Feed RSS

Archivi tag: Bari

‘Città in viaggio’ la nuova gift box di Boscolo e Trenitalia

Inserito il

boscolo gift - cofanetti regalo

Nasce ‘Città in Viaggio’, cofanetto Boscolo Gift realizzato in collaborazione con Trenitalia. Il vettore, infatti, ha stretto un accordo con Boscolo e fornisce i trasferimenti fra le città italiane inclusi nel pacchetto.
Il cofanetto prevede 2 biglietti andata e ritorno e 1 notte in hotel per 2 persone, per regalarsi l’atmosfera di alberghi esclusivi scegliendo tra 15 città d’arte italiane: Torino, Milano, Genova, Trieste, Verona, Padova, Venezia, Bologna, Firenze, Ancona, Roma, Napoli, Bari, Lecce e Reggio Calabria.
I soci Cartafreccia hanno anche diritto ad un sconto sull’acquisto del cofanetto.
La gift box ‘Città in Viaggio’ è disponibile presso le agenzie di viaggi e Boscolo mette a disposizione dei clienti anche l’assicurazione medica, l’assicurazione bagagli, un operatore telefonico 24 ore al giorno e, su richiesta, offre la possibilità di organizzare spostamenti, escursioni e notti aggiuntive.

Rusconi Viaggi, volo speciale per Medjugorje da Bologna

Medjugorje - pellegrinaggi, turismo religioso

Rusconi Viaggi, operatore turistico leader in pellegrinaggi su Medjugorje, presenta il nuovo volo da Bologna a Mostar, punto di partenza per i pellegrinaggi a Medjugorje, che sarà operato con aeromobili A 320 della compagnia Livingston dal prossimo mese di maggio fino a settembre 2013. Bologna diventa così la quinta città italiana di partenza dei voli diretti a Medjugorje dopo Milano, Bergamo, Torino e Bari.
Da Bologna, Rusconi Viaggi prevede pellegrinaggi di 3 giorni in pensione completa con quote a partire da 455 euro a persona, di 4 giorni con un prezzo a persona di 530 euro e di 5 giorni con un costo pari a 560 euro a persona. La quota di iscrizione è di 30 euro. Sono inoltre previste interessanti riduzioni per bambini, religiosi, viaggi di nozze e anniversari (25° e 50°).

Tris di novità negli itinerari estivi di Msc Crociere

Inserito il

MSC Crociere

Dubrovnik, Tunisi e Palermo. Sono queste alcune delle novità nella programmazione di Msc Crociere per la prossima stagione estiva.
La città croata entra a fare parte degli itinerari di 8 giorni e 7 notti di Msc Fantasia previsti dal 24 marzo al 27 ottobre. I tour partiranno ogni domenica da Venezia, distendendosi poi lungo il Mediterraneo orientale attraverso Bari, Katakolon, Santorini, Atene e Corfù in Grecia, con l’ultimo scalo a Dubrovnik prima di salpare per il ritorno a Venezia.
Il Mediterraneo occidentale è invece protagonista delle crociere a bordo di Msc Splendida, sempre da 8 giorni e 7 notti, che quest’anno avranno la novità di Tunisi. Dal 23 marzo al 9 novembre ci saranno partenze ogni sabato da Genova, con scalo a Marsiglia, Barcellona, Valencia, Tunisi e Civitavecchia.
Infine Msc Orchestra, anch’essa dislocata sul Mediterraneo occidentale, dal 29 marzo al 18 ottobre porterà i crocieristi alla scoperta di Civitavecchia, Palermo (new entry al posto di Catania), Tunisi, Ibiza, Villefrance sur Mer, con partenza da Genova.

Veratour in Tunisia con un Veraclub 5 stelle a Djerba

Inserito il

Veratour logo

Veratour amplia le proposte tunisine aggiungendo il cinque stelle Veraclub Yadis Thalasso & Golf, sull’isola di Djerba.
La struttura d’alta gamma, proposta in trattamento all inclusive, dispone di 320 camere, due piscine di cui una riscaldata, quattro ristoranti, un bar centrale, un beach bar, un’area miniclub e tante attività sportive e di animazione. Vi sono inoltre un centro benessere specializzato in thalassoterapia e, per gli amanti del golf, un campo a 27 buche adiacente al villaggio.
La stagione turistica del Veraclub Yadis Thalasso & Golf inizierà a partire dal 15 aprile 2013. Il villaggio sarà raggiungibile dagli aeroporti di Milano, Bergamo, Bologna, Verona, Roma, Napoli e Bari.
Per l’intera stagionalità è previsto il soggiorno gratuito per i bambini, che pagheranno solo una miniquota per il volo.

