Feed RSS

Archivi tag: Rio de Janeiro

Il biocarburante approda sui voli di linea Klm su New York

Inserito il

È Klm la prima compagnia aerea a fare rifornimento di olio di cucina riciclato anziché di kerosene. Il vettore olandese ha fatto decollare un B777 da Amsterdam per New York con il serbatoio pieno, per un quarto, di biocarburante ottenuto dal recupero di olio utilizzato con scopi gastronomici. Un’operazione che sarà effettuata una volta a settimana nel corso dei prossimi sei mesi.
Si tratta del primo volo di linea intercontinentale passeggeri realizzato con biocarburante e che consentirà a Klm di conseguire una riduzione dell’80% delle emissioni di anidride carbonica. Il carburante sostenibile è ottenuto dall’olio di cucina riciclato fornito da SkyNrg, una società fondata da Air France-Klm Group.
Nel giugno 2011 Klm aveva già annunciato l’intenzione di usare biocarburante derivato dall’olio da cucina per i voli Parigi-Amsterdam e lo scorso anno la compagnia olandese aveva effettuato il volo più lungo mai realizzato con biocarburante, lungo la tratta Amsterdam-Rio de Janeiro in occasione della conferenza Rio+20.

Sri Lanka in vetta nella top ten annuale di Lonely Planet

Inserito il

Nel 2013 lo Sri Lanka arà la destinazione must del turismo internazionale, parola di Lonely Planet. La prestigiosa casa editrice, una vera istituzione nel campo delle guide per i viaggiatori, ha infatti stilato la consueta top ten delle mete da visitare per l’anno prossimo indicando appunto il Paese asiatico come meta ideale per i viaggi.
Lo Sri Lanka viene indicata come una delle migliori destinazioni possibili dopo i due anni di tranquilità seguiti alle varie lotte interne. Sul podio anche il Montenegro e la Corea del Sud, a testimoniare la ricerca di una nuova geografia per il mondo dei viaggi.
Lonely Planet, poi, stila anche la classifica delle regioni, dove compare l’unica presenza italiana, con il decimo posto della Campania, mentre la top ten è guidata dalla Corsica davanti al Negev, in Israele, e al Mustang, nel Nepal. Altra classifica per le città, dominata da San Francisco davanti ad Amsterdam e all’indiana Hyderabad.
Quest’anno, poi, Lonely Planet ha voluto creare una speciale classifica pensata in chiave di economicità, come risposta alla crisi generale: Rio, Goteborg e la Cambogia vengono indicate nei primi tre posti.

KLM: primo volo a biokerosene

Inserito il

KLM ha effettuato il volo più lungo di sempre alimentato a biokerosene. Il volo KL705 è partito il 22 giugno alla volta di Rio de Janeiro per percorrere, in 11 ore e 40 minuti, la rotta transatlantica con una miscela composta da kerosene tradizionale e da biokerosene derivato da oli da cucina esausti.
KLM ha stabilito un ulteriore primato in tema di biocarburanti: dopo aver messo in esercizio, nell’autunno del 2011, più di 200 aerei alimentati con biokerosene sulla rotta Amsterdam-Parigi, ha effettuato il volo più lungo mai realizzato con biocarburante. KLM è impegnata nello sviluppo di biocarburanti dal 2007 e si pone tra le compagnie aeree leader in questo campo.
Il carburante, derivato da oli da cucina esausti, è prodotto da Dynamic Fuels con il supporto di SkyNRG, il consorzio fondato nel 2009 da KLM, North Sea Group e Spring Associates con lo scopo di sviluppare la produzione di biocarburanti. SkyNRG è oggi leader mondiale e fornisce biokerosene a ben 15 compagnie aeree. KLM è disposta ad usare diversi tipi di materie prime purchè soddisfino criteri strettamente legati allo sviluppo sostenibile quali, ad esempio, riduzione delle emissioni di CO2 e minimo impatto sulla biodiversità e la catena alimentare. Tutti i biocarburanti usati da KLM hanno le stesse caratteristiche del carburante tradizionale e non richiedono modifiche ai motori degli aerei o alle infrastrutture.

