Feed RSS

Archivi tag: Jerash

Dalla Spagna al Sudafrica, le proposte pasquali di Quality Group

Mercatini Pasqua

Da Madrid al Sudafrica, da Israele alla Giordania: sono numerose le proposte del Quality Group per le vacanze pasquali.
Il 31 marzo parte il viaggio di gruppo di 8 giorni in Giordania, con volo diretto da Fiumicino e Malpensa e tappe previste ad Amman, Jerash, Wadi Rum, Petra e Mar Morto.
Dal 29 marzo al 1 aprile Europa World propone, invece, un itinerario ecologico a Madrid, con guida in italiano. Il tour si svolge esclusivamente a piedi o utilizzando mezzi pubblici e ai partecipanti verrà consegnato un sistema di audio wireless per ascoltare le spiegazioni della guida. Le tappe sono Playa Mayor, il Palazzo Reale, il museo del Prado e quello della Reina Sofia, il giardino botanico della stazione di Atocha e il parco monumentale della città El Ritiro. Lo stesso operatore programma anche un tour in Grecia, che fa tappa tra i siti archeologici e i monasteri più famosi del Paese.
La proposta di Mistral Tour è un itinerario di 7 giorni in Israele, con partenza il 25 marzo per visitare Tel Aviv, Tiberiade, Nazareth, Qumran, Betlemme e Gerusalemme.
Ha, invece, come meta il Sudafrica il pacchetto firmato Il Diamante, con un viaggio di 10 giorni nella regione del Mpumalanga e sistemazione nella Riserva Privata di Thornybush, un’esclusiva dell’operatore. In questo caso la partenza – da Milano, Roma e Venezia – è il 23 marzo con rientro il 31. Vi è, però, la possibilità di un’estensione alle Cascate Vittoria.

Annunci

Alla scoperta della Giordania

Inserito il

Tutti i viaggi ci lasciano qualcosa, ma ce ne sono alcuni speciali, che ricordiamo e restano per sempre nel cuore: un viaggio in Giordania è uno di questi!
Si comincia con la capitale Amman, in cui si resta affascinati dall’incantevole Moschea di re Abdullah, una costruzione inconfondibile con una grande cupola blu, dalle rovine del Tempio di Ercole, da non perdere anche il panorama sulla Cittadella.
Ci si dirige poi alla volta della splendida città romana di Jerash, già abitata nel neolitico, ma fiorita intorno al 332 a.C., sotto Alessandro Magno.
Dopo questa prima escursione, si parte in direzione di Madaba, nota soprattutto per i mosaici bizantini, fra cui la famosa mappa della Palestina (VI secolo), in cui è possibile scorgere ancora oggi il Nilo, il Mar Morto e la pianta di Gerusalemme, con la posizione del Santo Sepolcro.
Una volta lasciata Madaba si sale sul Monte Nebo: da qui Mosè scorse la Terra Promessa (si dice ci sia anche la sua tomba), per poi proseguire verso la Riserva Naturale di Dana, istituita da poco con lo scopo di promuovere il turismo ecologico.
I giorni passano velocemente fino all’incontro con la magica città di Petra, antica capitale dei nabatei scavata nella roccia, un vero gioiello archeologico, storico ed architettonico protetto dall’Unesco.
L’area archeologica misura 25 km e ogni pietra è un monumento. Un sentiero stretto e tortuoso, chiamato Siq, conduce nel cuore della città in cui è possibile ammirare gli spettacolari monumenti: la Tomba dell’Obelisco, il luogo dei sacrifici Al-Madras, il Khazneh (Tesoro), l’Anfiteatro, le Tombe Reali, il Mausoleo di Sesto Fiorentino, la Strada colonnata, il tempio meridionale, il mercato, il ninfeo, il bagno nabateo, il Temenos, il Qasr-al-Bint Firaun (Castello della figlia del faraone), il Tempio dei Leoni alati, la Chiesa bizantina e il massiccio delle prigioni (Al-Habis) con il suo museo.
Il giorno successivo si prosegue alla volta del Wadi Musa per visitare il Ain Musa (Sorgente di Mosè): un piccolo edifico dalle cupole bianche che dovrebbe sorgere nel luogo in cui l’acqua sgorgò dopo che Mosè ebbe colpito la roccia. Si continua poi lungo la Desert Highway per giungere allo straordinario Wadi Rum, il deserto di Lawrence d’Arabia, qui è possibile pernottare in un bellissimo campo tendato.
Il giorno seguente, ci si addentra nel deserto a dorso di cammello. Il deserto offre paesaggi straordinari e, nonostante il gran numero di visitatori, l’atmosfera rimane genuina e la sua minacciosa maestosità intatta. E’ interessante vedere come le formazioni rocciose emergono dalle dune assumendo forme bizzarre e spettacolari. Terminata l’escursione, ci si dirige al canyon del Wadi al-Mujib, profondo più di mille metri, uno dei più incredibili spettacoli naturalistici della Giordania.
Il viaggio termina con un soggiorno sul Mar Morto.
Tra le proposte dedicate alla Giordania di tour operator specialisti sulla destinazione segnaliamo: Best Tours Tour “Giordania Classica” 8 giorni/7 notti da 1.190 euro, FuturViaggi Weekend a Petra 5 giorni/4 notti da 499 euro, Mistral Tour “Giordania Classica” 8 giorni/7 notti da 860 euro, Turisanda Tour “Giordania Classica” 8 giorni/7 notti da 1.150 euro, 4Winds Estate Promo “5 Stelle” 5 giorni/4 notti da 600 euro.
Partenze da Roma Fiumicino e Milano Malpensa con Royal Jordanian.

Luna di miele in Giordania per William e Kate?

Inserito il

Un segretissimo sistema anti-terrorismo è stato installato sul jet della Raf che porterà Kate e William novelli sposi in luna di miele. Lo rivela l’Express.
L’apparecchio, lo Squadron reale numero 32, è il primo a disporre di una simile tecnologia. Il jet, secondo il quotidiano britannico, può infatti atterrare senza l’aiuto di un radar o una radio di terra.
Secondo il Sunday Telegraph, il principe William e Kate Middleton avrebbero scelto la romantica e suggestiva Giordania come meta della loro luna di miele. La coppia, che starà due settimane in viaggio, avrebbe prenotato un tour classico di una settimana nel Sud del Paese, per visitare alcuni dei siti più famosi, tra cui Petra, Jerash, il deserto di Wadi Rum e Amman.