Feed RSS

Archivi tag: Svezia

In Svezia tra mercatini e luci natalizie

In Svezia, durante il periodo di Natale, Göteborg, si illumina tra istallazioni di design contemporaneo e tradizione grazie al Viale della Luce.
Dal 18 novembre nel centro della città si terranno i mercatini di Liseberg e dal 9 dicembre si accenderanno tutte le altre istallazioni luminose che esalteranno i palazzi storici. Tutti i negozi e le boutique lungo il Viale della Luce saranno addobbati secondo lo stile natalizio svedese e saranno aperti sette giorni su sette. Per il 13 dicembre, in ricorrenza della festività di Santa Lucia sono previste sfilate a casa, negli uffici e nelle chiese.

Le 7 Meraviglie per il viaggio ideale

Vedere le 7 Meraviglie del mondo, è questo il principale desiderio dei turisti europei secondo un’indagine internazionale, che ha sondato oltre 10mila viaggiatori di 9 diversi Paesi d’Europa (Italia, Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Germania, Spagna, Svezia, Danimarca e Novergia).
Per il 41% degli intervistati, infatti, il principale desiderio di viaggio è poter vedere le 7 famose Meraviglie. Nella graduatoria dei desideri segue, con il 40%, il voler partecipare a un safari, con il 37 un soggiorno in hotel extra lusso e con il 27% poter nuotare con i delfini. In particolare, per il 58% degli italiani, il desiderio principale di viaggio è proprio quello dedicato alla visita delle Meraviglie del mondo.

LE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO ANTICO:

  • i Giardini pensili di Babilonia in cui si racconta che la regina Semiramide raccogliesse rose fresche in ogni stagione
  • il Colosso di Rodi, un’enorme statua bronzea situata nell’omonima isola
  • il Mausoleo di Alicarnasso, una monumentale tomba in cui riposa il satrapo Mausolo (attuale Bodrum, in Turchia)
  • il Tempio di Artemide ad Efeso nell’antica Lidia odierna Turchia
  • il Faro di Alessandria d’Egitto che una volta rischiarava la via ai mercanti che si approssimavano al porto
  • la statua di Zeus ad Olimpia, grandiosa testimonianza di arte religiosa, opera dello scultore greco Fidia
  • la Piramide di Cheope a Giza, la più antica fra le sette meraviglie e l’unica che sopravvive ancora oggi, immensa dimora di riposo eterno del faraone, glorificazione delle sue imprese in vita.

LE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO MODERNO:

  • la Grande Muraglia Cinese in Cina
  • il Sito archeologico di Petra in Giordania
  • il Cristo Redentore a Rio de Janeiro in Brasile
  • la Città Perduta di Machu Picchu a Cusco in Perù
  • il Complesso di Chichén Itzá nello Yucatan, Messico
  • il Colosseo a Roma
  • il Taj Mahal ad Agra in India

Il matrimonio di Monaco: Alberto e Charlene

Inserito il

Ultimi preparativi per il principesco matrimonio tra Alberto di Monaco e la sua Cherlene Wittstock. Il Principato di Monaco si appresta a vivere il tanto atteso sì in una cerimonia che durerà due giorni e che si potrà vedere anche in diretta video su oggi a partire dalle 17.45 e domani a partire dalle 14.45.

IL PROGRAMMA
Oggi, venerdì 1 luglio alle ore 17.00 Matrimonio civile nella bellissima Sala del Trono del Palais Princier.
Una cerimonia intima che però tutti i monegaschi potranno seguire sui maxischermi montati a Place du Palais. Una volta marito e moglie, Alberto e Charlene si affacceranno al balcone del Palais per il saluto (e il bacio) di rito.
Per la serata previsto un altro concerto, questa volta con il cantante francese Jean Micheal Jarre.
Domani, sabato 2 luglio la funzione religiosa. Il matrimonio, il cui inizio è fissato alle ore 17.00, si terrà nella Corte d’Onore del Palais Princier. Per l’occasione le porte del Palais saranno spalancate per accogliere fino a 3.500 persone; per chi non troverà posto all’interno, spazio ancora una volta ai maxischermi esterni.
Dopo la cerimonia religiosa la coppia reale lascerà il Palais per dirigersi verso la chiesa di Sainte-Devote dove la Principessa Charlene deporrà il bouquet.
In serata cena ufficiale e quindi ballo presso la Salle Garnier de l’Opéra. In conclusione fuochi d’artificio.

