Feed RSS

Archivi tag: set cinematografci

Costa Crociere presenta il docu-reality Vite da Crociera

Inserito il

Costa Crociere

Torna su Nat Geo Adventure “Vite da Crociera”, in onda da oggi lunedì 4 marzo 2013 alle 22.30. Il docu-reality, realizzato in collaborazione con Costa Crociere, racconta il dietro le quinte della vita a bordo di Costa Deliziosa e Costa Favolosa.
E’ possibile seguire da vicino la vita dell’equipaggio della Costa Deliziosa che ritorna in Europa passando per le acque mediorientali. Per gli uomini che ci lavorano ogni giorno rappresenta una nuova avventura a bordo di questa piccola città sul mare: dai pranzi che vanno preparati ogni giorno per gli ospiti, alle attività di intrattenimento che vanno organizzate, fino alla cura della nave e dei suoi complessi meccanismi.
“Vite da crociera” punta poi i riflettori su Costa Favolosa, ammiraglia della flotta Costa: dal cantiere vicino a Venezia si assiste agli ultimi preparativi prima dell’inaugurazione. Una volta lasciato il cantiere, Costa Favolosa viene sottoposta a rigorosi controlli che dovranno stabilire la qualità dei vari servizi offerti a bordo. Dal cibo agli spettacoli: ogni aspetto dovrà essere perfetto per poter offrire il meglio ai futuri ospiti. Alla fine, anche Costa Favolosa prende il largo per il suo viaggio inaugurale: i passeggeri salgono a bordo e ad accoglierli uno show sul ghiaccio.

Debutta “Le Croisière”, serie televisiva a bordo di Msc Fantasia

Inserito il

MSC Crociere

Sarà in onda in prima serata, a partire da lunedì 11 marzo. Si chiama “La Croisière”, la nuova serie televisiva che si svolgerà a bordo di Msc Fantasia. Una miniserie di sei episodi da 52 minuti che andranno in onda su Tf1, primo canale della televisione francese.
La serie, secondo quanto rivela Quotidien du Tourisme, racconterà le avventure del personale di bordo, attraverso personaggi che spaziano dal comandante, alla direttrice di crociera, sinoa l barman. Le riprese sono durate cinque settimane, durante le quali le attività di Msc Fantasia proseguivano regolarmente. Ospiti a bordo, itinerari ed escursioni hanno così contribuito a dare un clima di maggiore realismo.

Kuoni, tour in Nuova Zelanda nelle location del Signore degli Anelli

Tour in Nuova Zelanda sulle orme del Signore degli Anelli: è la novità di Kuoni. Il tour operator ha messo a punto un tour a tema fly&drive nelle location dove è stato girato il film, e proposto anche in concomitanza con l’uscita, nelle sale italiane, il 13 dicembre, della nuova trilogia cinematografica “Lo Hobbit, un viaggio inaspettato”.
Prima tappa dell’itinerario è Queenstown, a Sud, dove sono state girate le scene sulle montagne; a Nord, invece, i 5 kmq di verde, colline e fattorie di Matamata; quindi i vulcani del Tongariro National Park, utilizzati per raffigurare le tenebre di Mordor. Altra tappa è Wellington, dove si trovano gli studi cinematografici e dove si può visitare gratuitamente la Weta Cave Museum. Harcourt Park è, invece, il regno di Saruman e del suo esercito di orchi, mentre il Kaitoke Regional Park è il regno degli Elfi e dove si forma la Compagnia dell’anello.

Sulle tracce degli Hobbit, l’idea di GoAustralia

Nuova Zelanda protagonista della programmazione GoAustralia: il tour operator lancia un tour di 23 giorni, dedicato agli amanti delle opere fantasy di Tolkien. L’itinerario alla scoperta di Hobbiton, la città degli Hobbit, è stato studiato in occasione della prossima uscita del film “Hobbit: un viaggio inaspettato”, che verrà proiettato in anteprima il 28 novembre a Wellington.
Si parte da Milano alla volta di Auckland con volo di linea e con trasferimento all’Hotel Quadrant Auckland. A circa un’ora da Auckland si può raggiungere Hobbiton, che si trova nella fattoria di Matmata e dove si potranno riconoscere i luoghi del set cinematografico. Il pacchetto prevede, il sesto giorno, il noleggio di un’autovettura spaceship, che si guida come un’auto ma si può trasformare in camera da letto e camper. Prima tappa del viaggio è Rotorua, la meta turistica più visitata dell’Isola del Nord, sede della più grande comunità Maori della Nuova Zelanda moderna. Altre soste possono essere effettuate nella zona termale di Wai o Tapu, al Rotorya Tongariro National Park, primo parco naturale istituito in Nuova Zelanda, e al Tongariro Wellington. Dopo la tappa della capitale Wellington, si prosegue addentrandosi nei Canterbury Plains, le rocce dello Hanmer Springs Punakaiki, il ghiacciaio Punaikiki Fox Glacier, il Lago Matheson, il Wanaka e il Mt Aspiring National Park. Per gli ultimi giorni sono previste escursioni panoramiche anche al Mt Cook e a Christchurch.
Il pacchetto include tutti i voli in classe economica, pernottamenti ad Auckland, noleggio spaceship, visto elettronico, assicurazione per l’assistenza medica e l’escursione a Matmata con pernottamento nel lodge con bungalow del Signore degli Anelli.

