Feed RSS

Archivi tag: buddismo

GoAsia: due itinerari nel progetto ‘Religioni del mondo’

Si chiama ‘Religioni nel mondo’ il nuovo progetto messo in campo da GoAsia per consentire ai viaggiatori di conoscere da vicino i luoghi più rappresentativi delle grandi religioni.
Due gli itinerari per ora già in programmazione: il primo riguarda l’India e le origini del Buddismo, con un itinerario di 21 giorni che tocca diversi stati del Paese e tutti siti legati alla vita terrena di Siddartha Gautama. Previste partenze individuali Qatar Airways da Milano ogni mercoledì, venerdì e domenica.
Il secondo è La via di Gautama, itinerario di 14 giorni sulle orme di Siddartha per visitare i luoghi legati all’esperienza spirituale e religiosa che lo portò a divenire Sakyamuni, ovvero il “Saggio della stirpe di Sakya”, il Buddha storico dell’attuale ciclo cosmico. In questo caso le partenze individuali da Milano con volo Jet Airways sono ogni venerdì, sabato e domenica.

Autunno indiano con Maharajas’ Express

Inserito il

L’emozione di scoprire i colori indimenticabili dell’India corre lungo i binari del Maharajas’ Express, il primo treno indiano di lusso lanciato sul mercato dalla Royale Indian Rail Tours Ltd. (RIRTL).
Sono tre gli itinerari proposti da ottobre e che tornano a percorrere l’India del Nord, imbattendosi nelle celebrazioni più sentite del calendario indiano, come la famosa Diwali (o Deepavali), tra le più antiche e radicate della tradizione induista. Detta anche Festival delle Luci per la miriade di candele o piccole lampade che ovunque illuminano case e giardini, la celebrazione che quest’anno cade il 26 ottobre rievoca durante 5 giorni la vittoria del bene sul male ed il ritorno di Rama ad Ayodhya dopo 14 anni di esilio, simboleggiando con diverse sfumature di significato il trionfo della Luce sulle tenebre. Uno scenario suggestivo accresciuto dal fascino di un raffinato hotel “su rotaia”.
I viaggi a bordo del lussuoso Maharajas’ Express sono un’avventura unica caratterizzata da servizi esclusivi, ambienti di classe dall’elegante décor e gastronomia premium, e che rispetto ad un tradizionale tour di terra offrono tutto il fascino della scoperta unito al comfort di non dover mai disfare valigia e cambiare sistemazione. Il prestigioso treno dispone di 23 carrozze, tv e internet in cabina, due eleganti ristoranti, un bar esotico con la migliore scelta di birre, vini e liquori, sala d’aspetto con bar, sala giochi, boutique ed attende i suoi ospiti con i 3 itinerari di 8 giorni/7 notti e 7 giorni/6 notti che saranno periodicamente accompagnati da passeggeri d’eccezione, famosi giornalisti ed esperti d’India, che sottolineeranno i momenti salienti del viaggio.

