Feed RSS

Archivi tag: Qatar

Mondiali di calcio in Qatar, 200 miliardi di dollari per sviluppare il turismo

Inserito il

Japan - Cameroon: 2010 FIFA World Cup - Mondiali Calcio

Il Qatar mette sul piatto 200 miliardi di dollari per incrementare gli arrivi turistici in occasione dei Mondiali di calcio. Sono grandiosi i progetti previsti per l’evento sportivo che si svolgerà nell’emirato nel 2022 ed un budget da capogiro per far fronte all’arrivo di 400mila turisti in occasione della torneo calcistico.
Secondo uno studio, venti miliardi di dollari sarebbe la cifra stanziata per le strutture turistiche necessarie per sostenere l’impatto dell’evento in termini di arrivi internazionali. Entro il 2022, infatti, sono attesi a Doha e nel resto dell’emirato 3,7 milioni di turisti l’anno. Una somma considerevole, invece, 140 miliardi, dovrebbero essere utilizzati per la realizzazione di un nuovo aeroporto, una rete stradale potenziata e una rete di metropolitana.
Per quanto riguarda invece l’evento calcistico in sé, sono undici gli stadi previsti per i match dei Mondiali.

Annunci

Hotel galleggianti per i Mondiali di calcio in Qatar, al via il progetto Oryx

Inserito il

Hotel galleggiante

Un’isola artificiale con alberghi galleggianti per i tifosi delle nazionali di calcio dei Mondiali 2022. È quanto si sta progettando in Qatar con un investimento da 5 miliardi e mezzo di dollari. In programma c’è la costruzione di Oryx, isolotto al largo della capitale Doha, che ospiterà 5 alberghi sull’acqua, ville, parchi acquatici, accessibili a bordo di traghetti.
Secondo l’Arabian Business, l’isola sarà in gradi di accogliere 25mila persone contemporaneamente. Per quanto attiene, invece, la sede del match calcistico che assegnerà il titolo di campione del mondo, si sta valutando la scelta dei terreni dove realizzare il Lusail Stadium, dove si svolgerà la finalissima dei Mondiali 2022.

Dubai si candida alle Olimpiadi del 2024

logo Olimpiadi

Ora è ufficiale: Dubai si candida a ospitare i giochi olimpici del 2024. Dopo l’assegnazione al Qatar dei mondiali di calcio del 2022 e l’affermazione nella Formula Uno, per gli Emirati si apre una nuova frontiera legata ai grandi eventi sportivi da utilizzare anche come driver per una ulteriore crescita nel turismo.
Un percorso, quello dello sport, che nelle ultime settimane ha visto anche l’intensificazione delle sponsorizzazioni, con i colpi di Emirates con l’Arsenal e di Qatar Airways con il Barcellona, che per la prima volta cederà a uno sponsor sulla maglietta blaugrana.
Dubai aveva anche dimostrato un certo interesse alla gara per l’edizione precedente, quella che si terrà nel 2020, lasciando poi campo libero alle tre candidate ufficiali: Istanbul, Madrid e Tokyo. Il percorso per l’assegnazione dell’evento sportivo del 2024 inizierà nel 2015, con la fase preliminare, mentre l’assegnazione avverrà nel 2017.

Il matrimonio di Monaco: Alberto e Charlene

Inserito il

Ultimi preparativi per il principesco matrimonio tra Alberto di Monaco e la sua Cherlene Wittstock. Il Principato di Monaco si appresta a vivere il tanto atteso sì in una cerimonia che durerà due giorni e che si potrà vedere anche in diretta video su oggi a partire dalle 17.45 e domani a partire dalle 14.45.

