Feed RSS

Archivi tag: Austria

Web reputation in hotel: approda in Italia il sistema TrustYou

Inserito il

Arriva anche in Italia il sistema standard di reputazione alberghiera TrustYou già adottato in Svizzera, Germania e Austria e da gruppi alberghieri come Accor o Starwood: si tratta di uno strumento in grado di raccogliere ed analizzare semanticamente le opinioni scritte dai viaggiatori che su siti web, forum e blog di viaggio, recensiscono le strutture alberghiere.
Un punteggio, il TrustScore, sintetizza le opinioni dei clienti pubblicate in oltre 250 siti con oltre 100 milioni di pareri relativi a 400.000 alberghi. Nel database sono stati inseriti oltre 5mila alberghi italiani situati nelle 10 destinazioni top nazionali, tra pochi mesi si arriverà a 22.000 e, in particolare la clientela straniera, che dall’Italia si aspetta esperienze piacevoli, sarà rassicurata da un punteggio – il TrustScore – espressione dell’opinione di chi ha già sperimentato la destinazione o la struttura ricettiva.

Annunci

Notte Rosa 2013: tv cinesi e russe a Rimini per riprendere l’evento

Inserito il

Notte Rosa Rimini 2013Arrivano i reporter internazionali per la Notte Rosa di Rimini. All’edizione 2013 dell’evento, in programma oggi, 5 luglio, saranno presenti troupe televisive provenienti da Cina e Russia, oltre che da Germania, Austria e Repubblica Ceca.
La Notte Rosa sarà seguita in diretta dalla Beijing Tv, con il coordinamento di Apt Servizi: l’emittente cinese vanta circa 60 milioni di spettatori e che realizzerà un servizio all’interno di un programma dedicato a viaggi e lifestyle che andrà in onda il prossimo settembre. Dalla Russia, invece, arriverà una troupe della Tv channel Komsomolskaya Pravda, il cui programma delle riprese sarà dedicato a Federico Fellini, con visita del Borgo San Giuliano e preparazione di piatti a base di pesce dell’Adriatico in un ristorante tipico, al centro storico di Rimini e al concerto all’alba di Michael Nyman, ma anche al poeta e sceneggiatore Tonino Guerra. Anche una troupe del canale nazionale televisivo pubblico tedesco Zdf sarà presente all’evento per realizzare un servizio che prevede tappe alla ruota panoramica, al Grand Hotel, a Rimini città e alle iniziative enogastronomiche.
Saranno presenti al Grand Hotel di Rimini per la Notte Rosa anche cinque blogger internazionali che partecipano alla seconda edizione di BlogVille promossa da Apt Servizi: giungeranno da Germania, Regno Unito, Brasile, Malesia e Italia.

Vienna culturale per i bimbi

Inserito il

Vienna_Museumsquartier

Lo Zoom Museo per Bambini al Wiener MuseumsQuartier è interamente dedicato ai piccoli visitatori che qui possono chiedere, toccare, scoprire, giocare, in altre parole esplorare il mondo con tutti i sensi.
Per i bambini a partire dai 6 anni sono previste rassegne interattive dedicate a diversi argomenti, nel laboratorio si può sperimentare insieme ad artisti e nella sezione dedicata ai cartoni animati i bambini hanno l’opportunità di realizzare i propri film. Per i più piccoli (a partire dai 6 mesi) è stato allestito nel settore “Ozean” un’area giochi dove potranno mettere alla prova la propria creatività.
Anche la Reggia di Schönbrunn ha creato un museo per bambini, tutto dedicato alla Vienna imperiale. Nell’ala occidentale del palazzo barocco i bambini possono conoscere la vita quotidiana a palazzo dei figli della coppia imperiale e travestirsi anche da principi e principesse.
Il Museo della Tecnica di Vienna ha creato la sezione “das mini”, riservata a bambini dai 2 ai 6 anni. Qui i giovani visitatori possono avvicinarsi al mondo della tecnica e delle scienze naturali, e sono incoraggiati a sperimentare e toccare con mano. I bimbi più grandi, nell’ambito di un esperimento sull’alta tensione, possono generare spettacolari fulmini lunghi diversi metri o fare esperimenti nel corso di workshop. Anche alla Casa della Musica è prevista una sezione per bambini tutta dedicata agli esperimenti: qui si possonosuonare strumenti musicali giganteschi, dirigere l’orchestra dei Wiener Philharmoniker e registrare un CD.
Al Museo di Scienze naturali è stato recentemente concluso il restauro della sala dedicata ai dinosauri. Oltre agli scheletri ed ai resti di questi giganteschi animali preistorici è qui esposto anche un allosauro che sembra quasi vivo, infatti si muove e lancia urla spaventose. Al microteatro, il “Mikrotheater”, i bambini si lanciano in appassionanti ricerche al microscopio; sono previste visite guidate per bambini a partire dai 3 anni.

