Feed RSS

Archivi tag: biologico & vegetariano

Tasting Australia Festival per gli amanti della cucina

Inserito il

Per tutti gli appassionati di cucina e di enogastronomia il South Australia presenta diverse novità. Tra aprile e maggio 2012 si terrà il Tasting Australia Festival, manifestazione che punta ad avvicinare grandi e piccoli al mondo del cibo e della cucina.
Dalle lezioni interattive alle degustazioni di prodotti tipici e internazionali, i visitatori potranno scegliere fra 50 eventi a cui partecipare come ad esempio la gara dell’Australian Culinary Federation, “Battle of the Chef” e i corsi ci cucina Miele e Masterclass. Per tutta la durata del festival, i prodotti del South Australia verranno presentati durante eventi speciali e nei mercati contadini. Inoltre è possibile comprare oggetti di artigianato presso l’Adelaide Festival Centre e ammirare la strada dello shopping, l’elegante Rundle Street, trasformata in un mercato all’aperto specializzato in prodotti per buongustai, vini locali e piatti esclusivi preparati da famosi ristoranti della città. Un evento all’insegna del gusto e del biologico al quale parteciperanno noti chef locali e di fama internazionale.

Amburgo verde e bella

Inserito il

Amburgo è la città più verde d’Europa con parchi, foreste, riserve naturali e acque sul 25% della superficie. È bella anche la periferia, vicina al Mare del Nord e Baltico con le molte opportunità di svago. Amburgo è anche una delle poche metropoli (due milioni e mezzo di abitanti) che contiene un proprio parco naturale – l’Hamburg Wadden Sea sarà presto nella lista dei siti UNESCO – e perfino 31 riserve naturali.

Leader nel trasporto sostenibile
Amburgo offre varie opzioni di sightseeing ecocompatibili: con la S-Bahn, la ferrovia veloce a energia elettrica verde, derivata dall’acqua e con le 1.500 biciclette rosse, le StadtRAD, che si affittano in più di 100 punti della città. Amburgo si può anche scoprire dal lago Alste, nel cuore della città, con le prime navi passeggeri a idrogeno: le FSC Alsterwasser a zero emissioni scivolano silenziose sull’acqua offrendo la vista dei piccoli parchi e delle casette bianche di Amburgo. E per chi ama il mangiar sano e i prodotti biologici c’è l’imbarazzo della scelta tra innumerevoli ristoranti, cafè e negozi specializzati, anche in abbigliamento e mobili a basso impatto, eco-friendly e di design innovativo.

Eco-made in Hamburg
Gli hotel eco sostenibili ad Amburgo sono in tutte le categorie: come il 5 stelle lusso Sofitel Hamburg Alter Wall Hotel, il 4 stelle superiore Madison Hotel Hamburg e il 3 stelle Okotel Hamburg. Il Radisson Blu è stato il primo con la certificazione ambientale ISO 14001, a febbraio 2012 l’avrà anche lo Scandic Emporio Hamburg. Anche il viaggio verso Amburgo ha opzioni eco-friendly: l’ente del turismo Hamburg Tourismus GmbH offre con Deutsche Bahn un Umwetl-Plus Ticket, sull’Intercity Express a zero CO2. Deutsches Bahn ricava energia elettrica da impianti idrici e dal sistema di elettricità rigenerata con il metodo Renewable Energy Generation Certificate, secondo i criteri del manuale TÜV Süd.

European Green Capital 2011
Con il suo programma di protezione del clima, tra l’altro, Amburgo ha ottenuto dall’Unione Europea il titolo di European Green Capital 2011. Nonostante il porto in continua crescita e l’importante hub industriale la città ha ridotto le emissioni di CO2 del 15% dal 1990, arriverà al 40% entro il 2020 e per il 2050 addirittura all’80%. Come sia possibile raggiungere tali risultati Amburgo lo spiega nell’Info Pavillion della stazione ferroviaria centrale, e ci sono anche gli eco tour guidati a orario fisso, per comprendere i sistemi di protezione ambientale e per scoprire il cuore verde della città.

Arrivi record
Anche così Amburgo attrae sempre più visitatori. Le statistiche del North Germany riportano arrivi in aumento del 9,3% tra gennaio e aprile rispetto al primo quadrimestre del 2010, e più 10,7% i pernottamenti, in tutto 2,7 milioni. Il 2011 si annuncia un anno record per Amburgo, dopo un aumento del 18% delle presenze internazionali (sempre tra gennaio e aprile) che sono arrivate al 25% del totale: in testa inglesi, danesi, svizzeri, austriaci e visitatori americani.

Londra si promuove come capitale dal “cuore verde”

Inserito il

Londra si promuove come capitale dal “cuore verde”: ampi spazi verdi da  percorrere a piedi e in bicicletta: entro il 2025 verranno costruiti parcheggi per le biciclette ogni 300 metri, 12 piste ciclabili e il famoso tube londinese si propone di ridurre del 10% le emissioni di Co2 per le 10 principali fermate della città.
La capitale è infatti costituita per due terzi da
spazi verdi.
Ad aree di notevoli dimensioni come i Parchi Reali e spazi come la Lee Valley Regional Park, si contrappongono bellezze di dimensioni più ridotte, tra cui i giardini delle innumerevoli piazze di Londra, che vengono aperti ai visitatori in determinati giorni dell’anno (quest’anno l’Open Garden
Squares Weekend si tiene l’11 e il 12 giugno). Si aggiungono aree verdi particolari tra cui il Barnes Wetland Centre, ideale per le famiglie, grazie al ricco programma di attività per bambini, e per tutti coloro che apprezzano la fauna selvatica, ed in particolare che amano ascoltare il canto degli uccelli. A Richmond, uno dei villaggi urbani di Londra, si trova Richmond Park. Qui vive il cervo reale, ed è il luogo perfetto per andare in bicicletta, fare equitazione, kite flying, kite boarding e molte altre attività all’aria aperta.
Esistono inoltre modi alternativi di vivere la città. Garden Barges Square è una comunità galleggiante stanziata sul Tamigi lungo gli ormeggi di Tower Bridge, i cui abitanti vivono nei barge, tipiche imbarcazioni fluviali britanniche e coltivano orti e giardini sui ponti e i tetti. Da non dimenticare Neal’s Yard, un quartiere interamente votato al biologico, che ospita negozi, ristoranti e spazi comunitari rigorosamente organici.
Chi visita Londra e desidera fare shopping e mangiare organico e biologico, non ha che l’imbarazzo della scelta. Zilli Green è un fantastico ritorante vegetariano italiano. Il 29 aprile, in occasione del Matrimonio Reale, il ristorante riprenderà a servire il buffet a pranzo a prezzi davvero convenienti. Il piatto più grande costa infatti solo £9.
Per quanto riguarda le sistemazioni, a Londra molti hotel applicano criteri ecologici, come l’Hotel Rafayel, un hotel 5 stelle, che nonostante le grandi dimensioni, ha adottato sistemi di ultima generazione per la ventilazione naturale ed il riciclo dell’acqua piovana. Presso l’Hotel Savoysi può richiedere direttamente l’assistenza del maggiordomo ecologico, che accompagna gli ospiti in un tour della Londra verde.
Questo servizio è nato per sottolineare le potenzialità ecologica della città e proporre ai turisti percorsi alternativi, utilizzando i mezzi pubblici a basso impatto come il bus ad idrogeno o una delle seimila biciclette del comune di Londra.