Feed RSS

Archivi tag: Bruxelles

Le birre trappiste in un tour, Belgio inedito di King Holidays

Inserito il

birra trappista - Belgio

King Holidays entra nella sfida dei pacchetti a tema con il Tour delle Birre Trappiste. L’inedita proposta è la novità che il tour operator lancia come versione alternativa del viaggio in Belgio, attraverso la regione della Vallonia.
L’itinerario, che si percorre in libertà con auto a noleggio (i pacchetti prevedono sistemazione in hotel 3 stelle), consente di visitare le principali abbazie trappiste specializzate sin dal Medioevo nella produzione di birra, 6 per esattezza. Ma il circuito include anche la visita di Bruxelles, Dinant, con visita al sito minerario di Le Bois du Cazier, quindi le abbazie trappiste di Notre Dame d’Orval e di Notre Dame de Scourmount; a completamento del viaggio, degustazione di cioccolato a Bouillon.

Bruxelles, maratona jazz nelle piazze del centro

Inserito il

Brussels Jazz Marathon 2013

La Brussels Jazz Marathon, l’evento musicale più atteso della primavera, si svolgerà nella capitale belga dal 25 al 27 maggio.
Previsti quattro palchi all’aperto: Grand Place, Sablon, Place Sainte Catherine, Place Fernand Cocq. Un circuito notturno, in decine di club e caffè nei quali la musica risuonerà durante tutto il weekend, completa il programma. Tutti i concerti saranno gratuiti.

Blitz all’aeroporto di Bruxelles: rapinati diamanti per 50 milioni di euro

L’aeroporto di Bruxelles è stato il teatro di una rapina “da film” nella serata di ieri. Secondo la prima ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine il commando, che ha portato via 10 chili di diamanti mentre venivano caricati su un aereo, sarebbe riuscito a introdursi nello scalo forzando le recinzioni a bordo di due mezzi.
Secondo quanto riportato da Corriere.it si parla di otto uomini incappucciati e pesantemente armati che, nel giro di pochissimi minuti sono riusciti a farsi consegnare i preziosi del valore di 50 milioni di dollari, per poi dileguarsi senza lasciare traccia.

Kel 12 rilancia la selezione ‘Viaggi con l’esperto’

Inserito il

Esperti conoscitori della destinazione o grandi amanti del Paese? Kel 12 rilancia la selezione di “Viaggi con l’esperto” per scoprire una destinazione attraverso la guida di chi ha scelto di viverlo o ha fatto studi e richerche.
Tra le proposte si parte dal Belgio con un tour dedicato a pittura e architettura. Anversa e Bruxelles saranno le mete principali dell’itinerario.
Bahia è, invece, la meta prescelta in Brasile: tra pousadas e strutture di charme per scoprire un volto inedito della meta.
La dimensione invernale è il momento ideale per scoprire Oslo, la regione dei Fiordi e Bergen, in Norvegia mentre cultura e natura saranno le protagoniste del tour tra Laos, Cambogia e Vietnam.
In chiusura la proposta nel Sahara, tra l’arte rupestre, l’oasi di Fada e i mercati del Waddai.

Palermo regina italiana dello Street Food

Inserito il

Tra le tendenze gourmet  di nuova generazione c’è lo Street Food, il cibo di strada, quello dei  chioschi, dei mercati all’aperto, dei carretti ambulanti, oggi vietati da Roma Capitale con una nuova ordinanza sul decoro del sindaco Gianni  Alemanno.
Secondo una recente classifica, stilata da  VirtualTourist e pubblicata da Forbes, la destinazione regina degli  spuntini on the road è Bangkok, seguita da Singapore, Penang (Malesia) e Marrakech. Al quinto posto c’è Palermo, unica città italiana in cima  alla lista. A colpire i turisti di tutto il mondo è la varietà del cibo  di strada siciliano: arancine di riso, cannoli, ma anche lo “sfincione”,  pasta di pane condita con salsa di pomodoro, origano, sarde salate,  cipolla, pecorino fresco e mollica di pane. Per i palati più forti c’è  il “pani ca’ meusa”, una focaccia farcita di carne, interiora di vitello  (la milza), con limone spremuto. Una variante è l’aggiunta di ricotta  fresca e caciocavallo. Terminano l’elenco “pane e panelle”, le celebri  frittelle con farina di ceci.
Ma la migliore al mondo è la  capitale della Thailandia, soprattutto per la miriade di luoghi in cui  si possono gustare infinite varietà di piatti: insalata di papaya verde,  pollo al curry, pad Thai e riso al mango. Dopo Palermo vengono  “premiate” Ho Chi Minh City, Istanbul, Mexico City; le ultime due  posizioni sono per Bruxelles (per il cartoccio di patate fritte e le  waffle) e Ambergris Caye nel Belize, per l’originalità del pesce fresco  servito direttamente al molo o in barca.