Abu Dhabi, pacchetto lusso di Mappamondo con voli Alitalia

Pacchetto lusso per Abu Dhabi, la novità di Mappamondo per le proposte dell’autunno. Il tour operator lancia una promozione valida fino al 16 dicembre che prevede un viaggio speciale per la capitale degli Emirati, in collaborazione con Alitalia. Il pacchetto è di 5 giorni con sistemazione all’hotel di lusso St. Regis Saadiyat Island di Abu Dhabi, affacciato sull’isola di Saadiyat.
I voli Az dall’Italia sono operati ogni martedì, mercoledì, sabato e domenica da Roma e Milano e, in connessione, da Torino, Verona, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Brindisi, Catania e Palermo.

Da Boscolo e Trenitalia: nuovo cofanetto soggiorno + viaggio

Inserito il

Il cofanetto“Città in viaggio” sarà per Natale il regalo dell’anno: si tratta di un prodotto all inclusive per una vacanza senza pensieri. Il pacchetto turistico comprende il soggiorno di una  notte per due persone, in camera doppia con colazione, in uno degli  hotel selezionati da Boscolo Travel, e due biglietti di andata e ritorno  con Frecciarossa, Frecciargento o Frecciabianca, a seconda della città  scelta tra Torino, Milano, Genova, Trieste, Verona, Padova, VeneziaBologna, Firenze, Ancona, Roma, Napoli, Bari, Lecce e Reggio Calabria.
La  proposta del cofanetto vale tutto l’anno e ha lo stesso prezzo in  qualsiasi giorno, Capodanno incluso, ed è acquistabile pressp le agenzie di viaggi convenzionate. Una volta in possesso del  cofanetto, e scelta la destinazione, si prenotano hotel e treno.
La  partnership esclusiva con Trenitalia risponde a un’esigenza di  eccellenza. Con oltre 70 collegamenti da Roma e 40 da Firenze,  con “Città in Viaggio” la vacanza inizia già quando parti, ed i titolari della carta di fedeltà Trenitalia CartaFreccia  beneficeranno del 5% di sconto acquistando il pacchetto dal sito di  Boscolo.

I fari della Croazia, prodotto alternativo di Margò

Inserito il

Margò lancia nuove formule estive per la Croazia, proposta con collegamenti giornalieri in traghetto da Ancona, Pescara, Bari, Ravenna, Cesenatico, Rimini e Pesaro e in aereo per Dubrovnik, Spalato e Trieste.
Il brand di Eden Viaggi dedicata ai viaggiatori indipendenti punta sui soggiorno nei fari: circa 50 quelli presenti lungo la costa croata, alcuni con guardiano proprio. La Croazia offre, infatti, un’ampia scelta di strutture, tra le diverse proposte quella in faro è una vacanza fuori dal comune, lontana dal caos, soggiornando in appartamenti da 2 a 6 letti. Da tutte le località è poi possibile effettuare escursioni.
La crociera in motoveliero, invece, è dedicata a chi vuole conoscere la costa del Paese, con le sue isole, baie e arcipelaghi.

Il mare della Puglia: parchi marini, grotte e acque trasparenti dalle mille sfumature

Inserito il

Mare azzurro dalle mille sfumature, verde della natura, terra rosso intenso, tramonti dorati. Da Porto Cesareo a Peschici, da Bari a Taranto, da Vieste a Brindisi, da Otranto alle Isole Tremiti, le vacanze in Puglia sono un’emozione indimenticabile. Ideale per ogni tipo di vacanza, anche low cost, il tacco del Belpaese riserva tante belle sorprese e soddisfa qualunque esigenza.