IL MENU’, LO SPRITZ E LA TORTA DEL MATRIMONIO
Creata dal grande chef Alain Ducasse evocherà la protea, il fiore tipico della terra natale di Charlene ed è simbolo nazionale del Sudafrica. Come già anticipato, per i decori della tavola saranno privilegiate invece le verdure della tenuta di Alberto, così come il latte utilizzato per i dolci.
Nel menù protagonista sarà il pesce, proveniente dal Mediterraneo: vi saranno anche i gamberoni della vicina città ligure di Sanremo, considerati fra i migliori al mondo. Saranno quattro in tutto le portate servite a tavola, tutte realizzate dai cuochi del Louis XV e ispirate all’utilizzo di prodotti naturali ed equosolidali a cui il principato ha prestato sempre grande attenzione. E per l’occasione è stato creato anche lo “spritz Charlene” con aggiunta di un liquore di marasche.
I gadget con lo stemma della casa reale, dalle tazze ai vassoi, dai bicchieri ai portaceneri, sono nei negozi da inizio maggio, ma si tratta di oggetti di gran classe e non proprio per tutte le tasche.

LA LISYA DEGLI INVITATI
La lista degli invitati al matrimonio di Alberto II di Monaco e di Charlene Wittstock, riflette sia il posto dei Grimaldi fra le famiglie reali del Vecchio continente e sia la passione degli sposi per lo sport, la moda o l’ambiente. Ufficialmente, sono stati invitati tutti i capi di Stato dei Paesi nei quali sua Altezza Serenissima il principe Alberto II si è recato in visita ufficiale da quando nel 2005 è salito al trono, oltre a tutti i capi di Stato dei Paesi legati alla sua famiglia (Stati Uniti, Irlanda e Sudafrica).
Concretamente, se nella lista de capi di Stato presenti figura la presidente della Repubblica d’Irlanda, Mary McAleese, Barack Obama, invece, sarà assente, così come il presidente sudafricano Jacob Zuma, atteso a Malabo per il summit dell’Unione africana. In Europa, hanno annunciato la loro presenza il presidente francese, Nicolas Sarkozy, il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, oltre al presidente della Repubblica federale di Germania, Christian Wulff. Anche il presidente libanese, Michel Suleiman, sarà alle nozze insieme al suo omologo estone. Quanto alle teste coronate, sono attesi i sovrani di Belgio e di Svezia, i principi ereditari di Danimarca, Olanda e Spagna, ma anche il conte e la contessa di Wessex, che rappresenteranno l’Inghilterra, la famiglia Savoia al gran completo oltre all’emiro del Qatar.
Nel mondo degli affari spicca la presenza di Bernard Arnault, proprietario del gruppo del lusso Lvmh.
Tra gli sportivi: il presidente del Comitato olimpico internazionale (Cio), di cui Alberto II è membro, Jacques Rogge, e il presidente della Federazione internazionale dell’automobile (Fia) Jean Todt, sono stati invitati. Infine, Karl Lagerfeld, lo stilista di punta di Chanel, assisterà al matrimonio, accanto alla ex top model britannica Naomi Campbell, e alla creatrice di moda Ines de la Fressange.

Germania, al via la sesta edizione dei Mondiali di calcio femminile 2011

Inserito il

La Germania ospiterà la sesta edizione ufficiale dei Campionati mondiali di calcio femminile FIFA 2011, l’evento si terrà  dal 26 giugno al 17 luglio 2011 e vedrà confrontarsi 16 nazionali in concorso per il titolo mondiale.

Le ragazze tedesche inaugureranno la competizione il 26 giugno all’Olympiastadion di Berlino scendendo in campo contro il Canada. La Germania è stata abbastanza fortunata nei sorteggi e le calciatrici guidate da Silvia Neid, dopo il Canada, incontreranno la Nigeria e la Francia. Gli incontri preliminari sono stati sino ad oggi molto positivi: il 15 settembre 2010 un’amichevole svoltasi a Dresda con le canadesi ha visto la vittoria delle tedesche per 5:0.
La nazionale nigeriana, campione africana e alla 27° posizione nella classifica mondiale, affronterà le tedesche il 30 giugno a Francoforte, dopo che l’amichevole del 25 novembre scorso a Leverkusen si è conclusa con una schiacciante sconfitta 0:8 (0:5) a favore delle padrone di casa. Il 5 luglio si svolgerà, invece, Germania-Francia, l’ultima partita del girone. Le francesi sono a tutt’oggi al 4° posto nella graduatoria mondiale, dopo Germania,  Svezia e Norvegia. Nel 2007 la squadra non ha passato le qualificazioni per i mondiali ma da allora è stata una continua rimonta. Nel 2009 agli Europei furono battute ai quarti di finali dalle finlandesi e per i Mondiali di quest’anno in Germania si sono qualificate egregiamente.
Una curiosità: la neve che questo inverno ha ricoperto abbondantemente il Nordeuropa, creando non pochi disagi, ha reso relativamente complicato anche lo svolgimento della cerimonia per i sorteggi dei mondiali di calcio femminili svoltasi a Francoforte sul Meno il 29 novembre scorso. L’ex portiere della nazionale, Oliver Kahn, che doveva essere presente all’evento assieme alla top-model Adriana Karembeu, a causa della neve non è potuto partire dall’aeroporto di Monaco. Stesso destino per Franz Beckenbauer che doveva arrivare da Salisburgo ed anche per il presidente della Fifa, Joseph Blatter, che per altri motivi è stato impossibilitato a prendere parte all’appuntamento. La cerimonia ha comunque suscitato grande interesse ed è stata registrata dai media di circa 200 Paesi. Sinora stanno andando bene anche le vendite dei biglietti e circa 350.000 ingressi, la metà di quelli totali, sono stati già acquistati.
Putroppo l’Italia non sarà rappresentata ai Mondiali perché esclusa dalle qualificazioni. L’unica italiana in Germania sarà l’ex giocatrice Carolina Morace nella veste di trainer della nazionale femminile canadese.

