Feed RSS

Archivi tag: tecnologia & innovazione

Aeroporti, entro il 2015 self-service per imbarchi e bagagli

Inserito il

Detto, predetto e  fatto: pochi anni fa gli analisti di Sita, la Société Internationale de  Télécommunications Aéronautiques, avevano pronosticato l’irruzione del mobile nel trasporto aereo e oggi alcune società, tra cui l’taliana Custom Engineering SpA, hanno presentato a Nizza, all’Europe Aviation ICT Forum, promosso sempre da Sita, le ultime proposte  supertecnologiche per abbreviare i tempi di attesa e di transito negli  aeroporti, passando da una media di 40 minuti al timing ottimale di 15  minuti dall’arrivo allo scalo al momento in cui ci si accomoda sulla  poltrona dell’aeromobile.
Le principali innovazioni, naturalmente,  viaggiano attraverso le funzionalità del mobile: un sms, una E-mail e  il gioco è fatto. Il passeggero non deve far altro che posizionare il  suo cellulare davanti al lettore che in una frazione di secondo leggerà i  dati del documento di viaggio, riconoscerà il passeggero e lo agevolerà  nell’imbarco.
La prima “macchina delle meraviglie” è la self  bagdrop, ovvero la consegna ed etichettatura del bagaglio in un  meccanismo “fai da te” che evita lunghe code ai banchi: realizzata dalla  BCS, questa pedana con visore permette al passeggero di procedere in  meno di due minuti alla consegna del bagaglio. C’è poi il gate  automatizzato della società Kaba, già in uso in diversi aeroporti tra  cui quello di Francoforte, che consente al passeggero di accedere al  gate ponendo su un visore elettronico il codice che appare sullo schermo  del proprio cellulare. La macchina emette un piccolo tagliando con  numero del volo, nome del passeggero e numero del posto a bordo.
A Tolosa il futuro è già iniziato. Ma il futuro dell’aeroporto “intelligente” è già realtà allo scalo di  Tolosa, dove è attiva la sperimentazione di Near Field Communication  basato su sim, che permette al passeggero in transito di attraversare  tutti i varchi di controllo, check-in, gate di imbarco, in modo davvero  veloce, nel rispetto delle norme di sicurezza. Per questa  sperimentazione sono stati utilizzati gli ultimi BlackBerry con tecnologia NFC che consente la comunicazione con altri dispositivi attraverso frequenze radio, semplicemente appoggiando lo smartphone ai  sensori.
Per Renaud Irminger, direttore di Sita Lab, la NFC  migliorerà sensibilmente l’esperienza del viaggio perché abbatte i tempi  morti e quelli di estenuanti attese o code negli aeroporti. Di fatto  con NFC il telefonino fungerà da carta d’imbarco con accesso automatico  ai cancelli di sicurezza, alle lounge delle compagnie aeree e ai  cancelli di imbarco.
Sempre a Nizza è stato anche prefigurato uno  scenario futuro a dir poco suggestivo: la sostituzione della sim-card  del cellulare con la sim della propria carta di credito che permetterà  alle persone di utilizzare il proprio cellulare come strumento di  pagamento peer qualsiasi acquisto

Il risveglio di Luxor, parte il progetto ecomuseo

Inserito il

Piramidi - Egitto

Luxor è una macchina del tempo: dentro ai grand hotel la dimensione contemporanea, la rassicurante atmosfera di stampo deluxe; fuori, l’abbraccio misterioso di luoghi immortali, dove la storia scivola ancora inesorabile, tra verità e leggende, per non deludere il visitatore.
Nell’Egitto classico si va per sentirsi eredi di un patrimonio umano e culturale di incommensurabile valore, ma che reclama cure, che chiede di essere alimentato dalle attenzioni e dai ‘like’ dei turisti.
Varcare la soglia del Tempio di Luxor è un’emozione che vale un viaggio. È questo il messaggio che si tramanda di turista in turista. Ma Luxor, ora, vuole stupire con nuovi effetti speciali. Sale sulla macchina del tempo e fa marcia indietro: si ritorna alla Tebe originale dei faraoni, si riapre l’infinity view sul Viale dei Leoni, una chicca archeologica rimasta soffocata sotto il cemento. Parte il progetto Ecomuseo. E parte anche la speranza di riportare la città ai gloriosi tempi, neanche tanto remoti, in cui tutti i siti e gli alberghi dell’Egitto classico erano sempre sold out.
Gli interventi, che richiedono sforzi economici non indifferenti, hanno l’ambizione di riportare alla luce il volto egizio antico autentico della città. Si libera l’area tra i templi di Luxor e Karnak da vecchie case, moschee, chiese, quartieri abusivi, per ripristinare in toto il viale che collegava tra loro le due zone sacre. Riapre la Strada Kebbash… l’emozione è garantita. Le risorse sono limitate e il motore della fabbrica del turismo non va a pieni giri, eppure il governo è convinto di farcela, e il governatore di Luxor, Ezzat Saad, non esita a scendere in campo in prima persona per chiedere agli italiani di tornare a frequentare i viali della storia.

