Feed RSS

Archivi tag: folclore & rievocazioni

Alidays propone l’Australia con “Be with locals”

Inserito il

Ayers Rock - Northern_Territory, Australia

Nuova linea di prodotto per l’Australia di Alidays. L’operatore lancia “Be with the locals”, che fa seguito ai viaggi ecosostenibili di “Be different be green” che prevede esperienza in contatto con le popolazioni locali, aborigene e non.
Il tour operator si appoggia a operatori locali dei quali ha selezionato esperienze singolari da vivere in Australia. Sono previste partenze da novembre 2013 a marzo 2014 con voli serviti da Qantas ed Emirates e un tour che toccherà i Gawler Ranges, Jangaroo Island, Adelaide, Sydney, Melbourne e la Tasmania.

Thailandia, Indocina, Birmania e Filippine con Hotelplan

Inserito il

hotelplan

La programmazione invernale di Hotelplan si  arricchisce di quattro destinazioni del Sud Est Asiatico: Thailandia, Indocina, Birmania, Filippine, protagoniste del nuovo catalogo  dell’operatore con validità annuale novembre 2012-ottobre 2013. Una  brochure di 84 pagine ricca di novità e proposte, che affianca  “Indonesia, Singapore, Malesia” già in agenzia di viaggi.

Thailandia
La  Thailandia presenta importanti inediti sia per gli itinerari che per i  soggiorni balneari. Al “Nord Classico” si affiancano le new  entry “Nord Classico Reverse”, “Antiche capitali”, “Templi e foreste”“Via Reale Khmer”.
Il primo, partendo da Chiang Rai, prevede l’incontro  con le minoranze etniche dell’area quali gli Yao, gli Akha, i Karen e i  Lahu, oltre ovviamente a una passeggiata a dorso di elefante. “Antiche  Capitali” dopo aver risalito il fiume Chao Praya fino a Bang Pa In,  prosegue poi via terra fino a Chiang Rai e al famoso Triangolo d’Oro.  “Templi e Foreste”, sempre con partenza dalla capitale, dopo una sosta  al celebre ponte sul fiume Kwai, si dirige verso sud, alla scoperta  della baia, circondata di vette, di Khao Chong Krajok, attraverso  piantagioni di cocco e villaggi famosi per i broccati di seta con oro e  argento, il misticismo di Phra Borom That Chaiya con le reliquie del  Buddha per giungere poi al famoso Khao Sok National Park. Infine “Via  Reale Khmer” abbina una crociera sul Mekong alle antiche pitture  rupestri di Pha Taem e agli inconfondibili templi di Angkor in Cambogia.
Tutti  i tour – di gruppo o individuali – offrono la guida parlante italiano e  propongono una terza tipologia di sistemazione alberghiera, più  economica, che completa la gamma. Sempre ampio il panorama di hotel e  resort in tutte le mete balneari più belle, dalla classica Phuket alle  meno conosciute Koh Chang e Koh Kood, e alla new entry della  programmazione, Koh Lipe.

Indocina
Novità anche per l’Indocina  con itinerari che consentono non solo di ammirare le bellezze dei  singoli Paesi, ma anche di combinarle in un unico grande viaggio, il  “Grand tour dell’Indocina”. Un itinerario di 14 giorni tra Laos, Vietnam e Cambogia, dagli splendori dell’area tra Luang Prabang e Vientian,  fino al territorio vietnamita, tra Hanoi e la vecchia Saigon, per  concludere, in Cambogia, tra gli spettacolari Templi di Angkor e Phnom  Penh. È prevista anche la possibilità di effettuare un soggiorno  balneare in Cambogia, a Song Saa.

Birmania
La Birmania, che  registra un interesse crescente, amplia l’offerta di viaggi a bordo della nave Road to Mandalay, by Orient Express, con proposte anche di  tre e quattro notti.

Filippine
Infine le Filippine, prodotto di  nicchia, capaci di regalare una natura paradisiaca sopra e sotto il  mare. Numerose le proposte mare sul catalogo, dall’isola di Palawan fino  alla perla delle Visayas, l’isola di Boracay, conosciuta in tutto il  mondo per la splendida White Beach.

