Feed RSS

Archivi tag: Matera

La Giornata FAI di primavera 2013

Inserito il

Giornata FAI di primavera 2013Sono vent’un anni, ormai, che il FAI (Fondo Ambiente Italiano) apre le porte di alcuni dei luoghi più belli d’Italia. Antichi palazzi, angoli segreti, giardini, castelli e monumenti storici accessibili gratuitamente (quasi tutti) per un weekend, il 23 e 24 marzo.
Quest’anno sono ben 700 i tesori che si possono visitare; alcuni di questi saranno aperti solo ed esclusivamente durante questa occasione. Tra i luoghi eccezionalmente aperti al pubblico il Castello di Padernello di Borgo San Giacomo (Brescia), Villa Durazzo Pallavicini a Genova. A Milano, apertura straordinaria del deposito delle locomotive e l’officina FS Smistamento. Imperdibili sono i mosaici di Sant’Aloe e il parco archeologico di Vibo Valentia.
Alcune visite sono dedicate solo ai soci del FAI e ai nuovi iscritti, tra queste Palazzo Spada, sede del Consiglio di Stato, e la selleria della caserma dei Corazzieri del Quirinale, entrambi a Roma; Villa Rosebery a Napoli; la Torre Campanaria dell’Abbazia di Pomposa (FE); Palazzo Pontotti Brosadola a Cividale (UD); il Cantiere Porta Nuova a Milano con la nuova Unicredit Tower e la sua “spirale”.
Biciclettate in collaborazione con la FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta – in molte regioni, da Matera a Benevento, Bologna, Ferrara, Forlì, Parma, Reggio Emilia, Udine, Bergamo e persino Roma.
Tra le novità, anche un’incursione nel Canton Ticino. La vicina Svizzera ha infatti deciso di aprire al pubblico l’Archivio del Moderno nella vicina Mendrisio.
Tante anche le visite in lingua straniera in molte città, per i cittadini di origine straniera e per i turisti che visitano il nostro Paese.

Annunci

Nasce il NaQI, l’indicatore sulla qualità nautica delle coste

Inserito il

Arriva l’indicatore sulla qualità nautica delle coste italiane, si chiama Nautical Quality Index (NaQl) e stila la classifica delle 62 province costiere italiane sulla base di quattro parametri: l’offerta territoriale di porti e posti barca, la qualità dei servizi portuali, la presenza di altri servizi turistici e l’accessibilità e l’afflusso.
Nel dettaglio sono stati scelti tre specifici indicatori per il parametro relativo all’offerta territoriale di porti e posti barca (densità porti, numero posti barca per residenti, percentuale di marine, le strutture a maggiore vocazione diportistica); tre indicatori per il parametro qualità dei servizi portuali (possibilità di ospitare navi da diporto, presenza di servizi dedicati, disponibilità di refitting); tre indicatori per il parametro di altri turismi del mare (numero dei diving center, associati FIV e presenza di aree marine protette) e due indicatori per l’accessibilità e l’afflusso (accessibilità stradale e l’indice di pressione, ovvero l’incidenza della domanda rispetto all’offerta di posti barca).
Nella prima edizione del Nautical Quality Index, al primo posto figura Lucca, giudicata la provincia più a misura di diportista principalmente grazie all’elevata qualità dei servizi presenti all’interno del porto di Viareggio (collegamenti elettrici, fornitura di carburante, servizi antincendio, scalo di alaggio, etc.) e all’elevata concentrazione di società di refitting, manutenzione e servizi sul territorio.
A seguire si sono posizionate Genova e Matera, quest’ultima balzata ai primi posti grazie alla presenza di due importanti strutture di portualità turistica, Marina di Policoro e il Porto degli Argonauti, collocate in un tratto di costa ridotto.

http://www.ucina.net

Federico II di Svevia: un’altra vita turistica della Basilicata

Inserito il

In una regione dagli aspetti spesso poco conosciuti, ma incantata, la realizzazione di una nuova idea che l’Agenzia di promozione territoriale propone. Un modo di raccontare una terra attraverso gli occhi di un personaggio storico che l’ha resa celebre.
Il 2011/2012 della Basilicata avrà questo leit motiv, essere narrata dalla storia e dai suoi protagonisti.
Dal 20 luglio Federico II di Svevia rivivrà nel castello di Logopesole in uno show senza precedenti dove realtà e finzione si fonderanno per raccontare una regione dalle bellezze nascoste. Il tutto nell’ambito di una operazione a largo spettro, che coinvolgerà anche la memoria di Isabella Morra, poetessa e pasionaria del ‘500 nota per la composizione del Canzoniere, o l’essere protagonista di Campomaggiore Vecchio, la Città dell’Utopia. Salirà alla ribalta anche Carmine Crocchio, il brigante, protagonista assieme a 450 comparse della Grancìa, un’esperienza nella foresta potentina che rievoca le gesta di chi scese in campo per ricacciare l’invasore piemontese.
E poi Matera con le sue opere rupestri, una delle meraviglie del mondo, che si potrà visitare con l’ausilio della realtà aumentata sui cellulari di ultima generazione e sugli iPad. Insomma oltre all’offerta dei due mari, Metapontino e Maratea, delle cinque aree di eccellenza naturalistica a partire dal Parco del Pollino, e di Matera, città faro del turismo lucano, la Basilicata propone un ricco cartellone di esperienze memorabili sempre all’insegna della proverbiale ospitalità lucana, una “terra da narrare”.