Feed RSS

Archivi tag: Monaco

La classifica delle destinazioni di vacanza più care al mondo secondo Trivago

Inserito il

Va a Bora Bora la palma della meta più cara del mondo secondo Trivago. Il metamotore di ricerca ha stilato una classifica delle dieci destinazioni maggiormente onerose nel periodo luglio-agosto 2013. Con una sorpresa per quanto riguarda la Penisola: delle prime 10 posizioni, ben 5 sono occupate da mete italiane.
Dopo Bora Bora (che registra un prezzo medio di 577 euro a notte), il podio si chiude con una doppietta tricolore: Porto Cervo (484 euro) e Pula, in Sardegna (438 euro). Si piazza solo al quarto posto una delle destinazioni vip per eccellenza, ovvero Monaco in Costa Azzura, con 366 euro a notte. Con la quinta posizione si torna immediatamente in Italia, per la precisione a Forte dei Marmi, con 343 euro. La classifica si chiude con Monte Argentario, ancora in Toscana (339 euro), Capri (255 euro), Laguna Beach in California (254 euro), Boniifacio in Corsica (242 euro) e Es Pujols a Formentera (207 euro).
Oltre alla classifica delle mete più dispendiose, tuttavia, Trivago ha stilato anche quella delle destinazioni meno care. Qui, questa volta, l’Italia non compare. Anche se non mancano le mete a poca distanza dai confini della Penisola.
Al primo posto Patong, in Thailanda, con una media di 38 euro a notte. Al secondo posto si piazza un grande classico dell’estate, Kos, con Kefalos (39 euro). Chiude il podio Varna, in Bulgaria, con 48 euro a notte. La top five prosegue con Wladyslawowo (52 euro a notte) e Las Palmas, Gran Canaria (55 euro). Nella parte bassa della classifica fanno la loro comparsa, nell’ordine, Dulcigno in Montenegro (55 euro), Saranda in Albania (56 euro), Almerìa in Spagna (56 euro), Puerto de la Cruz a Tenerife (58 euro) e Clearwater in Florida (81 euro).

Annunci

Top 10 Skytrax degli aeroporti: Singapore e Amsterdam primi nel 2013

Inserito il

Singapore e Amsterdam ai vertici della classifica aeroportuale più blasonata del mondo. Il Changi Airport è stato votato come migliore scalo del pianeta agli Awards 2013 di Skytrax, mentre lo Schiphol ha vinto nella categoria migliore aeroporto europeo.
Ottenendo questo prestigioso riconoscimento, il Singapore Changi cementa la sua posizione: l’aeroporto continua, infatti, a essere un innovatore nel settore e questa è una delle ragioni principali per cui è rimasto classificato tra i top 3 negli ultimi anni. La struttura di Singapore ha superato la soglia dei 50 milioni di passeggeri nel 2012.
Alle spalle del Changi si piazza il Seoul Incheon, mentre al terzo posto sale l’aeroporto di Amsterdam, che lo scorso anno si era piazzato quarto nel ranking mondiale Skytrax. Ma Schiphol fa di più: nella classifica riservata all’Europa lo scalo è primo assoluto, davanti al Munich e allo Zurich Airport. La top ten del Vecchio Continente prosegue con Londra Heathrow, Francoforte, Helsinki, Copenhagen, Duesseldorf, Istanbul e London City.

Lufthansa, promozione per San Valentino

Inserito il

San Valentino

In  vista di San Valentino, Lufthansa lancia una nuova campagna tariffaria  dedicata in particolare, ma non solo, a chi vuole festeggiare la festa degli innamorati con un viaggio. Le offerte riguardano voli  intercontinentali verso alcune destinazioni del Nord America, AsiaAfrica e Medio Oriente e sono acquistabili fino al prossimo 21 febbraio. Tutte  le offerte sono acquistabili anche presso i punti vendita Pegaso Viaggi di Osimo, Rivoli e Torino.
Le tariffe, andata e ritorno tutto incluso, sono soggette a specifiche restrizioni e alla disponibilità posti e sono valide per biglietti in classe Economica, per partenze dai principali aeroporti italiani serviti  dalla compagnia con scalo a Francoforte e/o Monaco. Le  destinazioni offerte a tariffe speciali sono più di 80, ecco alcuni  esempi.
Per il Nord America Lufthansa offre, per partenze fino al 15  giugno 2013: New York da 479 euro, Washington da 485 euro, Chicago da  535 euro, Los Angeles da 585 euro e Città del Messico da 679 euro. I  passeggeri che sceglieranno come meta Washington o Los Angeles  viaggeranno a bordo del nuovo B747/8, soprannominato “Queen of the  Skies” per la sua eleganza e sinuosità.
Per Asia e Africa la  compagnia tedesca propone voli sull’A380 con destinazione Pechino a  partire da 499 euro, a Tokyo a partire da 699 euro e a Johannesburg a  partire da 599 euro.
Chi preferisce, invece, vivere il fascino dell’India può  acquistare biglietti a partire da 499 euro per Mumbay. Queste tariffe  sono valide per partenze dal 4 febbraio al 15 giugno 2013.

