Feed RSS

Archivi tag: Sardegna

La classifica delle destinazioni di vacanza più care al mondo secondo Trivago

Inserito il

Va a Bora Bora la palma della meta più cara del mondo secondo Trivago. Il metamotore di ricerca ha stilato una classifica delle dieci destinazioni maggiormente onerose nel periodo luglio-agosto 2013. Con una sorpresa per quanto riguarda la Penisola: delle prime 10 posizioni, ben 5 sono occupate da mete italiane.
Dopo Bora Bora (che registra un prezzo medio di 577 euro a notte), il podio si chiude con una doppietta tricolore: Porto Cervo (484 euro) e Pula, in Sardegna (438 euro). Si piazza solo al quarto posto una delle destinazioni vip per eccellenza, ovvero Monaco in Costa Azzura, con 366 euro a notte. Con la quinta posizione si torna immediatamente in Italia, per la precisione a Forte dei Marmi, con 343 euro. La classifica si chiude con Monte Argentario, ancora in Toscana (339 euro), Capri (255 euro), Laguna Beach in California (254 euro), Boniifacio in Corsica (242 euro) e Es Pujols a Formentera (207 euro).
Oltre alla classifica delle mete più dispendiose, tuttavia, Trivago ha stilato anche quella delle destinazioni meno care. Qui, questa volta, l’Italia non compare. Anche se non mancano le mete a poca distanza dai confini della Penisola.
Al primo posto Patong, in Thailanda, con una media di 38 euro a notte. Al secondo posto si piazza un grande classico dell’estate, Kos, con Kefalos (39 euro). Chiude il podio Varna, in Bulgaria, con 48 euro a notte. La top five prosegue con Wladyslawowo (52 euro a notte) e Las Palmas, Gran Canaria (55 euro). Nella parte bassa della classifica fanno la loro comparsa, nell’ordine, Dulcigno in Montenegro (55 euro), Saranda in Albania (56 euro), Almerìa in Spagna (56 euro), Puerto de la Cruz a Tenerife (58 euro) e Clearwater in Florida (81 euro).

Annunci

Sardegna, l’sola di Budelli all’asta per meno di tre milioni

Inserito il

Budelli spiaggia rosa - Sardegna

A piazzare la scritta ‘Proprietà Privata’ sulle sua famosa spiaggia rosa era stata una società milanese, ora fallita, e dunque l’isola di Budelli, gioiello incontaminato e superprotetto dell’arcipelago sardo della Maddalena, è tornata in vendita al migliore offerente.
Più che vendita, però, si dovrebbe parlare di svendita, dal momento che per diventare proprietari basteranno due milioni e 945mila euro. A tanto, infatti, ammonta la valutazione dell’isolotto e l’appuntamento per gli eventuali acquirenti è fissato per il primo ottobre, nell’aula delle aste giudiziarie del tribunale di Tempio Pausania.
Budelli, su cui lo Stato italiano ha un diritto di prelazione, potrebbe venire acquistata anche dalla Regione Sardegna, anche per garantire la sua tutela. Già oggi, comunque, l’isola – abitata solo da un custode – è sottoposta a rigidissimi vincoli ambientali, tra cui ovviamente il divieto di edificare e di aprire qualsiasi attività, imposto dal ministero dell’Ambiente. Il futuro proprietario non potrà neppure visitarla senza essere accompagnato dal personale del parco nazionale.

Digital detox, vacanze senza internet

Inserito il

Lasciate ogni smartphone o voi che entrate. Si potrebbe parafrasare così il motto di Digital Detox, una compagnia nata nel 2012 con l’obiettivo di aiutare le persone a disintossicarsi dalle decine di dispositivi digitali dai quali siamo tutti più o meno dipendenti. Come? Organizzando ritiri e campi estivi dove ogni tecnologia è bandita, così da favorire i rapporti umani e il contatto con la natura.
L’idea è venuta a Felix Levi, un giovanissimo americano che a soli 24 anni si era reso conto di essere dipendente da PC, smartphone e tablet, passando quasi 80 ore alla settimana incollato a uno schermo. Così Felix ha lasciato il suo lavoro ben pagato e ha passato due anni in giro per il mondo alla ricerca di uno stile di vita diverso, tra yoga e meditazione. E al suo ritorno negli Stati Uniti ha deciso di condividere quest’esperienza con altre persone, alla modica cifra di circa 2mila dollari per quattro giorni di detox. Come quelli di Camp Grounded, che si è svolto a giugno nella Anderson Valley, la patria californiana del vino. Ma la storia di Levi non è semplicemente quella di un “hippie del duemila”: l’americano medio passa tra le 8 e le 12 ore al giorno davanti a uno schermo, e dedica a Internet il 30% del suo tempo libero. Senza contare le infinite notifiche e messaggi che affollano in continuazione i nostri smartphone. E c’è mancato pochissimo che la dipendenza da Internet (o IAC, Internet Addiction Disorder) entrasse nel recente DSM-5, la bibbia delle patologie psichiatriche. La filosofia dietro il digital detox non punta però alla rimozione del digitale dalla nostra vita: l’obiettivo è quello di educare a un uso moderato e cosciente della tecnologia che ci circonda, senza diventarne schiavi.
E se negli Stati Uniti iniziative di questo tipo spuntano ovunque, persino nel tempio digitale della Silicon Valley, anche in Italia alberghi e resort si stanno attrezzando per offrire vacanze unplugged, come ad esempio il Poecylia Resort in Sardegna o l’hotel Villa di Campo in Trentino. Le tariffe vanno dai 180 ai 240 euro a notte, ma non preoccuparti: se vuoi una disintossicazione fai-da-te ti basta una semplice app come Digital Detox che blocca completamente il tuo smartphone da 30 minuti fino a 30 giorni. Ma fai attenzione: una volta confermata la tua scelta, non si può più tornare indietro. Buon detox!