Il wi-fi tra i servizi irrinunciabili in hotel

Inserito il

Secondo l’ultima ricerca effettuata da Hotels.com, i viaggiatori di tutto il mondo, soggiornando in hotel cercano soprattutto il comfort di casa.
In cima alla lista dei servizi irrinunciabili, troviamo wi-fi, snack e bevande gratis, soprattutto caffè. Tutto il resto può essere considerato extra Il 56% dei viaggiatori afferma che il wi-fi gratis è il primo criterio di scelta dell’hotel per chi viaggia per business; il 34% degli intervistati afferma che la possibilità di avere una connessione wi-fi gratis è il primo fattore nella scelta dell’hotel per viaggi di piacere, il 66% desidererebbe che il wi-fi gratis diventasse un servizio standard per tutti gli hotel nel 2013. Nella scelta dell’hotel, sia per viaggi di lavoro sia per piacere, la disponibilità di wi-fi gratis ha la priorità persino rispetto al parcheggio e alla colazione inclusa, dimostrando che l’accesso al mondo online è indispensabile per i viaggiatori di oggi, con oltre un terzo degli intervistati che non può fare a meno di “rimanere connesso” anche in vacanza. Solo l’11% dei viaggiatori a livello globale sarebbe disponibile a pagare per il wi-fi in hotel.
Mentre gli italiani, ad esempio, pagherebbero volentieri un sovrapprezzo per una camera con vista o per l’utilizzo della piscina.

WiFi in aereo, al via il test Air France-Klm sui voli per New York

Inserito il

Il wi-fi sale a bordo dei voli Air France-Klm. Prende il via la sperimentazione sul nuovo servizio di connettività, lanciato dalla compagnia franco-olandese sui collegamenti intercontinentali. Il primo test è già stato effettuato su due Boeing 777-300 decollati per New York, con i colori Af, e per Panama, con la livrea Klm.
I passeggeri possono accedere alla rete wi-fi, in tutte le classi di bordo, dai propri telefoni cellulari, laptop o tablet, acquistando un pacchetto; possono, inoltre, scambiare sms con altri passeggeri a bordo delle stesso volo messaggi di testo e furti di dati, come se fossero all’estero. I prezzi sono di 10,95 euro l’ora e di 19,95 per l’intero volo, e i pagamenti possono essere effettuati con carta di credito.
La rete wi-fi Air France-Klm, attiva alla quota di 20mila piedi, consente anche di accedere a servizi gratuiti, inclusi gli intrattenimenti a bordo, o informazioni sulle destinazioni servite dalle compagnie del Gruppo. Per celebrare l’evento, Air France ha riservato alcune sorprese ai passeggeri in partenza per New York: omaggi e un concorso a premi a bordo.

Alitalia inaugura a Fiumicino la nuova lounge Dolce Vita

Inserito il

Alitalia

Alitalia inaugura al Terminal 1 di Roma Fiumicino la nuova lounge “Dolce Vita” per i passeggeri delle classi Magnifica, Ottima, Business, Comfort e per i membri dei club Alitalia Freccia Alata Plus, Freccia Alata e SkyTeam Elite Plus.
La lounge, di circa 700 metri quadri, nasce dal rinnovamento della lounge Bramante, la più frequentata dalla sua clientela. Nell’area refreshment e relax domina il Pilot Bar, mentre nell’area servicing sono presenti cinque postazioni dedicate al check-in e quattro al ticketing. Quest’area vede la presenza di tablet ubicati in una zona office in cui è a disposizione dei clienti anche una stampante wireless. Un multitouch-screen utilizzabile in contemporanea da più utenti farà scoprire alla clientela il mondo Alitalia navigando per le sue destinazioni attraverso appositi tools. Nella lounge è offerto ai clienti il servizio wi-fi gratuito.

Fiumicino: primo apparecchio al mondo in un aeroporto per i cardiopatici

L’aeroporto di Roma Fiumicino si aggiudica un primato a livello internazionale nel segno della tecnologia e dell’attenzione alla salute dei passeggeri.
Proprio al Leonardo da Vinci è stato installato il primo apparecchio dedicato ai viaggiatori portatori di pacemaker. Secondo quanto riporta repubblica.it, lo strumento consente a chi parte, magari per un viaggio di lunga durata, di eseguire un controllo sul corretto funzionamento del pacemaker.  Il Medtronic CareLink Express, grazie alla sua tecnologia, interroga a distanza i dati dei pazienti cardiopatici, inviando poi i risultati in tempo reale a un ospedale della zona, che fornirà poi un consulto medico al pronto soccorso dell’aeroporto e consentirà ai pazienti di viaggiare con maggiore tranquillità.

Pisa: un codice QR contro le guide turistiche abusive

Inserito il

Guide turistiche abilitate con il QRcode. Succede a Pisa, dove l’assessorato al Turismo e la Confguide di Confcommercio hanno promosso il progetto eBadge, che prevede la fornitura alle guide turistiche abilitate di un tesserino magnetico con codice QR.
La Polizia municipale, leggendo il codice con un semplice smartphone, potrà facilmente verificare se si tratta di un professionista in regola oppure no e in questo caso far scattare le sanzioni previste dalla legge. L’eBadge non contiene direttamente i dati, ma il codice QR rimanda ad una banca dati remota, gestita dagli uffici della Provincia di Pisa. L’obiettivo è quello di smascherare chi esercita impropriamente la professione, compromettendo la possibilità di lavoro delle guide abilitate e mettendo a rischio la sopravvivenza di molti professionisti.