Feed RSS

Archivi tag: Brasile

Notte Rosa 2013: tv cinesi e russe a Rimini per riprendere l’evento

Inserito il

Notte Rosa Rimini 2013Arrivano i reporter internazionali per la Notte Rosa di Rimini. All’edizione 2013 dell’evento, in programma oggi, 5 luglio, saranno presenti troupe televisive provenienti da Cina e Russia, oltre che da Germania, Austria e Repubblica Ceca.
La Notte Rosa sarà seguita in diretta dalla Beijing Tv, con il coordinamento di Apt Servizi: l’emittente cinese vanta circa 60 milioni di spettatori e che realizzerà un servizio all’interno di un programma dedicato a viaggi e lifestyle che andrà in onda il prossimo settembre. Dalla Russia, invece, arriverà una troupe della Tv channel Komsomolskaya Pravda, il cui programma delle riprese sarà dedicato a Federico Fellini, con visita del Borgo San Giuliano e preparazione di piatti a base di pesce dell’Adriatico in un ristorante tipico, al centro storico di Rimini e al concerto all’alba di Michael Nyman, ma anche al poeta e sceneggiatore Tonino Guerra. Anche una troupe del canale nazionale televisivo pubblico tedesco Zdf sarà presente all’evento per realizzare un servizio che prevede tappe alla ruota panoramica, al Grand Hotel, a Rimini città e alle iniziative enogastronomiche.
Saranno presenti al Grand Hotel di Rimini per la Notte Rosa anche cinque blogger internazionali che partecipano alla seconda edizione di BlogVille promossa da Apt Servizi: giungeranno da Germania, Regno Unito, Brasile, Malesia e Italia.

Trekking ad alta quota con I Viaggi di Maurizio Levi

Inserito il

Trekking

A piedi sulle montagne più alte del mondo. I Viaggi di Maurizio Levi debutta nel segmento trekking con una serie di proposte in diversi continenti, fedeli alla filosofia che ha sempre contraddistinto i programmi del tour operator.
Dall’Alto Altante in Marocco fino al Kilimanjaro in Tanzania, passando dal Nepal e dalla Groenlandia, senza dimenticare il Madagascar, il ghiacciaio Inylcheck e la catena del Tien Shan in Kyrghizistan, in Asia. Sono queste alcune delle destinazioni proposte dal tour operator, con itinerari d scoperta che comprendono alcuni giorni di trekking ma sono adatti ad ogni discreto camminatore.
In base alle loro difficoltà, le proposte sono ripartite in tre diverse categorie: facili, alla portata di tutti, con 4-5 ore di cammino per pochi giorni (Brasile e Madagascar); medi, con 5-6 ore di cammino per diversi giorni, su dislivelli contenuti (Marocco, Mustang, Lanskar, Perù e Groenlandia); e infine impegnativi, con tappe anche di 8 ore per parecchi giorni, su percorsi con difficoltà tecniche, tipo ghiacciai (Kyrghizistan e Kilimanjaro).
La durata dei pacchetti va dai 10 ai 20 giorni; le formule comprendono la presenza di una guida locale e, per Brasile, Tanzania e Madagascar, di una guida parlante italiano.

L’Italian way of life attira i mercati emergenti

Inserito il

Lifestyle, arte, shopping, enogastronomia: gli asset fondamentali del prodotto Italia ritornano nel monitoraggio effettuato dall’Enit sui mercati emergenti e appena pubblicato sulla rivista dell’agenzia.
In Giappone, il Paese è apprezzato per arte, storia, enogastronomia e moda. Le tappe da non perdere sono Roma, Firenze, Venezia, Napoli e Milano ma i repeater vengono anche per assistere a spettacoli lirici e festival musicali. Diverso l’appeal sui turisti russi, che amano il lifesyle più che la cultura: anche qui,le mete classiche sono Roma, Firenze, Venezia, Milano e Napoli ma c’è interesse anche per Sicilia e Calabria, sulla quale lamentano, però, la mancanza di collegamenti diretti.
Dai sondaggi effettuati fra i maggiori tour operator cinesi l’Italia è amata per l’arte, la moda, lo shopping: le mete preferite restano sempre le città d’arte: Firenze, Pisa, Venezia, Milano, Napoli ma soprattutto Roma. Sul mercato indiano, invece, l’Italia rappresenta il sogno da realizzare almeno una volta nella vita. Nel caso di questo bacino, mentre il viaggiatore medio guarda alle grandi città d’arte, i turisti di livello alto vanno alla scoperta di mete inesplorate.
Brasile e Argentina sono, infine, mercati in grande crescita, ma il prodotto, secondo Enit, va svecchiato.

