il cofanetto Soggiorno Gustoso offre, quindi, ben 155 proposte in hotel e agriturismi 3 e 4 stelle e include un pernottamento e una cena degustazione per due persone a 179,90 euro.

Info e prenotazione cofanetti per il vostro regalo di Pasqua: info@pegasoviaggi.com – 071.7232007

Il San Valentino del Borgo dei Conti Resort

E’ stato recentemente inaugurato il Borgo dei Conti Resort, un hotel ricavato da un’antica fortezza del XIII secolo immersa nelle colline umbre in località Montepriolo (Pg).
Situato in posizione strategica, a pochi chilometri da città come Perugia, Assisi e Gubbio, dopo l’accurato restauro che ne ha riportato alla luce il valore architettonico, l’hotel lancia un pacchetto speciale per festeggiare San Valentino con il “Love Taste and Relax” che comprende il pernottamento in una delle suite, l’accesso libero a tutti i servizi del Resort, il welcome drink, una cena romantica di San Valentino e il late check-in.

WTE: cresce la mostra del Patrimonio dell’Umanità

Cresce ancora la lista degli espositori al prossimo World Tourism Expo, l’unico evento del suo genere specializzato per i luoghi che l’UNESCO ha inserito nella propria lista del World Heritage, il Patrimonio dell’Umanità.
Nella prossima edizione, ad Assisi dal 16 al 18 settembre, presenteranno i loro siti UNESCO anche Cuba, Malta, Tunisia e Croazia. Inoltre sale al 70% del totale la presenza dei siti dell’Italia, che è in testa alla classifica del World Heritage con 45 siti, dei quali 42 culturali e 3 naturali.
Dopo il successo del 2010, la seconda edizione di WTE approfondirà i temi del turismo consapevole, sostenibile ed emozionale, con il supporto del Centro del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO diretto da Francesco Bandarin e con l’importante collaborazione dell’ambasciatore italiano presso la sede UNESCO di Parigi, Maurizio Enrico Serra.
Nel corso di WTE si assegnano anche i due riconoscimenti internazionali istituiti dal giornale L’Agenzia di Viaggi, storica testata italiana del trade del turismo: il premio Turismo Cultura UNESCO e il premio TRI-Turismo Responsabile Italiano, destinati a tour operator, agenzie di viaggi, alberghi e strutture ricettive, enti turistici territoriali pubblici e privati che nella loro attività si ispirano ai criteri del turismo responsabile e sostenibile. Con il patrocinio di Enit, Fiavet, Uftaa e Trenitalia, i due riconoscimenti sono nati per moltiplicare l’informazione sul turismo responsabile e strutturato per la distribuzione in agenzia di viaggi.
Invariato il format dell’evento – con mostra e workshop – fortemente voluto da Claudio Ricci, l’energico sindaco di Assisi che è anche presidente dell’Associazione Città e Siti Italiani Patrimonio UNESCO. Alla bella sede di Palazzo Monte Frumentario nel percorso espositivo si aggiungono ora gli spazi di Palazzo Vallemani, nel cuore della città storica.

http://www.worldheritagetourismexpo.com

In viaggio con il Caritas Express

Inserito il

Tutti in carrozza! Alle 10 del prossimo 21 maggio dalla più piccola stazione del mondo parte il “Caritas express”. Non è un treno normale, e soprattutto parte dalla Stazione Ferroviaria della Città del Vaticano, e dal più corto sistema ferroviario nazionale nel mondo: nessun treno e niente personale, le ferrovie del Vaticano sono “lunghe” solo 300 metri, e la stazione ora è poco più di una banchina.
Sabato 21 maggio però si partirà per un viaggio speciale: Caritas Internationalis celebra il suo 60esimo anniversario e la 19° Assemblea generale proprio con un viaggio in treno che parte dal Vaticano per giungere alle 12.30 ad Orvieto (il ritorno a Roma Termini è previsto per le 19.10). 100 chilometri e due “classi” di viaggio, tre carrozze d’epoca di prima classe “Caritas class” e due carrozze di seconda classe “Internationalis class”, con al centro la carrozza del treno presidenziale che nel1962 ospitò Papa Giovanni XXIII nel suo storico viaggio ad Assisi, trainate da una locomotiva a vapore del 1915.
La Stazione della Città del Vaticano è stata costruita dopo i Patti Lateranensi  del 1929 che stabilirono la nascita dello Stato della Città del Vaticano, Papa Pio XI la descrisse come “la più bella stazione del mondo”: l’edificio è sontuosamente decorato con otto colonne monolitiche di marmo verde.
Il primo pontefice a usare la Stazione ferroviaria vaticana fu Giovanni XXIII, il 4 ottobre 1962, per il suo pellegrinaggio a Loreto e ad Assisi in preparazione del Concilio Vaticano II che sarebbe cominciato dopo una settimana. Il papa viaggiò con il treno presidenziale italiano messo a sua disposizione in un viaggio che fu seguito da molte persone grazie all’Eurovisione.
Giovanni Paolo II ha fatto uso della Stazione ferroviaria vaticana per la prima volta l’8 novembre del 1979, per un viaggio simbolico con il treno “Arlecchino” delle Ferrovie dello Stato italiane. Nel 2002 il papa è partito dalla Stazione Vaticana per raggiungere Santa Maria degli Angeli ad Assisi in un “speciale pellegrinaggio” insieme ai Rappresentanti delle varie Religioni per la Giornata di preghiera per la pace nel mondo. Altra data storica quella dell’11 aprile 1959, quando dalla Stazione ferroviaria vaticana partì il convoglio speciale che le Ferrovie italiane misero a disposizione del Vaticano per il “viaggio” della salma di Pio X a Venezia.
La Ferrovia vaticana prevedeva molti viaggiatori, in arrivo e in partenza, specialmente durante i giubilei e in occasione di grandi cerimonie religiose. Il Papa e le personalità in visita in Vaticano avrebbero utilizzato la ferrovia e la stazione sarebbe stata il primo luogo di incontro. L’Illustrazione Vaticana nel 1932, dopo aver parlato del treno di Pio IX, riferiva che un “altro treno papale  si sta approntando per la nuova ferrovia della Città del Vaticano e anche questo, come già quello di Pio IX, sarà non solo degno della industria italiana, ma soprattutto della Augusta Persona del Pontefice”. Il treno però non è stato mai realizzato. Pio XI, che in seguito alla riconciliazione con lo Stato italiano nel 1929 volle la realizzazione della Stazione ferroviaria in Vaticano, non viaggiò mai in treno, come pure i suoi predecessori confinati in Vaticano dopo la presa di Porta Pia nel 1870. Da Pio XI a oggi, la Stazione vaticana, anche se è proprio una stazione ferroviaria, come confermano accordi e convenzioni, smaltiva quasi esclusivamente un discreto traffico merci. Poi  il salone è stato convertito in Ufficio Merci e in centro commerciale per i dipendenti e per  un museo numismatico filatelico.
Il  “Caritas Express” è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra il Governatorato della Città del Vaticano, Ferrovie dello Stato e Caritas Internationalis, le FS a Roma hanno, inoltre, messo a disposizione della Caritas diocesana i locali dell’Ostello di Via Marsala che ora è intitolato al Beato Giovanni Paolo II. Un’importante occasione per sottolineare la responsabilità sociale del Gruppo FS e l’impegno per una politica di sostegno alle iniziative di solidarietà soprattutto nell’ambito delle stazioni e aree ferroviarie: vip, diplomatici e sostenitori possono “acquistare” un biglietto per sostenere l’impegno di Caritas internationalis alle calamità naturali e causate dagli uomini.