Rio, gli 80 anni del Redentore

Inserito il

Compie ottant’anni, ma è in piena forma, anzi, la sua parabola è in ascesa continua. Il Cristo Redentore, la statua che domina Rio de Janeiro dai 710 metri del monte Corcovado, icona della metropoli carioca come e forse più dello stesso Pan di Zucchero, che guarda dall’alto in basso, e delle stesse spiagge universalmente note e ambite di Copacabana e Ipanema, un’immagine che domina la città.
Nella nottata italiana (la sera in Brasile) di un non casuale 12 ottobre, si è svolta una messa celebrativa, tenuta dall’arcivescovo di  Rio Orani Tempesta, l’apogeo di un programma di celebrazioni durato un mese.
L’iconica statua, alta 39 metri e pesante 1.100 tonnellate, fu costruita nell’arco di 9 anni, cinque dei quali impiegati a collocare, sulla struttura portante di cemento armato, i minuscoli triangoli di pietra saponaria voluti dal suo progettista, l’ingegnere Hector da Silva Costa, che si avvalse dell’opera del celeberrimo collega francese Albert Caquot, per renderlo più resistente alle intemperie. L’idea di collocare un’immagine sacra sul monte che domina il Parco nazionale della Foresta Tijuca, la famosa foresta pluviale “urbana” che costituisce una delle tante meraviglie di Rio, risaliva però alla seconda metà dell’Ottocento.
Il redentore fu un instant cult, tanto che l’impianto di illuminazione della cerimonia di inaugurazione venne allestito da un certo Guglielmo Marconi. Da allora molti nomi illustri vi si sono fatti immortalare, da Lady Diana al Dalai Lama, da Obama a Bono Vox. Papa Wojtila ci andò in visita nel 1980, mentre Benedetto XVI è atteso nel 2013.
Nel suo eterno pellegrinaggio tra l’originario significato religioso (il Cristo che allarga le braccia a benedire e proteggere la città) e la sua immagine di simbolo turistico e persino di icona pop (i pubblicitari se lo contendono per spot di ogni genere, di recente è stato illuminato di rosa per promuovere una campagna di prevenzione del cancro del seno), il Redentore è stato promosso tra le nuove 7 meraviglie del mondo nel 2007, nonostante i giudizi della critica “dotta” siano spesso tutt’altro che lusinghieri. L’anno precedente, l’arcidiocesi di Rio vi aveva creato e consacrato, all’interno del piedistallo, una piccola cappella che da allora consente di celebrare matrimoni e battesimi là. Il sito, comunque, attira 4mila visitatori al giorno, molti dei quali vi arrivano con un treno, che parte dalla metropoli: la ferrovia fu progettata dal primo imperatore del Brasile, Pedro I, e dal figlio, Pedro II, e in funzione dal 1884. E sulla montagna del Corcovado, la vista sulla foresta e sul Pan di Zucchero è davvero da brivido, e non basta il tipico scenario di negozi turistici a scalfirne l’impatto emotivo.
Popolare com’è, il Redentore ha attirato imitazioni e cloni. L’ultimo, eclatante, sovrasta Lima dal giugno scorso. Ma, come è facile immaginare, pochi, al di fuori del Perù.

Fonte: Repubblica Viaggi, 13 ottobre 2011

Costa, nuovi itinerari per l’inverno e per il 2012

La compagnia Costa Crociere amplia la sua offerta per l’inverno 2011/12 e per il 2012 con nuovi itinerari, a cominciare dalle nuove mini-crociere, ideali per chi vuole provare per la prima volta l’esperienza di una crociera Costa o per chi vuole concedersi un weekend o un breve periodo di ferie.

