Feed RSS

Archivi tag: parchi & giardini

La Giornata FAI di primavera 2013

Inserito il

Giornata FAI di primavera 2013Sono vent’un anni, ormai, che il FAI (Fondo Ambiente Italiano) apre le porte di alcuni dei luoghi più belli d’Italia. Antichi palazzi, angoli segreti, giardini, castelli e monumenti storici accessibili gratuitamente (quasi tutti) per un weekend, il 23 e 24 marzo.
Quest’anno sono ben 700 i tesori che si possono visitare; alcuni di questi saranno aperti solo ed esclusivamente durante questa occasione. Tra i luoghi eccezionalmente aperti al pubblico il Castello di Padernello di Borgo San Giacomo (Brescia), Villa Durazzo Pallavicini a Genova. A Milano, apertura straordinaria del deposito delle locomotive e l’officina FS Smistamento. Imperdibili sono i mosaici di Sant’Aloe e il parco archeologico di Vibo Valentia.
Alcune visite sono dedicate solo ai soci del FAI e ai nuovi iscritti, tra queste Palazzo Spada, sede del Consiglio di Stato, e la selleria della caserma dei Corazzieri del Quirinale, entrambi a Roma; Villa Rosebery a Napoli; la Torre Campanaria dell’Abbazia di Pomposa (FE); Palazzo Pontotti Brosadola a Cividale (UD); il Cantiere Porta Nuova a Milano con la nuova Unicredit Tower e la sua “spirale”.
Biciclettate in collaborazione con la FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta – in molte regioni, da Matera a Benevento, Bologna, Ferrara, Forlì, Parma, Reggio Emilia, Udine, Bergamo e persino Roma.
Tra le novità, anche un’incursione nel Canton Ticino. La vicina Svizzera ha infatti deciso di aprire al pubblico l’Archivio del Moderno nella vicina Mendrisio.
Tante anche le visite in lingua straniera in molte città, per i cittadini di origine straniera e per i turisti che visitano il nostro Paese.

Annunci

Danimarca, un circuito sui castelli in Selandia

Si  chiama Selandia ed è una delle regioni più affascinanti della Danimarca e sede di numerosi castelli: un luogo di grande fascino e suggestione  anche ambientale, grazie alla campagna aperta, caratterizzata da  colline, valli, distese di grano, foreste, laghi e antichi villaggi di  pescatori lungo la costa.
Nel Medioevo i monaci costruirono  proprio in queste zone grandi abbazie e mulini, che dopo la riforma  passarono sotto il potere del re. Ed è proprio attraverso questi  paesaggi e queste dimore che l’ente del turismo danese ha realizzato,  insieme agli operatori locali, un circuito di grande suggestione.
L’itinerario  si snoda lungo le sponde di un lago nella cittadina di Hillerød dove si  trova il Castello di Frederiksborg con il suo giardino barocco,  costruito agli inizi del XVII secolo da re Cristiano IV. Il castello fin  dal 1878 è un museo di storia nazionale che attraverso quadri,  ritratti, arredamenti e oggettistica illustra 500 anni di storia danese.  Inoltre il museo ospita varie mostre, la più recente delle quali è  dedicata alla regina Margherita II per il suo 40° giubileo da reggente.
Altra  tappa d’obbligo di questo circuito è il castello di KronborgHelsingør. La vecchia fortezza circondata dai cannoni si fonde  perfettamente con il lussuoso castello rinascimentale, creando un  edificio storico che non ha pari in Nord Europa. Questo è lo sfondo  della storia di Amleto: non a caso, ogni anno oltre 200.000 visitatori  arrivano da tutto il mondo per vedere questo luogo magico, che fa parte  dei patrimoni dell’Unesco. Anche per questa estate nel cortile del  castello si terranno rappresentazioni teatrali ispirate a Shakespeare.
Parte  insostituibile di questo tour è poi il castello di Fredensborg, la  Versailles danese, sulle sponde del lago Esrum: è la residenza estiva e  autunnale preferita dai reali. Le splendide sale creano lo sfondo per  importanti visite di Stato ed eventi reali. Anche re Cristiano IX  radunava qui reali da ogni dove: i suoi sei figli infatti erano sposati  con teste coronate di tutta Europa, tra cui anche Edoardo VII  d’Inghilterra e lo zar Alessandro III di Russia. Per sentirsi un re o  una regina si può passeggiare lungo i viali dei giardini barocchi, uno  dei più antichi parchi storici del Paese.
Infine un soggiorno  nello Odsherred, dove si trova il castello di Dragsholm, il più antico  maniero danese, che oltre a visite guidate offre anche la possibilità di  pernottare nelle particolarissime stanze, che però non hanno più nulla  del periodo in cui il maniero era utilizzato come prigione. Nel  raffinato ristorante si servono gli ottimi prodotti locali e stagionali,  in un menù ideato in collaborazione con il cuoco del miglior ristorante  al mondo, René Redzepi del Noma.

