Feed RSS

Archivi tag: Lucca

Idee insolite per festeggiare Halloween

Inserito il

Non sapete se seguire la moda e partecipare a questa festa o fare i tradizionalisti e restare a casa? Provate a leggere qualche idea per il 31 ottobre: potreste partecipare a una cena con delitto o a un tour del mistero, guardare il Rocky Horror Picture Show al cinema, visitare uno strano cimitero delle specie estinte, volare come un pipistrello nel bosco di Bertinoro

A CENA CON DELITTO
Un misterioso assassinio mentre state tranquillamente cenando ed ecco che vi toccherà scoprire l’enigma e trovare il colpevole: la notte di Halloween c’è una cena con delitto nelle principali città, da Milano a Roma, da Genova a Firenze. Tra una portata e l’altra sarete divisi a squadre con gli altri commensali e vi verranno dati degli indizi per risolvere il caso. E per l’occasione non manca il menù a tema: vellutata di zucca, pollo della strega, lasagne del conte dracula, impepata di cozze del vampiro.

AL CINEMA
Oltre che a essere un cult sempre imperdibile, è il film perfetto per la notte di Halloween: un temporale, un misterioso castello, un inquientante maggiordomo, trans-vestiti della Transilvania. Avete indovinato? Stiamo parlando di The Rocky Horror Picture Show che il 30 e 31 ottobre sarà proiettato in oltre 150 sale cinematografiche italiane, nella sua versione restaurata in alta definizione. Com’è nella tradizione della pellicola, in alcune delle sale di proiezione vi imbatterete in attori che vestiranno i panni dei personaggi del film, saranno organizzati flash mob, o vi ritroverete con in mano un kit contenente riso, giornali e pistole ad acqua per partecipare alle varie scene come i protagonisti. E poi calze a rete, corpetti e tacchi a spillo: non dimenticate il costume!

AL BIOPARCO
Lemuri che giocano con le zucche, scimpanzé che guardano incuriositi il loro contenuto (per mangiarselo visto che è ricco di minerali) e il cimitero delle specie estinte: al bioparco Zoom di Torino, Halloween si festeggia con gli animali. L’allestimento gotico del cimitero è stato pensato per far riflettere grandi e piccoli sull’importanza della biodiversità e del rispetto per la natura: tra le finte lapidi i biologi del parco racconteranno le storie di alcune specie estinte e di quello che bisogna fare per tutelare habitat e animali. I bambini tra 0 e 12 anni che si presenteranno alle casse in costume entreranno gratis. Il parco “stregato” è aperto dalle 10 alle 18, ingresso 15.50 euro.

ALLE TERME
Ad Abano e Montegrotto il 31 ottobre si festeggia la Notte Nera delle Terme alla scoperta di elementi esoterici del territorio termale e della figura di Pietro d’Abano, filosofo, alchimista, medico e astrologo. In programma, dal pomeriggio fino a mezzanotte, convegni con scienziati, concerti, reading, degustazione di piatti della tradizione contadina veneta per la festa di Ognissanti, feste del fuoco, visita al Bosco delle fate per i piccoli e per i grandi un’escursione notturna di nordic walking nell’area archeologica.

IN HOTEL
Se cercate un’idea per accontentare tutta la famiglia il vostro indirizzo è il Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & Spa di Castelvecchio Pascoli (Lucca). La notte più spaventosa dell’anno inizia con il Gran cenone delle streghe dove lo smoking lascia il posto a costumi da brivido, mentre per i ragazzi la cena è a buffet e direttamente sulla pista della discoteca. Impegnatevi a creare la vostra orrenda maschera perché in serata si eleggerà il travestimento meglio riuscito che vincerà una notte per 2 persone nella suite più horror dell’hotel arredata in Transilvania style. E se sentirete strani rumori niente paura: sono gi spiriti dei soldati della II Guerra Mondiale e dei leoni che, secondo la leggenda, popolano la residenza.

A GARDALAND
Scheletri, vampiri, zombie, streghe si sono dati tutti appuntamento per la notte di Halloween a Gardaland! Il 31 ottobre il parco divertimenti sarà aperto dalle 10 alle 22, ma i veri festeggiamenti inizieranno alle 19.30: nella Valle dei Re la musica di Radio Number One, show di danza e spettacoli horror daranno il via all’Halloween party. Ma il clou della serata, nonchè gran finale, è l’Halloween parade con la sfilata di mostruosi personaggi lungo le vie del parco che si concluderà nella Valle dei Re con musica e acrobazie.

