Feed RSS

Archivi tag: cineturismo

A Lecce, dal 19 al 23 giugno, il 51° TourFilm Festival

Inserito il

Lecce Teatro

Illustrato a Roma, alla stampa italiana ed estera, il ricco programma del 51° TourFilm Festival Festival Internazionale del Film Turistico – che si terrà a Lecce dal 19 al 23 giugno prossimi.
Alla rassegna cinematografica, che lo scorso  anno ha celebrato il cinquantesimo compleanno, partecipano con i film turistici in concorso oltre 50 Paesi e un centinaio di giornalisti  italiani e stranieri. Durante la conferenza stampa sono stati presentati  i tre Paesi prescelti come ospiti d’onore per le Giornate delle Nazioni 2013: Thailandia, Giordania e India.
Alla presentazione romana,  oltre alle rappresentanze turistiche e diplomatiche di tutte le nazioni  coinvolte, era presente una rappresentanza del Festival del Cinema di  Spello guidata dal sindaco Sandro Vitali e da Donatella Cocchini,  fondatrice e presidente dell’evento umbro, che hanno annunciato il  gemellaggio artistico – che sarà celebrato il prossimo giugno a Lecce – tra i due festival cinematografici. Presenti anche celebri personaggi del mondo dello spettacolo come il regista Rambaldi, figlio del grande  creatore di effetti speciali nel mondo cinema, e l’attore e cantante Rocco Papaleo.

www.tourfilmfestival.it

Annunci

Malta scopre il cineturismo

Inserito il

Malta scopre il cineturismo: la  destinazione piace sempre di più a Hollywood e alle sue stelle.
Set  cinematografico di innumerevoli film, tra i quali la serie di successo  “Games of Thrones” (andata in onda in Italia su Sky Cinema), “Troy”, “Il  Gladiatore”, “Il Codice da Vinci”, ma anche il meno recente “Popeye” da  cui è poi nato anche un parco tematico amatissimo dai bambini, Malta potrebbe essere selezionata anche per il nuovo film di Tom Hanks. L’attore  americano, due volte vincitore del Premio Oscar, sarà infatti il  protagonista della pellicola dal titolo “Captain Phillips”, le cui  riprese sono iniziate a maggio nell’isola mediterranea.
Ma c’è anche Tom Cruise,  che non solo vorrebbe girare due film a Malta (incluso il  fantascientifico “We Mortals Are”), ma anche acquistarvi casa, come  annunciato dai media mondiali. Lo scorso anno, quando Angelina JolieBrad Pitt e la loro famiglia erano sull’isola per le riprese del film  “World War Z”, Tom Cruise ha fatto loro visita a Villa Guarena, ricavata  da una fortezza del diciottesimo secolo a Qrendi, e si è letteralmente  innamorato dell’arcipelago maltese.

Cineturismo: 100 milioni di turisti affollano i set

Viaggiatori alla scoperta dei set: è il fenomeno del cineturismo, un trend planetario che spinge 100 milioni di visitatori – principalmente americani e inglesi – a seguire le rotte delle produzioni cinematografiche e televisive. Quelli italiani sono in tutto 10 milioni, impegnati a curiosare tra le 1.700 location nostrane, meta di viaggio per circa 42 milioni di turisti stranieri.
Chi decide di seguire Don Matteo in sella a una bicicletta scoprirà i gioielli medievali di Gubbio, gli eleganti interni dei palazzi, la rete di ripide viuzze e vicoli dei quattro quartieri sui quali si affacciano le botteghe artigianali.
Stesso discorso vale per Elisa di Rivombrosa, nel primo anno di messa in onda della serie tv, infatti, il piemontese castello di Agliè ha decuplicato il numero dei visitatori: da 8.549 del 2003 a 92.091 del 2004 per assestarsi, nel 2006, a 57.056 presenze.
E nel 2001 Città della Pieve, location di Carabinieri, ha registrato invece una crescita del 20% delle presenze.
Nonostante i nomi dei luoghi e delle storie e non coincidano (l’immaginaria Vigata è Ragusa Ibla, Merfi è Menfi, Fiacca è Sciacca, Raccadali è Raffadali), il turismo in tutta la Sicilia del Sud-Est è cresciuto al ritmo del 12-14% l’anno a partire dal 1998, quando Montalbano si è affacciato sul piccolo schermo. Negli stessi luoghi della fiction sono aumentati in maniera esponenziale i bed & breakfast e gli agriturismi: da 65 nel 2001 ai 2.900 del 2006, molti dei quali intitolati al commissario, tra cui “La casa di Montalbano”, a Punta Secca.
Più recentemente è stato il Duomo di Milano, che certo non aveva bisogno di pubblicità, a veder aumentare i visitatori dopo aver fatto da quinta a Checco Zalone in Che bella giornata; mentre Castellabate nel Cilento (Salerno) protagonista del film Benvenuti al Sud ha visto crescere le presenze turistiche del 75% in un anno.
Per incentivare le riprese nel territorio, stanno proliferando le commissioni cinematografiche, generalmente private o miste, che in Italia sarebbero oltre 40. Tra alcune proposte di itinerari turistici a tema abbiamo quelli dell’associazione Amici di Roma che organizza tour della Dolce Vita e di Vacanze romane.
Per chi volesse visitare il set cinematografico per eccellenza, dove hanno lavorato registi del calibro di Fellini e Visconti, questo è un anno particolare: fino al 30 novembre Cinecittà, a Roma, festeggia i suoi 74 anni aprendo le porte al pubblico con “Cinecittà si Mostra” negli storici studi di via Tuscolana.

Provincia di Ferrara: una guida al cineturismo del territorio ferrarese

Inserito il

La storia che lega la città di Ferrara alla storia del Grande Cinema è lunga cento anni, durante i quali grandi attori e famosi registi italiani hanno vissuto, condiviso e interpretato il territorio estense e la sua tradizione, rendendoli immortali nelle loro pellicole.
Da qui è nato lo spunto che ha portato alla realizzazione di “Provincia di Ferrara: terra e cinema”, la prima guida al cineturismo del territorio ferrarese ideata e realizzata da Provincia e Camera di Commercio di Ferrara e stampata bilingue (italiano e inglese) in 10.000 copie. È rivolta a tutti gli appassionati di cinema che potranno, così, ripercorrere idealmente i luoghi del territorio ferrarese che hanno ospitato nel corso dei decenni film e fiction. Ottanta i film passati in rassegna, a ciascuno dei quali è dedicata una scheda contenente trama, luoghi di ambientazione, informazioni tecniche e suggestive foto, alcune delle quali scattate direttamente sui set.
Il tutto, poi, corredato da dettagliate mappe (una sulla città di Ferrara ed una sul territorio provinciale) ed approfondimenti sui grandi protagonisti ferraresi dello schermo e sugli itinerari attraverso i quali poter scoprire location e scene di ambientazione dei film stessi: uno strumento pratico e maneggevole, quindi, che darà al lettore la possibilità di ritrovarsi idealmente all’interno dei set cinematografici condividendo, per un attimo, le emozioni e le sensazioni vissute dai protagonisti.