Fieracavalli, alla scoperta dell’universo equestre

Inserito il

Ha aperto con l’iniziativa “Un Cavallo per amico” la 114° edizione di Fieracavalli, che si tiene a Veronafiere dall’8 all’11 novembre 2012: oltre duemila i bambini, delle scuole primarie del Comune e della Provincia di Verona, hanno partecipato al progetto… una due giorni dedicata al mondo equestre, alla natura e all’ambiente, in un’ottica di valorizzazione delle tradizioni e del territorio!
Come ogni anno Fieracavalli, riserva infatti ai più piccoli gli spazi del Villaggio del Bambino (pad. 5), con tante iniziative che permettono di entrare in contatto con il mondo del cavallo e di divertirsi, imparando. Ad ogni edizione il salone accoglie 20mila bambini e Fieracavalli ha sempre creduto nel suo valore formativo. Per molti, infatti, rappresenta il primo contatto con il cavallo, l’occasione per salire in sella e imparare ad amare questo splendido animale, con l’augurio che i giovani visitatori di oggi diventino i cavalieri e gli appassionati di domani.
Nel Villaggio del Bambino, tutto è pensato per creare un percorso ludico-didattico che diverta e sorprenda, guidando i più giovani in un viaggio di scoperta, dagli impieghi del cavallo nella storia, alle fattorie didattiche, fino al laboratorio sulla stagionalità di frutta e verdura di Coldiretti, anche se il momento da sempre più atteso è il battesimo della sella. Non mancano gli spettacoli con pony e caroselli western, le carrozze del Gruppo Italiano Attacchi, cavalieri impegnati in tornei medievali, laboratori teatrali e un cavallo di origine argentina che non supera i 78 cm di altezza, pur mantenendo linee e proporzioni dei “parenti” più grandi.

Kenya: a Lamu il 12° festival culturale

Inserito il

Il Kenya si prepara a festeggiare il festival culturale di Lamu, la cui 12ª edizione si terrà dal 15 al 18 novembre 2012.
L’antica città di Lamu ha un patrimonio unico con più di 700 anni di insediamento. La sua storia e le sue tradizioni hanno fatto guadagnare all’isola un posto nella lista del patrimonio Unesco. Muriithi Ndegwa, managing director del Kenya Tourist Board, sottolinea che l’evento attrae migliaia di turisti sia locali sia stranieri. I quattro giorni del festival saranno caratterizzati da danze tradizionali, esposizioni di prodotti artigianali e gare uniche nel loro genere per mare e per terra. Il pubblico sarà introdotto alla poesia Swahili, alle gare con gli asini o con le imbarcazioni tipiche, alle decorazioni con l’hennè, fino al rito delle nozze swahili e alle performance musicali locali.

La Repubblica Dominicana celebra il Festival del caffè organico

Si svolgerà il 27 e 28 ottobre a Polo Barahona il Festival del caffé organico, che celebrerà la raccolta del caffè in questa zona a sud della Repubblica Dominicana. L’evento viene animato da varie manifestazioni, con la partecipazione di gruppi folcloristici carnevaleschi della regione, spettacoli di canto e danza tradizionale, poesia popolare, teatro, mostre, artigianato e tour ecoturistici

Con Gioco Viaggi itinerari negli Stati Uniti in jet privato

Inserito il

Visitare la East e la West Coast americana con trasferimenti interni in aereo privato. Questa la proposta che porta la firma di Gioco Viaggi e include spostamenti che, grazie alla velocità, consentono di ottimizzare i tempi e di prolungare la sosta nelle località visitate.
Le partenze da aeroporti privati, infatti, consentono di accorciare le procedure di check in e imbarco. New York, cascate del Niagara e Washington sono le tappe del primo tour, della durata di 6 giorni. Con il battello “Maid of the Mist” ci sarà la possibilità di navigare ai piedi delle cascate; è inoltre prevista una visita alla fabbrica di cioccolato Hershey’s, e per chi ama il confronto con culture differenti, un incontro con il popolo Amish nei loro insediamenti.
Il secondo tour è, invece, un mix di natura e metropoli dell’Ovest e prevede tappe a Los Angeles, San Francisco e Las Vegas, oltre a Grand Canyon, Yosemite National Park e Bryce Canyon.