IL PROGRAMMA
Oggi, venerdì 1 luglio alle ore 17.00 Matrimonio civile nella bellissima Sala del Trono del Palais Princier.
Una cerimonia intima che però tutti i monegaschi potranno seguire sui maxischermi montati a Place du Palais. Una volta marito e moglie, Alberto e Charlene si affacceranno al balcone del Palais per il saluto (e il bacio) di rito.
Per la serata previsto un altro concerto, questa volta con il cantante francese Jean Micheal Jarre.
Domani, sabato 2 luglio la funzione religiosa. Il matrimonio, il cui inizio è fissato alle ore 17.00, si terrà nella Corte d’Onore del Palais Princier. Per l’occasione le porte del Palais saranno spalancate per accogliere fino a 3.500 persone; per chi non troverà posto all’interno, spazio ancora una volta ai maxischermi esterni.
Dopo la cerimonia religiosa la coppia reale lascerà il Palais per dirigersi verso la chiesa di Sainte-Devote dove la Principessa Charlene deporrà il bouquet.
In serata cena ufficiale e quindi ballo presso la Salle Garnier de l’Opéra. In conclusione fuochi d’artificio.

IL MENU’, LO SPRITZ E LA TORTA DEL MATRIMONIO
Creata dal grande chef Alain Ducasse evocherà la protea, il fiore tipico della terra natale di Charlene ed è simbolo nazionale del Sudafrica. Come già anticipato, per i decori della tavola saranno privilegiate invece le verdure della tenuta di Alberto, così come il latte utilizzato per i dolci.
Nel menù protagonista sarà il pesce, proveniente dal Mediterraneo: vi saranno anche i gamberoni della vicina città ligure di Sanremo, considerati fra i migliori al mondo. Saranno quattro in tutto le portate servite a tavola, tutte realizzate dai cuochi del Louis XV e ispirate all’utilizzo di prodotti naturali ed equosolidali a cui il principato ha prestato sempre grande attenzione. E per l’occasione è stato creato anche lo “spritz Charlene” con aggiunta di un liquore di marasche.
I gadget con lo stemma della casa reale, dalle tazze ai vassoi, dai bicchieri ai portaceneri, sono nei negozi da inizio maggio, ma si tratta di oggetti di gran classe e non proprio per tutte le tasche.

LA LISYA DEGLI INVITATI
La lista degli invitati al matrimonio di Alberto II di Monaco e di Charlene Wittstock, riflette sia il posto dei Grimaldi fra le famiglie reali del Vecchio continente e sia la passione degli sposi per lo sport, la moda o l’ambiente. Ufficialmente, sono stati invitati tutti i capi di Stato dei Paesi nei quali sua Altezza Serenissima il principe Alberto II si è recato in visita ufficiale da quando nel 2005 è salito al trono, oltre a tutti i capi di Stato dei Paesi legati alla sua famiglia (Stati Uniti, Irlanda e Sudafrica).
Concretamente, se nella lista de capi di Stato presenti figura la presidente della Repubblica d’Irlanda, Mary McAleese, Barack Obama, invece, sarà assente, così come il presidente sudafricano Jacob Zuma, atteso a Malabo per il summit dell’Unione africana. In Europa, hanno annunciato la loro presenza il presidente francese, Nicolas Sarkozy, il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, oltre al presidente della Repubblica federale di Germania, Christian Wulff. Anche il presidente libanese, Michel Suleiman, sarà alle nozze insieme al suo omologo estone. Quanto alle teste coronate, sono attesi i sovrani di Belgio e di Svezia, i principi ereditari di Danimarca, Olanda e Spagna, ma anche il conte e la contessa di Wessex, che rappresenteranno l’Inghilterra, la famiglia Savoia al gran completo oltre all’emiro del Qatar.
Nel mondo degli affari spicca la presenza di Bernard Arnault, proprietario del gruppo del lusso Lvmh.
Tra gli sportivi: il presidente del Comitato olimpico internazionale (Cio), di cui Alberto II è membro, Jacques Rogge, e il presidente della Federazione internazionale dell’automobile (Fia) Jean Todt, sono stati invitati. Infine, Karl Lagerfeld, lo stilista di punta di Chanel, assisterà al matrimonio, accanto alla ex top model britannica Naomi Campbell, e alla creatrice di moda Ines de la Fressange.