Feed RSS

Archivi tag: Piramidi

Msc Crociere ritorna sul Mar Rosso

Inserito il

Un unico viaggio per visitare tutte le località più celebri del Mar Rosso: Msc rilancia la destinazione con un itinerario inedito che debutterà da novembre.
La partenza è prevista da Sharm el Sheikh, a bordo di Msc Armonia, nave da 2mila posti, particolarmente votata al wellness con Msc Aurea spa, che compirà la traversata, prima di attraccare nel porto di sbarco di Sharm, partendo da Venezia e, nel corso di nove giorni e otto notti farà tappe in Grecia e in Turchia.
Oltre alle località di Mar Rosso, per l’Egitto è prevista una serie di escursioni organizzate a sfondo culturale: dalla sponda orientale del Nilo si potranno raggiungere in poche ore Luxor e Karnak, per arrivare sino alla Valle dei Re. Proposte anche tappe a Masada e anche a Petra, famosa città giordana patrimonio dell’Unesco.

Quattro nuovi itinerari europei nel 2012 di Holland America

Inserito il

Sono quattro i nuovi itinerari che Holland America Line effettuerà nell’estate del 2012 tra il Nord Europa e il Mediterraneo, dove la compagnia posizionerà sette navi: Eurodam, Maasdam, Nieuw Amsterdam, Noordam, Prinsendam, Rotterdam e Ryndam, per un totale di 103 partenze e un totale di 44 itinerari.
Gli itinerari del 2012 vedono protagoniste destinazioni come Durress in Albania, Fowey in Inghilterra, Eidford, Kirkens e Ulvik in Norvegia. Tra i nuovi itinerari anche uno che avrà per protagonista l’Italia e sarà denominato “Impero Veneziano”: un tour da 14 giorni operato dalla Prinsedam con partenza e arrivo da Civitavecchia e passaggio nei porti di Sorrento, Gallipoli, Ravenna e Venezia.
Inoltre, gli itinerari Holland America “Europa 2012” daranno la possibilità ai clienti di essere tra i primi ad attraversare il Circolo polare artico, il canale di Kiel o di navigare l’estuario della Gironda fino a Bordeaux, visitare la Terra Santa, le piramidi di Giza o di immergersi nella Laguna Blu in Islanda.

Scoperte in Egitto altre 17 piramidi, dal satellite

Inserito il

Una squadra di ricercatori dell’americana University of Alabama ha annunciato la scoperta di ben 17 piramidi sconosciute in Egitto, insieme a un migliaio di tombe e qualcosa come 3.000 antichi insediamenti, tutti ancora interrati, probabilmente in una profonda stratificazione del limo con il quale il Nilo inonda periodicamente le proprie rive. Tutto nell’area dell’antica città di Tanis, e di quella moderna di San El Hagar, nel Nord dell’Egitto, sul delta del Nilo a breve distanza da Porto Said.
La britannica BBC informa che i primi scavi hanno confermato l’effettiva esistenza di due delle piramidi. La sensazionale scoperta si deve alle tecnologie della fotografia satellitare a infrarossi, che in un anno di ricerche da 700 chilometri di altitudine ha scovato questo nuovo colossale tesoro archeologico ancora sconosciuto. «E probabilmente verrà fuori anche molto di più. Queste tecnologie superano di gran lunga la vecchia scuola di Indiana Jones» ha scherzato Sarah Parcak, l’archeologa a capo della squadra cui si deve la scoperta.
Il 30 di maggio la BBC ha già trasmesso in Gran Bretagna un documentario sull’eccezionale ritrovamento, dal titolo “Egypt’s Lost Cities”.

Nel frattempo nella nuova Valle dei Re a Luxor sono state aperte al pubblico 7 tombe maschili, alcune probabilmente di funzionari e servitori del faraone Tutankhamon e di suo padre Akhenaten, tra l’altro – ha comunicato il ministro egiziano delle antichità Zahi Hawass – quella del tesoriere Maya, del maggiordomo Ptahemwia, del generale Horemheb, che in seguito divenne a sua volta faraone.
Alcune delle tombe appena aperte erano state scoperte nel 1843 dall’esploratore tedesco Richard Lepsius, ma gli scavi sono iniziati nel 1975, affidati a una missione anglo-olandese. Ora di nuovo una squadra olandese le ha restaurate e aperte al pubblico.

Argomenti correlati Egitto: 6 nuove tombe a Saqqara