Feed RSS

Archivi tag: Cinecittà

Cineturismo: 100 milioni di turisti affollano i set

Viaggiatori alla scoperta dei set: è il fenomeno del cineturismo, un trend planetario che spinge 100 milioni di visitatori – principalmente americani e inglesi – a seguire le rotte delle produzioni cinematografiche e televisive. Quelli italiani sono in tutto 10 milioni, impegnati a curiosare tra le 1.700 location nostrane, meta di viaggio per circa 42 milioni di turisti stranieri.
Chi decide di seguire Don Matteo in sella a una bicicletta scoprirà i gioielli medievali di Gubbio, gli eleganti interni dei palazzi, la rete di ripide viuzze e vicoli dei quattro quartieri sui quali si affacciano le botteghe artigianali.
Stesso discorso vale per Elisa di Rivombrosa, nel primo anno di messa in onda della serie tv, infatti, il piemontese castello di Agliè ha decuplicato il numero dei visitatori: da 8.549 del 2003 a 92.091 del 2004 per assestarsi, nel 2006, a 57.056 presenze.
E nel 2001 Città della Pieve, location di Carabinieri, ha registrato invece una crescita del 20% delle presenze.
Nonostante i nomi dei luoghi e delle storie e non coincidano (l’immaginaria Vigata è Ragusa Ibla, Merfi è Menfi, Fiacca è Sciacca, Raccadali è Raffadali), il turismo in tutta la Sicilia del Sud-Est è cresciuto al ritmo del 12-14% l’anno a partire dal 1998, quando Montalbano si è affacciato sul piccolo schermo. Negli stessi luoghi della fiction sono aumentati in maniera esponenziale i bed & breakfast e gli agriturismi: da 65 nel 2001 ai 2.900 del 2006, molti dei quali intitolati al commissario, tra cui “La casa di Montalbano”, a Punta Secca.
Più recentemente è stato il Duomo di Milano, che certo non aveva bisogno di pubblicità, a veder aumentare i visitatori dopo aver fatto da quinta a Checco Zalone in Che bella giornata; mentre Castellabate nel Cilento (Salerno) protagonista del film Benvenuti al Sud ha visto crescere le presenze turistiche del 75% in un anno.
Per incentivare le riprese nel territorio, stanno proliferando le commissioni cinematografiche, generalmente private o miste, che in Italia sarebbero oltre 40. Tra alcune proposte di itinerari turistici a tema abbiamo quelli dell’associazione Amici di Roma che organizza tour della Dolce Vita e di Vacanze romane.
Per chi volesse visitare il set cinematografico per eccellenza, dove hanno lavorato registi del calibro di Fellini e Visconti, questo è un anno particolare: fino al 30 novembre Cinecittà, a Roma, festeggia i suoi 74 anni aprendo le porte al pubblico con “Cinecittà si Mostra” negli storici studi di via Tuscolana.

Cinecittà si mostra al pubblico, aperti gli studios di Roma

Inserito il

Cinecittà apre i battenti al pubblico con un’esposizione di scenografie, bozzetti, costumi e pezzi di storia del cinema a disposizione dei visitatori sino al 30 novembre. Un tour attraverso la storia del cinema che comprenderà, oltre ai padiglioni, la visita di due set all’aperto: quello della serie televisiva statunitense ‘Rome’ e quello della pellicola di Martin Scorsese, ‘Gangs of New York’.
“Cinecittà Si Mostra” è un percorso spettacolare all’interno dei famosi studi cinematografici di Via Tuscolana 1055. In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e del suo 74° compleanno Cinecittà dà una possibilità unica – a tutti i cinefili e non – per vivere da vicino tutti i segreti e la magia del cinema. Il pubblico che visiterà l’esposizione sarà accolto all’ingresso dalle parole delle sceneggiature di film girati negli Studios per essere catapultati poi in un “viaggio” che illustrerà loro le fasi di un film e le caratteristiche dei diversi mestieri che ne permettono la realizzazione. Infatti, sarà possibile ammirare le due sale dedicate al costume, la sala dedicata alla scenografia dove saranno esposti plastici e bozzetti per entrare nel vivo del lavoro artistico. A seguire c’è una sala dedicata alla post-produzione pensata come una video-installazione dove sarà proiettato un documentario che spiega i procedimenti e le tecniche del montaggio di un film. Nella palazzina Fellini, invece, sono state allestite le sale dedicate al produttore, alla Storia di Cinecittà e ai ritratti dei protagonisti. In particolare nella sala del produttore sarà possibile assistere ai provini di alcune star agli inizi della loro carriera quali Sophia Loren per arrivare a quelli dei giovani protagonisti come Riccardo Scamarcio.
La mostra culminerà con la visita sui grandi set all’aperto: l’imponente Foro della Roma Imperiale e la Broadway di “Gangs of New York” realizzata da Dante Ferretti per Martin Scorsese. Elisabetta Bruscolini, curatrice della mostra spiega: «La scelta della curatela è stata quella di raccontare attraverso una serie di contenuti come si realizza un film: dalla sceneggiatura allo schermo, attraverso la creazione di costumi e scenografie, la costruzione del set, le riprese, la post produzione. E’ un percorso nella creatività degli autori e dei professionisti, che rendono possibile trasferire un’idea e la sua scrittura in immagini di grande fascino, che fin dalla nascita del cinema hanno incuriosito il pubblico. Un viaggio nella storia e nel presente di Cinecittà e un grande omaggio a tutti coloro che hanno creato e ancora oggi creano il mito della Hollywood sul Tevere». “Cinecittà Si Mostra”, però, è rivolta anche ai più piccini: il Cinebimbi è, infatti, il laboratorio dedicato ai bambini dove possono giocare al cinema e chissà che non esca da lì un futuro regista.
La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni tranne il martedì, tra le 10,30 e le 18,30 e, come commenta il presidente di Cinecittà Luigi Abete, non è da escludere che possa gettare le basi per un museo permanente.

http://www.cinecittastudios.it
http://www.cinecittasimostra.it