Vacanze a novembre? Destinazioni per un autunno… in ferie

Inserito il

Quest’estate avete saltato le ferie? Se avete tempo, sfruttare l’autunno per una vacanza: potrà essere un’ottima idea per scoprire destinazioni ancora sconosciute e rilassarsi in un periodo dell’anno in cui la maggior parte delle persone si trova nel solito tran tran tra casa e ufficio!
Prezzi più convenienti, luoghi deserti e mete sconosciute: di cosa siete in cerca? Se apprezzate città dal sapore magico, acquistate un volo low cost per Praga o Cracovia, in Polonia, dove scoprire luoghi antichissimi che vi permetteranno di mescolarvi alla popolazione locale, fra quartieri densi di cultura, ristoranti a lume da candela e prezzi davvero bassi.
Se avete a disposizione un week end potete scegliere una meta non troppo lontana da casa. In Italia esistono luoghi splendidi e spesso del tutto sconosciuti: togliete dal garage l’auto e senza mappe, né programmi iniziate un vagabondaggio a spasso per le Marche, tra borghi storici e natura. Oppure in treno in Lombardia: lungo le tratte ferroviarie solitamente percorse da impiegati e pendolari, vi attendono gioielli come il Lago Maggiore e il Garda, l’Isola di San Giulio o il verde del Sacro Monte, posti che di solito intravediamo e che, in qualche giorno di vacanza, possiamo conoscere più in profondità, apprezzando la ricchezza di un territorio capace di offrire continue sorprese.
Amate il mare? Spiagge incontaminate a Capo Verde, nell’Oceano Atlantico o nelle Isole Canarie, dove rimarrete conquistati da un clima piacevole in ogni momento dell’anno, l’ideale per trascorrere momenti di relax tra spiagge e una natura surreale, dominata da picchi rocciosi che si gettano nell’oceano e parchi naturali.
Se state per progettare il grande viaggio dell’anno potete puntare su Miami, uno dei trend dell’autunno 2012. Dal 4 al 9 dicembre Miami celebrerà l’arte in oltre 100 gallerie con Art Basel e artisti provenienti da ogni angolo del mondo, per unire shopping, spiaggia e un tuffo… nella cultura.
Da non sottovalutare Thailandia e Indonesia, per esplorare una cultura del tutto differente, apprezzare la deliziosa cucina a ogni angolo delle strade e fare ritorno agli inizi dell’inverno italiano con una calda abbronzatura, pronti a ripartire carichi di energie.
Per non allontanarvi troppo e apprezzare le giornate di sole autunnale dirigetevi per qualche giorno in Costa Azzurra: a Nizza, o Cannes, vicine al confine e già immerse nell’affascinante pesaggi di una Francia da scoprire tra piccoli villaggi in ardesia e città come Marsiglia, popolate da una gran quantità di eventi, arte, cultura, musica.
Ma se è il lusso ad attrarvi non perdetevi un week end chic negli Emirati Arabi, a Dubai o Abu Dhabi, che dall’11 al 13 novembre ospiterà il Gran Premio di Formula 1, cui seguirà il Festival dei datteri, dal 21 al 26 novembre, e la fiera d’arte Abu Dhabi Art.
Il freddo vi stuzzica? Bruxelles fino alla fine del 2012 inebria con Brusselicious 2012, un food-festival in azione per tutta la città. Anche Stoccolma seduce, grazie a ben 80 musei, il drammaturgo August Strindberg, a cui è dedicato quest’anno e un intero quartiere dedicato allo shopping. Ultima tappa? Helsinki, capitale del design 2012. Da qui imbarco immediato per Tallin, la splendida capitale dell’Estonia, raggiungibile dal porto di Helsinki in aliscafo.