Voli speciali per Dublino nel mese di agosto

Inserito il

A Dublino, per il mese di agosto, sono in previsione una serie di eventi che renderanno l’estate frizzante e divertente.
The Dublin Horse Show, uno degli eventi più amati dagli irlandesi, si svolgerà dal 15 al 19 agosto. L’evento, interamente dedicato all’universo equestre, raccoglie ogni anno decine di migliaia di persone provenienti dall’Irlanda e da tutto il mondo, pronti a vivere l’emozione del salto ad ostacoli dei meravigliosi esemplari equini. Al Dublin Horse Show non mancheranno altre interessanti attrazioni: musica, shopping e intrattenimenti per bambini.
Dal 18 al 26 agosto invece, si festeggerà la celebrazione delle origini irlandesi. Fiere medievali e alimentari, passeggiate notturne, musica classica e tradizionale, poesia e teatro, rievocazioni storiche, eventi costieri e marittimi, laboratori tradizionali e scavi archeologici: questo e molto di più caratterizzerà la settimana dedicata al patrimonio nazionale. Sono previste celebrazioni in ogni contea con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico ad esaltare e conservare il patrimonio storico e culturale del proprio paese.
Mentre, dopo quattordici anni Dublino torna ad ospitare le gare di velieri che si svolgeranno tra il 23 e il 26 agosto. L’evento porterà nella capitale irlandese 100 velieri e 5000 sfidanti provenienti da Cile, Messico, Italia, Norvegia, Argentina e Stati Uniti.

A luglio la 22ª Festa Medievale di Monteriggioni

Inserito il

La 22ª edizione della Festa Medievale torna a illuminare il centro storico di  Monteriggioni, borgo a nord di Siena, attraversato dalla Via Francigena e famoso al mondo per la citazione dantesca che ne esalta la tonda  cerchia muraria e la preziosa corona di torri. I primi due weekend di luglio – dal 6 all’8 e dal 13 al 15 luglio – decine di eventi  scalderanno il cuore della città fortificata tra performance dal vivo,  musica, danza, teatro e antichi sapori.
Sulle note del tema  “Inferno e Paradiso”, nelle piazze e nei giardini del borgo andrà in  scena un ricco programma di spettacoli selezionati dal direttore artistico Gabriele Tozzi di Jobel Teatro con l’obiettivo di ricreare  l’atmosfera e l’ambientazione di un villaggio medievale con le sue  guarnigioni militari, gli artigiani, i nobili e i popolani.
Come  ogni anno, la formula articolata su due weekend stata pensata per  offrire una duplice occasione per raggiungere le Terre di Siena e vivere  la Festa: una sorta di percorso a tappe in cui rimane stabile il tema  dello scontro tra bene e male, luce e ombra, angeli e demoni, continua  lotta tra loro.
Il Medioevo e i  sapori della buona cucina toscana saranno al centro del grande “parco tematico”, ispirato alle antiche cronache del mondo medievale e  rinascimentale, organizzato anche quest’anno dal Comune di  Monteriggioni, attraverso la propria società Monteriggioni A.D. 1213 e  in collaborazione con l’associazione di cultura medievale Agresto. In  tutto sono previsti 100 spettacoli che ogni giorno, dalle 17 a  mezzanotte, arricchiranno l’offerta culturale della festa. Il Castello  di Monteriggioni sarà attraversato da una serie di percorsi che, a  partire dalla piazza principale, si dipaneranno attraverso le vie del  borgo per uno spettacolo i cui protagonisti saranno duellanti,  cavalieri, tamburini, acrobati e cantastorie.
La Festa Medievale  di Monteriggioni offrirà ai suoi ospiti buon cibo, grazie alla  collaborazione con gli esercenti del posto e alle associazioni locali. I ristoranti proporranno, a prezzi abbordabili, i sapori e gli odori del  Medioevo anche a tavola.
Per l’occasione, inoltre, all’interno  delle mura del Castello, sarà allestito un mercato medievale con  prodotti dell’artigianato locale: indossate cotte di maglia, elmi,  guanti e spadoni, gli espositori provenienti da tutta la Toscana  guideranno grandi e piccini in un flusso continuo di spettacoli e  incursioni artistiche ricche di sorprese.
La Festa Medievale avrà  anche una sezione specifica dedicata ai bambini con laboratori didattici  e giochi, spettacoli teatrali itineranti e angoli di giocoleria.
L’edizione  2012 sarà arricchita da aggiornamenti in tempo reale della pagina Facebook e del sito che informeranno il pubblico sulle varie iniziative  in corso e sull’inizio degli spettacoli, fornendo una tempestiva  informazione e rinvigorendo lo spirito della festa con video e immagini  “catturate” nelle strade e nelle piazze del borgo fortificato.

