Feed RSS

Archivi tag: Basilicata

Francis Ford Coppola, nuovi resort lusso nell’obiettivo del regista

Inserito il

Francis Ford CoppolaFrancis Ford Coppola sta pensando a un suo impero alberghiero. Il celebre regista cinematografico si sta dedicando, infatti, ad un’impresa che lo vede protagonista.
In realtà, non si tratta di un debutto, poiché la Coppola Resorts è già una realtà che incorpora cinque strutture presenti in Centro e Sud America e una proprio in Italia, a Bernalda, in Basilicata, città di cui è originario il nonno di Francis Ford Coppola. È Palazzo Margherita, antico palazzo del 19esimo secolo trasformato in resort gran lusso con sole suite in nove diverse tipologie, piscina, parco.
Una piccola collezione, per il momento, che presto potrebbe essere potenziata con l’ingresso di altri hotel, scrive preferente.com, riportando un’intervista pubblicata da Expansion: “Apro hotel per amore ed entusiasmo – spiega Coppola -, più che per ragioni di business. Chissà… forse a breve potrei aggiungere qualcosa di nuovo al mio portfolio”.

Annunci

Siti archeologici inaccessibili nel Sud Italia

I  siti archeologico del Sud Italia sono chiusi al pubblico. Questo almeno quanto emerge dal censimento dei siti archeologici realizzato da Mibac e presentato alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Secondo l’indagine il 44 per cento delle aree archelogiche del Sud Italia non è aperto al pubblico, mentre un altro 19 per cento lo è, senza che si paghi alcun biglietto.
Le regioni prese in esame dal censimento sono Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e Basilicata. Per quanto riguarda la Campania, fra Salerno, Avellino, Benevento e Caserta si contano nove anfiteatri e teatri, 13 ville all’aperto, 8 aree sacre superiori ai 2 ettari, un patrimonio in gran parte non gestito, che non produce nulla e si deteriora. Numeri molto diversi invece a Pompei: 2 milioni e 300mila visitatori all’anno. La macchina Pompei richiede uno stanziamento di 18 milioni annui e l’incasso dei biglietti è più o meno equivalente, sufficiente per la gestione ordinaria.
Buone notizie invece dall’area archeologica di Velia: grazie al trenini dell’iniziativa ‘In viaggio con Erodoto’, che partirà dalla prossima estate, ed ai fondi del Ministero per i Beni Culturali si potranno incrementare le visite, che nel 2011 sono state solo 30mila, a fronte delle 286mila dei templi di Paestum.

Eden Viaggi lancia i Tarta Club

Inserito il

Eden Viaggi dà il benvenuto a Tarta, mascotte portafortuna che allieterà i bambini dai 4 ai 12 anni negli Eden Village con il nuovo progetto Eden Family Club.
I Tarta Club sono già attivi in undici Eden Village: gli Eden Village Cala della Torre, Colostrai, Marina Country e Li Cupulatti in Sardegna, Sikania in Sicilia, Borgo del Principe e Nausicaa in Calabria, Argonauti in Basilicata, più gli Eden Village Gemma Beach a Marsa Alam sul Mar Rosso, Javelin a Bodrum in Turchia e Djerba Mare in Tunisia.
Un nuovo staff di animazione contraddistinto dal personaggio Tarta è l’esclusiva novità per l’estate 2011, dedicata alle famiglie ed all’intrattenimento ludico didattico dei loro bambini.

Bandiere Blu 2011: le spiagge più belle d’Italia

Inserito il

Anche quest’anno è stata pubblicata la lista delle località premiate con le Bandiere Blu 2011. Sono 233 le spiagge premiate quest’anno per 125 Comuni italiani, 2 in più rispetto al 2010. La classifica viene stilata ogni anno dalla Fondazione per l’educazione ambientale (Fee) in collaborazione il Consorzio nazionale batterie esauste (Cobat). Un riconoscimento speciale anche a 63 approdi turistici, due in più rispetto allo scorso anno. Le bandiere vengono assegnate a livello internazionale in base ad alcuni criteri che non riguardano solamente la qualità dell’acqua, ma anche la gestione ambientale, i servizi offerti e la sicurezza.
Alcune località entrano mentre ne escono altre.
Le new entry sono: Amendolara in Calabria, Gardone Riviera in Lombardia, Fasano in Puglia, Oristano e Castelsardo in Sardegna, Ispica e Lipari in Sicilia. Rientrano quest’anno Scanno in Abruzzo, Misano Adriatico in Emilia Romagna, Otranto in Puglia e Quartu Sant’Elena in Sardegna, mentre escono dalla classifica Gaeta nel Lazio, Castellaneta e Castro entrambi in Puglia.
La Liguria mantiene il primo posto della classifica con ben 17 Bandiere Blu, seguita a ruota a pari merito da Toscana e Marche con 16. Terza posizione per l’Abruzzo  che ne ha avute 14. Stabili rispetto allo scorso anno sono le bandiere della Campania (12) e dell’Emilia Romagna con 9, seguita dalla Puglia che ne ha ottenute 8. Il Veneto ne conferma 6 come la Sicilia, mentre il Lazio scende a quota 4 e viene superata così dalla Sardegna e dalla Calabria che ne hanno 5. Friuli Venezia Giulia rimane a 2 Bandiere Blu, mentre Molise e Basilicata ne conservano 1.