Salento: la Puglia Selvaggia

Nel sud più estremo, sulla punta del tacco, vi è una terra che profuma ancora di tradizioni antiche e di genuinità, bagnata da due mari, lo Jonio e l’Adriatico, sospesa tra Occidente e Oriente. Siamo nella penisola salentina, nella Puglia più selvaggia, dove il mare è limpido come quello dei Caraibi e il cibo riempie il cuore. Le città sono un insieme di contaminazioni, tra lo stile barocco e quello moresco, le coste sono da un lato alte e scoscese, dall’altra lunghe e sabbiose. Il fascino di quest’area geografica, che si butta in mare scandendo la fine dello stivale italiano, risiede proprio in questa doppia anima, imprevedibile e affascinante.
Il Salento è un luogo speciale per una vacanza tra musica, tradizioni, acque smeraldine, spiagge sabbiose, coste frastagliate, trulli vedetta e grotte preistoriche. Un fazzoletto di terra tanto prezioso, anche dal punto di vista naturalistico, da meritarsi un posto d’onore nella classifica Guida Blu di Legambiente e Touring Club con lo splendido Parco Regionale di Porto Selvaggio istituito dal comune di Nardò.

Gargano: regno della vite e dell’ulivo

Proteso verso le coste dalmate, circondato per tre lati dall’Adriatico e separato dalla dorsale appenninica dal Tavoliere, il Gargano rappresenta una realtà storica, naturalistica e gastronomica unica. Lo stesso mare che ha contribuito a isolare il promontorio, infatti, lo ha anche messo in contatto con popolazioni straniere come gli slavi, i greci e i saraceni, i nemici di sempre. Ognuno ha lasciato a questa terra un’eredità che si è fusa con le precedenti, dando così vita a una cultura e a un mondo di tradizioni che sono pugliesi, ma non solo e non così tanto.
L’intera area dal 1991 è tutelata da un parco naturale, che con i suoi 120 mila ettari e 12 ecosistemi differenti è la più estesa in Italia e quella con il maggior grado di biodiversità in Europa. Nel Gargano non ci sono solo quasi 150 chilometri ininterrotti di baie, spiagge e calette, ma anche il bosco impenetrabile della Foresta Umbra, i paesi mistici e medievali di San Giovanni Rotondo e Monte Sant’Angelo e una lunga serie di testimonianze e siti romani, dauni (gli abitanti della zona nel I millennio a. C.), svevi, normanni… E, così, a tavola non ci sono solo i sapori del mare, con olio e vino da medaglia, ma anche i formaggi e gli insaccati che vengono dalla montagna, la frutta e gli ortaggi di un mondo che è insieme marinaro e contadino.

Isole Tremiti: tra mito e natura

Un mare i cui colori sfidano quelli del vicino Gargano e della poco distante Dalmazia meridionale; una natura ancora selvaggia, dove l’impossibilità di coltivare ha permesso alla macchia mediterranea di regnare incontrastata; pochissimi abitanti eredi di quei coloni troiani guidati da Diomede che giunsero fin qui a fondare il primo insediamento. C’è proprio tutto alle Tremiti, per chi ama una vacanza sull’onda del mito, un po’ isolati dal mondo e a contatto con un mare difeso dal 1989 dalla Riserva naturale marina Isole Tremiti, poi compresa nel Parco nazionale del Gargano. Certo, non in luglio e agosto, ma a giugno o a settembre (e nelle annate propizie anche maggio e ottobre) l’arcipelago – che è composto da tre isole principali (San Nicola, San Dòmino e Capraia) e da un isolotto (Cretaccio), nonché dalla più lontana isola di Pianosa – sa ancora regalare emozioni inaspettate.

Altri itinerari: città, borghi e masserie

Castel del Monte e la Puglia Imperiale
Superati i confini della provincia di Foggia, nell’area compresa tra la sponda orientale del fiume Ofano e Ruvo di Puglia tutto sembra rievocare il passaggio di Federico II, l’imperatore di Svevia che ha suggellato il suo amore per questa terra con alcuni straordinari esempi di arte medievale. Primo fra tutti Castel del Monte, l’imponente e misterioso maniero a sud di Andria tutelato dall’UNESCO quale Patrimonio dell’Umanità. Il nome del monumento rivive nella Strada del Vino, nel Consorzio di Tutela e nella DOC di quest’area, fra le più note della regione. Lo sguardo altero e rassicurante del castello accompagna nell’esplorazione di un percorso che, in poco più di 70 km, attraversa i territori di ben sei DOC e unisce il piacevole refrigerio del mare Adriatico all’inimitabile suggestione della Murgia. L’itinerario parte proprio da una città costiera, Trani, il cui Moscato è un elegante vino da dessert che si sposa magnificamente con i deliziosi dolci di mandorla tipici della zona.

