Feed RSS

Archivi tag: carnevale

Carnevale, la crisi in maschera

Inserito il

A Termini Imerese c’è il premier Mario Monti a cavallo di una botte di vino. A Viareggio sfila il fisco con le sembianze di Dracula, nel carro su Equitalia intitolato “Lasciate ogni speranza voi che entrate all’Agenzia”. Intanto, a Sciacca, va in scena il funerale del Carnevale. L’austerity imposta dal Patto di Stabilità non frena i festeggiamenti. Maschere e creazioni in cartapesta animano l’Italia, in un cocktail di satira post-Berlusconiana e tradizione. La crisi c’è, ma il Carnevale non muore. Male che vada, come si suol dire, “una risata ci seppellirà”.

In Sicilia, infatti, crisi economica, mafia, cartoon e videogame sono i temi dei carri allegorici dell’edizione 2012 del Carnevale di Termini Imerese, dal 12 al 21 febbraio. A valutarli sarà una giuria popolare e una tecnica. Vivemuci ri supra è il carro che sdrammatizza la crisi con il presidente Monti a cavallo di una botte di vino (www.ilcarnevaletermitano.it).
Dieci carri allegorico-grotteschi in cartapesta e sette carri infiorati sono, invece, i protagonisti del Carnevale di Acireale (CT), dal 4 al 21 febbraio (www. carnevalediacireale.it).
A Sciacca va in scena il Funerale del Carnevale. L’iniziativa è annunciata da un gruppo di artigiani. Con tanto di bara in cartapesta, sfilerà un finto corteo funebre per protestare contro la decisione del Comune di non organizzare l’edizione 2012 della festa in maschera per la mancanza di fondi pubblici (www.ilcarnevaledisciacca.com).
In Puglia, sul vascello di cartapesta i fantasmi hanno un nome: spread, bund, deafault, paura del contagio. È solo uno dei carri allegorici che si prepara a sfilare al Carnevale di Putignano (BA), giunto alla 618esima edizione. Sono quattro le giornate 5, 12, 19 e 21 febbraio in cui il corso principale e il centro storico del paese saranno invasi di colori, musiche e tradizioni (www.carnevalediputignano.it).
In Toscana le tasse arrivano al Carnevale di Viareggio con il primo carro dedicato a Equitalia. L’Agenzia delle Entrate prende le sembianze di un castello tetro e malandato protetto da pipistrelli (le tasse), dove il fisco ha le sembianze di Dracula. Le sfilate sono in programma il 5, 12, 19, 21, 26 febbraio, ma anche il 3 marzo (www.viareggio.ilcarnevale.com).
In Veneto, dalle grandi sfilate di maschere alle rievocazioni storiche, passando per gli eventi della tradizione, come il Volo dell’Angelo e la festa delle Marie, i balli e la musica dal vivo. Dall’11 al 21 febbraio il cuore del Carnevale di Venezia sarà il Gran Teatro di Piazza San Marco, il palco costruito sul modello dei teatri dell’800, dove il pubblico potrà assistere a spettacoli e concerti (www.carnevale.venezia.it).
Nel Lazio, la quarta edizione del Carnevale Romano è in programma dall’11 al 21 febbraio: le strade e le piazze della Capitale ospiteranno spettacoli di commedia dell’arte, fuochi barocchi, parate, mostre, attività per bambini. Secondo tradizione, il cuore della manifestazione è l’arte equestre, in omaggio all’evento principale del Carnevale rinascimentale, cioè la corsa dei cavalli berberi che aveva luogo in via del Corso. Lo show equestre si svolge in piazza del Popolo (www.carnevale.roma.it).
C’è poi anche il Carnevale di Tenerife, paragonato da alcuni addirittura a quello di Rio de Janeiro. Il Carnevale colora l’isola – e in particolare Santa Cruz – con sfilate, concerti, feste e celebrazioni. Il calendario degli eventi prende il via il 26 gennaio con la passerella dei carri allegorici e le danze folkloristiche, fino all’elezione della Regina del Carnevale e alla tradizionale cavalcata del 9 febbraio. La festa termina il 21 febbraio con L’Entierro de la Sardina.

Annunci

Carnevale Romano, appuntamento a febbraio con l’arte equestre

Inserito il

Dall’11 al 21 febbraio si svolge la quarta edizione del Carnevale Romano, promosso da Roma Capitale. Il grande evento porterà nelle strade e nelle piazze della città spettacoli di commedia dell’arte, fuochi barocchi, animazioni, parate, mostre, attività didattiche e ludiche per bambini.
Secondo tradizione, il cuore della manifestazione è rappresentato dall’arte equestre, in omaggio all’evento principale del Carnevale rinascimentale: la rinomata corsa dei cavalli berberi, che aveva luogo su via del Corso.
Il Carnevale Romano è attualmente considerato il maggiore evento equestre d’Europa per numero di spettatori. Lo scorso anno ha registrato un’affluenza di 600 mila persone per un totale di 135 eventi programmati. La direzione artistica è di Leonardo Petrillo e tutti gli eventi equestri sono ideati e curati da Marco Lepre per conto dell’Accademia del Teatro Equestre (organizzazione a cura di Zètema Progetto Cultura).

