Feed RSS

Archivi tag: tartarughe

Australia: vacanze kids-friendly nel Northern Territory

Inserito il

Il Northern Territory è il parco a tema più vasto di tutta l’Australia, dalle regioni tropicali costiere del Top End fino agli antichi deserti del Red Centre, con tutto un mondo da scoprire nel mezzo.
I luoghi naturali e storici da scoprire e le esperienze da provare sono innumerevoli, ma soprattutto costruite su misura anche per il pubblico dei più piccini. Nell’Outback, per esempio, i bambini possono scoprire la natura selvaggia e gli animali che la abitano, visitando l’Alice Springs Desert Park, approfittando delle lezioni tenute da insegnanti che insegneranno ai più piccoli come si è formato il deserto, quali specie animali lo abitano, come sopravvivere nel deserto e molto altro.
La zona del West MacDonnell Ranges è, invece, ideale per un campeggio a contatto con la natura incontaminata della regione. Qui, si potrà ammirare la bellezza mozzafiato del Kings Canyon e pernottare presso la Kings Creek Station, 2.000 mq di puro outback australiano, dove le famiglie amanti dell’avventura potranno montare la propria tenda e approfittare dei tour a dorso di cammello o ancora di un volo in elicottero sul canyon.
Un viaggio nel Northern Territory, non può prescindere, infine, da una visita di Darwin, inserita tra le top 10 città da vedere nel 2012, secondo Lonely Planet. Tra le esperienze kids-friendly offerte, si ricorda il Crocosaurus Cove, dove i bambini potranno ammirare coccodrilli enormi, rettili e altri animali e anche prendere in braccio un piccolo di coccodrillo. Inoltre, nei pressi di Darwin si trova il Territory Wildlife Park, che offre l’opportunità di osservare da vicino le mante giganti, i coccodrilli, le tartarughe e di vivere un’interessante passeggiata nella foresta pluviale. Un’altra affascinante avventura, che regala emozioni soprattutto per i più piccini, sono le crociere Jumping Crocodile, che partono da Darwin alla volta del fiume Adelaide. Durante la crociera, si potranno ammirare coccodrilli enormi che si avvicina alla barca per ricevere il cibo.

Annunci

Seychelles, un arcipelago d’incanto

Inserito il

I gossip mormorano che William e Kate siano finalmente partiti per la loro luna di miele. Destinazione top secret? Forse un’isola privata delle Seychelles? Si sa solo che i novelli sposi britannici alloggeranno in un resort da 4500 euro a notte.
Nel caso vi fosse venita voglia di seguirli, ecco dove andare.

Le Seychelles sono conosciute come le isole più belle e incontaminate di tutti gli oceani, il più bell’arcipelago dell’Oceano Indiano. Si contano ben 115 isole: isole granitiche e atolli corallini formano un angolo di paradiso in Terra…
Le isole granitiche o ‘isole vicine’ (Inner Islands) sono montagnose e posizionate su una piattaforma oceanica, relativamente poco profonda, a 1800 km dalle coste est dell’Africa. Le isole coralline o ‘isole lontane’ (Outer Islands) sono, invece, piatte e basse e si trovano a sud dell’equatore.

Il gruppo di ‘isole vicine’ è formato da 43 isole (41 granitiche e due coralline). E’ qui che risiede la maggior parte della popolazione che si concentra nelle famose isole di Mahé, Praslin e La Digue.
Sulla lussureggiante Mahé si trova la baia di Anse Louis, una spiaggia intatta e solitaria con acque turchesi e sabbia immacolata.
A Praslin si trova una delle più belle baie del mondo e le spiagge di Cote d’Or e Anse Lazio oltre alla Vallée de Mai, sito patrimonio dell’Unesco dove sono conservati oltre 4.000 esemplari di coco de mer, il frutto simbolo dell’arcipelago.
Sull’isola di La Digue la spiaggia Anse Source d’Argent offre scenari da cartolina e romantici scorci su spiagge di acque turchesi circondate dalla tipiche rocce granitiche.

Le ‘isole lontane’ contano 72 isole coralline formate da cinque gruppi: Amirantes, Alphonse (le uniche due turistiche), Corallino del sud, Farquhar e Aldabra.
Poco conosciute rispetto a Mahé, Praslin e La Digue, sono praticamente prive di strutture turistiche e quindi molto meno visitate rispetto alle isole granitiche, anche per via della loro distanza. Ecco perché possiamo considerarle un vero e proprio paradiso incontaminato: si tratta di banchi di corallo, atolli e banchi di sabbia o solitari affioramenti rocciosi, che offrono habitat inesplorati e sono il regno di numerose specie vegetali e animali.
Il gruppo delle Amirantes è formato da cinque isole principali: Desroches, African Banks, D’Arros (con l’Atollo di St. Joseph), l’Atollo di Poivre e Remire. Per riuscire a vedere tutte le isole, l’ideale è organizzare una crociera in barca a vela.
Di tutte le isole del gruppo, Desroches è l’isola più vicina a Mahé (230 km) ed è l’unica ad avere una struttura alberghiera. E’ raggiungibile con un volo di circa 50 minuti. Vanta 14 km di spiagge immacolate tutt’attorno a una piantagione di cocco. La più bella spiaggia dell’isola è Bombe Bay Beach.
L’African Banks è l’approdo più a nord del gruppo delle Amirantes ed è composto da due isolette disabitate, Nord e Sud. Le loro acque abbondano di maccarelli, tonni e squali!
D’Arros, insieme all’adiacente Atollo di St Joseph, forma parte di una proprietà privata con una laguna di una bellezza eccezionale. L’isola ospita numerose colonie di uccelli marini, una piccola popolazione di tartarughe giganti ed è frequentemente visitata da tartarughe marine che vengono a deporre le uova.
St Joseph comprende molte isole, come Fouquet, Ressource, Ile Varres, Petit Carcassaye, Grand Carcassaye, Banc de Sable, Banc Cocos, Ile Paul e Pelican. Con l’alta marea, granchi giganti blu migrano dalle profondità della laguna alle secche circostanti. L’Atollo di Poivre è famoso per la bella laguna e le acque pescose. Le due isole che compongono questo atollo, Poivre e l’Isola del Sud, sono molto diverse fra loro e sono separate da una semi-laguna. Sulle isole vivono aironi blu, aironi cinesi, fregate, cardinali. L’isola di Remire, conosciuta anche come “l‘Aquila”, è la più a nord del gruppo ed è anche la più incantevole.

E voi che honeymoon sognate?