Rigenerarsi in masseria
L’itinerario parte dal mare di Brindisi, unico porto naturale della regione e, risalendo la costa, si addentra nel cuore delle Murge, terra di pietre e di trulli. Si approda quindi sul “tormentato” versante tarantino, dove i bacini salmastri si alternano ai profumi di rosmarino, mirto, lentisco e ginestra che qui crescono prepotenti tra le dune sabbiose. Un vero viaggio in miniatura, non solo nell’anima selvaggia di questa terra assolata e generosa, ma anche nella passione per il benessere, che ha la cura dei gesti di un tempo e l’attenzione alle ultime tendenze dell’ospitalità. Per farsi coccolare da massaggi ayurvedici, scrub marini e docce aromatiche, pronti ad “affrontare” le dure prove dei verdissimi campi da golf, fiore all’occhiello di questo angolo di Puglia.

La Notte della Taranta e la Grecia salentina
Nata qualche anno fa come una festa popolare, una sagra di paese con un pubblico circoscritto al solo Salento, negli ultimi anni la Notte della Taranta si è trasformata in un vero e proprio festival di tutta la Grecìa salentina, che non si limita alla musica popolare del sud, ma che si è dato un crescendo di manifestazioni musicali, laboratori e audizioni aperte sempre più partecipate e ricche. Il Festival itinerante “La Notte della Taranta”, che precede il concertone finale, si svolge ad agosto nelle piazze dei comuni della Grecia Salentina (Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Soleto, Sternatia e Zollino), di Alessano, Galatina e Cursi. Il Festival ospita ogni anno alcuni dei gruppi più rappresentativi della scena della pizzica salentina e numerosi progetti speciali frutto delle collaborazioni sempre più frequenti tra i gruppi salentini di riproposta e musicisti di altra estrazione geografica e culturale.

Otranto
Importante crocevia commerciale fin dal tempo dei greci, la “città più orientale d’Italia” conserva ancor oggi i tratti caratteristici degli antichi insediamenti affacciati sul Mediterraneo. Il fascino del centro storico di Otranto, testimone del passaggio di diversi popoli attratti dalla posizione strategica della città, si fonde con la bellezza struggente di un tratto di costa caratterizzato da calette, insenature e grotte abitate fin dalla preistoria.

Lecce, tradizione e innovazione
L’architettura leccese si esprime attraverso il linguaggio stravagante ed esuberante del Barocco di cui la città è simbolo per eccellenza. Lasciamoci conquistare dalla bellezza delle ricche decorazioni delle sue chiese e dei suoi palazzi. Scopriamo poi la sua anima romana attraverso i maggiori monumenti e quella che fu normanna, bizantina e spagnola. Lecce non finisce di stupire con i suoi riti e il suo folklore, un passato che continua a vivere nel presente.

Apertura musei e siti archeologici statali nelle festività pasquali

Inserito il

Domenica 24 aprile e lunedì 25 aprile 2011 gran parte dei musei, monumenti e siti archeologici statali saranno aperti al pubblico e ai turisti per le festività pasquali.
“Cittadini e turisti – dichiara il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giancarlo Galan – potranno godere, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, dello straordinario patrimonio culturale nazionale, reso in gran parte fruibile grazie alla disponibilità e alla sensibilità del personale del Ministero. Invito tutti a cogliere questa occasione per celebrare al meglio le imminenti festività”.

A Roma si segnala l’apertura nei giorni di Pasqua e Pasquetta di tutti i siti della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici, tra cui Colosseo, Foro Romano e Palatino, gli Scavi di Ostia Antica, le diverse sedi del Museo Nazionale Romano – Crypta Balbi, Palazzo Altemps, Palazzo Massimo e Terme di Diocelziano – le Terme di Caracalla, il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, il Museo della via Ostiense. Sempre a Roma, rimarranno aperte sia domenica che lunedì tutte le sedi del Polo Museale: Galleria Borghese, Castel Sant’Angelo, Galleria Corsini, Galleria Spada, Palazzo Barberini, Palazzo Venezia e il Museo degli Strumenti Musicali. Ancora nella Capitale si potrà visitare il Museo d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci”, la Galleria Nazionale di Arte Moderna e, nella sola giornata di lunedì 25 aprile, il Museo Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”.
A Tivoli aperte sia a Pasqua che a Pasquetta Villa d’Este e Villa Adriana.