‘Best Jobs in the World’, nessun finalista italiano al concorso di Tourism Australia

Inserito il

Ayers Rock - Northern_Territory, Australia

Gli italiani non ce l’hanno fatta: nessuno dei nostri connazionali è stato scelto tra i 18 finalisti di “Best Jobs in the World”, il concorso promosso da Tourism Australia.
L’iniziativa è parte di una grande campagna di marketing volta a promuovere le opportunità turistiche offerte dal programma australiano Working Holiday Maker. I candidati, provenienti da 12 Paesi, voleranno in Australia con Virgin Australia e dovranno affrontare alcune prove quali la creazione di contenuti per i video turistici, il racconto delle loro esperienze di viaggio su un blog e la gestione di una conferenza stampa convocata d’urgenza.
Cinque dei candidati provengono dagli Stati Uniti e, tra gli europei, due sono inglesi, uno irlandese, uno scozzese, uno belga e uno tedesco. Due finalisti giungono dall’Afghanistan e uno rispettivamente da Brasile, Canada, Hong Kong e Taiwan.
I sei “best jobs” sono: Custode della natura (South Australia), Specialista del divertimento (New South Wales), Guardiaparchi (Queensland), Maestro del gusto (Western Australia), Esploratore dell’Outback (Northern Territory) e Fotografo trendy (Melbourne, Victoria).
In tutto le candidature presentate sono state 620mila di 330mila persone provenienti da 196 Paesi. I sei vincitori saranno annunciati a Sydney il 21 giugno.

Il “viaggio totale”: due anni per visitare tutti i siti Unesco

Inserito il

Venezia

Due anni e un milione di sterline per vedere tutti i 962 siti patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. È questa la proposta del tour operator inglese Veryfirstto, che unisce al giro del mondo alla scoperta dei tesori culturali e naturalistici tutelati dall’Unesco un trattamento di alto e altissimo livello sia nei trasporti che nei soggiorni.
In 730 giorni è previsto un viaggio che attraversa 157 Paesi e che va sotto il nome di “The Ultimate Journey” ossia il “Il Viaggio totale”: trattamento superlusso e tariffa di 990 mila sterline (al cambio attuale, poco più di un milione e 150mila euro)… vip, magnati, principi arabi, nuovi ricchi dei paesi emergenti, ricchi ereditieri che hanno a disposizione un buco in agenda di due anni e una dolce metà con cui partire, ora possono fare il viaggio della vita!
Fra le mete toccate la baia di Halong in Vietnam, il Grand Canyon in America, il Taj Mahal in India, Petra in Giordania, i templi di Angkor in Cambogia, le cascate Iguazu tra Argentina e Brasile, le Piramidi egiziane, la Città Proibita di Pechino e Machu Picchu in Perù, oltre tantissime destinazioni del Belpaese (da Roma alla Valle dei Templi di Agrigento, da Venezia alla Val d’Orcia).

Puglia, l’italiana a sorpresa nella top ten mondiale delle wine destination

Inserito il

vino

È decima in top ten, ma è prima delle italiane. La Puglia è una delle Best Wine Travel Destinations 2013 secondo la classifica stilata dalla rivista Wine Enthusiast, che incorona la regione spagnola della Rioja regina mondiale delle mete enogastronomiche. Sul secondo gradino del podio il Danubio austriaco e sul terzo North & South Forks of Long Island, a New York.
La regione pugliese si posiziona decima, alle spalle di zone vinicole del Sudafrica, della California, del Brasile, degli Usa, dell’Australia, o del Portogallo. “La magica Puglia è una terra da scoprire – scrive il magazine -. E dire che la Puglia ha il miglior cibo d’Italia non è esagerato. Offre ingredienti freschi, pescati nel mare o raccolti dal più vicino albero”. Poi Wine Enthusiast elenca e consiglia alcuni ristoranti e masserie.
Alla top ten della rivista multicanale americana dedica un servizio Repubblica Viaggi, che mette in risalto soprattutto l’inaspettato successo pugliese sul altre regioni italiane di storica fama in tea di vini e specialità gastronomiche: “Né il Piemonte né la Toscana, per il 2013 la  meta italiana per gli amanti del vino è la Puglia.  I trulli hanno avuto la meglio sui castelli della Val d’Orcia e sui borghi di Langhe e Monferrato. Primitivo di Manduria, Negroamaro sono solo alcuni dei vini segnalati dal magazine statunitense che, nel suo giudizio, oltre alle bottiglie e ai piatti della regione segnala come in Puglia si possano trovare alcune delle spiagge migliori d’Italia oltre ad attrazioni storiche e culturali e a un mare da fare invidia”.

“Grazie Michael” La Mercedes saluta Schumi

«Thank you and goodbye, Michael». È il messaggio di “commiato” con il quale la Mercedes ha salutato Schumacher: dopo il Gp del Brasile si ritirerà per la seconda volta.

Fonte: lastampa.it