Feed RSS

Archivi tag: Galleria degli Uffizi

Cene nei musei italiani, Firenze prepara il tariffario

Inserito il

Galleria Uffizi - Firenze

Monumenti e musei in affitto per cene, aperitivi e eventi aziendali. È l’ultima tendenza, anzi il nuovo business che ruota attorno alla grande arte italiana, in particolare quella fiorentina. Dopo la cena-evento organizzata dalla Ferrari, che per l’occasione ha fatto blindare e vietare il passaggio dei turisti sul Ponte Vecchio, il Comune di Firenze avrebbe deciso di aprire altri monumenti per appuntamenti mondani e di pubblicare un vero e proprio tariffario per gli affitti.
Ne avrebbe uno pronto la soprintendente del Polo museale fiorentino, Cristina Acidini, che ricorda anche le polemiche come quelle seguite alla sfilata di Stefano Ricci agli Uffizi, con cornice di guerrieri masai (costo 130 mila euro), o sull’affitto per un matrimonio indiano extralusso del Cortile dell’Ammannati a Palazzo Pitti (40 mila euro).
Un fenomeno che sta interessando le grandi città d’arte della Penisola, ma che viene trattato ancora con circospezione. “Prima vogliamo capire bene quali siano le richieste più congrue con la nobiltà dei vari luoghi – spiega al quotidiano la soprintendente del Polo museale di Venezia, Giovanna Damiani -. Le concessioni sono attorno ai 15mila euro al mese per il Museo archeologico di piazza San Marco, 1.000 per concerti a Palazzo Grimani, e presto toccherà al cortile della Ca’ d’Oro, sul Canal Grande”.
Intanto, in Sicilia, è il tempio di Segesta a salire agli onori della cronaca per una cena da 5mila euro di un gruppo di ricchi americani dentro il tempio di se gesta. “D’ora in poi – dice l’assessore regionale ai Beni culturali Maria Rita Sgarlata, secondo Repubblica – saranno permessi solo eventi adeguati al valore culturale dei siti”.

Annunci

Musei italiani aperti a Natale e Capodanno

Apertura straordinaria per il musei e le aree archeologiche statali il giorno di Natale e il giorno di Capodanno. Per rendere più agevole ai turisti in visita in Italia e più accessibile per gli stessi italiani il patrimonio, il 25 dicembre e il 1 gennaio il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha disposto, infatti, l’apertura straordinaria di una serie di musei e aree archeologiche fra le principali del Paese.
In giornate tradizionalmente di riposo per la maggior parte degli italiani, il Ministero offre a tutti una possibilità di crescita culturale nell’ottica di valorizzare ed aumentare la fruizione del nostro inestimabile patrimonio artistico. Dal Nord al Sud del Paese, molte le proposte per trascorrere un Natale e un primo dell’anno all’insegna della cultura.
Fra i siti che resteranno aperti alcuni dei più famosi musei e aree archeologiche del Paese, come gli Scavi di Pompei, gli scavi di Ercolano in Campania e la Galleria degli Uffizi a Firenze.

Uffizi di Firenze: per Natale riapre la Sala Niobe

Galleria Uffizi - Firenze

Riapre il prossimo 21 dicembre la Sala Niobe degli Uffizi di Firenze. La struttura, chiusa dalla primavera del 2011 per un avvallamento del pavimento causato dalla presenza, al suo interno, di statue di marmo notevolmente pesanti, riaprirà le porte ai visitatori dopo un anno e mezzo di lavori. La sala riaprirà insieme ad altri due nuovi spazi: il primo dedicato al Vasari e all’Allori; il secondo destinato ad accogliere dipinti di pittori del secondo Cinquecento.
Restano, invece, chiuse le Sale Blu della Galleria degli Uffizi, inaugurate lo scorso anno ed adibite all’accoglienza di opere realizzate da pittori stranieri, da qualche giorno chiuse al pubblico per consentire lo svolgimento di alcuni lavori. La riapertura non avverrà non per ritardi nei lavori, ma per mancanza di personale.

Firenze Card: oltre 30 musei con un solo biglietto

Inserito il

Il Comune di Firenze ha attivato, in accordo con il Ministero dei Beni culturali per la valorizzazione delle attività museali e monumentali fiorentine, la nuova Firenze Card, la tessera che consente ai turisti di accedere ad un circuito di olte trenta musei situati nell’area fiorentina.
La Firenze Card è un biglietto integrato, dal costo di 50 euro e valido per 72 ore dalla prima attivazione, che consente di visitare le collezioni permanenti, le mostre e tutte le altre attività organizzate nei musei appartenenti al circuito, senza fare code e senza effettuare prenotazione.
Tra i musei convenzionati: La Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, il Museo di Palazzo Vecchio, il Museo di Santa Maria Novella e altri 29 musei dell’area fiorentina.
Con la card si possono inoltre utilizzare tutti i mezzi di trasporto pubblico locale cittadino nelle 72 ore di validità.