Feed RSS

Archivi tag: surf & kitesurf

Veratour, riapre il Veraclub Lindamar di Cayo Largo a Cuba

Inserito il

Riaprirà a partire dal prossimo mese di dicembre il resort Veraclub Lindamar di Cuba, oggetto di un piano di rinnovamento da parte del tour operator, che renderà il livello della struttura conforme agli standard degli altri prodotti presenti nell’area caraibica.
Situato a Cayo Largo, il Veraclub Lindamar viene proposto da Veratour in formula all inclusive e si compone di 53 bungalow indipendenti e completamente rinnovati, tutti fronte mare. Gli ospiti avranno a disposizione una nuova reception, un ristorante principale, bar e snack bar, una piscina e un teatro. L’équipe di animazione è composta da italiani e cubani e, durante la giornata, è possibile praticare varie attività come tiro con l’arco, acquagym e fitness. Windsurf, canoa, catamarano, beach volley e beach tennis si svolgono invece al Playa Sirena.
Al soggiorno mare è possibile abbinare uno degli itinerari proposti dal tour operator, con partenze previste dagli aeroporti di Fiumicino e Malpensa.

Annunci

GoAsia: agosto in Indonesia

Inserito il

La proposta viaggio per l’estate di Go Asia è tutta protesa verso la scoperta di Bali e del popolo balinese: volo Singapore Airlines, arrivo a Denpasar e trasferimento all’hotel Bali Dinasty Resort 4 stelle.
Il programma è una full immersion nella vita dell’isola: visita al tempio di Uluwatu, a seguire spettacolo di danze balinese Kecak, di seguito, ancora alla scoperta di Jimbaran Bay, Kintamani e del vulcano Batur. Trasferimento a Butur e visita a Goa Gaja, la Grotta dell’elefante, la foresta delle scimmie, il tempio di Mengwi e mozzafiato tramonto al Tanah Lot. A seguire, destinazione Lombok, isola delle piccole Sonda ad appena 30 minuti di viaggio, dove si erige maestoso il Rinjani, il vulcano con le sue sorgenti termali che si crede abbiano straordinari poteri curativi. Nell’ isola si potranno ammirare spiagge vergini, bianche e nere, per via della sua origine vulcanica, acque azzurrissime e fantastici fondali corallini ricchi di pesci tropicali e si potrà fare anche dell’ottimo surf.
Questa eccezionale offerta permette di soggiornare allo Sheraton Senggigi 4 stelle e di gustare tutta la grandiosa bellezza della vista sull’oceano prima di far ritorno al Hotel Bali Dinasty Resort 4 stelle di Bali. Pernottamento, prima colazione, una cena e un pranzo in un ristorante caratteristico ristorante locale più tutte le escursioni in programma incluse nel prezzo.

Count down per il Barbados Independence Surf Festival

Inserito il
Si chiama Barbados Independence Surf Festival, l’evento di Barbados più atteso dai surfisti di tutto il mondo, che si sfidano a colpi di tavola tra le onde di Soup Bowl a Bathsheba, sulla costa orientale dell’isola.
Un appuntamento che quest’anno si svolge dal 25 al 27 novembre: campioni provenienti da Stati Uniti, Giamaica, Martinica, Guadalupa, Trinidad e Isole Vergini Americane si contendono il premio finale con i migliori surfisti di Barbados.  Tra una gara e l’altra sono previste dimostrazioni di surf, l’incoronazione di miss bikini, musica dal vivo, artigianato locale, specialità culinarie bajan e molto altro.
Il festival è organizzato ogni anno dalla Barbados Surfing Association, l’organizzazione che si occupa di promuovere questo sport nell’isola.