In Tirolo il primo resort contro l’insonnia

Inserito il

Tirolo Aqua Dome

Un resort costruito per combattere l’insonnia. È l’Aqua Dome, resort termale del Tirolo austriaco che ha realizzato la propria struttura sulla base delle teorie del feng shui, l’arte che armonizza l’ambiente con il campo vitale, e che propone camere realizzate in cirmolo, un legno il cui profumo migliora la qualità dell’aria, diminuisce il ritmo cardiaco e stabilizza la pressione sanguigna.
Pare infatti, da studi realizzati dall’Università di Graz, che le persone che dormono in un letto di cirmolo, il giorno dopo si sentono più vitali e più riposate. Durante la notte, il legno di cirmolo riesce a ridurre l’attività cardiaca di 3500 battiti, circa 1 ora di lavoro del cuore. In questa maniera il recupero vegetativo notturno è migliore rispetto a quello ottenuto in camere da letto arredate con mobili di altro tipo.

Maltempo, disagi in Europa. Ferrovia del Brennero interrotta in Tirolo

Inserito il

Crescono i disagi dovuti all’ondata di maltempo che sta investendo l’Europa Centrale. La città più colpita continua ad essere Praga dove sono state chiuse scuole e metropolitana. La Repubblica Ceca ha dichiarato lo stato d’emergenza in tutto il Paese, mentre si attende la serata per assistere a una diminuzione delle precipitazioni.
Stato d’allerta anche in Germania dove è stato schierato anche l’esercito e si è raggiunto il livello critico dei fiumi Donau e Inn. Problemi infine anche al confine tra Italia ed Austria: in Tirolo si rileva una situazione drammatica mentre linea ferroviaria del Brennero è stata bloccata dalla caduta di due frane.

Puglia, l’italiana a sorpresa nella top ten mondiale delle wine destination

Inserito il

vino

È decima in top ten, ma è prima delle italiane. La Puglia è una delle Best Wine Travel Destinations 2013 secondo la classifica stilata dalla rivista Wine Enthusiast, che incorona la regione spagnola della Rioja regina mondiale delle mete enogastronomiche. Sul secondo gradino del podio il Danubio austriaco e sul terzo North & South Forks of Long Island, a New York.
La regione pugliese si posiziona decima, alle spalle di zone vinicole del Sudafrica, della California, del Brasile, degli Usa, dell’Australia, o del Portogallo. “La magica Puglia è una terra da scoprire – scrive il magazine -. E dire che la Puglia ha il miglior cibo d’Italia non è esagerato. Offre ingredienti freschi, pescati nel mare o raccolti dal più vicino albero”. Poi Wine Enthusiast elenca e consiglia alcuni ristoranti e masserie.
Alla top ten della rivista multicanale americana dedica un servizio Repubblica Viaggi, che mette in risalto soprattutto l’inaspettato successo pugliese sul altre regioni italiane di storica fama in tea di vini e specialità gastronomiche: “Né il Piemonte né la Toscana, per il 2013 la  meta italiana per gli amanti del vino è la Puglia.  I trulli hanno avuto la meglio sui castelli della Val d’Orcia e sui borghi di Langhe e Monferrato. Primitivo di Manduria, Negroamaro sono solo alcuni dei vini segnalati dal magazine statunitense che, nel suo giudizio, oltre alle bottiglie e ai piatti della regione segnala come in Puglia si possano trovare alcune delle spiagge migliori d’Italia oltre ad attrazioni storiche e culturali e a un mare da fare invidia”.