Neve in Europa: centinaia i voli cancellati

Inserito il

Trasporto aereo in difficoltà nella giornata odierna per via dell’ondata di maltempo che sta attraversando gran parte dell’Europa. Le situazioni più critiche si sono concentrate sui tre principali hub del Vecchio Continente, Parigi, Londra e Francoforte, dove ritardi e cancellazioni si stanno susseguendo, con ripercussioni su tutta Europa.
In Francia è stata annunciata una sostanziale riduzione dei voli in tutti e tre gli scali parigini e sul sito della società di gestione si legge che è stato preventivamente decisa la riduzione del 40 per cento dell’operativo previsto, in particolare per il corto e medio raggio. Ritardi e rallentamenti anche nel trasporto ferroviario: Sncf ha comunque annunciato che circoleranno tutti i Tgv previsti, con ritardi presunti tra i 20 e i 40 minuti.
Situazione seria anche in Gran Bretagna, dove anche oggi è avvenuta una raffica di cancellazioni in tutti gli aeroporti. La situazione più critica dopo le 16.30 di oggi per via del rischio di una forte riduzione della visibilità. Compagnie aeree e società aeroportuali invitano tutti i passeggeri a informarsi preventivamente prima di recarsi nello scalo, considerate anche le difficoltà presenti sia nel trasporto ferroviario, sia lungo le strade. E le previsioni del tempo non sembrano lasciare molto scampo: secondo i meteorologi, infatti, l’ondata di neve e gelo potrebbe durare ancora tutta la settimana.
Situazione critica anche a Francofrte. Diversi i voli annullati, alcuni dei quali interessano i collegamenti con l’Italia: sullo schedule online della società aeroportuale, risultano cancellati voli da Francofofrte per Milano Linate, Roma Fiumicino, Venezia, Firenze e Torino, tutti originariamente programmati nella seconda parte della giornata. Problemi al traffico anche negli scali di Monaco e Düsseldorf. Lufthansa chiede ai passeggeri di utilizzare mezzi alternativi per le tratte interne, specialmente con i treni Db, e informa che è possibile riprenotare il volo senza penali.

A Monaco di Baviera con il City Night Line

Inserito il

Raggiungere Monaco è sempre più facile grazie al comodo City Night Line, il treno notturno della Deutsche Bahn che circola ogni notte. Chi da Monaco desidera proseguire e attraversare l’Europa può recarsi con il City Night Line anche ad Amsterdam, Amburgo, Berlino o Parigi.
Il viaggio nel treno notturno ha anche molti altri vantaggi: si sale a Roma, Firenze o Venezia e la mattina seguente si arriva nel centro di Monaco di Baviera. Si risparmia sulle spese di viaggio e, dato che si dorme in treno, anche sulle spese di albergo. Si arriva prima a destinazione e si evitano code o problemi di traffico.
Inoltre a bordo del mezzo passeggero può scegliere tra tre differenti classi di comfort: vettura letti, vettura cuccette o vettura con posti a sedere. Le moderne vetture letti sono climatizzate e dispongono di compartimenti Economy e Deluxe in cui trovano posto da una a tre persone. I compartimenti Economy sono dotati di lavabo, i compartimenti Deluxe hanno una cabina doccia e un WC. Le comode vetture cuccette offrono compartimenti a 4 o a 6 posti. Particolarmente conveniente è il viaggio in vetture con posti a sedere. Per la ristorazione dei passeggeri a bordo vengono offerti snack e bevande. Gli ospiti delle vetture letti ricevono una colazione gratuita e, su richiesta, vengono svegliati dal personale di assistenza in servizio sulla vettura.
Sul City Night Line è possibile portare con sé biciclette, passeggini o attrezzature da sci. Per disabili in sedia a rotelle è disponibile su entrambi i collegamenti con partenza dall’Italia un compartimento con servizi sanitari adiacenti.