NEL BOSCO
Vi piacerebbe per una notte trasformarvi in un pipistrello o in una strega in sella alla sua scopa solo per volare tra gli alberi in mezzo all’oscurità? All’Indiana Park di Terme della Fratta a Bertinoro (provincia di Forlì Cesena) ad Halloween si salta da un tronco all’altro per tutta la sera: si parte alle 20, una volta indossata l’imbragatura, e si finisce alle 22.30 con arrampicate e salti dalla torre powerfun.

IN CITTA’
I luoghi dei roghi delle streghe come piazza S. Domenico o la Montagnola, la diavolessa di via d’Azeglio, le piazze come luoghi d’incontro nel Medioevo: c’è una Bologna magica e misteriosa del passato tutta da scoprire. E quale notte è l’occasione più giusta se non quella di Halloween? Il tour guidato di un’ora e mezza parte alle 20.45, da Piazza Galvani (intitolata al fisiologo bolognese che nei suoi esperimenti tentava di “ridare vita” con l’elettricità alle carcasse di animali).

ALLA MOSTRA
Non inaugurerà la sera di Halloween, ma il tema di questa mostra è troppo azzeccato per non parlarne ugualmente. Dracula e il mito dei vampiri apre alla Triennale di Milano il 23 novembre per restare esposta fino al 24 marzo. Un omaggio a Bram Stocker, autore del romanzo Dracula, nel centenario della sua scomparsa, l’allestimento raccoglie 100 opere tra dipinti, incisioni, disegni, documenti, oggetti storici, costumi di scena e video sulla figura del vampiro. Arricchiscono la mostra una sezione con i costumi di scena delle donne vampiro e una dedicata a Guido Crepax nell’incontro tra Dracula e il suo personaggio Valentina.
Orari: da martedì a domenica 10.30-20.30, giovedì 10.30-23.00 – Biglietto: 8 euro
Info: tel. 0272434208, http://www.draculamilano.com.

Fonte: vanityfair.it

Annunci

Nasce il NaQI, l’indicatore sulla qualità nautica delle coste

Inserito il

Arriva l’indicatore sulla qualità nautica delle coste italiane, si chiama Nautical Quality Index (NaQl) e stila la classifica delle 62 province costiere italiane sulla base di quattro parametri: l’offerta territoriale di porti e posti barca, la qualità dei servizi portuali, la presenza di altri servizi turistici e l’accessibilità e l’afflusso.
Nel dettaglio sono stati scelti tre specifici indicatori per il parametro relativo all’offerta territoriale di porti e posti barca (densità porti, numero posti barca per residenti, percentuale di marine, le strutture a maggiore vocazione diportistica); tre indicatori per il parametro qualità dei servizi portuali (possibilità di ospitare navi da diporto, presenza di servizi dedicati, disponibilità di refitting); tre indicatori per il parametro di altri turismi del mare (numero dei diving center, associati FIV e presenza di aree marine protette) e due indicatori per l’accessibilità e l’afflusso (accessibilità stradale e l’indice di pressione, ovvero l’incidenza della domanda rispetto all’offerta di posti barca).
Nella prima edizione del Nautical Quality Index, al primo posto figura Lucca, giudicata la provincia più a misura di diportista principalmente grazie all’elevata qualità dei servizi presenti all’interno del porto di Viareggio (collegamenti elettrici, fornitura di carburante, servizi antincendio, scalo di alaggio, etc.) e all’elevata concentrazione di società di refitting, manutenzione e servizi sul territorio.
A seguire si sono posizionate Genova e Matera, quest’ultima balzata ai primi posti grazie alla presenza di due importanti strutture di portualità turistica, Marina di Policoro e il Porto degli Argonauti, collocate in un tratto di costa ridotto.

http://www.ucina.net

Attesa per il Lucca Bike 2011

Inserito il

La prima edizione di Lucca Bike la Fiera Nazionale della Bicicletta e della vita all’area aperta si svolgerà a Lucca dal 2 al 5 giugno 2011.
La fiera, accoglierà infatti sia le novità, portate dagli operatori del settore che quelle del vasto mondo legato agli accessori, ci sarà anche lo spazio per gli approfondimenti delle principali tematiche con convegni e momenti di confronto aperti al pubblico.

http://www.luccabike.it

Apertura musei e siti archeologici statali nelle festività pasquali

Inserito il

Domenica 24 aprile e lunedì 25 aprile 2011 gran parte dei musei, monumenti e siti archeologici statali saranno aperti al pubblico e ai turisti per le festività pasquali.
“Cittadini e turisti – dichiara il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giancarlo Galan – potranno godere, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, dello straordinario patrimonio culturale nazionale, reso in gran parte fruibile grazie alla disponibilità e alla sensibilità del personale del Ministero. Invito tutti a cogliere questa occasione per celebrare al meglio le imminenti festività”.