Nel 2012 Vienna festeggia il 150° della nascita di Klimt con mostre e rassegne

Inserito il

Nel 2012 ricorre il 150° anniversario della nascita di Gustav Klimt (1862-1918), e per celebrare la ricorrenza Vienna ha deciso di dedicare l’intero anno al pittore austriaco, con otto rassegne straordinarie e una serie di iniziative raccolte sotto il titolo “Gustav Klimt e la nascita del Modernismo a Vienna”.
Insieme ad artisti come Josef Hoffman, Otto Wagner, Joseph Maria Olbrich, Egon Schiele e Oskar Kokoschka, Klimt ha infatti segnato l’epoca a cavallo tra Ottocento e Novecento, quando Vienna era capitale dell’Impero Austroungarico e centro culturale della Mitteleuropa, dando vita con questo circolo di pittori e scultori anche al movimento noto come la “Secessione Viennese”, da cui lo stile secessionista o Jugendstil, il liberty viennese, che ha lasciato le sue tracce in tutta la città. In particolare in edifici che si distinguono per gli elementi ornamentali utilizzati: marmo, vetro, mattonelle, metallo, stucco colorato o dorato, decorazioni floreali. Simbolo di questo stile, proprio la Secessione, la palazzina costruita nel 1898 su progetto di Joseph Maria Olbrich, sede di questo circolo di artisti, e uno degli edifici in stile liberty più originali.
Nel corso del 2012 si potranno quindi ammirare oltre 800 opere di Gustav Klimt, tra cui disegni esposti al pubblico per la prima volta, dipinti famosi come “Il bacio” e il ritratto della sua compagna Emilie Floge o il fregio – lungo più di 34 metri e ispirato alla Nona Sinfonia di Beethoven – realizzato in occasione di una mostra del 1902 dedicata al compositore e che all’epoca suscitò anche accese critiche per i suoi soggetti erotici e forti, le decorazioni al Burgtheater e al Kunsthistorisches Museum, i progetti e i disegni per il fregio di Palazzo Stoclet a Bruxelles, i manifesti e le stampe e poi il camice di pittore, la maschera mortuaria, fotografie, busti e il calco della mano destra.
La prima mostra, già aperta il 25 ottobre scorso, è quella presso il Belvedere Inferiore, residenza principesca barocca del 18° secolo con giardino all’italiana, che ospita una mostra speciale dedicata a Klimt e all’architetto Josef Hoffmann, che insieme realizzarono il Palazzo Stoclet di Bruxelles, capolavoro del Liberty. La mostra “Gustav Klimt, Josef Hoffman. Pionieri del Modernismo” sarà visibile fino al 4 marzo 2012. Altre sette mostre costellerano l’anno (il calendario completo è disponibile sul sito http://www.klimt2012.info/it) e saranno allestite al Kunsthistorisches Museum, al Leopold Museum (“Gustav Klimt. Un viaggio nel tempo”, 24 febbraio – 11 giugno, che rappresenta l’arte di Klimt dai primi dipinti realisti alla scoperta del colore in forme sempre più audaci, alla sensibilità per l’oro nel periodo aureo, alle tante influenze riportate dall’artista nel corso dei viaggi all’Estero e in Italia), al Wien Museum, all’Albertina, al Museo Austriaco del Teatro e in quello del Folclore con una raccolta di stoffe del salone di alta moda di Emile Flöge, compagna del maestro.
In estate riaprirà, inoltre, Villa Klimt, attualmente in fase di restauro.