Re e regine del mondo invitati alle nozze

Inserito il

Sono non più di una sessantina i rappresentanti delle famiglie reali del pianeta invitati al matrimonio del Principe William di Inghilterra con Kate Middleton che sarà celebrato il 29 aprile all’Abbazia di Westminster a Londra in quella che si annuncia come la cerimonia del secolo.
Dalla Spagna è stata confermata la partecipazione della Regina Sofia e del Principe ereditario Felipe, con la consorte, la Principessa Letitia. Sarà invece assente Re Juan Carlos. Sulle presenze delle altre teste coronate non vi sono al momento conferme ufficiali. Ma sicuramente avranno ricevuto l’invito Re Alberto II del Belgio con la regina Paola, dall’Olanda, la Regina Beatrice, e l’erede al trono Guglielmo – il principe consorte Claus è morto nel 2002 – con la moglie, l’argentina Maxima. Al matrimonio dell’anno non mancheranno i reali delle monarchie scandinave: Re Carlo XVI Gustavo e la regina Silvia di Svezia, la Principessa Vittoria, l’erede al trono, con il marito Daniel Westling; dalla Norvegia, re Harald V con la regina Sonia, il principe ereditario Haakon e la consorte Mette-Marit; la Regina Margherita II di Danimarca e il Principe consorte Enrico, insieme all’erede al trono, Frederik, con la moglie Mary. Fra le volte gotiche della storica abbazia, si annuncia anche la presenza dei Granduchi Enrico e Maria Teresa del Lussemburgo e dei Principi del Lietchtenstein Hans Adam II e Maria Aglae.
Ma gli occhi di tutti saranno infine puntati sul Principe Alberto II di Monaco e la fidanzata, la sudafricana Charlene Wittstock: la coppia convolerà a nozze il prossimo luglio.
E gli inviti sono partiti anche per le famiglie regnanti dei Paesi arabi e asiatici: Re Abdullah II di Giordania con la regina Rania, il Principe ereditario di Abu Dhabi, il Sultano dell’Oman, Qabus bin Said, il Re del Bahrein, Hamad bin Isa Al Khalifa, il Sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, e il Re dell’Arabia Saudita, Abdhallah, sono stati tutti convocati a Londra per il 29 aprile. Spostandosi in Asia, al “Big Day” di William e Kate sono stati pregati il Re del Tonga, George Tupou V, il Re della Malaysia, Mizan Zainal Abidin, e l’Imperatore Akihito del Giappone. Quest’ultimo ha dovuto declinare l’augusto invito, a seguito del devastante sisma-tsunami che ha investito il Giappone lo scorso 11 marzo.
Oltre agli invitati di sangue blu al matrimonio dell’anno ci sono anche diverse star, David e Victoria Beckham, solo per citarne un paio, Mr Bean (al secolo Rowan Atkinson) e Elthon John.
Quello che continua ad appassionare i fan del principe e della futura principessa, è però sapere se la coppia d’oro del panorama musicale, Beyonce e Jay Z, parteciperanno al ricevimento che seguirà le nozze il prossimo 29 aprile. Ai due possibili invitati, i loro nomi non compaiono sulla lista ufficiale, sarebbe anche richiesto di esibirsi in una delle canzoni preferite del principe e della futura sposa, “Crazy in Love”, brano che ha lanciato la carriera solista di Beyonce nel 2003, dopo aver lasciato il gruppo Destiny’s Child. Una fonte vicina alla famiglia reale ha rivelato al Daily Star, che sia “William che Kate, sono grandi fan e vogliono rendere il loro grande giorno ancora più speciale con l’esibizione di una pop star”. Nessun commento ufficiale, né da Buckingham Palace, né dai portavoce delle star, anche se la partecipazione al matrimonio sembra probabile, visto che Beyonce e Jay Z sono già in Europa. Al momento, Beyonce e il marito si trovano in Europa per promuovere l’ultimo l’ultima canzone della cantante, “Girls (Who Run the World)”, che anticipa il nuovo album che uscirà a giugno 2011.