L’Ente del Turismo della Germania he realizzato un opuscolo che illustra l’importanza del calcio femminile in Germania e offre informazioni e curiosità sulle città che ospiteranno il campionato: Berlino, Augusta, Bochum, Dresda, Leverkusen, Mönchen-Gladbach, Sinsheim, Wolfsburg e Francoforte, il cui stadio farà da cornice alla finalissima del 17 luglio. I tifosi potranno assistere a un torneo emozionante e di alto livello, visitare interessanti città e partecipare a una grande festa come fu in occasione dei Mondiali del 2006!

Questi i gruppi che parteciperanno ai Mondiali di calcio femminile 2011:
Gruppo A: Germania, Canada, Nigeria, Francia
Gruppo B: Giappone, Nuova Zelanda, Messico, Inghilterra
Gruppo C: USA, Corea del Nord, Colombia, Svezia
Gruppo D: Brasile, Australia, Norvegia, Guinea equatoriale

Vulcano in Islanda: prime ripercussioni sullo spazio aereo

Inserito il

L’Islanda torna a far parlare di sé per le ceneri vulcaniche. A distanza di un anno dalle eruzioni dell’Eyjafjallajokull, ora è la volta del Grimsvötn, dal cui cratere è fuoriuscita una nube di circa 20 km di altezza: per questo l’ente islandese per l’aviazione ha imposto il divieto di volo in un’area di 220 chilometri. Una nota della Farnesina sul sito viaggiaresicuri.it comunica che “in ragione delle attività eruttive del vulcano Grimsvoton, si consiglia, prima di ogni spostamento, di consultare il sito http://en.island.is/travel_and_transport/volcanic-eruption-in-iceland e di tenersi informati, attraverso i media, sulla situazione meteorologica e stradale”.
Prosegue, quindi, l’attività eruttiva e fa sentire le prime ripercussioni sul traffico aereo.
Spinta dai venti, la nube vulcanica proveniente dall’Islanda ha raggiunto i cieli della Norvegia, senza tuttavia avere grosse ripercussioni sul traffico aereo. Le previsioni indicano che arriverà sulla Scandinavia meridionale, Danimarca e la Germania settentrionale questa sera, ma non dovrebbe provocare la chiusura dello spazio aereo. Situazione abbastanza normale anche in Svezia, eccetto che per qualche possibile cancellazione dei voli provenienti dalla Scozia e Irlanda del Nord, dove 252 sono stati annullati a causa del passaggio della nube. Durante la giornata la diffusione delle ceneri si è concentrata sulle aree della Norvegia meridionale e sul Sud della Svezia. Le autorità di Copenaghen hanno chiuso lo spazio aereo nordoccidentale danese (dove non ci sono aeroporti) a un’altezza inferiore ai 6 mila metri. Secondo le ultime analisi, il percorso dovrebbe portare la nuvola di cenere a concentrarsi sopra la Finlandia mercoledì mattina.
Per la giornata odierna sono stati cancellati esclusivamente i voli tra Londra e la Scozia. La decisione è stata presa da British Airways e Klm, che ha annullato i collegamenti verso la Gran Bretagna dall’Olanda. Si segnalano, possibili cancellazioni dei voli in arrivo e in partenza dagli aeroporti di Glasgow, Edimburgo, Prestwick, Newcastle, Carlisle, Durham e Cumbernauld. L’Enac, attraverso una nota, informa che sta seguendo “costantemente l’evolversi della posizione della nube di ceneri vulcaniche che si è formata a seguito dell’attività del vulcano, tenendosi in stretto contatto con le altre istituzioni preposte”. Se l’eruzione del vulcano proseguirà con la stessa intensità, la nuvola potrebbe raggiungere giovedì la zona ovest dello spazio aereo francese e il nord della Spagna. Intanto, secondo quanto riferiscono fonti di Bruxelles, la Commissione europea ha già avviato contatti con i ministri dei Trasporti per pianificare una stategia comune.