Fonte: wired.it

Moby proroga fino al 31 luglio la formula ‘Buono Viaggio’

Inserito il

Moby proroga sino a fine mese l’iniziativa ‘Buono Viaggio’: ogni biglietto acquistato fino al 31 luglio per raggiungere Sardegna, Corsica o Elba darà diritto a un buono pari al 20 per cento dell’importo pagato, da usufruire sull’acquisto di un nuovo biglietto per qualsiasi destinazione, anche in altissima stagione, salvo disponibilità posti.
Tutti i buoni sconto ricevuti potranno essere utilizzati fino al 20 dicembre 2013. Se l’acquisto del successivo biglietto viene effettuato anch’esso entro il 31 luglio-, darà a sua volta diritto a uno sconto del 20 per cento sull’acquisto di un ulteriore biglietto e così via. Diventa quindi possibile cumulare lo sconto ottenuto con tutte le offerte speciali già proposte da Moby e applicarlo a tutti i biglietti che si acquisteranno attraverso le agenzie di viaggi.

La top ten delle mete dell’estate 2013 secondo American Express

Inserito il

Vince il mare nell’estate 2013, almeno secondo American Express. L’agenzia di viaggi dell’azienda ha stilato una classifica delle mete più prenotate dai titolari di carte di credito. La classifica vede al primo posto la Grecia, che si conferma una delle mete protagoniste per questa stagione calda. Al secondo posto si piazza l’Italia (con Sardegna, Puglia e Sicilia il testa). E anche il gradino più basso del podio, conquistato dagli Stati Uniti, conferma in realtà la vittoria della vacanza mare: tra le mete più prenotate, infatti, spiccano Miami e i Caraibi.
Completano la top five il Mar Rosso e il Mediterraneo, sempre sull’onda del turismo balneare. La classifica prosegue, nell’ordine, con Disneyland Paris, Spagna, Polinesia, Maldive, Sudafrica.

Forte dei Marmi, Villasimius e Positano le mete più care di luglio

Inserito il

Sono Forte dei Marmi, Villasimius e Positano le tre destinazioni più care del mese di luglio secondo il trivago Hotel Price Index, che guidano il ranking con un prezzo medio a camera di 240 euro.
In particolare, Villasimius registra un aumento del 40 per cento rispetto a giugno, passando da 197 euro a 275 euro a camera a notte. Scorrendo la top ten troviamo anche Capri, recentemente proclamata terza migliore meta del Mediterraneo per qualità alberghiera, Amalfi, Alassio, Venezia, Taormina, Lido di Camaiore e Milano Marittima.
A livello regionale è invece il Veneto la regione più cara a luglio, con 164 euro di media a camera a notte; seguono la Sardegna e il Trentino Alto Adige. A sostenere il valore delle camere in Veneto è soprattutto Venezia, che anche per questo mese è sul terzo gradino del podio fra le città più care d’Europa, con 200 euro di media a camera.

Settimane tematiche, ritorna l’iniziativa sport nei Tarta Club Eden Village

Inserito il

tartaclub Eden Viaggi

Tre settimane tematiche dedicate al beach volley negli Eden Village tra Mediterraneo e Mar Rosso, dedicate agli ospiti più piccoli. Eden Viaggi lancia anche quest’anno le settimane sport dei Tarta Club, con Maurizia Cacciatori, campionessa di pallavolo nel ruolo di istruttrice.
Le settimane si terranno dal 29 giugno nell’Eden Village Siesta Playa di Minorca, poi dal 24 agosto presso l’Eden Village Spiagge San Pietro in Sardegna e infine dal 15 settembre all’Eden Village Amphoras di Sharm El Sheikh.
Le nuove settimane tematiche di beach volley permettono di coniugare due valori molto importanti per Eden Viaggi, l’amicizia e lo sport, offrendo la possibilità ai più piccini di avvicinarsi a questo sport in compagnia di una campionessa.