Tutte le località premiate con le Bandiere Blu 2011, divise per regione:

  • Abruzzo: Scanno, Rocca San Giovanni, Ortona, San Salvo, San Vito Chietino, Vasto, Fossacesia, Alba Adriatica, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Martinsicuro, Silvi Marina, Tortoreto, Giulianova
  • Basilicata: Maratea
  • Calabria: Amendolara, Cariati, Cirò Marina – Punta Alice, Roccella Jonica, Marina di Gioiosa Jonica
  • Campania: Massa Lubrense, Positano, Vibonati – Villammare, Sapri, Montecorice – Agnone e Capitello, Pisciotta, Ascea Velia, Agropoli, Casal Velino, Centola – Palinuro, Castellabate, Pollica – Acciaroli Pioppi
  • Emilia Romagna: Misano Adriatico, Comacchio – Lidi comacchiesi, Cesenatico, San Mauro Pascoli – San Mauro Mare, Lidi Ravennati, Cervia, Bellaria Igea Marina, Rimini, Cattolica
  • Friuli-Venezia Giulia: Grado, Lignano Sabbiadoro
  • Lazio: Sabaudia, San Felice Circeo, Sperlonga, Anzio
  • Liguria: Moneglia, Chiavari, Lavagna, Bordighera, Camporosso, Lerici, Ameglia – Fiumaretta, Noli, Savona – Fornaci, Loano, Bergeggi, Albissola Marina, Albisola Superiore, Finale Ligure, Spotorno, Varazze, Celle Ligure
  • Lombardia: Gardone Riviera
  • Marche: Senigallia, Numana, Ancona Portonovo, Sirolo, Grottammare, San Benedetto del Tronto, Cupra Marittima, Porto San Giorgio, Porto S.Elpidio, Porto Recanati, Civitanova Marche, Potenza Picena – Porto, Gabicce Mare, Fano, Pesaro, Mondolfo – Marotta
  • Molise: Termoli
  • Piemonte: Cannobio Lido, Cannero Riviera
  • Puglia: Fasano, Otranto, Ostuni, Polignano a Mare, Rodi Garganico, Salve, Melendugno, Marina di Ginosa
  • Sardegna: Oristano – Torre Grande, Castelsardo – Ampurias, Quartu Sant’Elena – Poetto, La Maddalena – Punta Tegge – Spalmatore, Santa Teresa Gallura – Rena Bianca
  • Sicilia: Ispica, Lipari, Menfi, Fiumefreddo di Sicilia – Marina di Cottone, Ragusa – Marina di Ragusa, Pozzallo
  • Toscana: Monte Argentario, Castiglione della Pescaia, Grosseto – Marina di Grosseto e Principina a Mare, Follonica, Cecina, Piombino – Riotorto – Parco Naturale della Sterpaia, Livorno – Antignano e Quercianella, San Vincenzo, Castiglioncello e Vada di Rosignano Marittimo, Marina di Bibbona, Castagneto Carducci, Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio, Pisa – Marina di Pisa – Tirrenia – Calambrone
  • Veneto: Caorle, Cavallino Treporti, San Michele al Tagliamento – Bibione, Eraclea, Venezia – Lido di Venezia, Jesolo

Basilicata in tour nelle piazze italiane

Inserito il

Basilicata in Tir, il salone itinerante organizzato dall’associazione culturale Identità Lucana, in collaborazione con Regione Basilicata e Ap, fino al 18 maggio porterà in giro per l’Italia le principali attrazioni turistiche della Basilicata.
Dopo la prima tappa ad Ostuni, dal 23 al 25 aprile. la carovana si sposterà nella vicina Fasano, in piazza Ciaia, dal 27 al 28 aprile. Ultima fermata pugliese a Laterza, nel piazzale antistante il municipio, dal 29 aprile al 1 maggio. Altre tappe saranno Frosinone, piazza Sacro Cuore, 3-4 maggio; Sabaudia, piazza del Comune, 6-8 maggio; Rieti, piazza Mazzini, 10-11 maggio; Pisa, piazza XX Settembre, 13-15 maggio; Prato, piazza Mercatale, 17-18 maggio.
Per l’occasione sarà lanciato anche un sito di commercio elettronico (www.basilicatasapori.it) che consentirà di acquistare un ampio paniere di enogastronomia lucana. Basilicata in Tir è anche sul web con un sito internet (www.basilicataintir.it) e una pagina Facebook che conta quasi 2.500 contatti.

Federico II di Svevia: un’altra vita turistica della Basilicata

Inserito il

In una regione dagli aspetti spesso poco conosciuti, ma incantata, la realizzazione di una nuova idea che l’Agenzia di promozione territoriale propone. Un modo di raccontare una terra attraverso gli occhi di un personaggio storico che l’ha resa celebre.
Il 2011/2012 della Basilicata avrà questo leit motiv, essere narrata dalla storia e dai suoi protagonisti.
Dal 20 luglio Federico II di Svevia rivivrà nel castello di Logopesole in uno show senza precedenti dove realtà e finzione si fonderanno per raccontare una regione dalle bellezze nascoste. Il tutto nell’ambito di una operazione a largo spettro, che coinvolgerà anche la memoria di Isabella Morra, poetessa e pasionaria del ‘500 nota per la composizione del Canzoniere, o l’essere protagonista di Campomaggiore Vecchio, la Città dell’Utopia. Salirà alla ribalta anche Carmine Crocchio, il brigante, protagonista assieme a 450 comparse della Grancìa, un’esperienza nella foresta potentina che rievoca le gesta di chi scese in campo per ricacciare l’invasore piemontese.
E poi Matera con le sue opere rupestri, una delle meraviglie del mondo, che si potrà visitare con l’ausilio della realtà aumentata sui cellulari di ultima generazione e sugli iPad. Insomma oltre all’offerta dei due mari, Metapontino e Maratea, delle cinque aree di eccellenza naturalistica a partire dal Parco del Pollino, e di Matera, città faro del turismo lucano, la Basilicata propone un ricco cartellone di esperienze memorabili sempre all’insegna della proverbiale ospitalità lucana, una “terra da narrare”.