A Roma si segnala l’apertura nei giorni di Pasqua e Pasquetta di tutti i siti della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici, tra cui Colosseo, Foro Romano e Palatino, gli Scavi di Ostia Antica, le diverse sedi del Museo Nazionale Romano – Crypta Balbi, Palazzo Altemps, Palazzo Massimo e Terme di Diocelziano – le Terme di Caracalla, il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, il Museo della via Ostiense. Sempre a Roma, rimarranno aperte sia domenica che lunedì tutte le sedi del Polo Museale: Galleria Borghese, Castel Sant’Angelo, Galleria Corsini, Galleria Spada, Palazzo Barberini, Palazzo Venezia e il Museo degli Strumenti Musicali. Ancora nella Capitale si potrà visitare il Museo d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci”, la Galleria Nazionale di Arte Moderna e, nella sola giornata di lunedì 25 aprile, il Museo Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”.
A Tivoli aperte sia a Pasqua che a Pasquetta Villa d’Este e Villa Adriana.

A Firenze saranno visitabili nel giorno di Pasqua e Pasquetta la Galleria degli Uffizi, La Galleria dell’Accademia, la Galleria Palatina e La galleria d’Arte Moderna, Il Giardino di Boboli e il Giardino Bardini. Il Museo del Bargello e il Museo di San Marco saranno aperti il giorno di Pasqua, mentre Le Cappelle Medicce e il Museo di Palazzo Davanzati saranno visitabili il giorno di Pasquetta. In Toscana, aperti a Pasqua e Pasquetta le Ville Medicee di Cerreto Guidi, di Poggio a Caiano e a Lucca il Museo Nazionale di Palazzo Mansi e il Museo Nazionale di Villa Guinigi.

A Napoli aperti a Pasqua e Pasquetta il Palazzo Reale, Il Museo di Capodimonte, il Museo Pignatelli, la Certosa e il Museo di San Martino e Castel Sant’Elmo, mentre in Campania sarà possibile visitare, tra l’altro, gli Scavi di Pompei, Ercolano e Oplontis.
A Caserta, gli Appartamenti storici, la Pinacoteca, la Quadreria e il Parco Reale della Reggia saranno visitabili solo il giorno di Pasqua.

A Milano visitabile sia domenica che lunedì la Pinacoteca di Brera, a Mantova il Museo di Palazzo Ducale e il Museo Archeologico Nazionale. Visitabili, inoltre, i siti archeologici di Castelseprio (VA), di Desenzano (BS), di Capo di Ponte (BS) e di Grosio (SO).

A Torino visitabili sia domenica che lunedì Palazzo Reale, il Museo di Antichità, Palazzo Carignano e la Galleria Sabauda. Aperto entrambi i giorni anche il Castello di Racconigi.

A Venezia si segnala, tra gli altri, l’apertura nei giorni di Pasqua e Pasquetta del Museo Archeologico, delle Gallerie dell’Accademia e del Museo d’Arte Orientale. Nel Veneto saranno visitabili i siti archeologici di Feltre (BL), di Montegrotto Terme (PD), di Altino (VE) e Concordia Sagittaria (VE) oltre al Museo Nazionale Atestino e il Museo di Villa Pisani a Strà (VE).

Si segnalano inoltre le aperture della Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia, del Palazzo Ducale e Galleria Nazionale delle Marche a Urbino, dei castelli svevo-normanni della Puglia – Castello Svevo di Bari, Castello di Trani, Castel del Monte – della Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna” a Bitonto, del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, del Museo Archeologico Nazionale e della Galleria Nazionale di Parma, del Museo di Palazzo Ducale a Mantova.

Per ogni informazione su orari di apertura, prenotazioni ed eventuale costo del biglietto è attivo un call center nazionale che risponde al numero verde 800991199, gratuito per chiamate da telefonia fissa effettuate dal territorio italiano. Il servizio è accessibile tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00.
Sul sito del Ministero per i beni e le attività culturali, www.beniculturali.it, è inoltre disponibile l’elenco completo dei musei e delle aree archeologiche visitabili.