Mauritius, il fascino di Long Beach: “the Edge of Paradise”

Eleganza raffinata, semplicità e libertà: tutto all’Hotel Long Beach, novità dei lussuosi Sun Resorts di Mauritius, situato sulla penisola di Belle Mare, lungo la costa orientale dell’isola.
Dopo due anni di lavori da circa 65 milioni di euro, Long Beach è stato inaugurato ad aprile scorso. Si tratta di un resort 5 stelle all’interno di un parco di oltre 23 ettari (con 500.000 piante di 26 specie) affacciato su sette chilometri di spiaggia bianca profonda 40 metri (la più lunga e ampia spiaggia dell’isola), vicino a un’area di bassi fondali ideali per lo snorkelling e gli sport acquatici.
Il design contemporaneo-tropicale, l’impiego di materiali locali come il legno Balau e il basalto nero, tetti di paglia di canna e arredi pastello lo rendono una struttura pensata per accogliere una clientela di ospiti attivi che apprezzano la cultura e lo stile. Un prodotto, quindi, per  clientela colta ed esigente, ma anche per famiglie, gruppi, o anche incentive di alta qualità.
Allo stesso tempo, si tratta di un resort interamente ecosostenibile, come vuole la strategia dei Sun Resorts, rispettosa dell’ambiente e delle comunità locali, che forniscono frutta verdura e pesce, e ricevono formazione.
Long Beach è composto di 255 camere, tutte vista mare e ben attrezzate: ciascuna ha a disposizione 109 metri quadrati di spiaggia. Ci sono tra l’altro camere “family-friendly” comunicanti per le famiglie, molto spaziose, con due bagni e due TV con ampia scelta di programmi, anche per ragazzi (e anche in lingua italiana).
C’è poi tutta una serie di servizi ed attività dedicate a soddisfare le esigenze di chi viaggia con bambini e non solo: due Kids Club (per Angels, da 4 a 11 anni, e Waves Teens, da 12 a 17), tre bar e cinque ristoranti di cui uno in spiaggia e quattro sulla grande piazza (Le Marchè con sette scenografiche cucine a vista e l’italiano Sapori coordinato dallo chef Moreno Cedroni, poi un ristorante giapponese e uno cinese) e per cocktail e pesce fresco ci sono anche Tides Pool e Beach Bar. 
Nel giardino intorno ad un lago naturale c’è Sea Spa, il centro benessere con hamman e 12 sale per trattamenti di cosmetologia marina, talassoterapia Thal’ion che utilizza alghe francesi.
Infine tutto per lo sport, con palestra, tennis, calcetto, tiro con l’arco, ping pong, parete per arrampicata, basket e polos, oltre tutta la varietà di mare, dalla vela al windsurf, alle gite su barche con fondo di vetro (gratuite) e poi sci nautico, immersioni, pesca d’altura.
Inoltre, condizioni particolari sono previste per l’accesso al Golf Course di Le Touessrok, sulla vicina Isola dei Cervi (Ile aux Cerfs), con navetta gratuita e da novembre anche il green gratuito.

Fino a ottobre l’Hotel Long Beach offre un prezzo di lancio di circa 196 euro per la doppia con  mezza pensione per due.

La XVI edizione dei Giochi del Pacifico avrà luogo in Nuova Caledonia

Inserito il

Dal 27 agosto al 10 settembre la Nuova Caledonia ospiterà i XIV Giochi del Pacifico, che saranno inaugurati dal Presidente della Repubblica.
Il programma di base prevede 12 discipline obbligatorie, ma quest’anno sono state aggiunte altre 15 discipline opzionali: culturismo, squash, tiro, vela, cricket, baseball, forza atletica, pugilato, karate, taekwondo, triathlon, surf, badminton, judo, tiro con l’arco.
Le gare saranno svolte nelle acque di Anse-Vata, a Poindimié, sulla costa Est, e nell’isola di Ouvéa.