Malta scopre il cineturismo

Inserito il

Malta scopre il cineturismo: la  destinazione piace sempre di più a Hollywood e alle sue stelle.
Set  cinematografico di innumerevoli film, tra i quali la serie di successo  “Games of Thrones” (andata in onda in Italia su Sky Cinema), “Troy”, “Il  Gladiatore”, “Il Codice da Vinci”, ma anche il meno recente “Popeye” da  cui è poi nato anche un parco tematico amatissimo dai bambini, Malta potrebbe essere selezionata anche per il nuovo film di Tom Hanks. L’attore  americano, due volte vincitore del Premio Oscar, sarà infatti il  protagonista della pellicola dal titolo “Captain Phillips”, le cui  riprese sono iniziate a maggio nell’isola mediterranea.
Ma c’è anche Tom Cruise,  che non solo vorrebbe girare due film a Malta (incluso il  fantascientifico “We Mortals Are”), ma anche acquistarvi casa, come  annunciato dai media mondiali. Lo scorso anno, quando Angelina JolieBrad Pitt e la loro famiglia erano sull’isola per le riprese del film  “World War Z”, Tom Cruise ha fatto loro visita a Villa Guarena, ricavata  da una fortezza del diciottesimo secolo a Qrendi, e si è letteralmente  innamorato dell’arcipelago maltese.

Cineturismo: 100 milioni di turisti affollano i set

Viaggiatori alla scoperta dei set: è il fenomeno del cineturismo, un trend planetario che spinge 100 milioni di visitatori – principalmente americani e inglesi – a seguire le rotte delle produzioni cinematografiche e televisive. Quelli italiani sono in tutto 10 milioni, impegnati a curiosare tra le 1.700 location nostrane, meta di viaggio per circa 42 milioni di turisti stranieri.
Chi decide di seguire Don Matteo in sella a una bicicletta scoprirà i gioielli medievali di Gubbio, gli eleganti interni dei palazzi, la rete di ripide viuzze e vicoli dei quattro quartieri sui quali si affacciano le botteghe artigianali.
Stesso discorso vale per Elisa di Rivombrosa, nel primo anno di messa in onda della serie tv, infatti, il piemontese castello di Agliè ha decuplicato il numero dei visitatori: da 8.549 del 2003 a 92.091 del 2004 per assestarsi, nel 2006, a 57.056 presenze.
E nel 2001 Città della Pieve, location di Carabinieri, ha registrato invece una crescita del 20% delle presenze.
Nonostante i nomi dei luoghi e delle storie e non coincidano (l’immaginaria Vigata è Ragusa Ibla, Merfi è Menfi, Fiacca è Sciacca, Raccadali è Raffadali), il turismo in tutta la Sicilia del Sud-Est è cresciuto al ritmo del 12-14% l’anno a partire dal 1998, quando Montalbano si è affacciato sul piccolo schermo. Negli stessi luoghi della fiction sono aumentati in maniera esponenziale i bed & breakfast e gli agriturismi: da 65 nel 2001 ai 2.900 del 2006, molti dei quali intitolati al commissario, tra cui “La casa di Montalbano”, a Punta Secca.
Più recentemente è stato il Duomo di Milano, che certo non aveva bisogno di pubblicità, a veder aumentare i visitatori dopo aver fatto da quinta a Checco Zalone in Che bella giornata; mentre Castellabate nel Cilento (Salerno) protagonista del film Benvenuti al Sud ha visto crescere le presenze turistiche del 75% in un anno.
Per incentivare le riprese nel territorio, stanno proliferando le commissioni cinematografiche, generalmente private o miste, che in Italia sarebbero oltre 40. Tra alcune proposte di itinerari turistici a tema abbiamo quelli dell’associazione Amici di Roma che organizza tour della Dolce Vita e di Vacanze romane.
Per chi volesse visitare il set cinematografico per eccellenza, dove hanno lavorato registi del calibro di Fellini e Visconti, questo è un anno particolare: fino al 30 novembre Cinecittà, a Roma, festeggia i suoi 74 anni aprendo le porte al pubblico con “Cinecittà si Mostra” negli storici studi di via Tuscolana.