A Firenze saranno visitabili nel giorno di Pasqua e Pasquetta la Galleria degli Uffizi, La Galleria dell’Accademia, la Galleria Palatina e La galleria d’Arte Moderna, Il Giardino di Boboli e il Giardino Bardini. Il Museo del Bargello e il Museo di San Marco saranno aperti il giorno di Pasqua, mentre Le Cappelle Medicce e il Museo di Palazzo Davanzati saranno visitabili il giorno di Pasquetta. In Toscana, aperti a Pasqua e Pasquetta le Ville Medicee di Cerreto Guidi, di Poggio a Caiano e a Lucca il Museo Nazionale di Palazzo Mansi e il Museo Nazionale di Villa Guinigi.

A Napoli aperti a Pasqua e Pasquetta il Palazzo Reale, Il Museo di Capodimonte, il Museo Pignatelli, la Certosa e il Museo di San Martino e Castel Sant’Elmo, mentre in Campania sarà possibile visitare, tra l’altro, gli Scavi di Pompei, Ercolano e Oplontis.
A Caserta, gli Appartamenti storici, la Pinacoteca, la Quadreria e il Parco Reale della Reggia saranno visitabili solo il giorno di Pasqua.

A Milano visitabile sia domenica che lunedì la Pinacoteca di Brera, a Mantova il Museo di Palazzo Ducale e il Museo Archeologico Nazionale. Visitabili, inoltre, i siti archeologici di Castelseprio (VA), di Desenzano (BS), di Capo di Ponte (BS) e di Grosio (SO).

A Torino visitabili sia domenica che lunedì Palazzo Reale, il Museo di Antichità, Palazzo Carignano e la Galleria Sabauda. Aperto entrambi i giorni anche il Castello di Racconigi.

A Venezia si segnala, tra gli altri, l’apertura nei giorni di Pasqua e Pasquetta del Museo Archeologico, delle Gallerie dell’Accademia e del Museo d’Arte Orientale. Nel Veneto saranno visitabili i siti archeologici di Feltre (BL), di Montegrotto Terme (PD), di Altino (VE) e Concordia Sagittaria (VE) oltre al Museo Nazionale Atestino e il Museo di Villa Pisani a Strà (VE).

Si segnalano inoltre le aperture della Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia, del Palazzo Ducale e Galleria Nazionale delle Marche a Urbino, dei castelli svevo-normanni della Puglia – Castello Svevo di Bari, Castello di Trani, Castel del Monte – della Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna” a Bitonto, del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, del Museo Archeologico Nazionale e della Galleria Nazionale di Parma, del Museo di Palazzo Ducale a Mantova.

Per ogni informazione su orari di apertura, prenotazioni ed eventuale costo del biglietto è attivo un call center nazionale che risponde al numero verde 800991199, gratuito per chiamate da telefonia fissa effettuate dal territorio italiano. Il servizio è accessibile tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00.
Sul sito del Ministero per i beni e le attività culturali, www.beniculturali.it, è inoltre disponibile l’elenco completo dei musei e delle aree archeologiche visitabili.

Ferrovie: maxisconti e prezzi flessibili per Italia 150

Inserito il

Offerte speciali con sconti fino al 60%, iniziative ed eventi dal forte impatto simbolico.
Così le Ferrovie dello Stato offrono il loro contributo alle celebrazioni dei 150 anni dell’Italia: con milioni di biglietti a prezzo ridotto per viaggiare tra le città e i luoghi dell’Unità, visitare mostre e prendere parte alle tante iniziative in calendario. Molte di tali iniziative vedranno la presenza, da protagoniste, proprio di Ferrovie dello Stato, ad iniziare dall’alzabandiera di un tricolore monumentale davanti a Roma Termini che, il 16 marzo, in diretta Rai, darà il via alla Notte Tricolore.

Oltre ai prezzi mini, sono previste anche tariffe dinamiche, che varieranno in ragione del treno scelto e del momento di acquisto. Sarà quindi possibile, programmando per tempo il proprio viaggio, muoversi, anche sulle Frecce ad Alta Velocità, a partire da 9 euro tra Milano e Venezia, 19 tra Roma e Bari, 24 tra Bologna e Roma, 29 tra Milano e Bari, 49 tra Torino e Napoli come tra Roma e Milano.
Inoltre, con l’offerta “Sabato Italiano”, da aprile fino all’11 giugno, su tutti i treni nazionali, in prima e in seconda classe, si potrà viaggiare in due spendendo la metà.