A febbraio il Carnevale di Panama

Inserito il

Dal 18 al 21 febbraio l’intero paese di Panama si vestirà in maschera per trasformarsi in un trionfo di colori in occasione della festa di tutte le feste: il Carnevale.
Il Carnevale di Panama è famoso per essere uno dei più belli e divertenti al mondo: nei 4 giorni antecedenti il Mercoledì delle Ceneri, infatti, musica di tamburi, lanci di confetti e feste sfrenate invadono ogni angolo delle strade di Panama City fino a tarda notte.
I festeggiamenti sono attesi dai tanti turisti che per l’occasione arrivano da tutto il mondo. Ad inaugurare il Carnevale sarà la manifestazione di “Coronaciòn de la Reina del Carnaval Capitalino”, con una coloratissima sfilata di maschere e carri allegorici per le vie di Panama City.
Il carnevale di Panama è famoso per las mojaderas o culecos, potenti getti d’acqua sparati sulla folla da camion cisterna per rinfrescare dal calore tropicale. Da non perdere sono, poi, le sfilate delle reginette “reinas” adornate con splendidi costumi nei carri allegorici. L’incoronazione della reginetta è infatti sempre seguita con molto calore da parte della popolazione panamense. Le ore di riposo sono davvero poche e non appena spunta il sole si ricomincia nuovamente a festeggiare.

A Cadice, il Carnevale più grande d’Europa

Inserito il

Ogni anno a Cadice (Spagna)  si svolge un grande Carnevale che si dice sia uno dei più grandi d’Europa: una festa di strada sentitissima dal popolo, e negli undici giorni del Carnevale (dall’11 al 21 febbraio) l’intera città è invasa di gente che festeggia.
Altra attrattiva: le feste gastronomiche dove gustare gli squisiti prodotti locali. Ben due le sfilate: la Sfilata Grande si tiene la prima domenica ed attraversa il centro, coinvolgendo migliaia di persone, e la Sfilata dello Humour organizzata l’ultimo fine settimana. Altro classico, le charangas ilegales: famiglie, gruppi di colleghi o amici che si danno appuntamento nella piazza de las Flores e fanno delle esileranti gare, sfidandosi a suon di canzoni.
Ma il vero punto di forza dei festeggiamenti di Carnevale a Cadice è la cosiddetta “Gran Finale”, che viene celebrata il primo venerdì di Carnevale: strade del centro storico di Cadice letteralmente invase dai gruppi che partecipano ai cortei, esibendosi su piattaforme nel Carosello dei Cori, infine spettacoli pirotecnici, sagre, danze in maschera, sfilate completano il programma.

Repubblica Dominicana: iniziano i preparativi del Carnevale

Inserito il

In Repubblica Dominicana cominciano i preparativi per festeggiare il Carnevale nel mese di febbraio, il periodo migliore per conoscere lo spirito di questo Paese e del suo popolo.
Il Carnevale viene festeggiato ogni domenica del mese nelle principali città: da La Vega a Santo Domingo, da Bonao a San Cristóbal passando per Barahona e Samaná, turisti e dominicani si lasciano coinvolgere da questa atmosfera di divertimento e spensieratezza in cui tutti si possono permettere di lasciarsi andare al loro spirito più vero. Le origini di questa festa sono molto antiche e nella città ma la cerimonia che si svogle a La Vega è sicuramente la più rappresentativa e folkloristica ed è stata proclamata “Patrimonio Folklórico Nacional” dal Parlamento Dominicano e chiunque si trovi in vacanza in questa terra non potrà mancare alla serie di eventi che animeranno le strade delle città dominicane.

Il Virgin Islands Carnival a St.Thomas: dal 17 aprile al 7 maggio

Inserito il

Il Virgin Islands Carnival, tre settimane di musica, divertimento e tradizioni caraibiche, si tiene ogni anno sull’isola di St.Thomas: è il momento per gli isolani (Virgin Islanders) di dare sfogo alla propria creatività e talento, dimostrando al contempo  il proprio sennso di ospitalità.
In programma per il 2011, dal 7 aprile al 7 maggio,  gare dfi calypso,  spettacoli di steel pan, le parate ed il carnevale della regina (Canival Queen), del re, del principe e della principessa che ricevono l’incoronazione. Il fulcro degli eventi si svolge nella capitale Charlotte Amalie e presso lo stadio Lionel Roberts Stadium, sede dei grandi show, delle competizioni e delle parate.  Molteplici le parate individuali per i bambini, i ragazzi ed i senior, tutte accompagnate dagli spiritelli sui trampoli – Mocko Jumbies – e da fantastici costumi in sfilata lungo le strade.
Un altro momento clou  del Virgin Islands Carnival é la celebrazione della Cultural Night al Lionel Roberts Stadium. E’ un evento gratuito per tutte le età:  scuole, giovani, gruppi musicali e di danza, ballerini e cantanti individuali si esibiscono sul palco mostrando i vari aspetti della tradizione e della cultura delle Virgin Islands.
Infine altro elemento importante é il Village, con oltre 30 stand raccolti intorno da un palco con musica dal vivo, che  offre delicatezze gastronomiche e bevande tipiche, cucina dei Caraibi, dessert esotici ed assaggi di cucina internazionale. La musica è sempre presente a qualsiasi ora, fino alle due di notte. C’è anche il Children’s Village con divertimenti, giochi e giostre in stile Coney Island.