http://www.monteriggionimedievale.it

A Colle Val d’Elsa seconda edizione de “Il Rinascimento di Colle”

Inserito il

Artisti di strada, musici, cantastorie, spettacoli in piazza e itineranti, combattimenti militari, antiche botteghe e mercati con prodotti di artigianato e alimentari, provenienti anche dalla filiera corta locale, taverne e ristoranti dove gustare piatti medievali e rinascimentali e spazi riservati ai bambini. Questo e molto altro nel grande spettacolo a cielo aperto all’insegna dell’allegria e del divertimento che si svolgerà sabato 23 e domenica 24 giugno, dalle 17 alla mezzanotte, a Colle di Val d’Elsa, in provincia di Siena, con la seconda edizione de “Il Rinascimento di Colle”.
La festa quest’anno sarà dedicata al tema “Feste e giochi in allegrezza sulla Via Francigena”, in omaggio all’antica via di pellegrinaggio che attraversa anche Colle di Val d’Elsa e tornerà a unire rievocazione storica, divertimento e promozione del territorio, animando per due giorni il suggestivo borgo della parte alta della città – conosciuta come “città del cristallo” per la produzione locale di eccellenza a livello nazionale e mondiale – con tanti figuranti in costume, dagli artigiani ai militari fino ai nobili e ai popolani. A completare lo scenario di rievocazione storica ci sarà anche un banditore, che leggerà ad alta voce, camminando per il borgo, le disposizioni emesse dalle autorità locali dell’epoca.
“Il Rinascimento di Colle” sarà un viaggio indietro nel tempo, uno spaccato di vita rinascimentale dedicato al periodo che va dal 1479 al 1592, e, in particolare, al legame fra Colle di Val d’Elsa e Firenze, che, nel 1479, concesse la sua cittadinanza ai colligiani in cambio del sostegno contro i nemici senesi. Nel 1592, poi, Colle di Val d’Elsa acquisì il titolo di Città, dopo essere stata proclamata sede di una Diocesi con un proprio Vescovo, Usimbardo Usimbardi, il cui stemma familiare è ricordato nel manifesto della due giorni. Protagonisti assoluti, nel centro storico colligiano, saranno gli artisti di strada, i musici, i giullari, i giocolieri, i saltimbanchi e i cantastorie che coinvolgeranno i visitatori, a partire dai bambini, con la loro allegria. Non mancheranno, poi, combattimenti e duelli militari dal vivo nelle piazze; spettacoli itineranti nelle viuzze e negli angoli più suggestivi e caratteristici del borgo, veri e propri palcoscenici naturali, e tante attività per i più piccoli, con giochi e laboratori ludico-didattici. Lo scenario di rievocazione storica sarà arricchito, ancora una volta, dal presidio militare e da artigiani, antiche botteghe e mestieri medievali e rinascimentali che popoleranno le vie di Castello con un variegato mercato dove sarà facile incontrare anche tanti figuranti abbigliati in costumi dell’epoca, dai ceti nobili a quelli più popolani. L’età rinascimentale, poi, sarà protagonista anche a tavola, nelle taverne allestite nelle piazze e nei ristoranti del borgo, dove si potranno gustare, serviti da personale in costume, antiche ricette, ma anche prodotti e piatti della tradizione povera toscana. La due giorni – organizzata e promossa sotto la direzione artistica del Cers, Consorzio europeo rievocazioni storiche con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Colle di Val d’Elsa – vedrà protagoniste attive anche diverse associazioni sociali e culturali della città, che, con grande entusiasmo, porteranno il loro contributo nel riproporre antichi mestieri dell’epoca; nell’allestire e animare i mercati e le taverne e nell’arricchire il programma della manifestazione con performance e animazione al fianco degli artisti professionisti presenti. Uno spettacolo a cielo aperto, quindi, che renderà “attore” chiunque sarà presente e vorrà scoprire o riscoprire Colle di Val d’Elsa divertendosi.
“Il Rinascimento di Colle” non sarà solo una rievocazione storica, ma anche un’opportunità per conoscere il territorio e il suo patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico, oltre ai prodotti di eccellenza, a partire dal cristallo. A Colle di Val d’Elsa, infatti, viene prodotto il 95% del cristallo italiano e il 15% di quello mondiale e il borgo di Castello ospita un laboratorio permanente a due passi dal Duomo, nel cuore di Castello, dove sarà possibile assistere, anche in occasione della manifestazione del 23 e 24 giugno, alla lavorazione dal vivo, a caldo e a freddo, con ingresso libero.
L’edizione 2012 della manifestazione sarà protagonista anche sui social network e sulla rete, con una propria pagina Facebook e un sito che saranno costantemente aggiornati con informazioni, programma e altre notizie utili sulla due giorni di rievocazione storica e divertimento. La Fan Page “Il Rinascimento di Colle” sarà animata da video, foto e contributi sui protagonisti, che creeranno un clima di attesa e curiosità in una sorta di “piazza virtuale” in cui curiosare e saperne di più sull’appuntamento del 23 e 24 giugno, assaporando il fascino della festa prima di viverla in prima persona.
Il costo del biglietto di ingresso è di 9 euro, 6 euro il ridotto. Ingresso gratuito per i bambini di età inferiore ai 12 anni.
Per informazioni, è possibile consultare il sito Internet dell’evento: www.ilrinascimentodicolle.org. La manifestazione fa parte anche del “Via Francigena Collective Project” – organizzato dall’Associazione “Civita” e dall’Associazione Europea delle Vie Francigene e promosso in Toscana da ATVF, Associazione Toscana Vie Francigene.

