Feed RSS

Archivi tag: seafari – safari marino

Go Asia lancia la crociera sub alle Maldive

diving

Go Asia lancia una crociera sub di sette giorni alle Maldive che effettua un itinerario classico da Male Nord a Male Sud o da Felidhoo ed Ari nei mesi di febbraio-marzo-aprile, proponendo la tariffa low cost a partire da 1.820 euro volo incluso.
La crociera sub si svolge su una barca-albergo, accompagnata da un dhoni (barca locale) equipaggiata con compressore, bombole e piombi. Il trattamento è ‘full board’ e copre dunque tutte le spese, inclusi il trasferimento dall’aeroporto all’imbarcazione e viceversa, il vitto, le immersioni, il carburante, gli ormeggi, le escursioni nonché tè e caffè senza limiti.

Annunci

Tanjong Jara Resort: alla scoperta dei fondali malesi

Inserito il
Nell’isola di Tenggol, il Tanjong Jara Resort, situato sulla costa orientale della penisola malese, è l’hotel ideale per tutti coloro che amano la natura, il relax e le immersioni.
Le acque del Parco Marino Terengganu sono l’habitat di molte e rare specie animali e rappresenta una vera e propria avventura sottomarina anche per i subacquei più esperti. Il Tanjong Jara Resort offre pacchetti di tre o quattro giorni che comprendono il soggiorno in camera con prima colazione, pranzo e cena, lezioni di immersione e trattamenti benessere.
L’isola di Tenggol è facilmente raggiungibile in soli 50 minuti di motoscafo dal resort. Attrezzatura subacquea a noleggio è disponibile al Water Sport Center ed è possibile conseguire una serie di licenze PADI, tra cui l’Open Water Diver e l’Advanced Open Water Diver inoltre vengono somministrati corsi di Emergency First Response e di Rescue Diver. Gli ospiti interessati potranno ricevere il manuale teorico PADI prima della loro visita inoltre è possibile frequentare un corso introduttivo per principianti. Con così tanti diversi siti d’immersione intorno Tenggol Island, gli ospiti del resort hanno il privilegio di godere di un’esperienza personale davvero memorabile.

Northern Territory: un eco tour alla scoperta del cuore dell’Australia

Il modo migliore per godere degli immensi spazi, dei panorami mozzafiato e della natura selvaggia del Northern Territory è attraverso un turismo votato al rispetto di queste oasi di natura incontaminata.
La regione ospita il vero outback australiano, l’ultimo dei misteri svelati. La terra aborigena di Arnhem Land, vasta all’incirca quanto il nord Italia, si trova nel parte settentrionale del Northern Territory ed è racchiusa tra il parco di Kakadu, il Mare di Arafura e il Golfo di Carpentaria. Questa è una delle zone più intatte e selvagge di tutto il nostro pianeta; la popolazione, esigua, è per lo più aborigena e la loro cultura e le loro tradizioni sono rimaste praticamente immutate nel corso del tempo. Il paesaggio è contraddistinto da bellissimi tratti di costa, isole deserte, fiumi ricchi di pesci, formazioni rocciose, foreste pluviali e savana erbosa.
L’Outback ha una storia degna di menzione e per esplorarlo e percepire appieno tutte le sensazioni, il modo migliore è quello di immergersi completamente in questo territorio incontaminato e scegliere resort eco-friendly, campeggi e campi tendati. Nel Northern Territory il rispetto del territorio è un tema molto sentito e innumerevoli lodge sono stati costruiti in totale sintonia con l’ambiente circostante.

Tahiti Tourism: le selvagge Isole Tuamotu

Tahiti Tourism porta alla scoperta delle isole più misteriose della Polinesia Francese: le Tuamotu. Raggiunte da Magellano nel 1521, questi atolli sono rimasti lontani dai tragitti piu’ battuti, e preservano ancora il loro spirito selvaggio e incontaminato. Acque cristalline e spiagge bianche per chi desidera rilassarsi nel silenzio della natura mentre, chi ama le immersioni potrà avventurarsi nei fondali e scoprire le centinai di specie animali che abitano l’isola e i suoi fondali.