Petite Camargue, una meta insolita

Inserito il

La Petite Camargue è una destinazione insolita, racchiusa in una ventina di chilometri nel sud della Francia, nella fascia costiera sotto Montpellier, regione di Linguadoca-Rossiglione. È una terra di contrasti, tra natura e storia, vita di provincia e architettura moderna, hotel di charme e turismo fluviale o in bicicletta lungo i canali. Insomma una Camargue diversa, incontaminata e genuina, anche se sempre caratterizzata dalla selvaggia bellezza del parco regionale naturale e dalla grande tradizione dell’allevamento dei tori.
Al tipico paesaggio di stagni dove vivono gli aironi e i fenicotteri rosa, la medievale Aigues-Mortes aggiunge le sue possenti mura del XIII secolo, torri e cappelle, vicoli e canali, tori e cavalli, e le saline (è il più importante centro di produzione di sale marino in Francia).
Tra gli eventi, da segnalare il festival di danza contemporanea Les nuits de sel, dal 10 al 12 luglio, nella parte sud delle mura.
Destinazione balneare e sede di attività nautiche La Grande Motte, la cui architettura è stata progettata da Jean Balladur ispirandosi alle piramidi messicane di Teotihuacan (è Patrimonio del XX secolo).
Può vantare 14 spiagge private che vivono di sera tra locali e feste, e poi un centro di talassoterapia, un campo da golf a 36 buche, e un ricco calendario di concerti estivi di musica pop.
Bandiera Blu da diversi anni, e secondo porto francese di pesca del Mediterraneo, Le Grau du Roi-Port Camargue offre 35 mila posti letto ed è animata tutto l’anno, tra canale (grau significa “apertura dello stagno verso il mare”), marina con 5 mila posti barca e 18 km di spiagge larghe e lunghe, con sabbia dorata e dune, anche per naturisti. Molte le attività sportive praticabili, tra kitesurf e vela, passeggiate a cavallo, casinò, feste dei butteri e camarguaise (corsa con i tori incruenta, diversamente dalla corrida).
Il 18 e 19 giugno c’è la festa di Saint Pierre, manifestazione dedicata al mare e ai pescatori, con musica e fuochi d’artificio. Dal 12 al 18 settembre appuntamento con la spettacolare Abrivado des Plages, corsa libera di tori e cavalli sulla spiaggia e nelle strade, che è stata immortalata nell’opera postuma di Ernest Hemingway, Il giardino dell’Eden. In questa occasione l’Hotel Bellevue et d’Angleterre, dove soggiornò lo scrittore, propone pacchetti weekend a partire da 241 euro per persona.

Polinesia in festa per l’Heiva Nui

Inserito il

L’estate è davvero unica in Polinesia con eventi di grande respiro e una natura mozzafiato, tradizioni e sport polinesiani, spiagge vulcaniche e siti archeologici. Da non perdere, l’Heiva Nui, la grande festa che anima Tahiti e le sue isole da fine giugno a fine luglio.
Ogni anno, Tahiti celebra infatti l’Heiva Nui (Heiva in Tahitiano vuol dire festa e Nui vuol dire grande): ballerini, cantanti, atleti e artigiani provenienti dai cinque arcipelaghi della Polinesia Francese si radunano sull’isola per essere parte dell’emozionante rassegna in onore della cultura polinesiana. Per un intero mese, Tahiti diventa teatro di manifestazioni sportive, fra cui Heiva va’a i Tahiti, le classiche gare di va’a (la tradizionale piroga polinesiana) e l’Heiva Tu’aro ma’ohi, caratteristiche competizioni Maohi come l’arrampicata sulle palme da cocco, il sollevamento di pietre o le corse dei portatori di frutta. Parallelamente, le scuole di canto e danza polinesiana, la tradizionale Ori Tahiti, si esibiscono durante le giornate che preparano al momento clou della grande festa: la serata delle premiazioni, che quest’anno cade il 22 luglio, durante la quale si decretano i vincitori.
Agli spettacoli dell’Heiva possono essere alternate alle tante attività ed escursioni che offre Tahiti. Il modo migliore per scoprire il cuore verde dell’isola, ad esempio, è fare trekking alla scoperta della valle di Papenoo, ricca di siti archeologici e spettacolari cascate. La scalata del monte Aorai (2.066 m) è molto piacevole e si può fare anche senza una guida. Per i fanatici del fitness, va tenuto presente però che ci sono diversi percorsi professionali di hiking e mountain climbing che durano anche diversi giorni. Gli amanti del mare, invece, possono scoprire la costa a ridosso della baia di Punaauia noleggiando un catamarano o, se neofiti, prendere delle lezioni di vela. I più intrepidi possono cimentarsi con le lezioni di canoa tradizionale polinesiana o di surf, mentre chi vuole godersi una vacanza all’insegna del relax può semplicemente assistere alle gare di surf che si tengono a Tehaupoo, sulla costa ovest di Tahiti, che ogni anno ospita i trial e le gare del Billabong Tahiti Pro.