Feed RSS

Archivi tag: sicurezza & servizi

Compagnie aeree, ecco la nuova black list europea

Inserito il

aereoporto - tabellone arrivi e partenze

Arriva la nuova black list delle compagnie aeree nella Ue. La Commissione europea ha adottato, infatti, il 21° aggiornamento dell’elenco delle compagnie aeree soggette a un divieto operativo o ad altre restrizioni all’interno dell’Unione europea.
I cieli del Vecchio Continente si sono riaperti per Philippine Airlines e per la venezuelana Conviasa esclusa dallo spazio aereo europeo nel 2012.
Il nuovo elenco, scaricabile a questo link, sostituisce e aggiorna il precedente e comprende 278 vettori che hanno il divieto di operare sui cieli europei.

Sisma nelle Marche, le rassicurazioni di Federalberghi

Inserito il

“Non ci sono state conseguenze materiali per gli hotel” così ci rassicura Luciano Pompili, presidente di Federalberghi Marche, sulla situazione all’indomani del sisma che ha colpito la regione, puntualizzando: “Non c’è stato panico tra i clienti”.
Non avrebbero dunque subito danni le strutture alberghiere, che in gran parte sorgono sulla fascia costiera, considerata la più sicura rispetto ai fenomeni tellurici. Nelle zone meno sabbiose, invece, tutti gli edifici sono obbligati, da anni, a osservare tutte le normative di sicurezza antisismica, inclusi, ovviamente, gli hotel.
L’allarme annullamenti, secondo il presidente dell’associazione regionale, non si starebbe verificando come conseguenza del terremoto e tra i clienti già prenotati non ci sono state molte disdette rispetto ad altri anni.
Ospiti delle aziende ricettive marchigiane, in questi giorni, sono soprattutto i turisti italiani; gli stranieri, che rappresentano il 15% della clientela totale, sono più numerosi durante la bassa stagione.

Egitto verso la stabilizzazione, il turismo può riprendere a pieno ritmo

Inserito il

Cleopatra Luxury Resort - Sharm el Sheikh

Si allenta la tensione in Egitto dopo che il presidente ad interim, Adly Mansour, ha nominato l’ex ministro delle Finanze, Hazem el-Beblawi, come nuovo premier di transizione. Un primo, sostanziale passo verso la stabilizzazione del Paese, che crea tutte le premesse per una ripresa a pieno ritmo dell’inbound internazionale, come ribadiscono i portavoce dell’ente del turismo: la tutela e la sicurezza dei turisti sono prioritarie e chi ha prenotato vacanze balneari sul Mar Rosso può partire in tutta tranquillità.
Da parte sua la Farnesina ribadisce l’assenza di elementi di criticità nelle località del Mar Rosso (Sharm, Marsa Alam, Berenice e Hurghada) e in quelle della costa Nord, come Marsa Mathrou ed El Alamein.
Sul fronte politico, inoltre, Mansour ha designato il premio Nobel per la pace, Mohamed Elbaradei, a vicepresidente con delega alle relazioni internazionali. L’Egitto ha dunque fretta di ritornare alla stabilità, come dimostra il fatto che siano già iniziate le consultazioni per la scelta della squadra che dovrà accompagnare il Paese verso le elezioni previste entro fine anno.

Viaggi in Egitto Le indicazioni della Farnesina

Inserito il

La Farnesina mantiene il livello di prudenza per il turismo in Egitto. La situazione nel Paese, protagonista anche oggi delle scene internazionali, viene monitorato dal Ministero degli Affari esteri, che attraverso il sito viaggiaresicuri.it aggiorna i turisti, sia quelli già in loco, sia gli italiani in procinto di partire per vacanze in destinazioni egiziane.
Nei principali centri di attrazione turistica, e in particolare nei resort, sia sul Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Hurghada), sia in Alto Egitto (Luxor, Assuan), la  situazione non presenta al momento elementi di criticità tali da sconsigliare soggiorni in tali località. Si suggerisce comunque di evitare escursioni fuori dalle istallazioni turistiche e in particolare nelle città.
Nella Costa Nord, in particolare a Marsa Mathrou, come aggiunge la nota viaggiaresicuri.it, episodici scontri non hanno riguardato le zone dove sono presenti i resort turistici. Resta, invece, in vigore lo sconsiglio sui viaggi al Cairo, a Alessandria, Suez, Ismailia, Port Said e in città delta del Nilo; massima attenzione nel Nord Sinai.
E giunge dal sito ministeriale la raccomandazione di affidarsi a tour operator in grado di assicurare ottimali cornici di sicurezza, evitando viaggi singoli, o organizzati da agenzie e operatori non certificati.

Sicurezza aerea: la classifica delle compagnie secondo Jacdac

Inserito il

Trent’anni di voli in una sola classifica. L’agenzia di statistiche Jacdac ha stilato il ranking delle compagnie aeree per quanto riguarda la sicurezza dei voli, prendendo in esame i dati relativi ai collegamenti operati negli ultimi 3 decenni.
Al di là della top ten (dominata da Finnair, Air New Zealand e Cathay Pacific), dallo studio emerge un dato importante: il 2012 è stato l’anno migliore dal punto di vista della sicurezza.
Tra le prime posizioni in classifica (pubblicata da Il Sole 24 Ore), emergono anche i vettori degli Emirati Arabi: Emirates e Etihad Airways, infatti, conquistano rispettivamente il quarto e il quinto posto nel ranking.

Nasce il nuovo sito della Via Francigena in Europa

Inserito il

Via Francigena

È completo il nuovo sito ufficiale della via Francigena, fortemente voluto dall’Associazione europea delle vie Francigene. All’indirizzo www.viefrancigene.org è possibile ora trovare informazioni dettagliate per percorrere l’intero tratto italiano e quello europeo fino a Roma.
Mappe e descrizioni del percorso a piedi sono state aggiornate da ItinerAria, che si è occupata di realizzare il sito, per tenere conto delle numerose modifiche introdotte dagli enti locali per il miglioramento della percorribilità e della sicurezza. Sono anche presenti indicazioni per l’accoglienza dei pellegrini e dei turisti lungo il percorso.

Code in aeroporto addio: arriva il ‘tunnel’ per i controlli di sicurezza

Inserito il

Niente più ‘vaschette’ per chiavi e cellulari, niente più scarpe da togliere o monetine da recuperare nelle tasche. Il futuro dei controlli di sicurezza in aeroporto passa da un ‘tunnel’ che dovrebbe semplificare la più temuta di tutte le code per le operazioni di imbarco.
Il nuovo sistema, chiamto ‘Checkpoint of the future’, viene presentato dalla Iata e dal 2014 potrebbe rivoluzionare il mondo della sicurezza in aeroporto. Il sistema si baserebbe su controlli effettuati da diversi macchinari, integrati in un tunnel, che i passeggeri dovranno percorrere. In pratica, non sarà più necessario passare bagagli e attrezzature ai raggi X separatamente: tutte le verifiche saranno effettuate durante il tragitto compiuto dai passeggeri.
Come risultato – oltre a un maggiore livello di sicurezza – si avrà anche la sparizione delle code e delle attese per le verifiche da parte delle autorità, con meno pericoli di perdere l’aereo a causa di una verifica non prevista.