MINI-CROCIERE
In primavera e autunno 2012 (a maggio, giugno, settembre, ottobre e novembre) Costa Atlantica offrirà nuove mini-crociere di 3, 4 e 5 notti (Savona, Barcellona, Ibiza/Palma di Maiorca, Ajaccio, Marsiglia), con partenza da Savona.

CARAIBI
Dal 1 dicembre 2011 al 27 febbraio 2012
, Costa Mediterranea proporrà crociere di una settimana con partenza da Guadalupa, alternando due distinti itinerari, che comprendono le mete più amate e rinomate dei Caraibi, quali Curaçao, l’isola privata di Costa (isola Catalina), isola Margarita, Santa Lucia, Saint Martin, Antigua, Dominica, Barbados e Antigua.

DUBAI ED EMIRATI ARABI UNITI
Per tutto l’inverno 2011/12 la nuova ammiraglia Costa Favolosa, ufficialmente battezzata lo scorso 2 luglio a Trieste, offrirà crociere di una settimana negli Emirati Arabi Uniti e Oman. L’itinerario comprende la novità dello scalo di Khasab in Oman e prevede: Dubai (2 giorni), Muscat (Oman), Al Fujairah (Emirati Arabi), Abu Dhabi (Emirati Arabi), Khasab (Oman) e Dubai (2 giorni).

MAR ROSSO
Da dicembre 2011
e per tutto il 2012, una nave Costa sarà in partenza ogni settimana da Sharm el Sheikh, ogni lunedì. Dal 5 dicembre 2011 al 19 marzo 2012 la nave Grand Voyager offrirà crociere di una settimana sul Mar Rosso con scali in Egitto, Israele e Giordania. Il Grand Voyager è una nave di Iberocruceros, compagnia spagnola appartenente al gruppo Costa Crociere S.p.A.

CANARIE E MADERA
Dal 27 novembre 2011 al 28 marzo 2012
Costa Serena offrirà crociere di 11 notti, con partenza da Savona e Civitavecchia, verso le Isole Canarie e Madera. Costa Serena alternerà questo itinerario con quello previsto in Grecia, Turchia e Israele. Inoltre, tra il 17 novembre 2011 e il 26 marzo 2012, Costa Marina offrirà crociere di 14 notti, da Savona, verso le Isole Canarie e Madera, che toccheranno anche Spagna e Marocco.

GRECIA, TURCHIA E ISRAELE
Sempre nell’inverno 2011/12, Costa Serena offrirà anche crociere di 11 giorni verso Grecia, Turchia e Israele, da Savona e Civitavecchia.

OCEANO INDIANO
Nell’inverno 2011/12 sarà Costa Allegra a partire da Mauritius per navigare nell’Oceano Indiano con crociere di 16 giorni, con scali alle Seychelles, Madagascar e Réunion. Una destinazione offerta unicamente da Costa Crociere.

SUD AMERICA
Dal 15 dicembre 2011 al 28 febbraio 2012
Costa Victoria partirà da Santos per crociere di 9 notti in Sud America con scali a Rio de Janeiro, Buenos Aires, Montevideo, Portobelo e Ilhabela. Costa Victoria si aggiungerà a Costa Pacifica, Costa Magica e Costa Fortuna, già confermate in Sud America per tutto l’inverno prossimo.