Nepal, l’anno del turismo

Inserito il

L’Ufficio del Turismo del Nepal (NTB) ha dichiarato il 2011 Nepal Tourism Year per promuovere la meta nel mondo e raddoppiare i visitatori internazionali, passando dagli attuali 500mila arrivi annuali a un milione. L’iniziativa prevede una serie di eventi organizzata da NTB con le ambasciate e i consolati presenti nei diversi Paesi.
Situato tra la pianura del Gange e la catena montuosa dell’Himalaya, il Nepal concentra climi e ambienti naturali diversi in circa 150 kmq: un’area montagnosa, la più estesa, è caratterizzata da otto dei 14 monti che, nel mondo, superano gli 8.000 m. Di questi, tre sono in territorio nepalese (Dhaulagiri, Annapurna, Manaslu), quattro sono condivisi con la Cina (Everest, Lhotse, Makalu, Cho Oyu) e il massiccio del Kanchenjunga con l’India. E poi una zona subtropicale lussureggiante con giungla abitata da tigri del Bengala, rinoceronti, coccodrilli, elefanti e 4.000 specie di uccelli. E ancora, un’area terrazzata tra 1.500 e 2.000 metri s.l.m., dove si coltiva il riso.
Alle attrattive naturali si aggiungono le testimonianze della grande spiritualità basata su due religioni principali – induismo e buddismo – che si fondono nelle pratiche della vita quotidiana della ospitale popolazione formata da gruppi etnici diversi amalgamati tra loro.
L’eredità culturale è concentrata nella Valle di Kathmandu, la capitale, dove sette monumenti – gli antichi palazzi reali nel centro città, due stupa buddisti (Swayambhu e Boudanath) e i templi hindu Pashupati e Changu Narayan – sono siti Unesco dal 1979.
A questi, dal 1997, è stato aggiunto Lumbini, il luogo della nascita di Buddha, meta di pellegrinaggi. Dal 1984, invece, sono Unesco Natural Heritage Site il Chitwan National Park – una regione selvaggia con un ricco ecosistema, che si puà percorrere in safari a dorso di elefante e soggiornare in lodge – e il Sagarmatha National Park, che comprende l’Everest.
Ma il Nepal, ideale meta ecoturistica, ha anche altri sette Parchi Naturali disseminati soprattutto nella zona montuosa, sei riserve per la protezione degli animali e dell’ambiente e un’unica riserva di caccia, il Dhorpatan. A queste se ne dovrebbero aggiungere altre tre segnalate al governo dall’Ufficio del Turismo. Tutte offrono la possibilità di fare sport: scalate (sia per professionisti che per semplici amanti della montagna), pesca, trekking, mountain bike, rafting, canyoning, kayaking.
Un’ampia selezione di hotel fino alle 5 stelle è offerta a Kathmandu e a Pokhara, nella regione centrale affacciata sul lago Phewa, con vista sulle vette dell’Himalaya, base di partenza per escursioni sull’Annapurna, al Seti Gorge, alle cascate Davi e alle molte grotte dei dintorni.

http://www.welcomenepal.com

India, itinerari turistici su treni di lusso

Inserito il

L’India punta sui treni turistici di lusso che viaggiano tra le principali attrazioni turistiche dell’India offrendo tutti i pasti e le spese di ingresso a monumenti e siti culturali inclusi nel prezzo del pacchetto.

Il Maharajas’ Express propone diversi tour lungo le rotte più affascinanti dell’India del Nord, impreziositi da plus come il collegamento Wi-fi in carrozza, eleganza dei servizi, raffinatezza degli ambienti e offerta gastronomica d’eccellenza, che consentono di scoprire un’India ancora più eccezionale. Offerta gastronomica d’eccellenza e itinerari che si snodano sulle due rotte Mumbai-Delhi e Delhi-Kolkata, toccando le località più affascinanti e suggestive dell’India del Nord sono le peculiarità di questo treno che permette di rivivere le atmosfere rarefatte dei  viaggi di inizio secolo scorso, con tutte le comodità, però, di questo di secolo.  Il Maharajas’ Express, è il primo treno di lusso indiano ad attraversare i confini di Stato e coniuga alla perfezione l’eleganza della tradizione e il comfort garantito dalla più moderna tecnologia.

Ma i  Maharajas’ Express non sono l’unica possibilità di visitare  l’India su rotaie, sono diversi infatti i treni turistici di lusso.
Per esempio, chi sceglie il Palace on Wheels viaggia su vagoni originali dei Maharaja indiani, alla scoperta del Taj Mahal, dei colori e della cultura del Rajasthan mentre il Fairy Queen attraversa nel corso di un week end il Rajasthan, da Alwar per un safari alla scoperta delle tigri fino a New Delhi. Il Royal Orient conduce invece i visitatori nelle più belle città del Rajasthan e del Gujarat partendo da New Delhi. Mentre il Golden Chariot trasporta gli ospiti nel sud dell’India, nello stato di Karnataka, tra spiagge, sontuose residenze e santuari. Il Deccan Odyssey si concentra sulla costa occidentale dell’India, a Goa, mentre il Mahaparinirvana offre un pellegrinaggio sui luoghi del buddismo, partendo da New Delhi e visitando la città di Varanasi e il Taj Mahal ad Agra.

I viaggi che comprendono parte dell’itinerario sul Maharajas’ Express sono proposti da diversi tour operator italiani, tutti disponibili in Agenzia: Vela Tour, Hotelplan, Mistral Tour, Clup, Earth viaggi, Tucano Viaggi.