Irlanda, un sud-ovest tutto da scoprire

Inserito il

Terza città dell’isola dopo Dublino e Belfast, Cork è il punto di partenza ideale per andare alla scoperta delle meraviglie del sud-ovest irlandese.
Dinamica e attraente, la città ha molto da offrire: ristoranti dalla solida tradizione culinaria, un centro storico piacevole e animato, simpatici pub con musica dal vivo, spazi artistici, una popolazione cordiale e accogliente.
Interessanti anche le cittadine negli immediati dintorni, come Cobh, con i suoi ricordi del Titanic (la nave vi fece scalo l’11 aprile 1912 per poi lasciare l’Europa alla volta della sua tragica traversata); oppure, per gli appassionati di whiskey, Midleton, dove si può visitare la storica Old Jameson Distillery, che risale a 200 anni fa.
Cittadine affascinanti e vivaci, come Kinsale, Clonakilty e Skibbereen, si alternano nella cornice paesaggistica dei panorami del West Cork, che offre infinite possibilità di escursioni, come quelle alle penisole di Mizen Head, Sheep’s Head e Beara. Da quest’ultima si dispiegano gli incredibili paesaggi della contea di Kerry, la cui città principale è Killarney, circondata da uno dei parchi nazionali più belli dell’intera isola. La cittadina è una meta turistica molto rinomata, con ottimi ristoranti e pub, sistemazioni di alto livello, negozi, castelli, giardini e laghi.
Da Killarney, si segue il Ring of Kerry, un lungo circuito stradale ad anello, che tocca paesaggi diversissimi fra loro: spiagge incontaminate e coste scoscese, campi coltivati, prati e boschi, zone remote e selvagge, montagne e laghi, minuscoli villaggi accoglienti, siti preistorici. Nel sud-ovest della penisola svetta l’aspro profilo di Skellig Michael, ora patrimonio dell’Umanità UNESCO. Nel remoto isolotto, raggiungibile dai villaggi costieri, visse una comunità monastica dal VI al XII secolo, di cui rimangono consistenti testimonianze; è inoltre un paradiso del birdwatching.
Proseguendo verso nord, si incontra la Penisola di Dingle, la sua natura incontaminata, la varietà dei panorami marini, i pittoreschi villaggi costieri, gli oltre 2000 siti archeologici e la presenza di un consistente Gaeltacht ne fanno un luogo unico al mondo. La graziosa cittadina di Dingle, è una località ben attrezzata che offre ai visitatori una vivace atmosfera grazie alle coloratissime vie su cui si affacciano numerosi pub.
Un viaggio in queste terre rappresenta un amalgama di quanto di meglio l’Irlanda ha da offrire. Più che mai facile da raggiungere grazie a tre collegamenti diretti dall’Italia verso Cork, il sud ovest invita ad essere esplorato senza fretta, ascoltando il battito del cuore antico d’Irlanda.