Fonte: latitudeslife.com

Nel 2012 Vienna festeggia il 150° della nascita di Klimt con mostre e rassegne

Inserito il

Nel 2012 ricorre il 150° anniversario della nascita di Gustav Klimt (1862-1918), e per celebrare la ricorrenza Vienna ha deciso di dedicare l’intero anno al pittore austriaco, con otto rassegne straordinarie e una serie di iniziative raccolte sotto il titolo “Gustav Klimt e la nascita del Modernismo a Vienna”.
Insieme ad artisti come Josef Hoffman, Otto Wagner, Joseph Maria Olbrich, Egon Schiele e Oskar Kokoschka, Klimt ha infatti segnato l’epoca a cavallo tra Ottocento e Novecento, quando Vienna era capitale dell’Impero Austroungarico e centro culturale della Mitteleuropa, dando vita con questo circolo di pittori e scultori anche al movimento noto come la “Secessione Viennese”, da cui lo stile secessionista o Jugendstil, il liberty viennese, che ha lasciato le sue tracce in tutta la città. In particolare in edifici che si distinguono per gli elementi ornamentali utilizzati: marmo, vetro, mattonelle, metallo, stucco colorato o dorato, decorazioni floreali. Simbolo di questo stile, proprio la Secessione, la palazzina costruita nel 1898 su progetto di Joseph Maria Olbrich, sede di questo circolo di artisti, e uno degli edifici in stile liberty più originali.
Nel corso del 2012 si potranno quindi ammirare oltre 800 opere di Gustav Klimt, tra cui disegni esposti al pubblico per la prima volta, dipinti famosi come “Il bacio” e il ritratto della sua compagna Emilie Floge o il fregio – lungo più di 34 metri e ispirato alla Nona Sinfonia di Beethoven – realizzato in occasione di una mostra del 1902 dedicata al compositore e che all’epoca suscitò anche accese critiche per i suoi soggetti erotici e forti, le decorazioni al Burgtheater e al Kunsthistorisches Museum, i progetti e i disegni per il fregio di Palazzo Stoclet a Bruxelles, i manifesti e le stampe e poi il camice di pittore, la maschera mortuaria, fotografie, busti e il calco della mano destra.
La prima mostra, già aperta il 25 ottobre scorso, è quella presso il Belvedere Inferiore, residenza principesca barocca del 18° secolo con giardino all’italiana, che ospita una mostra speciale dedicata a Klimt e all’architetto Josef Hoffmann, che insieme realizzarono il Palazzo Stoclet di Bruxelles, capolavoro del Liberty. La mostra “Gustav Klimt, Josef Hoffman. Pionieri del Modernismo” sarà visibile fino al 4 marzo 2012. Altre sette mostre costellerano l’anno (il calendario completo è disponibile sul sito http://www.klimt2012.info/it) e saranno allestite al Kunsthistorisches Museum, al Leopold Museum (“Gustav Klimt. Un viaggio nel tempo”, 24 febbraio – 11 giugno, che rappresenta l’arte di Klimt dai primi dipinti realisti alla scoperta del colore in forme sempre più audaci, alla sensibilità per l’oro nel periodo aureo, alle tante influenze riportate dall’artista nel corso dei viaggi all’Estero e in Italia), al Wien Museum, all’Albertina, al Museo Austriaco del Teatro e in quello del Folclore con una raccolta di stoffe del salone di alta moda di Emile Flöge, compagna del maestro.
In estate riaprirà, inoltre, Villa Klimt, attualmente in fase di restauro.