Re e regine del mondo invitati alle nozze

Inserito il

Sono non più di una sessantina i rappresentanti delle famiglie reali del pianeta invitati al matrimonio del Principe William di Inghilterra con Kate Middleton che sarà celebrato il 29 aprile all’Abbazia di Westminster a Londra in quella che si annuncia come la cerimonia del secolo.
Dalla Spagna è stata confermata la partecipazione della Regina Sofia e del Principe ereditario Felipe, con la consorte, la Principessa Letitia. Sarà invece assente Re Juan Carlos. Sulle presenze delle altre teste coronate non vi sono al momento conferme ufficiali. Ma sicuramente avranno ricevuto l’invito Re Alberto II del Belgio con la regina Paola, dall’Olanda, la Regina Beatrice, e l’erede al trono Guglielmo – il principe consorte Claus è morto nel 2002 – con la moglie, l’argentina Maxima. Al matrimonio dell’anno non mancheranno i reali delle monarchie scandinave: Re Carlo XVI Gustavo e la regina Silvia di Svezia, la Principessa Vittoria, l’erede al trono, con il marito Daniel Westling; dalla Norvegia, re Harald V con la regina Sonia, il principe ereditario Haakon e la consorte Mette-Marit; la Regina Margherita II di Danimarca e il Principe consorte Enrico, insieme all’erede al trono, Frederik, con la moglie Mary. Fra le volte gotiche della storica abbazia, si annuncia anche la presenza dei Granduchi Enrico e Maria Teresa del Lussemburgo e dei Principi del Lietchtenstein Hans Adam II e Maria Aglae.
Ma gli occhi di tutti saranno infine puntati sul Principe Alberto II di Monaco e la fidanzata, la sudafricana Charlene Wittstock: la coppia convolerà a nozze il prossimo luglio.
E gli inviti sono partiti anche per le famiglie regnanti dei Paesi arabi e asiatici: Re Abdullah II di Giordania con la regina Rania, il Principe ereditario di Abu Dhabi, il Sultano dell’Oman, Qabus bin Said, il Re del Bahrein, Hamad bin Isa Al Khalifa, il Sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, e il Re dell’Arabia Saudita, Abdhallah, sono stati tutti convocati a Londra per il 29 aprile. Spostandosi in Asia, al “Big Day” di William e Kate sono stati pregati il Re del Tonga, George Tupou V, il Re della Malaysia, Mizan Zainal Abidin, e l’Imperatore Akihito del Giappone. Quest’ultimo ha dovuto declinare l’augusto invito, a seguito del devastante sisma-tsunami che ha investito il Giappone lo scorso 11 marzo.
Oltre agli invitati di sangue blu al matrimonio dell’anno ci sono anche diverse star, David e Victoria Beckham, solo per citarne un paio, Mr Bean (al secolo Rowan Atkinson) e Elthon John.
Quello che continua ad appassionare i fan del principe e della futura principessa, è però sapere se la coppia d’oro del panorama musicale, Beyonce e Jay Z, parteciperanno al ricevimento che seguirà le nozze il prossimo 29 aprile. Ai due possibili invitati, i loro nomi non compaiono sulla lista ufficiale, sarebbe anche richiesto di esibirsi in una delle canzoni preferite del principe e della futura sposa, “Crazy in Love”, brano che ha lanciato la carriera solista di Beyonce nel 2003, dopo aver lasciato il gruppo Destiny’s Child. Una fonte vicina alla famiglia reale ha rivelato al Daily Star, che sia “William che Kate, sono grandi fan e vogliono rendere il loro grande giorno ancora più speciale con l’esibizione di una pop star”. Nessun commento ufficiale, né da Buckingham Palace, né dai portavoce delle star, anche se la partecipazione al matrimonio sembra probabile, visto che Beyonce e Jay Z sono già in Europa. Al momento, Beyonce e il marito si trovano in Europa per promuovere l’ultimo l’ultima canzone della cantante, “Girls (Who Run the World)”, che anticipa il nuovo album che uscirà a giugno 2011.