Feed RSS

Archivi tag: metropolitana

Giappone, Cina e Tibet a date garantite nell’estate di Mistral Tour

Inserito il

Muraglia Cinese - Cina

Una stagione per scoprire l’Estremo Oriente: Mistral Tour, del consorzio Quality Group, annuncia una serie di itinerari per Giappone, Cina e Tibet con partenze a date fisse e garantite tra luglio e agosto. I tour prevedono tutti guide locali parlanti italiano.
Tra le proposte, “Giappone classico”, un tour di 9 giorni che tocca tutte le principali tappe del Paese: Tokyo, Kyoto, il Monte Fujiyama, l’isola di Miyajima, Osaka. Per gli spostamenti, il tour operator utilizza in questo itinerario l’efficiente rete di trasporti pubblica giapponese, con bus, metro e treni. “Panorama giapponese” comprende invece 14 notti e permette di scoprire sia gli aspetti più tradizionali del Paese che quelli più tecnologici.
Per la Cina sono disponibili invece 3 soluzioni: “Triangolo imperiale” (9 giorni tra Pechino, Xi’An e Shangai), “Cina millenaria” (15 giorni, progettato per chi ha già avuto modo di visitare il Paese del Dragone e vuole approfondirne la conoscenza con ulteriori dettagli) e “Cina classica” (15 giorni tra tocca Pechino, Shangai, Xi’An, Suzhou, Guilin, Wuzhen, Canton e Hong Kong).
Tra le proposte più insolite, i 15 giorni alla scoperta del Tibet, con una selezione dei luoghi e dei paesaggi più suggestivi del ‘tetto del mondo’.

Annunci

Una city card per Belgrado, tour e musei in versione scontata

Inserito il

Belgrado

Attrazioni turistiche scontate del 50 per cento, visite a musei, teatri e gallerie con biglietti a prezzo ridotto, tariffe speciali per numerosi itinerari e tour turistici e in ristoranti e caffè. Belgrado si presenta così ai turisti che utlizzeranno la Belgrado City Card, la carta preparata dall’Ufficio del turismo della capitale serba per chi intende visitare la città.
Al costo di 9 euro la card, acquistabile in 13 filiali della Banca del Pireo, può essere utilizzata sui bus scoperti che percorrono itinerari turistici alla scoperta delle principali attrazioni del centro storico, ma anche per l’ingresso a numerosi musei, oltre che nell’isola di Ada Ciganlija e in molti complessi sportivi.
È inoltre valida per il tour della Belgrado Underground, della Belgrado notturna e per la salita alla Torre di Avala, sulla cui cima si raggiunge il punto più alto della città.

Nuova stazione per l’Alta velocità a Bologna Centrale

Inserito il

City Night Line - treno Monaco di Baviera

Sarà inaugurata il 9 giugno la stazione di Bologna Centrale dedicata all’alta velocità. Domenica prossima i viaggiatori potranno accedere alla nuova piattaforma dotata di 4 binari realizzati in sotterraneo ad hoc per l’Av con l’obiettivo di ridurre i tempi di accesso e di liberare le linee di superficie per migliorare il trasporto regionale.
Si tratta della conclusione della prima fase di interventi previsti per realizzare una stazione moderna, pensata per migliorare il traffico nel nodo ferroviario, ricostruire il tessuto urbano e ricucire il quartiere Bolognina al centro storico.
Nella stessa giornata sarà attivata anche la stazione Reggio Emilia Av Mediopadana, progettata dall’architetto Santiago Calatrava.
Contemporaneamente aprirà al pubblico anche la fermata Bologna Mazzini del Servizio ferroviario metropolitano – Sfm, che garantisce collegamenti più veloci con treni delle linee metropolitane.

Milano prepara l’inaugurazione della nuova Metro 5

Inserito il

Milano

Conto alla rovescia per l’inaugurazione della Metro 5 di Milano: domenica 10 febbraio la nuova linea lilla entrerà in servizio collegando Bignami e Zara attraverso sette stazioni su un percorso lungo 4,1 chilometri, con sei treni. Nella prima fase l’orario previsto sarà tra le 6 e le 22, per consentire il proseguimento dei lavori per il prolungamento sino alla stazione Garibaldi.
Le stime prevedono 10mila passeggeri l’ora sulla Metro 5, seconda in Italia dopo Torino come metropolitana completamente automatica. È un primo passo che proseguirà nei prossimi mesi per arrivare fino a San Siro – affama il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia –sicuramente sarà tutto pronto per l’Expo 2015.
Per domenica è in programma un’inaugurazione sobria: per lanciare la Lilla il Comune sta pensando a eventi diffusi, fuori e dentro le stazioni.

Londra celebra i 150 anni della Tube

Inserito il

mappa metropolitana Londra - London Undergroun

Era il 9 gennaio 1863 e la London Underground faceva il suo debutto. La metropolitana più antica del mondo ha compiuto 150 anni riconfermandosi autentica icona del sistema di trasporto urbano. Un compleanno che la capitale inglese ha festeggiato con vari eventi e iniziative in tutta Londra, tra cui visite guidate al London Transport Museum in cui è stata inaugurata una mostra di poster d’epoca e spot pubblicitari legati alla Underground.
The Tube ha una rete di binari che si estende per 450 km, seconda soltanto alla metro di Shanghai, e conta, in totale, 382 stazioni che servono l’intera area della Grande Londra. Quotidianamente ci viaggiano circa 3 milioni di passeggeri.

Metro di Londra in sciopero dopo Natale

mappa metropolitana Londra - London Undergroun

Il 90% dei membri del sindacato Aslef, che lavorano per la London Underground, si sono detti favorevoli ad uno sciopero il prossimo 26 dicembre, ed anche nei giorni 18 e 25 gennaio.
Il segretario generale dell’organizzazione, Mick Whelan, ha spiegato che l’obiettivo della protesta è l’ottenimento di garanzie e compensazioni rispetto al lavoro nei giorni di festa.

Parigi, vanno all’asta gli storici treni Petits Gris

Parigi

Vanno all’asta i Petits Gris, storici convogli della linea H della rete ferroviaria metropolitana di Parigi Nord. Inaugurati negli anni Sessanta, i treni, assecondando il programma di ammodernamento nell’area dell’Ile de France, saranno sostituiti, entro la fine di dicembre.
Per rendere omaggio ai Petits Gris e celebrare i 75 anni delle Ferrovie francesi, la Sncf ha organizzato un’asta charity che si svolgerà il 18 dicembre prossimo, a partire dalle ore 15, alla Gare Saint-Lazare. All’incanto andranno oltre 150 pezzi, ottenuti da componenti dismessi dei Petits Gris e dieci pezzi reinterpretati da designer parigini. Il ricavato verrà devoluto in beneficenza. Tutti i pezzi in vendita saranno esposti e visibili al pubblico da venerdì 14 sino a lunedì 17 dicembre, alla Gare Saint Lazare di Parigi.
I Petit-Gris lasceranno il posto ai nuovi convogli Francilien, prodotti dalla Bombardier. L’investimento di 1,85 miliardi di euro è per l’acquisizione di 172 nuovi treni.