Philadelphia Pops Up Garden alla Biennale di Venezia

Inserito il

“PHS Pops Up Garden”, il progetto della PHS (Philadelphia Horticultural Society)  realizzato l’anno scorso tra la 20th Street e Market Street a  Philadelphia, è stato incluso nella presentazione ufficiale degli Stati Uniti alla 13ª Biennale Internazionale di Architettura di Venezia che si  svolgerà dal 29 agosto al 25 novembre.
Il PHS Pops Up Garden è uno dei 124 progetti urbani scelti tra oltre 450 candidature per la mostra degli Stati Uniti alla  Biennale di Venezia. Il Pops Up Garden, in esposizione da giugno a  ottobre 2011 nel centro cittadino di Philadelphia, era stato presentato  nel programma PHS Harvest City, finalizzato alla creazione di nuovi  posti di lavoro e per avviare una rete di orti comunitari che producono  prodotti freschi distribuiti ogni settimana ad oltre 1.000 famiglie. L’Istituto  di Urban Design di New York City sta organizzando la rappresentanza  degli Stati Uniti d’America alla Biennale. La mostra americana,  “Interventi spontanei: azioni progettuali per il bene comune”,  documenterà i progetti avviati da architetti e progettisti volti a  portare un cambiamento positivo nell’urbanizzazione pubblica.
La Biennale di Architettura di Venezia è una delle mostre di architettura  più prestigiose del mondo. Fondata nel 1980, l’esposizione si svolge in  alternanza con la Biennale d’Arte di Venezia. All’edizione tenutasi nel  2010 – che ha attirato 170.000 visitatori – hanno preso parte 53 Paesi.

http://www.pennsylvaniahorticulturalsociety.org

A Stoccolma fra i mercatini di Natale

Inserito il

Stoccolma si prepara al Natale e sfodera tutto il suo fascino e le sue attrattive. Durante il periodo natalizio, la città verrà animata dai mercatini, dal museo aperto di Skansen ai giardini di Rosendal, nel quale verranno venduti prodotti da forno e cibo coltivati nel giardino stesso. Anche nel castello di Drottningholm ci saranno bancarelle con prodotti tradizionali, tutto incorniciato da questo monumento, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Lungo raggio, golf e natura per il 2012 dei Boscolo Gift

Inserito il

Natura e sport temi di punta per la nuova collezione di Boscolo Gift. La collezione del prossimo anno sarà declinata in otto linee di prodotto per altrettanti temi: Art, Gourmet, Beauty, Love, City (in 18 città d’arte) e le nuovissime Nature, Sport e Animal Lover, per un totale di 43 diversi cofanetti
La linea di cofanetti è stata arricchita di due nuove aree tematiche: la linea Natura con due nuove proposte, “Gift Nature” (percorsi in parchi naturali italiani ed europei) e “Animal Lover” (una raccolta di strutture pet friendly) e la nuova linea Sport che propone i cofanetti “Golf Selection” e “Extreme Energy”.
Novità anche per i cofanetti City, che da questa stagione propongono destinazioni a lungo raggio, fra cui Miami, New York, Dubai e San Pietroburgo. Inoltre, tutte le linee già esistenti sono state rivisitate e arricchite.

I Giardini Vaticani aprono le porte al grande pubblico

Inserito il

Per la prima volta, i Giardini Vaticani aprono al grande pubblico. L’iniziativa – promossa dall’Opera Romana Pellegrinaggi  in collaborazione con il Governorato della Città del Vaticano – prevede percorsi inediti tra le grotte, le fontane, le antiche mura, gli alberi secolari e i frutteti del giardino del Papa.
I tour in minibus che accompagneranno i turisti nel cuore verde del Vaticano partono nei giorni di martedì, giovedì e sabato, ogni mezz’ora dalle 8 alle 13, e hanno un costo complessivo di 15 euro inclusa la prenotazione.