DAL SUD AMERICA ALL’ASIA
Partendo da Santos il 7 marzo 2012, Costa Victoria farà rotta su Shanghai con un’esclusiva crociera di 72 giorni, composta da quattro diverse parti, che i clienti potranno acquistare anche singolarmente.
La prima parte consisterà in una crociera di 17 giorni da Santos a Savona, toccando Rio de Janeiro (Brasile), Salvador de Bahia (Brasile), Recife (Brasile), Capo Verde, isole Canarie, Madera, Lisbona, Gibilterra, Barcellona.
Il 24 marzo 2012 avrà inizio da Savona la seconda parte, con destinazione Dubai: una crociera di 18 giorni con scali a Napoli, Port Said (Egitto), Canale di Suez, Sharm el Sheikh (Egitto), Safaga (Egitto), Aqaba (Giordania), Salalah (Oman), Muscat (Oman).
La terza parte partirà l’11 aprile 2012 da Dubai. Costa Victoria raggiungerà Singapore con una crociera di 20 giorni a Mumbai (India), Goa (India), Cochin (India), Male (Maldive), Colombo (Sri Lanka), Phuket (Thailandia), Port Klang (Malesia).
L’ultima parte del nuovo itinerario di Costa Victoria partirà il 1 maggio 2012 con destinazione Shanghai: una crociera di 17 giorni che toccherà Bangkok (Thailandia), Ho Chi Min City (Vietnam), Da Nang (Vietnam), Halong Bay (Vietnam), Sanya (Cina) e Hong Kong.

ASIA
Dal 18 maggio 2012
, per tutta la stagione estiva 2012, Costa Victoria sarà a Shanghai per crociere da 4, 5, 6 o 7 giorni. Per la prima volta, i clienti Costa potranno scegliere di ammirare gli splendidi panorami di Cina, Corea del Sud e Giappone dal punto di vista “unico” garantito da 246 cabine con balcone privato.

Le 7 Meraviglie per il viaggio ideale

Vedere le 7 Meraviglie del mondo, è questo il principale desiderio dei turisti europei secondo un’indagine internazionale, che ha sondato oltre 10mila viaggiatori di 9 diversi Paesi d’Europa (Italia, Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Germania, Spagna, Svezia, Danimarca e Novergia).
Per il 41% degli intervistati, infatti, il principale desiderio di viaggio è poter vedere le 7 famose Meraviglie. Nella graduatoria dei desideri segue, con il 40%, il voler partecipare a un safari, con il 37 un soggiorno in hotel extra lusso e con il 27% poter nuotare con i delfini. In particolare, per il 58% degli italiani, il desiderio principale di viaggio è proprio quello dedicato alla visita delle Meraviglie del mondo.

LE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO ANTICO:

  • i Giardini pensili di Babilonia in cui si racconta che la regina Semiramide raccogliesse rose fresche in ogni stagione
  • il Colosso di Rodi, un’enorme statua bronzea situata nell’omonima isola
  • il Mausoleo di Alicarnasso, una monumentale tomba in cui riposa il satrapo Mausolo (attuale Bodrum, in Turchia)
  • il Tempio di Artemide ad Efeso nell’antica Lidia odierna Turchia
  • il Faro di Alessandria d’Egitto che una volta rischiarava la via ai mercanti che si approssimavano al porto
  • la statua di Zeus ad Olimpia, grandiosa testimonianza di arte religiosa, opera dello scultore greco Fidia
  • la Piramide di Cheope a Giza, la più antica fra le sette meraviglie e l’unica che sopravvive ancora oggi, immensa dimora di riposo eterno del faraone, glorificazione delle sue imprese in vita.

LE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO MODERNO:

  • la Grande Muraglia Cinese in Cina
  • il Sito archeologico di Petra in Giordania
  • il Cristo Redentore a Rio de Janeiro in Brasile
  • la Città Perduta di Machu Picchu a Cusco in Perù
  • il Complesso di Chichén Itzá nello Yucatan, Messico
  • il Colosseo a Roma
  • il Taj Mahal ad Agra in India

Valencia nella top ten Lonely Planet

Inserito il

Valencia ha catturato l’attenzione di Lonely Planet, che l’ha inclusa nella Top 10 delle più belle spiagge cittadine (tra le quali Miami, Cape Town e Rio de Janeiro). Già a fine 2010 la prestigiosa guida di viaggi ha inserito Valencia tra le città da visitare assolutamente nel 2011.