Feed RSS

Archivi tag: Seoul

Tra le braccia di Morfeo, in attesa del volo

Inserito il

Esiste un sito dedicato agli aeroporti dove si dorme meglio e a quelli dove si dorme male ed è un sito molto attivo, frequentato e commentato dagli utenti. Ogni anno viene stilata la classifica (con tanto di commenti) e all’edizione 2012 hanno partecipato 18.190 utenti!
Si tratta appunto di http://www.sleepingairports.net, il sito che vi consiglia dove fare una pennichella o passare la notte se la coincidenza non è stata quella che vi aspettavate o se l’aereo ha avuto qualche magagna per ripartire la mattina successiva. E’ possibile trovare le indicazioni di chi c’è già passato, che vi dirà cosa fare e non fare, notizie varie, suggerimenti; insomma non c’è sicuramente tempo per sbadigliare!
E poi la classifica: Juan Armando dice di avere dormito 12 ore consecutive al Chiangi Airport di Singapore, numero uno nel mondo; Etoile elogia le aree relax di Seoul Incheon; Chriz è entusiasta della scelta di Schiphol (quarto e primo europeo) di puntare più sulle esigenze dei viaggiatori che non solo sullo shopping. E poi c’è G.L. che gira il coltello nella piaga e si chiede chi mai sia in grado di dormire su quelle panche di metallo dello scalo in testa nella sezione Europa. Siete a Roma, avete sonno e l’aereo non arriva? A Fiumicino rassegnatevi…

Annunci

Top 10 Skytrax degli aeroporti: Singapore e Amsterdam primi nel 2013

Inserito il

Singapore e Amsterdam ai vertici della classifica aeroportuale più blasonata del mondo. Il Changi Airport è stato votato come migliore scalo del pianeta agli Awards 2013 di Skytrax, mentre lo Schiphol ha vinto nella categoria migliore aeroporto europeo.
Ottenendo questo prestigioso riconoscimento, il Singapore Changi cementa la sua posizione: l’aeroporto continua, infatti, a essere un innovatore nel settore e questa è una delle ragioni principali per cui è rimasto classificato tra i top 3 negli ultimi anni. La struttura di Singapore ha superato la soglia dei 50 milioni di passeggeri nel 2012.
Alle spalle del Changi si piazza il Seoul Incheon, mentre al terzo posto sale l’aeroporto di Amsterdam, che lo scorso anno si era piazzato quarto nel ranking mondiale Skytrax. Ma Schiphol fa di più: nella classifica riservata all’Europa lo scalo è primo assoluto, davanti al Munich e allo Zurich Airport. La top ten del Vecchio Continente prosegue con Londra Heathrow, Francoforte, Helsinki, Copenhagen, Duesseldorf, Istanbul e London City.

Asia. Cosa fare in aeroporto durante un lungo scalo?

Inserito il

Incheon International Airport

Avete in programma un viaggio che prevede uno scalo in Asia e non avete voglia di rimanere in aeroporto? Forse non lo sapete, ma ci sono molte cose da fare durante quelle interminabili ore per evitare di passeggiare annoiati tra negozi ormai uguali in tutto il mondo o di mangiare in ristoranti dai prezzi ingiustificatamente elevati.

Corea del Sud. Incheon International Airport
Si tratta dell’aeroporto più grande dello Stato a circa 50 chilometri da Seoul. Al piano seminterrato ospita un accogliente centro termale a cui si può accedere con un biglietto di soli 13 euro. Vasche di acqua calda e fredda, saune e bagni di vapore per alleviare la tensione muscolare accumulata durante il volo.

Giappone. Narita International Airport
Se lo scalo previsto in questo aeroporto è di più di tre ore, potete prendere in Narita Express, che in soli 10 minuti vi porterà a scoprire Narita. La città è ricca di negozi, ristoranti e templi buddisti da visitare, come il Naritasan, il meno turistico. Potrete immergervi per qualche ora nell’atmosfera giapponese e godere del suo straordinario cibo spendendo pochi yen.

Bangkok. Suvarnabhumi Airport
Al primo piano c’è una caffetteria frequentata dal personale aeroportuale molto più conveniente rispetto agli altri bar. È organizzata come i punti di ristoro tipici delle stazioni dei bus thailandesi, con bancarelle che vendono ogni tipo di cibo asiatico. Per usufruirne è necessario acquistare prima i coupon alla cassa.

Singapore. Changi Airport
Anche qui, come a Bangkok, ci si può dedicare alla buona cucina. Numerose bancarelle ambulanti propongono specialità indiane, cinesi e malesi, così da poter fare un gustoso viaggio anche senza lasciare l’aeroporto. Vengono organizzati anche feste culturali, che coinvolgono i viaggiatori in transito. Il 10 febbraio 2013, ad esempio, si è svolta la festa del nuovo anno lunare, tra musica, arte e, naturalmente, cibo.