In Kenya per un grande spettacolo naturale

Inserito il

Sull’onda del successo internazionale del programma “Great Migrations” trasmesso dal canale di National Geographic, e alla luce dell’alto gradimento per il Kenya, I Viaggi di Atlantide insieme al Kenya Tourist Board promuove le vacanze estive in territorio kenyota quale momento ideale per assistere alle grandi migrazioni degli animali – gnu, zebre, antilopi – che da luglio a ottobre animano la Riserva del Maasai Mara.
Nel Paese africano, che ospita più di 60 tra parchi naturali e riserve, il safari è un’emozione irripetibile: nelle sconfinate savane si assiste in diretta al ciclo naturale di nascite, caccia dei grandi predatori, lotta, accoppiamenti e l’attraversamento del fiume Mara da parte dei veri protagonisti del luogo, gli animali.
Ad affiancare l’esperienza unica del safari, il Kenya propone una serie di divertimenti:

  • svaghi e sport che includono soggiorni mare lungo il litorale, per rilassarsi sulle lunghe spiagge di sabbia bianca corallina
  • visite alle città cosmopolite a partire da Mombasa, Nairobi e Malindi
  • partite a golf nei numerosi campi da gioco a disposizione dei turisti
  • safari blu o battute di pesca nei ricchi fondali al largo della Provincia Costiera
  • qualche giorno di relax in uno degli ecolodge immersi nella natura incontaminata del Paese.

Oman, vacanze diving

Inserito il

Il sultanato dell’Oman sta affermandosi quale meta per le immersioni subacquee in Medio Oriente. Merito dei fondali del mar Arabico popolati dalla fauna marina che trova rifugio nella barriera corallina e della riserva naturale delle isole Damaniyat, al largo delle coste davanti alla città di Barka, note per i suoi giardini di corallo e l’abbondante fauna acquatica.
Per vivere il sultanato dell’Oman all’insegna del diving, sono disponibili proposte di soggiorni al Sawadi Beach Resort in mezza pensione con quote da 890 euro, compresi i voli di linea per Muscat e 10 immersioni.

Safari in mare? Le Filippine lanciano il Seafari

Inserito il

Il Dipartimento del Turismo delle Filippine ha indetto il primo Philippines Dive Seafari che si svolgerà dal 25 aprile al 5 maggio 2011.
Diverse le località selezionate per il grande evento: Anilao nelle Batangas, le isole Coron a nord di Palawan, Balicasag e Cabilao a Bohol e l’isola di Samal a Davao.
Il concorso, di fama internazionale, coinvolgerà partecipanti di tutto il mondo e inviterà dive operator, dive club e fotografi a scoprire la ricchezza dei fondali filippini ricchi di pesci, conchiglie, invertebrati, oltre 800 specie di coralli, creature insolite e quasi fantastiche rendono questi fondali tra i più conosciuti a livello internazionale. Guidati da fotografi subacquei di fama internazionale, quali Bob Whorton, Robert Yin, Dave Allen, Alex Wu e dei migliori professionisti locali, i partecipanti si potranno confrontare in tre diverse categorie (Principianti, Intermedi, Esperti), a seconda del proprio livello.
Le immagini verranno scattate nel periodo dal 26 aprile al 1 maggio, durante il soggiorno in una delle 4 destinazioni prescelte, e saranno poi immediatamente sviluppate ed esposte a partire dal 4 maggio in una mostra dedicata organizzata presso l’Ayala Museum di Manila. Dodici i vincitori previsti: uno per ogni categoria, moltiplicati per le 4 destinazioni prescelte. Tra questi sarà poi incoronato il primo e assoluto “Seafari Photo Competition/National MAD Special Edition 2011 Grand Champion!”.
Le sedi regionali del Dipartimento del Turismo stanno invitando partecipanti da tutto il mondo e anche l’Italia sarà rappresentata da una piccola delegazione, che volerà nelle Filippine per rendere questi fondali e il “seafari” sempre più popolari anche nel nostro Paese.