Muscat “Capitale turistica” 2012 del Mondo Arabo

Inserito il

Muscat, una delle città più affascinanti del Medio Oriente caratterizzata da un’architettura armoniosa e spiagge incastonate tra le insenature (punto di partenza per un’escursione in mare aperto, sulle montagne Hajjar o nelle sabbie del deserto Sharquiyah Sands), è stata nominata “Capitale turistica del Mondo Arabo nel 2012” dai ministri del  Turismo della Lega Araba, e per celebrare al meglio questo importante riconoscimento saranno organizzati eventi e manifestazioni di grande  attrazione internazionale durante tutto l’anno.
Il primo in ordine di tempo è il  Festival di Muscat, in scena all’Al Qurum Natural Park e all’Al Naseem  Park, che si terrà dal 26 gennaio al 23 febbraio. Nel corso della  manifestazione la città sarà animata da feste ed eventi con villaggi  d’artisti, concerti, spettacoli, opere teatrali e parchi divertimenti  per tutta la famiglia. All’Oman Heritage and Cultural Village, ad  esempio, saranno esposti manufatti come tappeti e kilim, ricami e  ceramiche tradizionali omaniti.
Dal 7 al 17 febbraio, nel Parco  Nazionale di Al Qurm si svolgerà l’Oman Food Festival con la  preparazione dei piatti tipici della cucina omanita, e verrà inoltre  allestito un family village nel Naseem Park.
Dal 14 al 19 febbraio  si terrà poi la terza edizione del Tour d’Oman con i più grandi  ciclisti mondiali impegnati a ultimare la fase di preparazione per le  grandi competizioni europee. Le sei tappe del tour sveleranno le  bellezze della città: dalle coste alle montagne frastagliate, alle aride  pianure. La competizione, ideata da Eddy Merckx e gestita dalla società  organizzatrice del Tour de France (Amaury Sport Organization),  terminerà con una gara a cronometro di 20 km.
Dal 21 al 23  febbraio sarà poi di scena la moda con la Fashion Week al Riyam Park,  con la partecipazione dei migliori stilisti omaniti e asiatici. Sempre  durante il Muscat festival, le coste omanite faranno da sfondo alla  secondo edizione del “Sailing Arabia – The Tour”, prestigioso evento di vela organizzato da Oman Sail, che vedrà partecipare anche un equipaggio composto interamente da  donne.
Oltre al riconoscimento dei  ministri della Lega Araba, Muscat ha raccolto anche un altro  significativo risultato, posizionandosi al secondo posto nella Top 10  Lonely Planet delle città da visitare nel 2012. La classifica,  svelata in occasione della presentazione della guida “Best in Travel”, è  stata realizzata dagli autori della celebre guida in base a criteri  turistici, economici ed estetici. Tra l’altro, dallo scorso ottobre, Muscat è l’unica città della penisola arabica a possedere una  opera house, la Royal Opera House Muscat. Struttura fortemente voluta  dal Sultano, grande appassionato di musica, si trova nel cuore della  città e testimonia lo sviluppo culturale del Sultanato. Per il 2012 la  Royal Opera House ospiterà una ricca stagione con la “Carmen”, “Il Lago  dei Cigni” e il Mariinsky Ballet.